Msc Crociere: boom di scali in Liguria ad ottobre


Record di scali ad Ottobre in Liguria per MSC Crociere: nei porti di Genova e La Spezia infatti, le navi della flotta hanno effettuato, tra il 3 e il 30 ottobre, 20 toccate, movimentando più di 75 mila passeggeri.

Msc Armonia

Un risultato che tiene conto del fatto che  quasi metà flotta attracca nei due porti liguri, con le navi Msc Lirica, Msc Musica, Msc Splendida, Msc Poesia e Msc Sinfonia.

Questi numeri da record, anticipano uno degli eventi principali del 2014 della compagnia che si svolgerà proprio a Genova: la cerimonia di presentazione di Msc Armonia che torna in mare dopo l’operazione “Rinascimento”, operata da Fincantieri.

La cerimonia si svolgerà il 18 novembre, con una giornata di celebrazioni a cui interverranno anche rappresentanti delle istituzioni e personaggi dello spettacolo.

Poi Msc Armonia partirà verso le isole Canarie, dove trascorrerà l’intera stagione invernale proponendo crociere settimanali alla scoperta di Marocco, Tenerife e Madeira.

Msc Armonia è la prima unità ad essere stata sottoposta ai lavori del “Programma Rinascimento”, operazione dal valore di 200 milioni di euro, che permette l’ampliamento e il potenziamento di 4 navi della flotta appartenenti alla classe Lirica: le unità saranno dotate di una serie di nuove aree e tecnologie all’avanguardia.

Msc Armonia

Nei prossimi mesi il progetto Rinascimento riguarderà le altre tre unità della flotta e cioè Msc Sinfonia, Msc Opera e Msc Lirica che , a turno, entreranno in Fincantieri per l'”allungamento” e il perfezionamento tecnologico.

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

Photocredits: foto di copertina Antonino Corso, foto dell’articolo MSCFansfb

 

31/10/2014  ore 19.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Annunci

Crociere: previsioni 2014, Liguria supera Lazio


Abbiamo parlato oggi delle anticipazioni dell’Italian Cruise Watch 2014, il rapporto di ricerca sull’industria croceristica nazionale: eccovi le cifre esatte dei movimenti passeggeri dei porti italiani:

  1. Civitavecchia come singolo porto è ancora quello che ha il maggior numero di passeggeri all’anno, movimentando 2,19 milioni di croceristi e 837 toccate nave
  2. Venezia, che di passeggeri ne movimenta 1,74 milioni di passeggeri e con 489 toccate nave
  3. Napoli, poco oltre il milione di croceristi e 425 toccate nave
  4. Savona, coi suoi 980 mila passeggeri movimentati e 292 toccate nave.

SavonaPortoCostaCrociere1
Genova a fine 2014 scenderà, secondo le previsioni, dal 4° al 5° posto con 820 mila passeggeri movimentati (-21,9% sul 2013) e 207 toccate nave (-30,5%).

Tuttavia se si uniscono i numeri di Genova con le buone performance di Savona (+4,4% sul 2013, toccate nave +21,2%) e La Spezia, con circa 500 mila unità (+139,7% sul 2013, e 185 toccate nave +125.6%), la Liguria si piazza per la prima volta al primo posto per numero croceristi, superando il Lazio.

Per ora la penalizzazione di Genova, che perderebbe rispetto al 2013, circa 230 mila crocieristi movimentati e 91 toccate, è dovuta ad una diminuzione del traffico croceristico a livello nazionale, ma anche ad un parziale ricollocamento di navi da crociera dal bacino del Mediterraneo ad altre destinazioni del mondo.

porto di civitavecchia foto crociere

 

Al contrario Savona, che punta a raggiungere il suo massimo storico in termini di traffico, può contare su una crescita del 4,4% derivante, soprattutto, dalla scelta di Costa Crociere di far scalare 13 delle 15 navi della propria flotta.

Tra le Regioni le proiezioni elaborate da Risposte Turismo (che organizza da quattro anni i Cruise days), basati sulle stime fornite da 40 porti turistici croceristici che rappresentano insieme il 99,5% del traffico passeggeri nazionale, vedono la seguente classifica:

  1. la Liguria diventa la prima volta leader in Italia per numero di passeggeri movimentati nei propri porti con 2,34 milioni di arrivi, pari al 22,7% del traffico croceristico atteso
  2. il Lazio (2,2 milioni)
  3. il Veneto (1,75 milioni)
  4. la Campania (1,29 milioni)
  5. la Sicilia arriva a un milione di croceristi

Il prodotto crociera – spiega Francesco di Cesare, presidente di Risposte Turismo è entrato nella sua fase di maturità anche nell’area mediterranea, come accaduto da tempo ai Caraibi. È pertanto normale attendersi, anche in Italia, delle oscillazioni“.

