Savona inaugura con Costa Diadema il 2°terminal crociere

2° Palacrociere Savona

Il Palacrociere di Savona, un’infrastruttura costata quasi 10 milioni di euro, ha completato i lavori del 2° terminal crociere ed è pronto all’inaugurazione, che avverrà in una cornice fantastica, ossia con l’arrivo in porto della nuova ammiraglia di Costa Crociere, Costa Diadema, l’8 di Novembre.

2° Palacrociere di Savona

2° Palacrociere di Savona

Il secondo terminal si sviluppa in un’area complessiva di 3.500 metri quadrati ed è principalmente un terminal “satellite”, collegato alla stazione marittima esistente, che offre gli stessi servizi del terminal principale, ma con la differenza che può funzionare come un terminal autonomo.

Aree di attesa, aree di transito e area bagagli sono dunque indipendenti, così come il servizio di controllo, con una postazione per le forze di Polizia, Guardia di Finanza e Agenzia delle Dogane.

 

Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.
16/10/2014  ore 15.00

 

 

Annunci

Viking Ocean Cruises svela il nome del capitano di Viking Star


Viking Ocean Cruises ha annunciato che il capitano Gulleik Svalastog sarà al timone della sua prima nave oceanica, la Viking Star, da 930 passeggeri, che sarà pronta per aprile 2015.

Il Capitano Gulleik Svalastog

Il Capitano Gulleik Svalastog

Svalastog ha un’esperienza di ben 45 anni di navigazione e ha un curriculum di tutto rispetto, ricoprendo una serie di alti incarichi di gestione della nave ed inoltre ha lavorato come sovrintendente per Norwegian Cruise Line e Crystal Cruises e come lead auditor per Det Norske Veritas, una fondazione che valuta e indirizza la gestione del rischio.

Svalastog è attualmente un membro del team che ha compiti di sovrintendere alla fase finale di allestimento interni della Viking Star: la nave ha galleggiato per la prima volta nel giugno 2014, nello stabilimento Fincantieri di Marghera, e sarà battezzata nel maggio 2015.

Viking Ocean Cruises, con le sue tre navi gemelle in ordine, ha creato la sua nave in base ai feedback dei suoi clienti, che sono stati sentiti su cosa realmente deisiderassero in una nave da crociera ideale, quali itinerari avrebbero preferito etc.: un buon modo di portare i clienti, acquisiti con la lunga esperienza sul settore crociere fluviali, a bordo delle navi oceaniche.

La piscina di poppa di Viking Star

La piscina di poppa di Viking Star

E così i clienti troveranno itinerari progettati per godersi le tappe, spesso con soggiorni di una notte, in modo da vivere anche la versione notturna delle città visitate, tappe studiate in ogni particolare, con particolare attenzione alla storia, arte e cultura locale.

Inoltre il suo concetto Viking Inclusive Cruising, fornisce un valore aggiunto alla crociera, comprendendo nel prezzo una cabina con balcone, escursioni a terra in ogni porto di scalo, tutti i pasti a bordo,  tutte le spese portuali e le tasse governative : non male no?

Ma non finisce qui perchè compresi nel prezzo saranno anche:

  • birra e vino a pranzo e cena
  • Wi-Fi
  • servizio di lavanderia self-service
  • servizio in camera 24/24

I  costi? A partire da 2.400 dollari a coppia per una crociera media, secondo la compagnia.

Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

Questo slideshow richiede JavaScript.

Photocredit: tutti i crediti delle immagini sono di Viking Ocean Cruises

16/10/2014  ore 00.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

 

Fincantieri potrebbe costruire le prime navi di lusso Made in China


La Cina è il primo costruttore di navi del mondo, e starebbe considerando di realizzare la sua prima nave da crociera di lusso*: ciò sarebbe possibile grazie alla collaborazione con Carnival Corp e Fincantieri, per un operazione che punta ad espandere il turismo domestico, già preso di mira da tutte le compagnie crocieristiche mondiale quale mercato in nuova crescita.

Un cantiere navale della CSSC

Un cantiere navale della CSSC

Lo riferisce la Reuters, indicando anche un fatto concreto e cioè la firma di Carnival di un memorandum of understanding con China State Shipbuilding Corporation (CSSC), quotata attraverso China CSSC Holdings alla borsa di Shanghai, e che prevede la possibile creazione di una joint venture e che includerebbe anche Fincantieri.

Il mercato crocieristico cinese può contare su presunti 4.5 milioni di futuri passeggeri entro il 2020, sostiene il governo (e per la verità lo sostengono anche tutte quelle compagnie – vedi Carnival e Royal Caribbean – che in Asia hanno spostato parte della flotta): la Cina ha una classe media in forte crescita che cerca nuove opzioni per le proprie vacanze.

Logo China State Shipbuilding Corporation (CSSC)

Il settore cantieristico in Cina, aveva effettuato nel 2010 il sorpasso alla Corea del Sud: tuttavia anche per questa parte del mondo i venti della crisi si son fatti sentire e il governo è dovuto intervenire con sussidi per incoraggiare, ad esempio, le società marittime all’acquisto di nuove navi.

