MSC Crociere: anche quest’anno si va al tutto esaurito per Natale e Capodanno

Crazy Cruises,crociera, crociere,cruise, nave da crociera, passeggeri, servizi crociera, viaggio in crociera, blog di crociere, blogger di crociere, news crociere, info crociere, crociere mediterraneo, navigazione in crociera, itinerari di crociera,vita da crociera,nave da crociera ,vacanza in crociera, programmare una crociera

E’ accaduto anche l’anno scorso: tutto esaurito per il periodo natalizio in MSC Crociere e anche quest’anno il trend pare confermarsi.

Vieni a leggere l’articolo completo sul nuovo sito dei Crazy Cruises: clicca qui! Ti aspetto 🙂

Annunci

Grand Holiday passa a CMV e diventa Magellan


Grand Holiday passa a CMV e diventa Magellan: lo ha annunciato la stessa Cruise & Maritime Voyages, specificando che il passaggio avverrà nel secondo trimestre del 2015.

Magellan-590x283

La nave sarà ribatezzata come Magellan e sarà l’ammiraglia della flotta coi suoi 1.250 passeggeri e si unirà alla Marco Polo (800 pax), alla Astor (600 pax) e alla Azzorre (550 pax).

Chris Coates, direttore commerciale della compagnia di navigazione, ha dichiarato: “Siamo felici di esserci assicurati questa eccellente nave alla nostra flotta; riteniamo sarà molto ben accolta tra i nostri passeggeri britannici.

L’introduzione del Magellan porterà alla capacità della flotta un aumento nel Regno Unito del 40% , a 74.000 passeggeri.

Dopo aver venduto il 65% della nostra capacità per il prossimo anno, rimaniamo fiduciosi che Magellan contribuirà a soddisfare la crescente domanda per il nostro prodotto“.

Proprio oggi in concomittanza con la presentazione del nuovo catalogo crociere 2015 della società, sono stati resi noti i dettagli del  viaggio inaugurale della Magellan, che batterà gli itinerari del Nord in estate mentre in inverno sarà impegnata nell’emisfero boreale.

Come appariva prima la nave

Come appariva prima la nave

 

Christian Verhounig, Presidente e CEO di CMV ha spiegato che “l’introduzione del Magellan nella nostra flotta in crescita, è un’altra pietra miliare importante per l’espansione e lo sviluppo strategico della presenza del Gruppo nel Regno Unito e nei più ampi mercati internazionali, aumentando la nostra capacità sino a 115.000 passeggeri totali. Rimaniamo fiduciosi di poter raggiungere i nostri obiettivi a medio e lungo termine“.

Intanto per il lancio del Magellan son previsti sconti che arrivano sino al 50%.

Il viaggio inaugurale sarà una crociera di 12 notti tra l’Islanda e le Isole Fær Øer per godere dell’eclissi solare e dell’aurora boreale, con partenza da Londra Tilbury il 15 Marzo 2015.

Successivamente il Magellan sarà atteso nel Rio delle Amazzoni nell’ inverno 2016, mentre il Marco Polo partirà per una nuova crociera di 54 notti tra Brasile, Argentina, Cile e Terra del Fuoco.

Ovviamente la nave si dovrà uniformare al resto della flotta e secondo le immagini fornite dalla compagnia, il fumaiolo a “coda di balena” verrà tagliato.

Chris Coates

Chris Coates

Il Magellan , ex Gran Holiday, è stato costruito nel cantiere danese Aalborg Vaerft (1912-1988) e lanciato nel luglio 1985. La nave ha subito nel maggio 2010 una ristrutturazione nei cantieri navali di  San Giorgio del Porto di Genova. Queste attività hanno richiesto cinque mesi di lavori e € 55 milioni di investimento.

Le misure del Magellan sono:

  • Stazza: 46.052 tonnellate
  • Lunghezza: 222 metri.
  • Velocità: 21 nodi
  • Capacità: 1.848 ospiti
  • 680 membri dell’equipaggio
  • Numero di Cabine: 726
  • Numero di ponti: 9

 

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

04/11/2014  ore 16.18
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Regal Princess: battesimo in salsa Love Boat


Per Regal Princess il battesimo sarà in salsa.. Love Boat!

Saranno il capitano Stubing e il suo equipaggio, ossia il cast della serie televisiva The Love Boat, i padrini della Regal Princess, nuova ammiraglia della flotta Princess Cruises, rappresentata in Italia da Gioco Viaggi.

La cerimonia si terrà a Fort Lauderdale il 5 novembre 2014.

La Regal Princess è entrata in servizio a Venezia nel maggio di quest’anno e dopo la fortunata stagione nel Mediterraneo, torna a Fort Lauderdale per l’ufficiale cerimonia di naming e per dare il via alla sua prima stagione nei Caraibi.

Gli attori del cast che parteciperanno a questo straordinario onore sono:

  • Gavin MacLeod (Captain Stubing)

8cc8fc897fd7af574ab996af95785e97

 

  • Fred Grandy (Gopher, il primo cassiere)

images

  • Ted Lange (Isacco, il barista)

A_3dWlnCQAAFzWF

  • Bernie Kopell (Doc, il medico di bordo)

14114656_ori

  • Lauren Tewes (direttore di crociera Julie)

images (1)

  • Jill Whelan (Vicki , la figlia del capitano)

images (2)

“Non potevano esserci padrini più adatti per la nostra nuova nave che il cast dello show che ha reso Pricess una leggenda” ha dichiarato Jan Swartz, presidente della compagnia “Lo spettacolo è stato una parte così visibile nella storia della nostra azienda, che aveva senso dare il via alle nostre celebrazioni con questo omaggio speciale.”

