Clia Europe: è l’ora della rivoluzione nave-interior design


Clia Europe è l’associazione internazionale che raggruppa le compagnie crocieristiche europee e a Bruxelles celebra la rivoluzione dell’interior design in crociera.

In una nota diffusa nelle scorse settimane, Clia Europe delinea la situazione: sono tantissime le compagnie che scelgono di avvalersi della collaborazione di interior design, esperti di fama internazionale, e di arredatori per offrire sempre di più ai propri clienti, anche dal punto di vista visivo e della vivibilità, accompagnando i passeggeri in un’atmosfera il più possibile piacevole, parte essenziale dell’esperienza della vacanza in crociera.

clia-europe

 

Le compagnie associate a Clia” commenta Robert Ashdown, Segretario Generale di Clia Europe “continuano a lavorare con il massimo impegno per offrire la migliore esperienza crocieristica possibile a tutti i passeggeri, non importa chi essi siano. Uomini o donne, giovani o anziani, tutti possono gustare la tradizione della cucina Mediterranea o orientale, e trovare a bordo delle navi da crociera cio’ che piu’ rispecchia i propri gusti“.

 

 Robert Ashdown, Segretario Generale di Clia Europe


Robert Ashdown, Segretario Generale di Clia Europe

Le navi oramai trasudano in ogni ambiente grandiose atmosfere: dalle aree comuni, alle cabine, tutto è studiato nei minimi particolari, senza tralasciare nulla.

A bordo ci si può tranquillamente aggiornare sulle ultime tendenze dei più famosi brand di moda, ad esempio: tutte le navi possiedono un ponte dedicato allo shopping, spesso con presenza di boutique di brand conosciuti a livello internazionale, con prodotti di assoluta qualità; o addirittura si possono acquistare quadri di pittori di fama mondiale, poichè le gallerie d’arte sono fornitissime e possiedono al proprio interno opere preziose che possono essere acquistate  senza nessun problema.

Signature Italian style

 

Ogni area dunque possiede il tocco d’artista: anche le aree per i bimbi son studiate in modo da attrarre i piccoli passeggeri ma anche i teenager che non hanno, a quell’età, voglia di star dietro ai genitori e che nei loro spazi comuni trovano ad esempio pouff per stare seduti in gruppo oppure postazioni di pc o di playstation che spesso sono teatro di tornei agguerritissimi.

Così pure le aree dedicate alla ristorazione: i piatti ormai sono gestiti da Chef stellati e sono delle vere e propie opere d’arte e vengono presentate in ambienti rilassanti, dall’aspetto lussuoso e con tavole curatissime in ogni particolare; in alcune compagnie si utilizzano anche tessuti di altissima qualità e cristalli preziosi.

Si passa dalla cucina tradizionale italiana o caraibica a quella giapponese, alle grigliate cucinate di fronte al cliente, in spazi aperti, così come in alcune navi è possibile assistere alla preparazione della pizza.

ArtGallery1jpg

La rivoluzione dalle aree comuni si sposta alle cabine, vere e proprie oasi di relax: dalle cabine interne che offrono enormi schermi che trasmettono le immagini del mare come se foste in una cabina con balcone (accade sulle nuove navi classe Quantum e nelle unità recentemente restaurate della Royal Caribbean), alle mega suite a più piani, con aree soggiorno e aree notte separate, con la presenza in balcone di enormi jacuzzi per godere del relax con vista mare.

La rivoluzione non si ferma solo sulle navi che solcano gli oceani ma anche nelle navi fluviali, sempre più lussuose all’aspetto e sempre più con spazi razionalizzati per offrire al cliente un’esperienza da ricordare: sempre più battelli dispongono di belle ed ampie cabine e di ingressi a due piani, ascensori di vetro, balconi, piscine, e persino cascate.

Costa-Fascinosa_650x435

L’ultimo “zampino” degli interior design si sposta anche verso le zone della nave dedicate allo sport e al relax: spa che offrono gli stessi trattamenti che si riceverebbero a terra, bellissime e che trasudano relax solo allo sguardo; pèalestre complete di ogni accessorio, ben razionalizzate negli spazi e ben integrate per offrire spesso alla vista di chi si allena la vista del mare grazie alla sistemazione di grandi vetrate che danno ampio respiro.

