Quantum of the Seas: le foto e i video della nuova ammiraglia Royal


Royal Caribbean International ha preso solo ieri in consegna la più recente nave della flotta, la nuova ammiraglia della flotta Quantum of the Seas, dal cantiere Meyer Werft e la nave è già arrivata a Southtampton, da dove, il 2 Novembre accoglierà i suoi primi ospiti, per una crociera transatlantica verso il suo home port di Cape Liberty, Bayonne, in New Jersey.

Ed ecco tutti i suoi numeri racchiusi in un infografica che da sola vale più di mille parole!

Quantum of the Seas

Eccovi altre foto della nave al suo arrivo al porto inglese di Southtampton.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Replica di Royal Caribbean alla multa dell’Antitrust


La Royal Caribbean, a seguito della notizia della multa di 150.000 euro comminata dall’Antitrust, Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, replica con un comunicato.

antitrust-AGCM

Royal Caribbean International persegue l’impegno di assicurare che i propri prezzi offerti on – line siano chiari e il sito sia di facile utilizzo per gli utenti .

Ci auguriamo che le ulteriori misure che la Compagnia ha adottato su segnalazione del Garante migliorino ulteriormente l’esperienza on – line, garantendo piena trasparenza ai consumatori”.

La sanzione commi nata a RCL Cruises Ltd trading come Royal Caribbean International dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato – sottolinea la compagnia – è ultima in ordine cronologico rispetto a quelle dei principali operatori del mercato italiano.

Il Garante ha posto sotto osservazione negli ultimi anni l’intero settore del turismo considerandolo poco trasparente nella rappresentazione dei prezzi e ciò ha portato al sanzionamento dei principali operatori di e-commerce, dal trasporto aereo alle crociere” .

royal caribbean

Tra le grandi compagnie crocierist iche in Italia – precisa la compagnia –  Royal Caribbean è quella che più recentemente ha fatto il suo ingresso nel settore della vendita online di crociere e si è adeguata alla prassi di mercato presentando i prezzi sul proprio sito , con la stessa logica degli altri operatori , ed in particolare sul proprio motore di prenotazione online , adattando lo a quello già presente sul mercato italiano.

Royal Caribbean, a fronte dei rilievi mossi dal Garante nella sua prima comunicazione del 7 gennaio 2014, si è immediatamente attivata per modificare il sito ed il motore di prenotazione online apportando modifiche alla rappresentazione dei prezzi, alle condizioni generali di vendita e alle offerte relative ai bambini, giungendo entro la fine del mese stesso a meglio specificare queste ultime.

Nel mese di luglio 2014 Royal Caribbean ha poi rinnovato il motore di prenotazione: un importante investimento con l’obiettivo di accogliere tutte le indicazioni dettate dal Garante“.

 

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

17/10/2014  ore 00.20
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

 

La nuova Oasis of the Seas emerge dal dry-dock


Dopo 14 giorni di dry-dock, Oasis of the Seas, di Royal Caribbean International, si mostra al pubblico con tutte le sue nuove caratteristiche, su cui spiccano tra le altre un nuovo rivoluzionario sistema Internet ad alta velocità da far invidia alle connessioni “terrestri” e l’aggiunta di un nuovo sistema di ristorazione oltre a nuove sale da pranzo che sostituiranno la sala da pranzo principale (a partire da marzo).

630x355

Le stesse “rivoluzioni” che riceverà la gemella, la Allure of the Seas, a maggio: le due sorelle sono le navi più grandi del mondo, con le loro 225.282 tonnellate e la capienza di 5400 passeggeri.

Ma vediamo nei dettagli le nuove caratteristiche di bordo:

  •  Il nuovo Wi-Fi

Royal Caribbean ha collaborato con O3b, una società specializzata nelle connessioni remote. La connettività che i clienti possono ora trovare a bordo di Oasis è stata descritta dal Presidente RCCL, Richard Fain, come la ” banda internet più veloce di ogni altra nave da crociera di ogni altra compagnia crocieristica al mondo

La società ha rivelato che i costi dei pacchetti saranno più o meno comparabili con quelli precedentemente offerti, ma con una fruibilità assolutamente superiore: sarà possibile visionare video senza problemi, controllare la posta elettronica, condiviodere le immagini delle vostre vacanze e tantissimo altro ancora, anche nel bel mezzo dell’Oceano, laddove connettersi con i sistemi tradizionali vi costerebbe un botto di soldi!

