Costa Pacifica e Costa Deliziosa modificano itinerari


In riferimento alla situazione che sta interessando Israele da alcuni giorni, Costa Crociere informa che l’itinerario di Costa Pacifica dal 15 settembre al 20 novembre 2014 sarà modificato sostituendo gli scali con pernottamento originariamente previsti in Israele (Ashdod e Haifa) con uno scalo con pernottamento a Istanbul (Turchia) e con uno scalo in giornata a Volos (Grecia).

costa-pacifica

Analogamente, l’itinerario del 5 settembre 2014 di Costa Deliziosa cambierà inserendo uno scalo con pernottamento a Istanbul ore hia) e uno scalo in giornata a Volos (Grecia), al posto dello scalo con pernottamento in Israele (Haifa) che era in programma.

costa-deliziosa

 

 

“Costa Crociere considera come massima priorità la sicurezza dei suoi ospiti ed equipaggio, sia a bordo delle navi che durante le escursioni. La compagnia è in costante contatto con le autorità locali e internazionali per garantire la sicurezza delle sue operazioni e monitorare attentamente l’evoluzione della situazione in Israele e nelle aree vicine“.

 

05/09/2014  ore 20.20
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Anche Crystal Cruises cancella fermate in Israele


Crystal Cruises ha rimosso le fermate di Crystal Serenity in Israele sino alla data del 20 settembre 2015, a causa dei recenti disordini sfocciati in violenti scontri nel Paese.

CRYSTAL_SERENITY_06-05-2010

Crystal rende noto che ha annullato le fermate di Limassol, Ashdod e Haifa che saranno sostituite da Santorini, Gozo, una notte a Malta (La Valletta) e una sosta a Palermo durante la crociera della durata di 12 notti.

La nostra decisione di rivedere le fermate in porti in Terra Santa e nel tour del Mediterrane del prossimo anno così in anticipo è prudente e responsabile, sulla base dei nostri modelli di early booking” ha riferito il presidente di Crystal Cruises, Edie Rodriguez, in un comunicato.

Tutte le altre fermate, tra le quali Istanbul, Kusadasi, Rodi, Creta, Taormina, Napoli e Roma, sono confermate.

 

04/08/2014  ore 14.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

Costa Crociere: cancellati gli scali in Israele


Costa Crociere modifica gli itinerari che toccano il territorio di Israele, allineandosi alle altre compagnie che hanno preso la stessa decisione giorni fa in relazione all’intensificarsi del conflitto Israelo-Palestinese che rende instabile e poco sicuro ormeggiare nei porti del Paese.

c_c5ad420617

«In riferimento alla situazione che sta interessando Israele da alcuni giorni, Costa Crociere informa che l’itinerario di Costa Pacifica dal 15 settembre al 20 novembre 2014 sarà modificato sostituendo gli scali con pernottamento originariamente previsti in Israele (Ashdod e Haifa) con uno scalo con pernottamento a Istanbul (Turchia) e con uno scalo in giornata a Volos (Grecia).

Analogamente, l’itinerario del 5 settembre 2014 di Costa Deliziosa cambierà inserendo uno scalo con pernottamento a  Istanbul (Turchia) e uno scalo in giornata a Volos (Grecia), al posto dello scalo con pernottamento in Israele (Haifa) che era in programma.

Costa Crociere considera come massima priorità la sicurezza dei suoi ospiti ed equipaggio, sia a bordo delle navi che durante le escursioni.

La compagnia è in costante contatto con le autorità locali e internazionali per garantire la sicurezza delle sue operazioni e monitorare attentamente l’evoluzione della situazione in Israele e nelle aree vicine».

25/07/2014  ore 15.20

“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

 

Compagnie di crociera annullano scali nei porti israeliani


Con la violenza che in Israele continua a crescere, alcune linee di crociera con scali imminenti stanno cambiando i loro itinerari per evitare di fermarsi nel paese.

Regent Seven Seas annullato la fermata del 19 luglio ad Haifa su Seven Seas Mariner, Oceania ha invece annullato lo scalo dell’ 8 settembre previsto con Riviera.

1340068090

Gli scali sono stati sostituiti con Mykonos, in Grecia, e Antalya e Alanya, in Turchia: lo ha riferito il portavoce della Prestige Jason Lasecki “Continuiamo a monitorare la situazione in Israele e se necessario sostituiremo gli scali sino a nuova situazione“.

Nonostante si stia cercando di fermare la violenza, i combattimenti tra soldati israeliani e i combattenti di Hamas sono continuati a Gaza.

Intanto la Federal Aviation Administration ha vietato alle compagnie aeree statunitensi di volare a Tel Aviv dopo che un razzo è atterrato nei pressi di Ben Gurion.