L’episodio pilota di The Love Boat, girato a bordo della Sun Princess, coi suoi 730 passeggeri, fu girato nel 1977, e ha iniziato la relazione tra la linea di crociera e la serie che per 10 stagioni divenne uno degli spettacoli più visti e più a lungo trasmessi in televisione.

10610900_717319844971134_1388703700776446275_n

La Regal Princess, che potrà trasportare ben 3.560 ospiti, cioè 5 volte i passeggeri delle piccole navi che allora erano nella serie, entrerà in servizio nel maggio di quest’anno, e da Port Everglades inizierà la sua stagione inaugurale di crociere ai Caraibi.

Tra le caratteristiche più esclusive della nave spicca il Seawalk, una spettacolare passeggiata di cristallo sospesa sul mare, l’Atrium, cuore sociale della nave, la Chef’s Table Lumiere, un’esperienza gastronomica unica ed esclusiva, il nuovo studio televisivo Princess Live ma anche le cabanas private sul ponte piscina e balconi in tutte le cabine esterne.

Questo sarà solo l’inizio delle celebrazioni che segnerà il giubileo d’oro, 50 anni di attività, della Princess Cruises.

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

03/11/2014  ore 12.30
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Alla scoperta di Quantum of the Seas – foto interni


La nuova ammiraglia di Royal Caribbean, la Quantum of the Seas, vanta 167.800 tonnellate di stazza (di cui 300 di vernice).
E’ la più grande nave mai costruita nei cantieri Meyer Werft e le sue “misure” sono:
  • lunghezza 347,75 metri
  • larghezza di 41,4 metri
  • 4.188 passeggeri
  • 2.090 cabine

Vi presentiamo tutte le foto dell’interno della nuova ammiraglia. Che ne dite? Vi piace?

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Photocredits: Usa today, Cruise.co, Royal Caribbean International

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

01/11/2014  ore 17.50
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Costa Diadema: Thamm, scelta Trieste al posto di Venezia per la cerimonia di primo scalo


Michael Thamm, amministratore delegato di Costa Crociere, dice la sua riguardo alla scelta di Trieste come palcoscenico per la cerimonia di primo scalo di Costa Diadema : “La regina del Mediterraneo è a Trieste perché questa città offre la grande opportunità, sia di visitare la regione sia la vicina Venezia” mentre per Venezia “aspettiamo le decisioni del governo italiano e soprattutto l’esito dello studio di impatto ambientale riguardante lo scavo del Canale Contorta”.

B1WhXsGIgAEGxKH

Trieste è dunque lanciata verso la candidatura  a principale hub crocieristico di tutto l’Alto Adriatico e del Nordest, con le navi di media grandeza della Costa, come la Costa Mediterranea, che farà 34 scali settimanali a Trieste con una previsione di 140mila passeggeri movimentati.

Novità anche per la durata degli scali: infatti già dal 9 maggio le navi faranno scali lunghi, di una notte e due giorni. La nave cioé arriverà alle 9 del mattino del venerdì e ripartirà alle 19 di sabato.

La presidente della Regione Debora Serracchiani ha dichiato che “la presenza a Trieste della nuova ammiraglia di Costa Crociere è il segnale per la città e per il suo porto della rinascita della crocieristica; stiamo continuando a lavorare per migliorare le infrastrutture per raggiungere il porto di Trieste, in particolare per la velocizzazione della tratta ferroviaria tra Trieste e Mestre”.

Michael-Thamm-Costa-Crociere

 

Trieste è facilmente raggiungibile grazie anche all’accordo Costa Crociere-Trenitalia ed inoltre l’ormeggio triestino, di fronte piazza Unità, è di impatto scenico straordinario, come ha sottolineato anche il comandante della nave Massimo Garbarino, “va però migliorato tecnicamente, allungando la banchina del molo Bersaglieri oggi troppo corta per le meganavi”, con strutture amovibili dette dolphin.

Un problema che il posizionamento del dolphin potrebbe agevolare, ha sottolineato Thamm, nel corso di una sua precedente visita a Trieste quando ha reso nota l’intenzione di Costa di aumentare la propria partecipazione azionaria all’interno di Trieste Terminal Passeggeri.

B1WsRUgIAAAE9rO

Un nuovo rilancio dunque per il porto di Trieste mentre per quello che riguarda Venezia e i suoi lavori, la Presidente Serracchiani sostiene che “mi pare un’opera non soltanto faraonica e molto costosa, ma anche inutile per quanto riguarda le dinamiche dei porti del Nord Adriatico”.

“Da Ravenna a Trieste, per arrivare fino a Capodistria e Fiume – ha aggiunto – non abbiamo bisogno di una piattaforma off shore dove fermare le navi grandi per poi scaricare le merci e farle arrivare negli altri porti. Questo significa aumentare i costi ma soprattutto fare quelle opere che il Paese deve evitare di fare, cioé quelle che non servono“.

 

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

01/11/2014  ore 15.35
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.