Tui Cruises ordina altre due navi alla STX: saranno la Mein Schiff 7 e la Mein Schiff 8


TUI Cruises ha ordinato da STX Finlandia Mein Schiff 7 e Mein Schiff 8, con consegna  nel 2018 e nel 2019: lo hanno annunciato la Meyer Werft e la stessa STX Finlandia.

Mein_Schiff_10

Intanto lo Stato finlandese e il cantiere tedesco Meyer Werft hanno perfezionato l’acquisto dell’intero capitale sociale di STX Finland Oy da STX Europe Ltd.

Meyer Werft e lo Stato della Finlandia avevano già pubblicato la firma del contratto di acquisizione in data 4 agosto 2014, ma attualmente sono state soddisfatte le altre condizioni aperte per l’acquisizione: l’autorità antitrust tedesca ha approvato l’acquisizione aziendale dopo aver completato i controlli di legge e aver verificato le decisioni finali in materia di finanziamento con le banche.

Il nuovo nome della società è Meyer Turku Oy.

678113

Nel frattempo, l’ordine dei tedeschi di TUI Cruises di due nuove navi da crociera da Turku Meyer è diventato ufficiale.

Le navi sono le gemelle di Mein Schiff 3, che è stata consegnata dal cantiere navale di Turku nel maggio 2014, e Mein Schiff 4, che sarà consegnata a maggio 2015.

Il nuovo ordine permetterà un’occupazione diretta di almeno 10.000 unità lavorative.

Le navi saranno consegnate nel 2016 e nel 2017, inoltre, Meyer Turku e TUI Cruises hanno concordato su due opzioni, con consegne nel 2018 e nel 2019.

Meyer Werft ha acquisito il 70% delle azioni e sarà responsabile per l’attività del cantiere e il suo ulteriore sviluppo.

mein-schiff-3-erprobung-2

Lo Stato della Finlandia ha invece acquistato il 30% del capitale sociale attraverso il Finnish Industry Investment Ltd, una società di investimento completamente di proprietà del governo.

Gli investitori hanno iniettato nuova capitale nella nuova società, che costituirà una solida base per un ulteriore sviluppo.

Meyer Werft ha oltre 200 anni di esperienza nella costruzione navale ed è alla sua settima generazione di proprietà del cantiere.

dock-turku-060912behling12_full_2

Il CEO di Meyer Werft, Dr. Jan Meyer, assume la carica di Amministratore Delegato di Meyer Turku.

Ora abbiamo una grande occasione di rendere il cantiere di Turku di nuovo forte. Non sarà facile perchè la concorrenza nel nostro mercato rimane intensa.

Ma abbiamo trovato una squadra forte a Turku.

Inoltre, vi è un grande potenziale per imparare gli uni dagli altri per il beneficio di tutti i nostri cantieri di Papenburg, Warnemünde e Turku. Non ci resta che lavorare sodo su di esso e migliorare costantemente la nostra produttività.

Questo è l’unico modo per garantire che si possa continuare la grande eredità del cantiere di Turku per molti anni a venire ” ha detto Jan Meyer.

Jan Vapaavuori, ministro degli Affari economici, ha espresso la sua soddisfazione dopo l’acquisto in una nota: “Il Know-how dei cantieri navali finlandesi è molto importante per l’intero settore marittimo in Europa. Si tratta di un settore ad alta tecnologia. Abbiamo grandi aspettative dal nostro importante investimento nel cantiere navale di Turku “.

Mein_Schiff_3_Kiel

Il Cantiere Turku è in grado di costruire tutti i tipi di navi, ma si concentrerà sulle navi da crociera, traghetti e navi speciali.

20/09/2015  ore 00.20
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.
Annunci

Mein Schiff 3 approda a Brindisi


E’ approdata ieri mattina sulla banchina di Costa Morena, nel porto di Brindisi, la Mein Schiff 3, la nave della compagnia Tui Cruises .

Proveniente dalle coste del Montenegro,  ha raggiunto l’approdo pugliese alle prime luci dell’alba, per rimanere sino alle ore 18.

20140711_73924_Crociera-1

Il tempo a disposizione deigli ospiti è stato utilizzato per le escursioni in città e nell’entroterra.

I croceristi a bordo, quasi tutti tedeschi o italiani che vivono in Germania, hanno avuto la possibilità di aderire alle escursioni programmate in Valle d’Itria, Salento e nella stessa Brindisi.

Ottocento ospiti sono scesi a terra aderendo ai percorsi turistici organizzati mentre gli altri 1200 passeggeri, dei 2000 totali di questo viaggio, hanno scelto di restare a bordo e godersi le bellezze del gigante dei mari, lungo “appena” 294 metri.