06/10/2014  ore 22.30
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

 

Sea Trade Med di Barcellona: Genova fa il pieno di navi


Il Sea Trade Med di Barcellona ha portato al capoluogo ligure conferme e novità: intanto la riconferma delle navi di P&O anche per la stagione 2015.

MA son le novità a suscitare curiosità: dall’anno prossimo accanto alla P&O, ci saranno anche le navi della Princess Cruises e la Mein Schiff di Tui Cruises, oltre alle navi MSC Crociere di casa a Genova.

Barcellona-Seatrade-Med

Princess garantirà l’arrivo di ben tre navi della flotta: la “Caribbean”, nave da 3.000 passeggeri, la “Emerald “che può portare lo stesso numero di turisti a bordo e la “Ocean”, unità più piccola ma più esclusiva da 700 passeggeri circa, per un totale di 11 approdi e la garanzia di ben 70.000 presenze in più.

La compagnia tedesca del gruppo Tui porterà a Genova la “Mein Schiff 1”, una nave da crociera da più di 2.500 passeggeri, per altri circa 10.000 numeri di passeggeri in movimentazione.

Un totale circa di 80.000 passeggeri in più con la curiosità che la Princess Cruises fa parte della Carnival, di cui fa parte anche Costa Crociere che, come si sà, ha preferito il porto di Savona al porto genovese.

MACCHINA SCENDE DA TRAGHETTO E FINISCE IN MARE NEL PORTO DI GENOVA

«Si tratta un risultato positivo anche in vista delle privatizzazione dell’aeroporto – spiega Luigi Merlo, presidente dell’Authority genovese – perché rende il Colombo più appetibile sul mercato: P&O è molto soddisfatta della possibilità di avere uno scalo aereo a poca distanza dalle navi e questo è il nostro valore aggiunto».

Stazioni Marittime non rimane al palo ma anzi l’anno prossimo la società spagnola Adelte fornirà a Ponte dei Mille un nuovo finger per le navi da crociera di ultima generazione.

Le ultime grandi unità infatti, per guadagnare spazio interno e aumentare il numero delle cabine, hanno le scialuppe di salvataggio più sporgenti rispetto alle navi di costruzione meno recente e di conseguenza le strutture portuali si devono adattare: nel lato della Stazione Marittima al fianco del silos Hennebique, verrà così realizzata una nuova passerella (finger) che permetterà agevolmente ai passeggeri di scendere a terra. ( da The MediTelegraph)

MSC1317055_Event

Grandi novità anche per gli altri porti liguri:

  • La Spezia è vicina ai 650.000 passeggeri, il suo limite; colloqui particolari con MSC Crociere e il suo Executive Chariman, Pierfrancesco Vago. Necessario un nuovo terminal crociere e a sentire le indiscrezioni sarebbero interessate alla sua costruzione sia MSC che Royal Caribbean.
  • Savona consolida la sua partnership con Costa Crociere, col suo milione di passeggeri

Se le previsioni di questi flussi fossero confermate anche l’anno prossimo, i tre porti insieme supereranno Civitavecchia, per la prima volta nella storia recente della crocieristica italiana.

«Se i dati saranno confermati – spiega Forcieri – si tratta di una bella risposta a chi sosteneva un anno fa che la concorrenza tra i porti liguri avrebbe avuto effetti devastanti. Non ci siamo rubati traffico, anzi».

18/09/2014  ore 16.15
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

MSC Crociere: fully booked per Ferragosto


Un tutto esaurito per le navi MSC Crociere per Ferragosto 2014, confermando la vacanza in crociera come una delle preferite dai turisti di tutto il mondo.

Come consuetudine ormai, le navi MSC registreranno il fully booked, grazie a un efficace processo di advance booking già visto negli scorsi mesi e in grado di riempire in anticipo tutte le dodici unità della flotta.

Itinerari previsti in tutti i mari, tra Caraibi e Nord Europa fino ovviamente al Mediterraneo, nella sua parte orientale, come in quella occidentale.

man-overboard-from-msc-divina

Un pot-pourri di meraviglie paesaggistiche in grado di attirare nel nostro paese un consistente numero di vacanzieri.

Sono 12 i porti italiani protagonisti di quest’estate: Genova, Venezia, Napoli, Bari, Ancona, Salerno, La Spezia, Civitavecchia, Trapani, Palermo, Messina e Olbia.

