Msc Crociere: +15% redditività 2014, varo Armonia il 18 novembre


Leonardo Massa, country manager mercato Italia di Msc Crociere, a TTG Incontri a Rimini, fa il punto sui piani di sviluppo della compagnia : “abbiamo registrato una crescita del 15% per quanto riguarda la redditività nonostante il ritorno al prezzo reale del prodotto crociera rispetto l’abbassamento dei prezzi degli anni precedenti.

Non esistono altri settori merceologici che hanno ottenuto un risultato del genere“.

Leonardo-Massa-2014-MSC-Crociere_4

Per quanto riguarda il mercato italiano – spiega ancora Massa – in termini di volumi siamo in linea con i risultati del 2013, un obiettivo raggiunto nelle nostre strategie, non essendoci stati nuovi vari.

E l’impegno verso lo sviluppo viene confermato anche dal nuovo vigore dato al Fly and Cruise: il forte investimento sul pacchetto volo più crociera dove abbiamo raddoppiato il numero di post aerei settimanali su voli charter e di linea, 2.000 in totale per gli itinerari invernali Emirati, Antille, Caraibi e Canarie“.

MSC Armonia

MSC Armonia

Durante l’inverno – conclude quindi Leonardo Massa – raccoglieremo infine i primi frutti del programma Rinascimento, il progetto di 200 milioni affidato a Fincantieri che prevede l’allungamento di 4 navi della flotta con l’aggiunta di 200 cabine.

La prima unità sottoposta a restyling, la Msc Armonia, sarà varata il 18 novembre e inizierà subito dopo la sua programmazione nelle Canarie portando rispetto al passato 1.600 clienti in più al mese“.

Crociere e viaggi medici il top del futuro, turismo sempre più digitale


Dalla WTM Vision Conference, un appuntamento della 51esima edizione del TTG Incontri in corso a Rimini, le previsioni* sul mercato turistico dicono che crociere e viaggi medici saranno prodotti ambiti di acquisto nel futuro, con i cinesi che salgono in cima al podio come viaggiatori top.

2891_64504_DSC0053_86_97825_medium

Questo nonostante la crisi mondiale: infatti è prevista una crescita del comparto del 4% annuo per i prossimi 4 anni.

Quello che ormai non stupisce più è il dato che proprio dalla Cina arriverà il maggior incremento di viaggi all’estero, seguita, sebbene a grande distanza, da Russia, Arabia Saudita e Turchia.

Grande rilevanza avranno le ricerche di viaggi effettuate tramite gli smartphone, ormai entrati nell’uso comune anche in questo settore, con l’online travel classico, incrementato da siti internet, app speciali, mobile booking , pagamenti online e anche la creazione di assistenti virtuali che possono aiutare viaggiatori in difficoltà.

9033_21_medium

I DATI DELL’INDUSTRIA DEL TURISMO

Lieve crescita per il settore a livello mondiale, con un dato che si aggira sul 3.3%: cresce l’Asia soprattutto, con la Cina che raggiunge il 7.5% di percentuale.

  • Settore arrivi: traina sempre l’Asia seguita dall’Europa Meridionale a causa della crisi in medio Oriente, soprattutto in Spagna, Grecia e Portogallo, mentre l’Italia registra un 1,5-2%.
  • Partenze: Cina sempre in primo piano con Russia, Turchia e Arabia Saudita a tallonarla.

9-Navi_Costa_Crociere

Le grosse aziende come Google e Facebook si adattano al mercato e seguono le tendenze che dicono che i prodotti turistici saranno sempre più personalizzati: ed ecco spuntare come funghi una serie di servizi legati al turismo, con i viaggiatori sempre più virtuali, che condividono ogni esperienza sul web, una tendenza a cui ci si deve abituare e che soppianterà nel futuro il classico business, con servizi orientati fra privati.

Ecco allora che prodotti come Google Glass e Smartwatch diventeranno prodotti da utilizzare nel business turistico, per mostrare al mondo le meraviglie che si visitano e con funzioni , grazio allo ad esempio, che potrà permettere di aprire le camere o le cabine (un braccialetto elettronico simile è stato appena lanciato da Royal Caribbean e potrà essere utilizzato a bordo di Quantum of the Seas).

Google Glass Prescriptions

 

Il diffondersi delle tecnologie indossabili, per esempio, garantirà in ogni momento informazioni in tempo reale sullo stato dei trasporti oppure sugli itinerari praticabili o sulle difficoltà momentanee generate da imprevisti.

Ci sarà inoltre, dice Euromonitor, un maggiore impiego degli ologrammi attraverso i quali, ad esempio negli aeroporti, sarà possibile creare assistenti virtuali a disposizione dei viaggiatori in difficoltà.

I dati inoltre dicono che il mercato turistico generale ha raggiunto nel 2013 i 2.200 miliardi di dollari con la previsione d’aumento del 4% annuo sopra psecificato, con il dato dell’online che registra un 27% del totale, cioè 600 miliardi di dollari e con una crescita di ben il 10% annuo per raggiungere la cifra di 950 miliardi nel 2018.

google-now-2-1024x682

 

*realizzate in collaborazione con il World Travel Market di Londra e con il contributo dei dati mondiali elaborati da Euromonitor

 

10/10/2014  ore 14.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.