MSC crociere alla scoperta delle acque australiane


MSC Orchestra arriverà in Australia il prossimo anno e, secondo voci di giornali australiani, potrebbe portare più navi della flotta in visita alle coste australiane.

MSC-Orchestra-MSC-Crociere

S/rà intanto lei, la Orchestra, la nave da crociera da 2.550 passeggeri, la prima della flotta a toccare il suolo australiano, durante la grande crociera della durata di 33 notti, che fa parte dei GRAND VOYAGES MSC, una crociera da Dubai a Freemantle  or.

La nave prima della destinazione finale a Freemantle, visiterà anche Cairns, Brisbane, Sydney, Melbourne e Adelaide.

Oltre a Norwegian Cruise Line e Costa Crociere, MSC è una delle ultime grandi linee di crociera che sino ad adesso aveva lasciato l’Australia fuori dai suoi itinerari regolari.

Ma considerando la nuova fetta di mercato praticamente vergine da conquistare ma anche il fatto che alla flotta MSC si aggiungeranno quattro nuove navi tra il 2017 e il 2019, non sarebbe un discorso impossibile inviare una o due navi in ​​Australia, che , come detto, è un mercato in rapidissima crescita e disposto a spendere.

msc-orchestra-navio8

, ha rivelato che l’arrivo di Orchestra servirà a testare il mercato, non escludendo a priori l’invio da parte della compagnia di più navi nei prossimi anni.

Come dice MSC Crociere: mai dire mai“, ha rivelato Smith.

MSC Crociere ha attualmente 12 navi nella sua flotta e con le nuove in arrivo nei prossimi anni arriverà a 16 unità, che la renderanno uno dei più grandi operatori sul mercato dopo Carnival Cruise Lines, che di navi nella flotta ne conta 23 e Royal Caribbean, ch ene conta invece 21.

Con l’attuazione del piano Rinascimento, che allungherà 4 navi della flotta, MSC Crociere aumenterà ulteriormente il numero di passeggeri trasportati.

MSC Orchestra Hall

La compagnia inoltre ha testato con Divina anche il mercato americano, portando una sua nave per un’intera stagione nelle acque americane e facendo “assaggiare” un pò di Italian Style in un “terreno” in genere super-surclassato dalle mega-sbrilluccicose navi di stile americano.

Ecco che dunque, un riposizionamento di sue unità nei mari australiani, non è più così impensabile. Attenderemo gli sviluppi.

 

12/09/2014  ore 12.30
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

MSC Crociere: Vago “ci avviamo verso quota 2 milioni di passeggeri”


C’è una società che, in questo momento di crisi generale, ha il maggior piano di investimento in questo momento in Italia in campo turistico, proiettando l’Italia nelle posizioni di leadership mondiale delle crociere.

msc-crociere-presentate-le-novita-2013-al-ttg-L-dXBzIs

E’ la società che fa capo al gruppo della famiglia Aponte, la MSC Crociere, compagnia crocieristica con sede a Ginevra e sede operativa a Napoli, a capitale interamente svizzero, che impiega circa 18.000 dipendenti in tutto il mondo e ha uffici in 45 Paesi.

L’investimento in campo consiste in un pacchetto di 5,1 miliardi che  include:

  • tre commesse (due a Fincantieri e una a Stx France) per 4 nuove navi (progetto Seaside), 3 in opzione
  • nuovi spazi e tecnologie su 4 unità già in in attività (progetto Rinascimento).

 

«Vogliamo diventare sempre più globali e consolidare le posizioni tra i gruppi leader, tre americani quotati in Borsa e noi che siamo un gruppo a controllo familiare» dice Pierfrancesco Vago, executive chairman di Msc.

In un totale di un decennio MSC Crociere ha investito e speso ben 6 miliardi e questi investimenti hanno permesso alla società di realizzare la flotta che riesce a fronteggiare benissimo i giganti delle crociere, portando i passeggeri dai 127.000 del lontano 2003 ai 1,64 milioni del 2013 e, soprattutto, scalando posizioni e bruciando letteralmente le tappe nel business crociere.

Photo: JAE-Informativos.Net (Do not copy, even with credits)

Vago, a Il Sole 24 ore, snocciola dati, ricordando innanzitutto il boom crocieristico generale rispetto alla situazione turistica generale piatta «Siamo cresciuti dell’800% in una decina d’anni. Oggi ci avviamo verso quota 2 milioni di passeggeri», con un giro d’affari della compagnia superiore a 1,5 miliardi, destinati a crescere.

