Abu Dhabi : l’alternativa invernale al Mediterraneo


Su un aspetto i maggiori big delle linee di crociera presenti al Sea Trade Med di Barcellona son d’accordo: «Dobbiamo pensare a qualcosa di diverso per l’inverno nel Mediterraneo».

Immagine

Il design del nuovo terminal crociere di Abu Dhabi

 

Quel qualcosa a quanto pare punta alle crociere nel Golfo Persico e nei Paesi Arabi: Abu Dhabi Ports Company (Adpc), mostra al mondo, proprio al Sea Trade, il nuovo terminal crociere, che permetterà l’accoglienza di più passeggeri rispetto all’attuale, con un design particolare, che ricalca il gusto arabo ma con contaminazioni archittetoniche moderne, e soprattutto delle funzionalità nuove per agevolare il flusso anche nei momenti di maggior presenze.

L'attuale Mina Zayed Cruise Terminal

L’attuale Mina Zayed Cruise Terminal

Una porta d’ingresso nel Paese che celebra il patrimonio culturale di questa regione.

 

30/09/2014  ore 12.30
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Sea Trade Med di Barcellona: Genova fa il pieno di navi


Il Sea Trade Med di Barcellona ha portato al capoluogo ligure conferme e novità: intanto la riconferma delle navi di P&O anche per la stagione 2015.

MA son le novità a suscitare curiosità: dall’anno prossimo accanto alla P&O, ci saranno anche le navi della Princess Cruises e la Mein Schiff di Tui Cruises, oltre alle navi MSC Crociere di casa a Genova.

Barcellona-Seatrade-Med

Princess garantirà l’arrivo di ben tre navi della flotta: la “Caribbean”, nave da 3.000 passeggeri, la “Emerald “che può portare lo stesso numero di turisti a bordo e la “Ocean”, unità più piccola ma più esclusiva da 700 passeggeri circa, per un totale di 11 approdi e la garanzia di ben 70.000 presenze in più.

La compagnia tedesca del gruppo Tui porterà a Genova la “Mein Schiff 1”, una nave da crociera da più di 2.500 passeggeri, per altri circa 10.000 numeri di passeggeri in movimentazione.

Un totale circa di 80.000 passeggeri in più con la curiosità che la Princess Cruises fa parte della Carnival, di cui fa parte anche Costa Crociere che, come si sà, ha preferito il porto di Savona al porto genovese.

MACCHINA SCENDE DA TRAGHETTO E FINISCE IN MARE NEL PORTO DI GENOVA

«Si tratta un risultato positivo anche in vista delle privatizzazione dell’aeroporto – spiega Luigi Merlo, presidente dell’Authority genovese – perché rende il Colombo più appetibile sul mercato: P&O è molto soddisfatta della possibilità di avere uno scalo aereo a poca distanza dalle navi e questo è il nostro valore aggiunto».

Stazioni Marittime non rimane al palo ma anzi l’anno prossimo la società spagnola Adelte fornirà a Ponte dei Mille un nuovo finger per le navi da crociera di ultima generazione.

Le ultime grandi unità infatti, per guadagnare spazio interno e aumentare il numero delle cabine, hanno le scialuppe di salvataggio più sporgenti rispetto alle navi di costruzione meno recente e di conseguenza le strutture portuali si devono adattare: nel lato della Stazione Marittima al fianco del silos Hennebique, verrà così realizzata una nuova passerella (finger) che permetterà agevolmente ai passeggeri di scendere a terra. ( da The MediTelegraph)

MSC1317055_Event

Grandi novità anche per gli altri porti liguri:

  • La Spezia è vicina ai 650.000 passeggeri, il suo limite; colloqui particolari con MSC Crociere e il suo Executive Chariman, Pierfrancesco Vago. Necessario un nuovo terminal crociere e a sentire le indiscrezioni sarebbero interessate alla sua costruzione sia MSC che Royal Caribbean.
  • Savona consolida la sua partnership con Costa Crociere, col suo milione di passeggeri

Se le previsioni di questi flussi fossero confermate anche l’anno prossimo, i tre porti insieme supereranno Civitavecchia, per la prima volta nella storia recente della crocieristica italiana.

«Se i dati saranno confermati – spiega Forcieri – si tratta di una bella risposta a chi sosteneva un anno fa che la concorrenza tra i porti liguri avrebbe avuto effetti devastanti. Non ci siamo rubati traffico, anzi».

18/09/2014  ore 16.15
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

MSC Crociere torna a Livorno: accordo da 50mila passeggeri


Msc Crociere, con la “nuova” Armonia, tornerò ad attraccare a Livorno: previsti già 15 scali, a partire dal giugno 2016.

L’assenza dalle banchine della città toscana durava dal 2013.

msc-armonia

La conferma ufficiale dell’avvenuto accordo, è arrivata giovedì scorso, e a darla è il presidente della Porto di Livorno 2000*, Roberto Piccini.

L’accordo stilato tra le parti prevede un home port parziale, con l’imbarco cioè da Livorno di circa 1500 passeggeri a scalo, per un totale stimato di 50.000 passeggeri.

E’ un accordo che ci riempie di soddisfazione – ha commentato Piccini – che conferma Livorno come ‘gate’ della Toscana, e che gratifica tutto lo staff di Porto di Livorno 2000 del minuzioso lavoro fatto e del concepimento di tutti i servizi logistici volti a agevolare le escursioni a Livorno e nelle città d’arte della regione dei passeggeri di ‘Msc’ che saranno in gran parte statunitensi.

1533133-piccini

Il presidente della Porto di Livorno 2000, Roberto Piccini – Photocredit: Novi

Al prossimo Sea Trade Med di Barcellona – annuncia infine il presidente di Porto 2000 – abbiamo in programma altri due incontri con Carnival e Norwegian Cruise Line per definire altri accordi pluriennali“.

*società che a Livorno gestisce il traffico crocieristico e passeggeri

 

12/09/2014  ore 11.20
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.