Il Dipartimento di Stato statunitense ha prolungato l’allerta viaggio per Israele , in particolare in Cisgiordania e a Gaza, avendo rilevato che i razzi a lungo raggio lanciati da Gaza hanno raggiunto le città in tutto il paese, tra cui Tel Aviv e Gerusalemme.

Israeli Hamas Rockets

La linea di crociera tedesca AIDA Cruises ha annullato tutti i suoi 2.014 scali in Israele dopo che uno shrapnel è atterrato sul ponte di AIDAdiva ad Ashdod – il porto principale per Gerusalemme – il 7 luglio, sostituendo la tappa con Santorini.

Molte altre linee di crociera devono ancora adeguare i loro programmi, informando per il momento i clienti con un generico ” stiamo monitorando con attenzione la situazione“.

La stagione turistica principale per Israele, che ha due principali porti da crociera – Haifa e Ashdod – comunque non diventa caotica fino all’autunno, quando il clima si raffredda e gli approdi aumentano.

Thomson, Costa, Seabourn, Holland America, Celebrity, Silversea, Azamara, Princess, MSC e P&O hanno tutti Israele negli itinerari sino a dicembre 2014, con una concentrazione maggiore delle crociere in ottobre.

cruise-ship-queen-elizabeth003

Azamara, per esempio, deve ancora cancellare i porti israeliani sulla crociera del 14 ottobre; anche in questo caso la compagnia dichiara che “stiamo monitorando la situazione, la sicurezza dei nostri ospiti e dei membri dell’equipaggio sono sempre la nostra massima priorità“.

Quello che però nelle pagine dei social delle suddette compagnie si legge da parte dei clienti che hanno prenotato una crociera con Israele come porto di scalo, è un generale sconforto: il trincerarsi in un “stiamo monitorando la situazione” non sembra tranquillizzare i clienti, specie quelli con famiglia al seguito.

 

22/07/2014  ore 23.30
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

AIDAdiva: sotto attacco di razzi in Israele


AIDAdiva, gestita dalla compagnia tedesca AIDA Crociere, è stata oggetto di lanci di razzi e ieri sera era sotto attacco di fuoco al momento di lasciare il porto israeliano di Ashdod.

Ashdod è la quinta città più grande di Israele, situata nel distretto meridionale del paese sulla costa mediterranea. Si trova a 32 km a sud di Tel Aviv, a 20 chilometri a nord di Ashkelon, e 53 chilometri a ovest di Gerusalemme. Il porto di Ashdod è il più grande porto di Israele.

27743148,27886142,highRes,maxh,480,maxw,480,mc_3289CE00B628DF21_B

 

Photocredit: AP/dpa

Non è chiaro se i razzi sono stati quelli della Forza di Difesa di Israele o di Hamas, l’organizzazione radicale palestinese che, attualmente, sta sparando decine di razzi contro le città di Israele.

Quando la nave da crociera era ancorata ad Ashdod, le sirene hanno cominciato a suonare sia in città che in altre città israeliane, per  avvisare la popolazione di essere sotto attacco da parte dell’organizzazione radicale palestinese Hamas.

I turisti tedeschi in crociera su AIDAdiva sono rimasti scioccati di apprendere a bordo, grazie al canale di notizie News channel Tagesthemen, di essere sotto attacco missilistico.

Rhodos-AIDA-diva-an-der-Pier-1024x682

Parti dei razzi lanciati sono finiti sul ponte esterno della nave, ma fortunatamente i razzi sono esplosi prima di colpirlo.

Non sono state riportate vittime o danni rilevanti alla nave da crociera.

La nave sta attualmente continuando il suo giro verso il successivo porto di Creta in Grecia, che sarà raggiunto mercoledì mattina.

Tenderboote_der_AIDAdiva

In una dichiarazione “AIDA Cruises” ha annunciato: “Alle 20.28, ora locale di Ashdod, si è assistito ad esplosioni che sono state osservate dalla nave da crociera Aida Diva. Tutti i 2.700 ospiti e i membri dell’equipaggio stanno bene. Nessuno è rimasto ferito, non c’erano danni riferibili alla parte emersa della nave. L’ Aida Diva continua il suo viaggio senza indugio e si trova sulla strada per Creta.

“Siamo molto dispiaciuti che gli ospiti di Aida Diva siano stati testimoni di questo incidente. L’attuale situazione della sicurezza in Israele è costantemente monitorata da noi e valutato con analisi interne ed esterne di qualità ” ha detto un portavoce della società.

Dopo l’incidente, le autorità tedesche hanno rilasciato un avviso come località a rischio per i suoi concittadini.

 

08/07/2014 ore 15.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”