Questo permetterà alla MSC, al termine del piano industriale, di raddoppiare la capacità attuale della flotta, passando da 40mila a 80mila persone al giorno.

«Aumenta lo spazio vivibile anche se abbiamo sempre delle grandi unità, noi non abbandoniamo le unità di dimensioni super, la strada è questa» commenta Vago e commentando i nuovi progetti, sia il Seaside che il Rinascimento aggiunge  «L’impatto sull’occupazione sarà importanteLo sviluppo della flotta apre la strada all’assunzione di almeno 6mila persone».

MSC_20_May_2014 (5)

Oltrettutto «Le crociere hanno un ruolo trainante per il comparto turistico e per l’economia nazionale – sottolinea Vago – In Italia c’è un movimento di almeno 7 milioni di passeggeri, è un turismo nuovo che alimenta un indotto molto importante».

Ovviamente tutto ciò ricade anche in tutto il sistema industriale di costruzione e in tutti il comparto che gira intorno alla crociera stessa, come i trasporti, i luoghi visitati, sia dal punto culturale che commerciale e proprio su questo Vago aggiunge «Decisivo il contributo al turismo culturale».

 

11/08/2014  ore 14.20
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

Super navi Msc: le più grandi mai costruite in Europa


Un progetto ambizioso quello di Msc Crociere, che tra maggio 2017 e maggio 2018  battezzerà almeno tre nuove ‘super’ navi da 5.200 passeggeri, le più grandi costruite in Europa.

E’ stato il Ceo della compagnia crocieristica Gianni Onorato ad illustrare l’obiettivo della compagnia a Genova, a margine della presentazione del primo progetto al mondo per portare la telemedicina pediatrica a bordo delle navi da crociera.

MSC_20_May_2014 (5)

Msc sta per affrontare un nuovo piano di espansione, dopo un investimento di 6 miliardi di euro dal 2003 al 2013 per 10 navi – spiega – il piano ‘Rinascimento’ prevede un investimento di 200 milioni di euro per allungare 4 navi della nostra flotta con l’aggiunta di 200 cabine, un lavoro fatto da Fincantieri“.

MSC_20_May 2014_sea02

Il piano di nuove costruzioni permetterà ai cantieri Saint-Nazaire di realizzare 2 navi con un’opzione di ulteriori 2, le più grandi mai costruite da un armatore europeo con 2.250 cabine (oggi le più grandi ne hanno 1.750) – sottolinea Onorato – a Fincantieri di realizzare a Monfalcone 2 nuovi prototipi con l’opzione per una terza“.

MSC_20_May 2014_sea03

Le prime tre consegne sono schedulate a partire dal 2017-2018. 

 

10/07/2014  ore 13.30
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

Fincantieri-MSC Crociere: raggiunto l’accordo per la realizzazione di due unità , consegna al 2017


Secondo  The Medi Telegraph  Fincantieri ha raggiunto l’accordo con Msc Crociere per la realizzazione di due unità nel cantiere di Monfalcone, con consegna al 2017.

Fincantieri-Krylov-Institute-Form-New-Alliance-in-Shipbuilding-Research

La notizia dovrebbe essere ufficializzata nella prima settimana di giugno ed è stata confermata da più fonti qualificate.

Msc ha firmato dunque – come avevamo anticipato nel blog – due lettere d’intenti, una in Italia con Fincantieri e una in Francia con Stx, per la realizzazione di due navi in entrambi i cantieri, affidate allo stesso team di architetti (De Iorio Design International, Yran & Storbraaten, Tillberg Design).

logo msc

Due navi che permetteranno ad MSC il raddoppio della flotta , mentre lunedì verrà posato il primo troncone di “Armonia” a Palermo, nel contesto del piano Rinascimento da 1,5 miliardi di euro che segna il riavvicinamento fra Fincantieri e Msc, dopo quasi 10 anni.

Fincantieri-logo

Due settimane fa intanto,  i tecnici di Msc hanno avuto modo d’ispezionare il cantiere di Monfalcone, per verificare le caratteristiche dei bacini e delle gru che dovranno realizzare due unità lunghe 310 metri, larghe circa 40, con stazza lorda di circa 152 mila tonnellate e un valore stimato di circa un miliardo di euro.

Si rimane dunque in attesa della ufficializzazione della notizia i primi di giugno.

16/05/2014  ore 14.00

“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”