Silversea Cruise, disavventura in Russia: proibito scendere in escursione


Gli ospiti della Silver Discoverer hanno visto proibirsi lo sbarco mentre si trovavano nella Bay of Providence in Russia.

Le ragioni esatte non sono ancora state rese note: al momento si sostiene solo che ai turisti inglesi, tedeschi, australiani e statunitensi a bordo della Silver Discoverer a Provideniya, è stato impedito lo sbarco e l’ordine sarebbe arrivato direttamente da Mosca.

information_items_1577

Il Siberian Times ha citato il tour operator Alexey Frolov, direttore generale della Rete del Pacifico,  che ha affermato che  “la maggior parte dei nostri ospiti sono Americani. Tutti i turisti possiedono i visti necessari e la crociera è stato concordata con il governo Russo.

“Ma nessuno dei passeggeri è potuto scendere a terra perché le autorità di frontiera non hanno consentito loro di farlo. Presumibilmente c’era un ordine da Mosca a non lasciare sbarcare gli stranieri dalla nave“.

inside_chukotka_on_the_map

Tutti i viaggiatori, la maggior parte dei quali aveva 70 anni, hanno visto turistico, secondo Frolov, ma l’FSB locale (servizio di sicurezza russo) non permetterà loro di entrare e hanno trascorso tutto il giorno a bordo.

Dalla sua il servizio stampa FSB, ha riferito il sito LifeNews, sostiene che le autorità di frontiera hanno agito secondo la legge, perché non c’erano i permessi rilasciati per i visitatori.

La nave ha chiesto il permesso di lasciare le acque della Federazione Russa, il che significava che il programma per i turisti è stato tagliato da quattro giorni a uno.

Chukotka – la parte del territorio siberiano che arriva quasi a toccare l’Alaska – ha lo status di una zona di confine e ci sono alcune limitazioni per gli stranieri.

Irina Nekrashevich, che si occupa degli affari legali per le crociere straniere, ha riferito a LifeNews “Per legge dobbiamo, per i passaggi nella zona di confine, preparare i documenti 60 giorni prima della data programmata per la visita. 

“Abbiamo fatto presentare i documenti in tempo, ma i passeggeri hanno detto che è stato loro negato l’accesso ai siti Chukotka solo al punto di arrivo a Providence Bay“.

Бухта Провидения

Irina Ryabukhina, capo della commissione Chukotka Sport e Turismo, ha dichiarato: “Allo stato attuale non è stato riferito il motivo per cui tale ordine è apparso“.

Il fatto è accaduto il 28 di Luglio. E’ possibile che il permesso negato alla Silver Discovery ( e ad altre navi nelle stesse giornate) sia dovuto ad una sorta di “ritorsione” a causa della diversa posizione sull’Ucraina tra Russia ed America.

A bordo erano presenti 85 passeggeri (su un max di 128).

31/07/2014  ore 10.40
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

 

Silversea: pronte le nuove uniformi


Uniformi di nuova concezione per Silversea Cruise:  sono state presentate in anteprima in una sfilata di moda tenutasi a bordo di Silver Wind a Venezia.

Le nuove divise sono state create in Italia, dal prestigioso Istituto Europeo di Design (IED) di Milano, una scuola di moda specializzata per i progettisti destinati ai brand di moda a livello mondiale.

silver-sea-uniforms

 

Le nuove divise del personale di bordo Silversea

Il progetto è stato lanciato nel settembre 2012, quando la squadra IED ha trascorso alcuni giorni a bordo di Silver Spirit, prendendo spunto dal design creativo d’ispirazione Art Deco dell’elegante nave, e approfondendo la conoscenza delle funzioni e delle esigenze degli ufficiali della nave e del personale che lavora in una varietà di posizioni, tra cui reception, ristoranti, lounge e pulizie.

I designer dello IED hanno creato un look elegante e raffinato in diverse varianti che completa l’immagine del marchio del lusso nelle crociere.

La collezione presenta tessuti naturali, compreso il cotone e la lana, in una tavolozza di colori, nero, bianco, blu e grigio.

xxx-silver-shadow-06-butler-1155

 

Le attuali divise vestite dal personale di bordo Silversea

Siamo lieti di dimostrare il talento dei futuri fashion designer di IED” ha detto Cristina Levis, head of business development di Silversea “Hanno creato uniformi eleganti e confortevoli, che verranno realizzate in Italia e il loro progetto esprime efficacemente la raffinatezza, professionalità e gentilezza delle signore e signori che rappresentano il nostro marchio“.

La collezione è stata progettata da Antonio Pala, Alla Polozenko, Laura Liistro, e Magdalena Kilkovich.

Il progetto è stato coordinato da Francesca Tottoli, direttore dei progetti speciali per IED Moda e i professori Valentina Conzo e Alfonso Granieri. 

Nei prossimi mesi, il personale di bordo Silversea sarà dotato delle eleganti divise tutte italiane!

 

09/07/2014  ore 15.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”