Crociere: previsioni 2014, Liguria supera Lazio


Abbiamo parlato oggi delle anticipazioni dell’Italian Cruise Watch 2014, il rapporto di ricerca sull’industria croceristica nazionale: eccovi le cifre esatte dei movimenti passeggeri dei porti italiani:

  1. Civitavecchia come singolo porto è ancora quello che ha il maggior numero di passeggeri all’anno, movimentando 2,19 milioni di croceristi e 837 toccate nave
  2. Venezia, che di passeggeri ne movimenta 1,74 milioni di passeggeri e con 489 toccate nave
  3. Napoli, poco oltre il milione di croceristi e 425 toccate nave
  4. Savona, coi suoi 980 mila passeggeri movimentati e 292 toccate nave.

SavonaPortoCostaCrociere1
Genova a fine 2014 scenderà, secondo le previsioni, dal 4° al 5° posto con 820 mila passeggeri movimentati (-21,9% sul 2013) e 207 toccate nave (-30,5%).

Tuttavia se si uniscono i numeri di Genova con le buone performance di Savona (+4,4% sul 2013, toccate nave +21,2%) e La Spezia, con circa 500 mila unità (+139,7% sul 2013, e 185 toccate nave +125.6%), la Liguria si piazza per la prima volta al primo posto per numero croceristi, superando il Lazio.

Per ora la penalizzazione di Genova, che perderebbe rispetto al 2013, circa 230 mila crocieristi movimentati e 91 toccate, è dovuta ad una diminuzione del traffico croceristico a livello nazionale, ma anche ad un parziale ricollocamento di navi da crociera dal bacino del Mediterraneo ad altre destinazioni del mondo.

porto di civitavecchia foto crociere

 

Al contrario Savona, che punta a raggiungere il suo massimo storico in termini di traffico, può contare su una crescita del 4,4% derivante, soprattutto, dalla scelta di Costa Crociere di far scalare 13 delle 15 navi della propria flotta.

Tra le Regioni le proiezioni elaborate da Risposte Turismo (che organizza da quattro anni i Cruise days), basati sulle stime fornite da 40 porti turistici croceristici che rappresentano insieme il 99,5% del traffico passeggeri nazionale, vedono la seguente classifica:

  1. la Liguria diventa la prima volta leader in Italia per numero di passeggeri movimentati nei propri porti con 2,34 milioni di arrivi, pari al 22,7% del traffico croceristico atteso
  2. il Lazio (2,2 milioni)
  3. il Veneto (1,75 milioni)
  4. la Campania (1,29 milioni)
  5. la Sicilia arriva a un milione di croceristi

Il prodotto crociera – spiega Francesco di Cesare, presidente di Risposte Turismo è entrato nella sua fase di maturità anche nell’area mediterranea, come accaduto da tempo ai Caraibi. È pertanto normale attendersi, anche in Italia, delle oscillazioni“.

06/10/2014  ore 22.30
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

 

MSC Crociere: fully booked per Ferragosto


Un tutto esaurito per le navi MSC Crociere per Ferragosto 2014, confermando la vacanza in crociera come una delle preferite dai turisti di tutto il mondo.

Come consuetudine ormai, le navi MSC registreranno il fully booked, grazie a un efficace processo di advance booking già visto negli scorsi mesi e in grado di riempire in anticipo tutte le dodici unità della flotta.

Itinerari previsti in tutti i mari, tra Caraibi e Nord Europa fino ovviamente al Mediterraneo, nella sua parte orientale, come in quella occidentale.

man-overboard-from-msc-divina

Un pot-pourri di meraviglie paesaggistiche in grado di attirare nel nostro paese un consistente numero di vacanzieri.

Sono 12 i porti italiani protagonisti di quest’estate: Genova, Venezia, Napoli, Bari, Ancona, Salerno, La Spezia, Civitavecchia, Trapani, Palermo, Messina e Olbia.

“Registriamo il fully booked a Ferragosto e siamo altrettanto compiaciuti del positivo andamento delle prenotazioni invernali, quando le navi saranno protagoniste degli itinerari fra Mediterraneo, Canarie, Caraibi Emirati, Antille, Sud Africa e Sud America– ha spiegato Leonardo Massa, Country Manager Mercato Italia di MSC Crociere – Viviamo un trend decisamente positivo, un’evidenza suffragata dal concept che i crocieristi son tornati a valorizzare in modo adeguato il prodotto crociera, attirati da un’offerta completa e adatta a tutti i gusti e a tutte le età. Offriamo servizi tailor made con esperienze differenti pensate per rendere la vacanza ancora più attraente, ampliando notevolmente l’offerta che si è arricchita di nuove destinazioni grazie alla formula “Fly&Cruise”. A rendere il ventaglio ancora più ampio ci sono anche le tante Crociere tematiche di MSC, testimoniato dal grande successo riscosso da la Nave della Scoperta e la Nave dei Giovani che, quest’anno, ha raddoppiato l’offerta con ben due navi dirette verso Mykonos e Ibiza”.

