Concordia: di animali le ossa ritrovate sul ponte 3


Le cinque ossa ritrovate sul ponte 3 della Concordia sono di animali, forse di agnelli.

Lo rivelano i risultati dell’esame antropologico compiuto dal medico legale Marco Canepa, su incarico dal pm Federico Manotti.

Dunque proseguono le ricerche di Russel Rebello, l’unico disperso del naufragio di Costa Concordia.

20140805_76005_Concordia-ricerche-Rebello---5

Negli ultimi giorni il lavoro di ricerca è passato al gruppo dei palombari dei Vigili del Fuoco ed al gruppo operativo subacquei della Marina Militare, che hanno cominciato le ricerche nei pericolosissimi ponti sommersi.

Le ricerche vengono effettuate anche attraverso l’ausilio di speciali robot subacquei e di telecamere montate su aste telescopiche che hanno permesso di ogni zona praticabile dei ponti 1 e 0, completamente sommersi: raggiunta anche la cabina di Russell, sotto al ponte 0, esattamente nel ponte A, dove purtroppo sono state trovate solo due giacche da cameriere.

Data l’estrema pericolosità di questi ponti, causa scarsa visibilità, accumulo di materiali di vario genere, comprese lamiere taglienti che impediscono l’ingresso in ogni cunicolo, il comandante della capitaneria di porto di Genova Vincenzo Melone, coordinatore delle ricerche, ha deciso di sospendere le ricerche subacquee, per garantire la sicurezza degli uomini al lavoro.

image-H140805161916-130

Il dubbio che Russell fosse tornato nella sua cabina è comunque sfumato e , al momento, non ci sono altre ragioni per mettere in pericolo il lavoro dei palombari e quindi si torna ad esplorare la zona sommersa dei ponti emersi 3 e 4 dai quali però verranno spostati arredi e materiali accumulati al fine di raggiungere zone fino ad oggi non praticabili, sperando sino all’ultimo di poter ritrovare Rebello e poterlo restituire alla sua famiglia.

 

17/08/2014  ore 13.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Concordia: medico legale al lavoro


Sarà Alessandro Bonsignore, dell’istituto di medicina legale dell’ospedale San Martino,  il medico legale incaricato di effettuare l’esame esterno del cranio e delle ossa di una mano rinvenute ieri al ponte 3 del relitto della nave Costa Concordia.

L’incarico è stato conferito dal pm Federico Manotti della procura di Genova.

esp-russell-rebello-costa-concordia

Il compito di Bonsignore è di stabilire se i resti appartengono a una donna o a un uomo, al fine di attribuirli potenzialmente a Russell Rebello, il cameriere indiano disperso dal giorno della tragedia al Giglio, o a Maria Grazia Trecarichi, la donna siciliana la cui salma fu trovata mutilata proprio al ponte 3.

 

07/08/2014  ore 15.30
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”