 Il nuovo Royal iQ

Il nuovo Royal iQ

Grazie alla connettività notevolmente superiore, il nuovo Royal iQ permetterà di prenotare i posti nei ristoranti di specialità, di prenotare le escursioni a terra, gli appuntamenti nella spa di bordo: sarà possibile sia scaricare una App appositamente creata sul vostro dispositivo oppure tramite le stazioni interattive iQ disposte in tanti punti della nave.

Royal iQ funzionerà anche come una sorta di calendario, che vi può fornire immediatamente il programma della giornata o , se desiderate, di connettervi coi vostri cari rimasti a casa per far sapere loro come va la crociera.

 

  • Le nuove opzioni ristorative

Royal Caribbean ha annunciato il nuovo programma Dinamic Dining sulla nuova creatura Quantum of the Seas, che entra in servizio nel mese di novembre.

Dinamic Dining sarà presente anche su Oasis of the Seas, che ha 20 ristoranti ora, a partire dal 14 marzo: nel frattempo si continuerà con il tradizionale pranzo, anche se il ristorante principale è stato rinnovato.

American Icon Grill

American Icon Grill

I tre piani della sala da pranzo principale su Oasis sono stati sostituiti con tre ristoranti gratuiti:

  1. American Icon Grill, che offrirà il meglio dei cibi regionali
  2. Seta, che avrà un menu pan-asiatico
  3. Il The Grande, un elegante ristorante dove ogni notte è una notte formale.

La nave dispone di quattro ristoranti di specialità:

  1. Izumi Hibachi & Sushi, che serve piatti della cucina giapponese, il sushi, e un menu completo teppanyaki
  2. Sabor Taqueria & Tequila Bar, un ristorante messicano
  3. Wonderland Imaginative Cuisine, che utilizzerà tecniche culinarie all’avanguardia
  4. Coastal Kitchen, un ristorante mediterraneo esclusivo per gli ospiti delle suites e i membri del programma Pinnacle.

Oasis of the Seas mantiene ancora i ristoranti Giovanni’s Table, 150 Central Park e il Vintage Wine Bar.

150 Central Park

150 Central Park

  • Le nuove grandiose suites

La nave è stata dotata di 10 nuove suite con vista sull’AquaTheater e sul Boardwalk.

In particolare, si tratta di due Royal Suites, sei Grand Suite e due Royal Family Suites, che possono ospitare fino a sei persone.

Inoltre per chi prenota le suite sono inclusi nuovi servizi, come una zona lounge esclusiva, una zona solarium privata con aree salotto ombreggiate e servizio privato, e il già citato ristorante Coastal Kitchen, che sarà aperto per colazione, pranzo e cena.

 

14/10/2014  ore 22.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Apex of the Seas o Spectrum of the Seas…Royal Caribbean deposita altri 3 nomi per future navi

Quantum of the Seas

Royal Caribbean ha presentato altri nomi perchè fossero iscritti nell’albo dei marchi: non è dato conoscere se effettivamente verranno usati, perchè in genere si deposita una scelta di nomi tra i quali poi si sceglie il nome definitivo.

1409073225000-2014QuantumatYard-237

E’ accaduto anche in occasione della scelta per la nuova nave in costruzione, la Ovation of the Seas, gemella di Anthem of the Seas e di Quantum of the Seas che in questi giorni sta affrontando i sea trial nel mare del Nord.

Royal Caribbean has released details on the newest addition to its fleet set to sail next year, the Quantum of the Seas, an 18-deck ship that can carry 4,180 guests

Cos’ si scopre che sono stati depositati questi nomi:

  • Apex of the Seas
  • Joy of the Seas

questi due son rimasti in lista dopo che è stato scelto Ovation of the Seas per l’ultima nave ma Royal li ha integrati con altri tre nomi

  • Spectrum of the Seas
  • Harmony of the Seas
  • Emblem of the Seas

tra i quali spunterà forse il nome delle due unità ancora senza nome in cantiere??