MSC_Orchestra_in_Tallinn_2009_0016

Al termine degli itinerari di Ferragosto prenderà il via ufficialmente il Programma Rinascimento, l’imponente piano di restyling affidato a Fincantieri che prevede la ristrutturazione e l’allungamento delle quattro navi da crociera che compongono la classe Lirica di MSC Crociere e che interesseranno oltre alla Armonia anche MSC Lirica, MSC Sinfonia e MSC Opera con tempi di lavoro e di consegna diversi e così suddivisi (al netto di ritardi ovviamente):

  • MSC Armonia: dal 31 agosto al 17 novembre 2014
  • MSC Sinfonia: dal 12 gennaio al 16 marzo 2015
  • MSC Opera: dal 02 maggio al 04 luglio 2015
  • MSC Lirica: dal 31 agosto al 02 novembre 2015

Un’operazione che porterà l’aggiunta di nuovi spazi dedicati all’intrattenimento e il rinnovamento negli spazi e nel decor, delle boutique di bordo, e l’aggiunta di circa 200 nuove cabine per nave.

 

05/08/2014  ore 12.30

“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

Costa Diadema: ambasciatrice del Made in Italy


Costa Diadema, la nuova ammiraglia di Costa Crociere che sarà consegnata il prossimo 30 ottobre 2014, sarà ambasciatrice del Made in Italy facendo scalo in novembre, proprio il mese dedicato all’inaugurazione, in cinque porti italiani, Trieste, Napoli, Genova, La Spezia e Savona.

Costa-Diadema-visual

 

La “crociera di vernissage” partirà il 1° novembre 2014 da Trieste, con una sosta che durerà sino alle 13 del giorno successivo; poi farà scalo a Dubrovnik, Corfù, Malta, Napoli e si concluderà il 7 novembre a Genova, per il grande evento di battesimo.

Dall’8 novembre, Costa Diadema partirà per tre crociere inaugurali di 7 giorni nel Mediterraneo occidentale.

L’itinerario comprende Savona, Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Napoli, La Spezia e Savona.

Costa Diadema 131115Behling203

 

Dal 29 novembre 2014 e per tutta la stagione invernale 2014/15 e la stagione estiva 2015, la nuova ammiraglia proporrà un itinerario di una settimana che partirà da Savona e farà scalo ogni settimana a Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Napoli e La Spezia.

Queste crociere permetteranno di visitare in un’unica vacanza Firenze e Napoli, due tra le città d’arte italiane più amate e città mediterranee come Barcellona e Marsiglia.

 

Fonte: travelquotidiano.com

 

14/06/2014  ore 15.40

Previsioni Cemar : crocieristi italiani in calo del 10%


Un 2014 in contrazione per il mercato crocieristico italiano.

E’ quanto ha previsto Sergio Senesi, presidente di Cemar Agency Network di Genova, intervenendo al Seatrade Cruise Shipping di Miami, la principale manifestazione mondiale dedicata agli operatori delle crociere.

Le proiezioni indicano 10 milioni 285 mila passeggeri (-9,9% rispetto al 2013) di cui 5 milioni 946 mila in transito e 4 milioni 339 mila imbarcanti e sbarcanti.

nel-2013-il-mercato-crocieristico-italiano-sa-L-wZrP05

In calo anche le toccate nave nei porti italiani (-11,5% dalle 5.113 del 2013 alle 4.525 del 2014) e il numero di armatori presenti nel nostro paese (54 nel 2014 contro i 56 del 2013).

Sempre secondo le previsioni di Cemar Agency Network, al termine del 2014 saranno transitate nelle acque italiane 143 navi da crociera contro le 151 del 2013 (-5,29%).

«Le motivazioni di questa contrazione sono molteplici – ha detto Senesi – a partire dall’ormai famoso Decreto Salva Coste che già nel 2013 ha creato difficoltà. A questo si aggiungono l’aggravarsi della situazione di Venezia, che quest’anno causerà la perdita di oltre un milione di passeggeri nel Mar Adriatico e che, se non risolta, produrrà un’ulteriore crollo di presenze nel 2015, e le numerose difficoltà burocratiche che scoraggiano gli armatori. Siamo l’unico Paese Ue a non aver semplificato le procedure d’accosto: ancora oggi in molti porti italiani sono obbligatori i controlli di frontiera anche per le navi provenienti da paesi dell’area Schengen. Senza contare che per le pratiche doganali utilizziamo un Regio Decreto vecchio di quasi 100 anni».

Navi-da-crociera-a-Venezia

Nel 2014 solo 3 porti (Civitavecchia, Venezia e Savona) supereranno il milione di passeggeri contro i 5 del 2013.

In particolare il porto di Livorno per il secondo anno consecutivo registrerà un decremento pari al 20%, assestandosi sui 590 mila passeggeri.

Il porto di La Spezia, grazie alle nuove banchine, supererà invece i 480 mila passeggeri.

Decisamente in calo anche il numero dei passeggeri nei porti di Civitavecchia, Genova e Napoli.

Fonte: Travelquotidiano.com