Hollande America Line svela il nome della nuova nave: sarà la ms Koningsdam


Holland America Line ha rivelato il nome della sua nuova nave da crociera di 99.500 tonnellate: sarà chiamata  ms Koningsdam e la sua consegna è prevista a febbraio 2016.

Il nome rende chiaramente omaggio al ricco patrimonio della società che ha radici profonde nei Paesi Bassi, ma nello stesso tempo riflette anche la modernità: un nome audace, una novità nei 141 anni di storia di Holland America Line.

MS-Koningsdam

 

Stein Kruse, chief executive officer del Gruppo in America Holland sostiene che “nella scelta del nome Koningsdam, stiamo onorando il nostro ricco patrimonio olandese pur riflettendo che stiamo entrando in una nuova era come società.

Questa nuova nave Pinnacle Class sarà la nostra più grande, sarà la più contemporanea, e racchiude la modernità delle tecnologie di bordo che cammina di pari passo con la tradizione nel nome“.

Stein Kruse

Stein Kruse

La nave potrà trasportare 2.650 passeggeri e il suo nuovo design riflette le caratteristiche della nuova classe Pinnacle ed è in costruzione nei cantieri di Marghera di Fincantieri.

Dal 1883 tutte le navi passeggeri Holland America hanno nel nome il suffisso “dam”, e anche la ms Koningsdam porta avanti questa tradizione.

Ma qual’è il suo significato? La parola Koning significa “re” in olandese, e il nome rende omaggio a Sua Maestà il Re Willem-Alexander.

Holland America Line è molto orgogliosa delle sue origini e tutte le sue 15 navi battono bandiera olandese, e inoltre la compagnia ha molti dipendenti olandesi, tra cui la maggior parte dei capitani e degli ufficiali della flotta.

Holland-America-logo

Molte delle navi Holland America Line sono state battezzate dai membri della famiglia reale olandese nel corso degli ultimi 75 anni.

Ad esempio la ms Nieuw Amsterdam è stata battezzata da Sua Altezza Reale la Principessa Máxima nel 2010 e nel 2008 la ms Eurodam fu battezzata da Sua Maestà la Regina Beatrice dei Paesi Bassi.

 

15/09/2014  ore 22.30
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Holland America Line: posa della chiglia nuova Pinnacle Class


Il 22 di Agosto, presso gli stabilimenti Fincantieri di Marghera, è stata posata la chiglia della nuova nave di Hollande America Line, classe Pinnacle: la posa ha dato l’inizio ufficiale all’inizio della fase di costruzione, con la sistemazione di un blocco di 680 tonnellate.

All’evento ha partecipato Keith Taylor, vice presidente senior delle operazioni della flotta e Cyril Tatar, vice presidente delle nuove costruzioni e operazioni tecniche.

Immagine

Image Courtesy of Holland America Line

La posa della chiglia della nostra nuova nave di classe Pinnacle, aumenta l’attesa per la consegna, perché molto presto vedremo la nave che comincia a prendere forma” ha detto Stein Kruse, presidente e CEO di HAL “Come la più grande nave mai costruita per HAL, la nave dispone di molte innovazioni e nuove funzionalità, e siamo entusiasti di vedere tutti insieme, il prossimo anno e mezzo, come si trasformerà“.

Pinnacle_Class_Keel_Laying

Image Courtesy of Holland America Line

La nuova nave, di 99.500 gt, verrà consegnata nel mese di febbraio del 2016 e sarà caratterizzato da interni creati dal designer di New York Adam Tihany e dal designer e architetto norvegese Bjorn Storbraaten.

 

01/09/2014  ore 18.40
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Hollande America Line: Ceo promette sconto 25% per inconvenienti viaggio, ma lo sconto non c’è!


Il famaso Avvocato marittimo James M.Walker, ha riferito nel suo sito che Stein Kruse, CEO della compagnia HAL, in un interessante video preparato da un passeggero Holland American Line dopo l’incendio alle caldaie sulla M / S Westerdam, promette uno sconto del 25% su una futura crociera su HAL, tranne poi essere sconfessato da altri rappresentati della compagnia.

http://www.youtube.com/watch?v=NGdSGVqjFsk
Ricorderete che la Westerdam ha preso fuoco il 28 giugno 2014 mentre stava navigando verso l’Alaska.

I soppressori automatici del fuoco non riuscirono a spegnere il fuoco e l’equipaggio fu costretto ad usare gli idranti ma il fuoco divampò di nuovo e l’equipaggio fu costretto ad intervenire una seconda volta.

Proprio a causa di questo episodio la Guardia Costiera ha costretto la nave da crociera a tornare a Seattle.

Il CEO di HAL, Stein Kruse, salì a bordo della nave più tardi quella stessa notte e parlò ai passeggeri, scusandosi per il fatto occorso e soprattutto perchè a causa del rientro in porto un successivo porto previsto nell’itinerario sarebbe saltato.

Ha tuttavia promesso che per compensare i disagi, i passeggeri avrebbero ricevuto un credito di $ 250 da utilizzare sulla nave. Inoltre “… Invieremo una nota per dare uno sconto del 25% su futura crociera Holland American Line“.

MIT_1543

E qui succede il fattaccio: un passeggero, forte della promessa del 25% di sconto sull’acquisto di una successiva crociera, si è recato subito a prenotare ma un rappresentante HAL ha riferito al passeggero che il CEO Kruse aveva mentito.

Il rappresentante ha detto che lo sconto del 25% era solo per una crociera di un prezzo comparabile come la crociera sul Westerdam.

Il che non coincide con quando riferito, e registrato in video da alcuni passeggeri, da Kruse ,che era molto consapevole, attento e preciso con le sue parole: “Sconto del 25% sulla futura crociera Holland America Line“…nessuna limitazione, esclusione.

Ogni qualvolta accade un fatto del genere, i passeggeri si devono rifare su ciò che la stampa riferisce loro: in questo caso è addirittura il massimo responsabile della Compagnia che è direttamente salito a bordo e ha parlato ai passeggeri: il CEO ha fatto una promessa ben precisa, non c’è possibilità di errore nel giudicarla.

stein-kruse

Un vero peccato per l’immagine di una compagnia che si è sempre dimostrata seria e competente coi passeggeri..vi aggiorneremo su eventuali sviluppi.

12/08/2014  ore 16.20
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”