 

Carnival Cruise espande in Cina: a Costa Serena, Victoria, Atlantica si unirà Princess Sapphire


Carnival Corporation è intenzionata a scommettere seriamente sul mercato asiatico e sulla Cina in particolare e come già annunciato a Costa Serena, Victoria, Atlantica si unirà Princess Sapphire portando il potenziale della capacità della flotta nel paese sino al 140%, anche nominando un nuovo COO che seguirà direttamente l’affair China.

terre-da-esplorare-Costa_Serena

Dopo aver presentato i bilanci del 3° trimestre in crescita, Carnival Corporation ha formalmente dichiarato che Alan Buckelew, COO, avrà il ruolo di “espandere il suo ruolo di leadership in Cina, dove si trasferirà per sorvegliare più da vicino le operazioni di crescita della società nel paese asiatico

Come la più grande compagnia di crociere al mondo, con un portafoglio di 9 compagnie di crociera mondiali leader del settore, siamo il leader di mercato in Cina e continueremo a lavorare con i funzionari in Cina per aiutare il paese a soddisfare il suo obiettivo di diventare uno dei maggiori paesi dei mercati di crociera importanti del mondo ” ha detto Arnold Donald, CEO di Carnival.

L’annuncio di oggi sottolinea il nostro profondo impegno verso la Cina come mercato di grande importanza strategica per la nostra azienda.

Alan è uno dei leader più rispettati del settore e averlo sul terreno in Cina aggiungerà grande forza per le nostre opportunità operative e di crescita in Cina. “

Alan Buckelew, COO

Alan Buckelew

L’esperienza di Alan Buckelew nel settore è grande, una carriera che dura da oltre 37 anni nel settore delle crociere:

  • ha iniziato ricoprendo varie cariche di alto livello esecutivo nel servizio al cliente, servizi condivisi e yield management, chief information officer e chief financial officer di Princess Cruises.
  • chief operating officer per Cunard Line dal 2004 al 2007
  • CEO di Princess Cruises da giugno 2007, è stato presidente della compagnia dal febbraio 2004 oltre che  vice presidente esecutivo responsabile dei servizi di pianificazione strategica, di marketing e di gestione del rendimento della Princess
  • Chief Operations Officer di Carnival Corporation & plc.

Il suo compito principale sarà di guidare nella giusta direzione tutte le iniziative della società in Cina, pur continuando a fornire la supervisione di tutte le operazioni marittime e portuali in tutto il mondo e una serie di funzioni correlate, che fanno parte integrante del suo ruolo di COO.

Siamo entusiasti del fatto che parte dlele nostre navi da crociera attualmente servano il mercato cinese e riconosciamo il vasto potenziale per far crescere il nostro business in Cina nei mesi e negli anni a venire” ha dichiarato Buckelew in una dichiarazione alla stampa “Il nostro team in Cina è dedicato e appassionat e offre un’esperienza unica, progettata e studiata per superare le aspettative di ogni ospite che sale su una delle nostre navi “.

2008_01_09_sapphire_princess_p_williams_c

Lo scorso maggio, la società ha annunciato lo schieramento,  il prossimo anno, di Costa Serena che sarà presente in Cina tutto l’anno, rendendo Carnival Corporation la prima compagnia di crociere a livello mondiale con quattro navi stanziate in Cina, uno dei paesi a più rapida crescita nei mercati crocieristici del mondo.

Costa Crociere prevede di debutto di Costa Serena a Shanghai nel mese di aprile 2015, dove si unirà Costa Victoria e Costa Atlantica, già schierate in Cina. La mossa aumenterà la capacità complessiva di Costa in Asia del 74%.

Oltre all’arrivo di Costa Serena, Carnival con Princess Cruises ha portato la Princess Sapphire a Shanghai già la scorsa estate.

L’aggiunta di una terza nave con sede in Cina quest’anno, aumenta la capacità totale 2014 di Carnival Corporation nel paese del 66%.

Nel 2015, con quattro navi con sede in Cina, per la prima volta la capacità di Carnival aumenterà del 140% nel giro di soli due anni.

“La nostra strategia per accelerare la crescita in Cina sarà dovuta al vantaggio di avere 8 anni di esperienza in Cina” ha sottolineato Buckelew.

 

24/09/2014  ore 12.50
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.