“Registriamo il fully booked a Ferragosto e siamo altrettanto compiaciuti del positivo andamento delle prenotazioni invernali, quando le navi saranno protagoniste degli itinerari fra Mediterraneo, Canarie, Caraibi Emirati, Antille, Sud Africa e Sud America– ha spiegato Leonardo Massa, Country Manager Mercato Italia di MSC Crociere – Viviamo un trend decisamente positivo, un’evidenza suffragata dal concept che i crocieristi son tornati a valorizzare in modo adeguato il prodotto crociera, attirati da un’offerta completa e adatta a tutti i gusti e a tutte le età. Offriamo servizi tailor made con esperienze differenti pensate per rendere la vacanza ancora più attraente, ampliando notevolmente l’offerta che si è arricchita di nuove destinazioni grazie alla formula “Fly&Cruise”. A rendere il ventaglio ancora più ampio ci sono anche le tante Crociere tematiche di MSC, testimoniato dal grande successo riscosso da la Nave della Scoperta e la Nave dei Giovani che, quest’anno, ha raddoppiato l’offerta con ben due navi dirette verso Mykonos e Ibiza”.

MSC_Orchestra_in_Tallinn_2009_0016

Al termine degli itinerari di Ferragosto prenderà il via ufficialmente il Programma Rinascimento, l’imponente piano di restyling affidato a Fincantieri che prevede la ristrutturazione e l’allungamento delle quattro navi da crociera che compongono la classe Lirica di MSC Crociere e che interesseranno oltre alla Armonia anche MSC Lirica, MSC Sinfonia e MSC Opera con tempi di lavoro e di consegna diversi e così suddivisi (al netto di ritardi ovviamente):

  • MSC Armonia: dal 31 agosto al 17 novembre 2014
  • MSC Sinfonia: dal 12 gennaio al 16 marzo 2015
  • MSC Opera: dal 02 maggio al 04 luglio 2015
  • MSC Lirica: dal 31 agosto al 02 novembre 2015

Un’operazione che porterà l’aggiunta di nuovi spazi dedicati all’intrattenimento e il rinnovamento negli spazi e nel decor, delle boutique di bordo, e l’aggiunta di circa 200 nuove cabine per nave.

 

05/08/2014  ore 12.30

“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

La Spezia, Lega Nord: allo stato dei fatti nessun giovamento alla città


Marisa Granello, segretario della sezione della Spezia della Lega Nord, ci va giù duro nell’affrontare il problema e si sfoga attraverso il “themeditelegraph” «Con le crociere i posti di lavoro alla Spezia non sono aumentati. Non ci sono state ricadute effettive in città. Anzi, possiamo dire che La Spezia non si giovi più di tanto del nuovo business».

«È passato ormai del tempo da quando è iniziato il movimento delle crociere nella nostra città – ha osservato – e adesso si può iniziare a fare un primo bilancio. Francamente non ho notato quello slancio in avanti che tutti auspicavamo. Anzi. I turisti, quasi l’80% di essi, sbarcano e poi vanno diretti verso le città d’arte della Toscana mentre alla Spezia resta poco, pochissimo. L’unica ricaduta che abbiamo sono le visite al Centro Commerciale della Terrazze all’Antoniana».

++ COLLISIONE COSTA CLASSICA CON NAVE CARICO, FERITI ++

«Non c’è alcuna vena polemica – osserva – tutt’altro. Vuole dire che se si organizza qualcosa che abbia ricadute dirette sulla città alla fine funziona. Perchè solo lì?».

In che modo allora ci si deve muoverre e quali sono i passi necessari per cambiare rotta? «Servono dei pacchetti diretti per la città – ha risposto – inoltre è necessario anche un nuovo inquadramento del Terminal Crociere.

Nel bancone riservato al Consorzio Discover sono messe bene in evidenza tutte le gite giornaliere verso Firenze, Lucca e Pisa mentre i crocieristi che vogliono rimanere in città ricevono informazioni sommarie sui musei presenti alla Spezia, sulle Cinque Terre Lerici o Porto Venere.

crociere-spezia

Senza dimenticare che i depliant sono vecchi e l’inglese utilizzato dagli operatori è sommario».

Per la segretaria è necessario anche un cambiamento, un nuovo inquadramento, al terminal crociere, tutt’altro che accogliente «È spoglio – puntualizza – e alla fine l’unico riferimento per i turisti sono i tassisti.

Perché non rendere di nuovo operative quelle due strutture che sono fuori dalla stazione?

Ma non solo: mi chiedo perché non vengano presi in considerazione dei pacchetti turistici con operatori locali come il Consorzio Marittimo Cinque Terre e Golfo dei Poeti?».

04/08/2014  ore 12.10
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”