La Mein Schiff 3 può ospitare fino a 3500 persone, ma si è scelto di non andare oltre i 2500 passeggeri per consentire a chi si regala il sogno di una crociera più qualità nei servizi e confort, anche nelle cabine.

 

Un lusso disponibile a partire dai 900 euro all inclusive.

20140711_73924_Crociera-4

La Mein Schiff 3 è una vera e propria città galleggiante, con ben 17 ponti a disposizione degli ospiti.

Un vero gioiello del mare presentato dalle autorità marittime cittadine e dall’equipaggio della nave ai giornalisti, alla presenza del comandante della Mein Schiff 3, Kjell Holm, che ha illustrato nel dettaglio le possibilità offerte dalla nave agli ospiti e le opportunità della compagnia, al segretario generale dell’Autorità Portuale di Brindisi Salvatore Giuffrè, al comandante della Capitaneria di Porto Mario Valente e, naturalmente, all’agente marittimo Teo Titi, che ha curato le trattative con la compagnia e ha fatto da Cicerone ed ovviamente al sindaco Mimmo Consales.

«Siamo felici – ha detto Giuffrè – di aver portato a Brindisi la Mein Schiff e la Tui e ora vogliamo organizzare ogni cosa a dovere perché la compagnia sia fiera di averci dato fiducia».

La Mein Schiff appartiene alla nuova generazione di navi “green”. Basti pensare che dal fumaiolo esce vapore e i gas sono riutilizzabili, e la stessa metodologia di utilizzo vale per il trattamento dell’acqua. La nave è caratterizzata da sistemi di gestione dell’energia e si prevede che il 30 per cento di consumi di energia in meno rispetto ad altre navi da crociera di dimensioni comparabili. La linea di crociera è focalizzata anche sulla riduzione dei rifiuti e il riciclaggio. Nel 2012, le navi della Tui hanno ridotto la quantità (a secco) di rifiuti al giorno per passeggero a 10,7 litri, ovvero una riduzione del 27,8 per cento rispetto all’anno precedente. E nel 2013 è stato ridotto il flusso di rifiuti di altri 2 litri. La nuova ammiraglia della compagnia tedesca Tui Cruises approderà nel porto di Brindisi per altri sette scali degli otto totali previsti durante la stagione estiva.

20140711_73924_Crociera-3

La polemica sull’arrivo della nave nella città brindisina è comunque dietro l’angolo.

«La limitazione del passaggio delle grandi navi ro-ro e da crociera e i punti di approdo non adeguati limitano purtroppo lo sviluppo turistico di Brindisi e dell’intero territorio provinciale».

Ad asserirlo è stato il presidente di Federalberghi Brindisi, Pierangelo Argentieri, che sottolinea: «Se da un lato giudichiamo positivamente i tour organizzati per le visite in città e in Valle d’Itria, dall’altro non riteniamo più possibile pensare l’accoglienza, già dall’immediato futuro, come viene gestita attualmente ovvero con la fermata su una banchina industriale lontana dal centro».

20140711_73924_Crociera-5.jpg.pagespeed.ce.6r-NsUknhT

Argentieri continua a spiegare che «Federalberghi chiede ancora una volta che tutti gli attori in campo (Autorità portuale, Comune etc), si ritrovino insieme per trovare una soluzione definitiva che preveda un ormeggio quanto più possibile a ridosso di Brindisi. L’utenza portuale ha bisogno di più servizi che dovranno soddisfare quelle che sono le esigenze funzionali di un turismo crocieristico che merita una collocazione nel porto medio se non addirittura nell’immediata prossimità del porto turistico».

20140711_73924_Crociera-8.jpg.pagespeed.ce.F9v8dGm_9V

Lo stesso presidente ha poi aggiunto: «Il segmento del turismo da crociera internazionale ha oramai intenzione di posare delle solide basi sul porto di Brindisi grazie anche alla scelta degli armatori di puntare sul capoluogo e sull’entroterra quali punti di visita da inserire nei cataloghi. Pertanto la politica deve dare una risposta efficace avendo anche una visione imprenditoriale».

11/07/2014  ore 20.10
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

Mein Schiff 3: partita la crociera inaugurale


E’ partita venerdì la prima nuova nave da crociera di TUI Cruises, la Mein Schiff 3: è la più grande nave da crociera della Germania, con 99.526 tonnellate di stazza può trasportare 2.500 passeggeri.

mein-schiff-3-erprobung-2

Il suo battesimo si è svolto ad Amburgo con grande successo di pubblico:  1.700 ospiti invitati e migliaia di spettatori hanno assistito alla cerimonia.

Destinata in particolar modo al mercato tedesco, il 90% delle cabine della nuova nave offre una vista sull’oceano e l’ 82% sono dotate di balcone, mentre le dieci suite sono disposte su due livelli, con terrazza privata.

