P&O chiude con successo la stagione a Genova

Ventura di P&O

La 1°ma stagione per P&O a Genova, cominciata il 2 aprile scorso con Ventura, si è conclusa con un bilancio di quasi 50 mila passeggeri trasportati.

Ventura di P&O

Ventura di P&O

 

La Ventura di P&O ha avuto dunque buoni riscontri dall’attività charter con la scelta di Genova come home-port, utilizzando l’aeroporto di Genova come scalo per i suoi passeggeri in arrivo e in partenza per il Regno Unito.

Le compagnie aeree scelte dall’armatore, Thomas Cook, Thomson Airways, Titan e Jet2, hanno effettuato un totale di 120 voli in arrivo e altrettanti in partenza collegando Londra, Manchester e Birmingham con il capoluogo ligure.

La Ventura attraccava a Genova ogni due mercoledì, portando al terminal genovese un flusso di 3.100 passeggeri in arrivo e in partenza che si affiancavano ai passeggeri dei voli di linea.

Ventura di P&O

Ventura di P&O

Marco Arato, presidente dell’Aeroporto di Genova, non nasconde la sua soddisfazione per i risultati: “Siamo estremamente soddisfatti per come si sono svolte le operazioni in questi 6 mesi di attività – ha spiegato – l’auspicio è che la sinergia tra porto e aeroporto prosegua e si estenda. Già nella stagione invernale sono previsti alcuni charter dedicati alle crociere, e ci sono ottimi segnali per il 2015“.

Un’operazione molto importante anche per per Edoardo Monzani, ad di Stazioni Marittime :  “E’ stata la prima volta che una nave ha utilizzato il Cristoforo Colombo come punto di transito di tutti i suoi passeggeri – ha sottolineato – e il fatto che tutto si sia svolto regolarmente, con il riconoscimento esplicito della compagnia di navigazione e delle compagnie aeree, è di buon auspicio per il futuro“.

 

Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

Photo credit: Fabio Bussalino Fotografo per Repubblica

 

16/10/2014  ore 15.30
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Crociere: cambio di nome e compagnia per Statendam e Ryndam


Pacific Aria e Pacific Eden saranno presto sottoposte ad intenso refit prima di prendere il via operativo nella stagione 2015 in Australia.

RYSAHERO-604x367

I nomi son stati scelti direttamente dagli ospiti della P&O Cruises, compagnia di crociera sotto la quale navigheranno dopo il refit: le navi fanno parte attualmente della flotta della Hollande America Line e portano i nomi di Statendam e Ryndam; il refit ridefinirà completamente la parte food and beverage e molta parte delle zone comuni.

999633_726472647388970_4807148579037405557_n

Le due navi, costruite negli anni 90 da Fincantieri, possono trasportare 1300 passeggeri ciascuna e quando entreranno nella flotta P&O completamente ristrutturate, contribuiranno al raggiungimento del milione di passeggeri auspicato da P&O Cruises.

7411_726472677388967_9209062261893436824_n

 

30/09/2014  ore 12.50
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Carnival Corporation: David Dingle nuovo CEO UK


Carnival Corporation & plc ha nominato David Dingle a presidente di Carnival UK , e David Noyes , attualmente nelle operazioni di EVP, è stato promosso al ruolo di amministratore delegato, con responsabilità operativa per i marchi basati  P&O CruisesCunard Line in UK.

Arnold W. Donald Carnival Corp.

Arnold W. Donald

Dingle e Noyes diventeranno operativi nelle nuove mansioni dal 1 ° ottobre e saranno il braccio destro del  presidente e CEO di Carnival Corporation & plc  in Gran Bretagna.

Questa mossa ci consente di rafforzare ulteriormente la nostra leadership globale nel mercato, di fondamentale importanza nel Regno Unito, ma anche di promuoverci all’interno per sfruttare le competenze, l’esperienza e le capacità del nostro team esecutivo” ha dichiarato Arnold W. Donald.

Dingle, che divenne amministratore delegato nel 2007, è entrato a far parte di P&O Cruises a Londra nel 1978, dove, dopo aver ricoperto una serie di posizioni commerciali, è diventato amministratore delegato nel 2000.

David Dingle

David Dingle

Al momento della fusione di P&O Princess Cruises plc e della Carnival Corporation nell’aprile 2003 , è diventato amministratore delegato di Carnival UK.

Noyes si è invece unito a Carnival UK nel 2011, nella sua attuale posizione. Prima di entrare in Carnival, ha lavorato nel settore dei viaggi del Regno Unito per 25 anni, principalmente con British Airways , dove era responsabile per tutto il mondo per il funzionamento del servizio clienti di BA, e ultimamente con Gray Dawes Travel  come CEO.

David Noyes

David Noyes

Elaine Holt si unirà Carnival UK il 1 ottobre in sostituzione di David Noyes come operativo EVP a seguito di una carriera nel settore ferroviario, stradale e delle linee aeree. Ha condotto una serie di programmi come presidente esecutivo della East Coast Mainline e prima ancora come amministratore delegato di First Capital Connect. Più di recente era direttore non esecutivo della Highways Agency.

Elaine Holt

Elaine Holt

 

14/09/2014  ore 14.30
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

P&O: Britannia ha acceso i motori!


E’ stata una giornata speciale per i fan di P&O Cruises: Britannia ha acceso per la prima volta i motori e, ad avviarli, è stata Suzi Perry, presentatrice BBC della Formula1!

10606211_10152657255530782_1977042621636556411_n

E chi meglio di lei poteva avere questo onore, insieme al capitano!

I motori di Britannia generano 63.4 Megawatts di potenza: in altre parole circa 84.000 cavalli di potenza come 168 supercars!

Potete seguire tutti gli aggiornamenti del Britannia a questo link :http://www.pocruises.com/britannia/

Photocredit: James Morgan Photographic Consultancy.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

09/09/2014  ore 17.40
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Visita dei dirigenti Carnival sul Britannia a Monfalcone


Il Presidente di Carnival Corp & PLC,Micky Arison, e il CEO di Carnival UK , David Dingle, hanno visitato nei giorni scorsi i cantieri navali di Fincantieri a Monfalcone, per verificare di persona i progressi nella costruzione della nuova ammiraglia di P&O Cruises, il Britannia, la cui consegna è prevista per marzo 2015.

10645194_10152649208230782_238690655890405716_n

Photocredit : P&O Cruises

 

I due dirigenti hanno fatto un giro della nave e hanno potuto ammirare i progressi relativi ad esempio alla pittura del nome sulla fiancata e discusso sulla enorme Union Flag, circa 94 metri, che farà capolino dalla fiancata di prua della nave e che sarà cominciata entro fine mese.

10599253_10152649207830782_3439834161447075871_n

Photocredit : P&O Cruises

 

Intanto emerge la notizia che sarà la presentatrice della BBC Suzi Perry ad avviare per la prima volta i motori del Britannia: succederà lunedì prossimo ed avrà accanto per l’importante avvenimento il Capitano Paul Brown.

10590565_10152649207760782_7342396817075990596_n

Photocredit : P&O Cruises

I quattro motori del Britannia genereranno 62,4 Megawatt e 84.000 cavalli, che è l’equivalente della potenza generata da 168 supercar.

 

06/09/2014  ore 15.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.