Porto di Olbia: collisione fra 2 navi mercantili – VIDEO


Oltre alla nave Bithia della Tirrenia che si è incagliata in mezzo al porto di Olbia, sabato mattina si è verificata nello scalo gallurese anche una collisione fra due navi mercantili.

Dal video postato da un lavoratore dello scalo sardo su facebook e ripreso dai politici locali, si vede un mercantile che nel tentativo di ormeggiare in banchina urta contro un’altra unità che si trova già attraccata nel molo. Non ci sarebbero feriti nè si segnalano danno rilevanti.

Lo ha denunciato il deputato Mauro Pili (Unidos) che ha anche inserito su Facebook il video dell’incidente, che un cittadino gli ha trasmesso, ed ha sollecitato una inchiesta al ministero delle Infrastrutture e trasporti.

Due navi a poche centinaia di metri dal traghetto Tirrenia sono andate in collisione – ha spiegato Pili – con un pericolo senza precedenti considerato che potevano contenere merci di ogni genere. Dai commenti in sottofondo del video si percepisce che la collisione delle due navi industriali sarebbe direttamente connesso con il soccorso alla Tirrenia.

Vedere una nave che va a spasso per un porto senza controllo sino a collidere con un’altra è un fatto di una gravità inaudita. Basti ricordare tragedie come la Moby Prince che urtò dentro il porto di Livorno l’Agip Abruzzo carica di olio combustibile.

La commistione industriale-civile dei porti italiani è un elemento non più tollerabile e occorre intervenire immediatamente“.

insabbiamento nave Bithia a Olbia

insabbiamento nave Bithia a Olbia

Fortunatamente la collisione non ha provocato danni rilevanti e soprattutto le due navi non trasportavano materiali pericolosi.

Tutto questo, però, deve essere un monito e un allarme – ha aggiunto Pili – per scongiurare fatti di questa rilevanza in un porto. Per questo motivo l’inchiesta ministeriale deve chiarire ogni aspetto e imporre le immediate precauzioni sotto ogni punto di vista.

Che nel giro di pochi minuti una nave si incagli e due vadano in collisione nello stesso porto presuppone che qualcosa non funzioni e che i codici di sicurezza non siano sufficienti.

Stiamo parlando di navi con 2.300 passeggeri a bordo e navi industriali che avrebbe potuto trasportare ogni genere di materiale, da olio combustibile a qualsiasi tipo di sostanza“.

L’incidente è avvenuto negli stessi giorni in cui lo scalo ha dovuto ridimensionare la propria operatività a causa dell’insabbiamento del traghetto della Tirrenia, il Bithia, incagliato mentre cercava di entrare in porto.

12/08/2014  ore 14.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

Olbia: traghetto con 2140 passeggeri si incaglia su banco di sabbia


La nave Tirrenia Bithia in arrivo da Genova, con 2.140 passeggeri e 700 automobili a bordo è finita nel porto di Olbia su un banco di sabbia, non segnalato nelle carte nautiche, nella fase di ormeggio rimanendovi così incagliata.

E’ stata spostata dai rimorchiatori e dopo 3 ore i passeggeri, che non hanno subito altri problemi, sono riusciti a sbarcare.

La nave, che doveva ripartire alle 9, ha lasciato invece il porto sardo per Genova nella tarda mattina, dopo i controlli di sicurezza.

BulMZgkIAAAU50D

Photocredit: CarlaMelis_7 via Twitter

La motonave, partita ieri notte da Genova, sarebbe dovuta entrare nel porto di Olbia alle 8 ma, secondo la ricostruzione fornita dalla Capitaneria di Porto, durante la fase di ormeggio si è incagliata in un banco di sabbia bloccandosi: per liberare la nave sono stati necessari una Motovedetta di soccorso e due rimorchiatori portuali.

Dopo tre ore di lavoro la nave è riuscita a concludere la fase di accosto ed i passeggeri sono stati fatti sbarcare. Sono quindi scattate le operazioni di verifica dello scafo, e dopo mezzogiorno i passeggeri diretti a Genova sulla corsa di ritorno, circa 400, sono fatti salire a bordo.

La Capitaneria di Porto ha disposto ulteriori accertamenti per verificare la presenza del banco di sabbia che, non viene escluso, possa essere stato causato dell’alluvione di novembre e da particolari correnti marine.

 

L’evento non ha comportato alcun rischio né per i passeggeri né per i mezzi che si trovavano a bordo – ha confermato la Tirrenia – e si è risolto con un ritardo, in parte recuperabile durante le traversate, delle partenze da Olbia per Genova di oggi, e da Genova per Olbia e Arbatax di stasera.

La compagnia sta avvisando telefonicamente, via sms, via e-mail tutti i passeggeri di queste due corse.

Regolare lunedì l’orario di linea“.

La compagnia ha anche provveduto ad avvisare tutte le autorità competenti dell’accaduto.

 

09/08/2014  ore 13.30
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

 

Msc Sinfonia: paura per bimba


Piccolo incidente nel pomeriggio di ieri,  attorno alle 14, sulla nave da crociera Msc Sinfonia in navigazione nel Mediterraneo.

Una bambina di sei anni, originaria della provincia di Ferrara, è caduta dal letto a castello in cabina procurandosi un sospetto trauma cranico.

MSC_SINFONIA_08-09-2005

La nave, che era da poco ripartita dal porto di Olbia, è dovuta tornare indietro per consentire il ricovero nell’ospedale gallurese della piccola.