887_4_20130307112127

Mein Schiff 3 segue la Mein Schiff 1 (ex-Celebrity Galaxy) con capienza di 1870 pax , introdotta come prima nave nel 2009, e Mein Schiff 2 (ex-Celebrity Mercury), introdotta nel 2011. Queste navi gemelle di TUI Cruises sono provenienti da Celebrity Cruises, di proprietà al 50% di Royal Caribbean Cruises.

947187_564194660291589_639441266_n
Oltre ad essere la metà di proprietà di TUI Group in Germania, TUI Cruises è associata a Thomson Cruises nel Regno Unito, Hapag-Lloyd Cruises in Germania e, nel mercato delle crociere esplrative, con Quark Expeditions a Toronto.

10295706_10152097958828314_1270907982869267002_n

Mein Schiff 3 offre un’ampia scelta di posti nei quali mangiare o stuzzicare qualcosa, tra cui :

  • Atlantic , che offre la prima colazione e un menu gourmet di cinque portate
  • Anckelmannsplatz (dal nome della piazza di Amburgo, dove si trovano TUI Cruises e Hapag-Lloyd Cruises),  ristorante a buffet
  • Gosch , che serve pesce e altri frutti di mare
  • Backstube, la panetteria
  • Hanami, il ristorante giapponese

10313827_10152097962128314_4138355682408945365_n
Dispone inoltre di raffinati ristoranti come :

  • Richard’s Fine Dining
  • the Surf & Turf steak house
  • the Day and Night bistro
  • la gelateria
  • l’Aster Bar & Grill, a poppa sul ponte 14

atlantik-klassik-mein-schiff-3

Inoltre son presenti molti bar e lounge come:

  • la Abtanz Bar
  • Diamond Bar
  • Sky e Sea Lounge
  • il Café Lounge
  • TUI Bar
  • Ueberschau-bar (Gestibile Bar, un gioco tedesco di parole che è quasi intraducibile)
  • il Bar Indispensable
  • Champagnertreff

mein-schiff-3-hanami

Richard Fine Dining senza dubbio segue l’idea Norwegian Cruise Line di dare il nome ai locali di bordo come il CEO della compagnia, con il Pub O’Sheehan chiamato in onore di Kevin Sheehan.

Inoltre a bordo si può trovare l’esclusivo X-Lounge è stato progettato per servire gli ospiti delle junior suite e suite della nave.

Tag-Nacht-Bistro-Mein-Schiff-3

 

La nave dispone anche di una sala fumatori e il Look Bar, con musica dal vivo.

The Big Freedom (Große Freiheit), è un’attrazione marchio di fabbrica della nuova nave, e prende il nome di una strada di Amburgo dove i Beatles suonarono nei loro primi giorni. La caratteristica è che gli esterni in vetro hanno una forma di diamante e si trova sulla poppa della nave, si estende su due ponti su una superficie di quasi 1.800 metri quadrati e contiene una serie di ristoranti alternativi. Mein Schiff 3 ha anche la prima sala da concerto filarmonica in mare.

10351401_10152097959198314_4492292124481748006_n

L’itinerario di 9 notti del viaggio inaugurale prevede scali a Palma de Mallorca via Le Havre, La Coruna, Leixoes, Lisbona e Cadice. Da Palma, si naviga a Malta via Barcellona, ​​Monaco, Ajaccio e Civitavecchia.

himmel__meer_suite_wohnbereich

Da Malta, opererà alternando crociere di 7 notti al Mediterraneo occidentale (con scali a Monaco, Ajaccio, Civitavecchia e Catania) e l’Adriatico (via Dubrovnik, Kotor, Brindisi e Corfù).

A metà novembre, Mein Schiff 3 proporrà una crociera di 7 notti da Gran Canaria. Gli itinerari alterneranno Madeira, La Palma, Tenerife e Fuerteventura, e Agadir in Marocco, La Gomera e Lanzarote.

10336608_10152098324923314_8923482692139416810_n

La nave gemella Mein Schiff 4 sarà consegnata nella primavera del 2015. Il suo viaggio inaugurale è prevista per il 23 Maggio 2015, con una crociera di 10 notti da Kiel nei Fiordi Norvegesi e Copenaghen.

 

17/06/2014  ore 14.30
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

TUI Cruises: il CEO Richard Vogel lascia la compagnia


Richard J. Vogel , CEO da sei anni di TUI Cruises ,lascia la linea di crociera.

richard_j_vogel_ceo_tui_cruises_neu

Lascia TUI Cruises due giorni prima del battesimo della nuova ammiraglia Mein Schiff 3 ad Amburgo.

Ancora non è stato nominato nessun successore dalla TUI Cruises.