Ma offrono anche la possibilità di praticare a bordo diversi sport all’esterno: dal tennis all’arrampicata, dalla zip-line alla passeggiata del pirata su una trave che si sporge dalle nave, ai parchi acquatici che offrono scivoli d’acqua multipli e con parti che sporgono dalla nave… un’esperienza insomma completa, per tutti.

25/08/2014  ore 13.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Crociere : continua il trend di crescita


L’industria delle crociere guarda al 2014 con ottimismo. Sarà un anno di potenziale crescita, è il messaggio di Clia (Cruise Lines International Association), l’associazione mondiale che riunisce i principali attori del comparto. 

 Il 2014 per l’industria delle crociere sarà un anno di potenziale crescita : è l’ottimistico messaggio della CLIA (Cruise Lines International Association), l’associazione mondiale che riunisce i principali attori del comparto crociere. 

La previsione di passeggeri, distribuiti a bordo delle 63 compagnie che aderiscono all’associazione, è valutata a 21,7 milioni a livello mondiale, con 6,54 milioni di passeggeri europei.

I dati definitivi dello scorso anno saranno resi noti al Cruise Shipping di Miami il prossimo marzo.  

 

Christine Duffy, presidente e ceo di Clia ha dichiarato : L’industria crocieristica mondiale è in un momento eccellente, grazie al forte interesse dei consumatori nel prodotto crociera e ai significativi investimenti delle compagnie per garantire una sempre più ampia varietà di navi in grado di raggiungere i luoghi più esotici del mondo, offrendo esperienze sempre uniche di vacanza” .

Robert Ashdown, il segreterio generale di Clia Europe precisa che : L’incredibile varietà di scelta e la diversificazione dell’offerta è alla base della continua crescita della popolarità della vacanza in crociera, confermata nel 2013 dal numero di passeggeri europei, un dato che ha infranto ogni precedente record. Nonostante le difficoltà economiche che l’Europa continua a sopportare, il numero di cittadini del vecchio continente che prenoteranno una vacanza in crociera è destinato ad aumentare anche quest’anno”  

Nuove navi son pronte ad essere introdotte tra il 2014/2015, per rispondere alla crescente domanda : si arriva così alla capacità complessiva di 37.546 posti letto, movimentando investimenti per circa 8 miliardi di dollari .

A livello globale, la flotta Clia 2014 è composta da 410 navi, in crescita rispetto alle 393 dell’anno scorso.

La flotta comprende tutte le tipologie di offerta: contemporanea, premium, di nicchia, con destinazioni concentrate, crociere fluviali, esplorative, avventurose.

Dodici nuove navi Clia (ordini confermati e attività opzionali) per il triennio 2016-2018 rappresentano un ulteriore incremento di 33.192 posti letto e un investimento stimato in ulteriori 7,9 miliardi dollari.

Sono i Caraibi la destinazione leader in termini di presenza delle navi , rappresentanti il 37,3% degli itinerari globali.

Seguono Mediterraneo (18,9%), Nord Europa (11,1%), Australia / Nuova Zelanda (5,9%), Alaska (4,5% ), Asia (4,4%) e Sud America (3,3%). 

Nel 2014, i mercati che hanno visto un ulteriore aumento della presenza di navi sono: Caraibi (+12%), Nord Europa (+5,2%), Asia (+31,6%) e Australia (22%). 

Le tendenze previsionali 2014 identificate da Clia, compagnie membre e agenzie di viaggio includono: 

•Implementazioni tecnologiche per ridurre i costi nelle comunicazioni a bordo e maggior efficienza nel servizio ai passeggeri 

•Crescita dei passeggeri “first-time” provenienti da giovani generazioni di viaggiatori, in particolare la Generazione Millennial (nati dopo il 2000) 

•Maggiore domanda di crociere “Luxury” stimolata da un’economia in miglioramento e da una accresciuta fiducia del consumatore 

•Conferma dell’interesse nei confronti di crociere multi-generazionali e celebrative, al pari di quelle “social” e “di gruppo”  

•Crescita delle opzioni all-inclusive e dell’offerta “a pacchetto” di alloggi, servizi e accessori.  

•Le destinazioni esotiche guideranno la competizione sui nuovi itinerari ed il deployment delle navi. 

Destinazioni Calde 2014: Trans Pacifico, Crociere mondiali, Fiumi degli Stati Uniti d’America, Antartico, Middle East, Canada e New England, Africa e Fiumi esotici.