La Msc Sinfonia – come riporta l’Ansa – era giunta questa mattina a Olbia e regolarmente è ripartita alle 15:30 per Salerno per proseguire la crociera.

Ma a causa dell’incidente a bordo il comandante ha deciso di rientrare nello scalo sardo giungendo alle 17.

MSC-Sinfonia-LARGE

La piccola, assieme ai genitori originari della provincia di Ferrara, è stata portata a terra e affidata alle cure del 118 che l’ha portata nell’ospedale Giovanni Paolo II per il sospetto trauma cranico, ed è stata ricoverata nel reparto di Pediatria in osservazione.

Le sue condizioni non sembrano gravi.

La nave da crociera è quindi ripartita poco dopo regolarmente per Salerno, senza la famiglia della bambina rimasta in ospedale.

20/07/2014  ore 18.20
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

AidaVita: home port a Olbia, in partenza 400 tedeschi


E’ attraccata stamattina, intorno alle 11, con provenienza da Palma di Maiorca, la nave da crociera Aida Vita, approdata all’Isola Bianca per un imbarco record di crocieristi in arrivo dalla Germania.

La nave, che  ha quest’anno già previsto in calendario ben 13 approdi, oggi ne aggiungerà uno extra perimbarcare una comitiva di 413 tedeschi, per poi proseguire il suo tour nel Mediterraneo.

72ca15047a78e7b4a322422f38badf4b_XL

Il gruppo organizzato, infatti, raggiungerà la città in aereo e si imbarcherà, in diversi momenti della giornata: la nave infatti sosterà in porto fino alle 22, orario previsto dalla compagnia per la partenza verso Ajaccio.

L’attracco di oggi si appresta a diventare il primo esperimento di vero e proprio home port, con connessione aeroporto-porto e l’attivazione di inedite procedure di imbarco: inedito per una compagnia straniera, a parte i turn around di Msc e Costa che, dal 2010, hanno permesso a migliaia di sardi di imbarcarsi e sbarcare ad Olbia per una sette notti nel Mediterraneo.

1299337088056_dd66eebe152c99084a84878b51e8ddbe

L’organizzazione sottobordo di accoglienza dei passeggeri, con appositi stand per il check-in, info point e attività di intrattenimento, sarà curata dalla stessa compagnia di crociera.

Mentre invece Autorità portuale e Sinergest metteranno a disposizione i bus navetta gratuiti per i passeggeri che, in attesa della partenza delle 22, vorranno fermarsi qualche ora in città per un giro di shopping.

porto_di_olbia_via_sanciu_arriva_martello_il_decreto_di_nomina_firmato_da_lupi-0-0-394167

 

Nunzio Martello

 

Quello di domani è sicuramente il primo imbarco record di crocieristi dal porto di Olbia – spiega Nunzio Martello, Commissario straordinario dell’Autorità portuale del Nord Sardegna – un primo esperimento di home port per il nostro scalo. Rispetto al passato, siamo chiamati a ricevere oltre 400 passeggeri stranieri che arriveranno in giornata in città grazie ai numerosi collegamenti aerei attivi sulla Germania. Un sistema, quello aereo-nave da crociera che, se curato con particolare attenzione, potrebbe dar vita ad una nuova ed importantissima forma di economia per il territorio“.

Costa Crociere: NeoRiviera sceglie Olbia per imbarchi estivi


Costa NeoRiviera, la nave di costa crocire dedicata alle crociere slow con l’offerta NeoCollection, ha scelto Olbia come porto di imbarco nel periodo tra l’8 giugno e il 24 agosto.

neoRiviera_topcover

L’itinerario è “Le isole gioiello del Mediterraneo“, una crociera di 12 giorni, con nove scali durante la stagione estiva. Con questa scelta Costa Crociere conferma l’importanza dei porti sardi per la compagnia.

Costa-neoRiviera-bar-Corniglia

Non dimentichiamo infatti che nel 2015 nel capoluogo isolano, faranno ritorno ben due navi della flotta, Costa Fortuna e Costa Favolosa, ripsettivamente in primavera e autunno, con crociere con itinerari di una settimana nel Mediterraneo occidentale. Costa neoRiviera dopo lo scalo di Olbia farà scalo a Trapani, per proseguire nella capitale dell’isola di Malta, La Valletta. A queste tappe fanno seguito le lunghe soste a Salerno e a Capri, con le loro meraviglie da scoprire lentamente, senza fretta, slow appunto, mantenendo fede alla nuova filosofia NeoCollection.

porto di Olbia

Da qui si raggiungerà Portoferraio, quindi Savona e Tolone, porta d’ingresso della Francia del Sud, con St. Tropez, Cannes, St. Paul de Vence, la Provenza, la Camargue. Segue nell’itinerario la sosta in Corsica, per poi ritornare alla base olbiese.

9730_91840_Schiavon_136124_medium

Carlo Schiavon, direttore commerciale e marketing Italia di Costa Crociere  conferma che “ancora una volta Costa Crociere è sensibile alle esigenze dei suoi ospiti sardi e ha programmato per loro un itinerario esclusivo e innovativo in partenza dal porto di Olbia.

E’ il caso quest’anno dell’itinerario neoCollection di Costa neoRiviera, che rappresenta un nuovo tipo di crociera, ideale per coppie o amici che vogliono vivere una vacanza dal ritmo più lento, con soste lunghe, visitando destinazioni inedite, fuori dai grandi circuiti turistici“.

06/06/2014  ore 17.15
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”