Richard Vogel, secondo il comunicato emesso, è stato chiamato come  top manager al di fuori del gruppo TUI.
13604-rchard_j_vogel-und-kjell_holm-oeffnen_die_schotten-Foto-TUI-Cruises
Vogel stesso ha scritto che è una decisione assolutamente personale e che secondo lui è “un buon momento, ancora una volta, di prendere un corso diverso”.

Richard Fain, presidente di Royal Caribbean Cruises, che è coinvolto come TUI AG al 50% nella joint venture TUI Cruises, scrive: “Mi rammarica molto la decisione di Richard Vogel. Ha costruito la sua leadership e la sua passione  è stata per TUI Cruises il passo decisvo per farla diventare una società dinamica e di successo”.

TUI Cruises und Wacken Open Air präsentieren die "Full Metal Cruise " auf der Mein Schiff 1 im Mai 2013

Friedrich Joussen, CEO di TUI AG, si dice rammaricato ma  ancora una volta sarà la base di partenza per la ricerca di nuove sfide, si pianificherà e preparerà una transizione ordinata al vertice dell’impresa.

Il successore alla testa di TUI Cruises sarà annunciato nelle prossime settimane, sostiene infine Joussen.

 

10/06/2014  ore 23.44
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

Tui Cruises: raddoppio della flotta


L’amministratore delegato del gruppo Tui Ag, Friedrich Joussen, sostiene che Tui Cruises vuole raddoppiare la propria flotta e arrivare fino a otto unità: lo ha rivelato a margine della presentazione del bilancio del secondo trimestre fiscale (gennaio-marzo 2014).

Joussen ha detto che il gruppo intende crescere sia nel settore alberghiero sia in quello croceristico.

2-format3

 

L’obiettivo della conmpagnia è di aumentare il fatturato in due anni, dai 762 milioni di euro dell’anno fiscale 2012-2013 a un miliardo di euro, obiettivo per la fine di settembre 2015.

Intanto Tui è alle prese con la risutrutturazione e nell’ultimo trimestre ha registrato una perdita inferiore alle attese, mentre per il settembre del 2014 conta di invertire la tendenza e avere una crescita fra il 2 e il 4%.

«Parlo oggi per la prima volta di crescita», ha detto Joussen.

Tui

Una parte importante di questa crescita sarà affidata al settore delle crociere, che rappresenta una parte importante del gruppo.

Tui gestisce direttamente i marchi Hapag Lloyd Kreuzfahrten (crociere di lusso, che opera quattro navi) e Tui Cruises (in joint venture con il gigante americano del settore Royal Caribbean-Rccl) e, attraverso la controllata Thomson Holidays, la compagnia britannica Thomson. Il progetto di sviluppo riguarda in particolare Tui Cruises.

Attualmente la compagnia ha due navi,”Mein Schiff 1” e Mein Schiff 2”. Assieme a Rccl sono già state ordinate altre due navi, “Mein Schiff 3” e “Mein Schiff 4”, in costruzione ai cantieri finlandesi di Turku, del gruppo Stx.

mein_schiff_tui

La terza è stata consegnata pochi giorni fa, come anticipato nel blog, mentre la chiglia della quarta è stata appena posata e la consegna è prevista fra un anno.

Durante la conferenza stampa di presentazione del bilancio trimestrale, Joussen ha detto che “gli ordini non si fermeranno qui e la flotta arriverà ad avere fra le sei e le otto unità“.

Inoltre ha anticipato l’intenzione di estendere il proprio mercato al Regno Unito. Non ha però dati particolari sui futuri ordini, dichiarando prudentemente che «ogni nave è un investimento enorme e ogni nave sarà attentamente pianificata».7

tuicruises

I cantieri di Turku, dove si stanno realizzando le prossime due navi della flotta, sono attualmente di proprietà di Stx Europe, filiale del gruppo sudcoreano Stx, attualmente in fase di ristrutturazione.

L’intera divisione europea potrebbe essere venduta. Intanto però la stessa Stx Europe sta trattando per vendere proprio il cantiere di Turku.

A essere interessata all’acquisto è una joint venture fra lo stato finlandese e i cantieri tedeschi Meyer Werft. Se l’affare dovesse andare in porto, le navi della tedesca Tui potrebbero continuare a essere costruite in Finlandia, ma questa volta sotto cappello tedesco.

La joint venture finnico-tedesca è stata annunciata dallo stesso governo finlandese: «Entrambe le parti – ha detto il ministro degli Affari economici, Jan Vapaavuori – sono fermamente intenzionati a portare avanti i negoziati, ma sono ancora in una fase iniziale». 

Nel 2012 Vapaavuori era stato al centro di polemiche perchè il governo di Helsinki aveva rifiutato di dare la garanzia necessaria per la costruzione di un’altra nave da crociera, la terza Oasis di Royal Caribbean.

Fonte: themeditelegraph.it

27/05/2014  ore 00.15