 

*ne avevamo già parlato a fine agosto, ma si trattava di indiscrezioni

 

15/10/2014  ore 10.50
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

 

Royal Caribbean: multa dell’Antirust da 150mila euro

allure of the seas

L’Antitrust ha contestato a Royal Caribbean la pratica di pubblicità scorretta, multando la compagnia di crociera con una sanzione da 150mila euro per:

  • informazioni commerciali poco chiare
  • aggiunta di costi al listino pubblicizzato
  • crociera gratis, ma solo per modo di dire, per i bambini

antitrust AGCM

L’Autorità che vigila sulla concorrenza sul mercato, a dimostrazione di cià che ha contestato, ha svolto delle simulazioni:  nel bollettino, si cita, ad esempio, quella relativa alla crociera su “Majesty of the Sea” , che veniva pubblicizzata con prezzi a partire da 83 euro; l’iter di prenotazione ha sottolineato che si inizia con un tasto che recita “Crea il tuo preventivo gratuito” e scegliendo l’opzione della sistemazione nella cabina da 90 euro per due adulti e un bambino, al termine della procedura ilcosto complessivo risultava di ben di 736 euro, ossia un prezzo ben lontano dagli 83 pubblicizzati.

Gli oneri addebitati, non vengono mai citati nella presentazione dell’offerta ed in questo caso specifico si riferivano a:

  • “Quota crociera” (comprensiva di “prezzo 2 adulti 180 euro” e “prezzo di 1 bambino 37 euro”)
  • tasse portuali (“prezzo 2 adulti 306 euro” e “prezzo 1 bambino 153 euro”)
  • quota dell’assicurazione (“prezzo 2 adulti 40 euro” e “prezzo 1 bambino 20 euro”).

antitrust-AGCM

Quindi secondo l’Antitrust, nonostante la compgania abbia apportato successive modificazioni, “il layout del sito internet, rilevato al momento dell’avvio del presente procedimento e successivamente modificato, non garantisce ai consumatori una chiara percezione, sin dal contatto iniziale, del prezzo complessivo delle offerte dei servizi turistici disponibili“.

Rimane dunque la multa di 150mila euro per pratiche scorrette di pubblicità per la compagnia di navigazione.

 

15/10/2014  ore 10.30
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

La nuova Oasis of the Seas emerge dal dry-dock


Dopo 14 giorni di dry-dock, Oasis of the Seas, di Royal Caribbean International, si mostra al pubblico con tutte le sue nuove caratteristiche, su cui spiccano tra le altre un nuovo rivoluzionario sistema Internet ad alta velocità da far invidia alle connessioni “terrestri” e l’aggiunta di un nuovo sistema di ristorazione oltre a nuove sale da pranzo che sostituiranno la sala da pranzo principale (a partire da marzo).

630x355

Le stesse “rivoluzioni” che riceverà la gemella, la Allure of the Seas, a maggio: le due sorelle sono le navi più grandi del mondo, con le loro 225.282 tonnellate e la capienza di 5400 passeggeri.

Ma vediamo nei dettagli le nuove caratteristiche di bordo:

  •  Il nuovo Wi-Fi

Royal Caribbean ha collaborato con O3b, una società specializzata nelle connessioni remote. La connettività che i clienti possono ora trovare a bordo di Oasis è stata descritta dal Presidente RCCL, Richard Fain, come la ” banda internet più veloce di ogni altra nave da crociera di ogni altra compagnia crocieristica al mondo

La società ha rivelato che i costi dei pacchetti saranno più o meno comparabili con quelli precedentemente offerti, ma con una fruibilità assolutamente superiore: sarà possibile visionare video senza problemi, controllare la posta elettronica, condiviodere le immagini delle vostre vacanze e tantissimo altro ancora, anche nel bel mezzo dell’Oceano, laddove connettersi con i sistemi tradizionali vi costerebbe un botto di soldi!

 Il nuovo Royal iQ

Il nuovo Royal iQ

Grazie alla connettività notevolmente superiore, il nuovo Royal iQ permetterà di prenotare i posti nei ristoranti di specialità, di prenotare le escursioni a terra, gli appuntamenti nella spa di bordo: sarà possibile sia scaricare una App appositamente creata sul vostro dispositivo oppure tramite le stazioni interattive iQ disposte in tanti punti della nave.

Royal iQ funzionerà anche come una sorta di calendario, che vi può fornire immediatamente il programma della giornata o , se desiderate, di connettervi coi vostri cari rimasti a casa per far sapere loro come va la crociera.

 

  • Le nuove opzioni ristorative

Royal Caribbean ha annunciato il nuovo programma Dinamic Dining sulla nuova creatura Quantum of the Seas, che entra in servizio nel mese di novembre.

Dinamic Dining sarà presente anche su Oasis of the Seas, che ha 20 ristoranti ora, a partire dal 14 marzo: nel frattempo si continuerà con il tradizionale pranzo, anche se il ristorante principale è stato rinnovato.

American Icon Grill

American Icon Grill

I tre piani della sala da pranzo principale su Oasis sono stati sostituiti con tre ristoranti gratuiti:

  1. American Icon Grill, che offrirà il meglio dei cibi regionali
  2. Seta, che avrà un menu pan-asiatico
  3. Il The Grande, un elegante ristorante dove ogni notte è una notte formale.

La nave dispone di quattro ristoranti di specialità:

  1. Izumi Hibachi & Sushi, che serve piatti della cucina giapponese, il sushi, e un menu completo teppanyaki
  2. Sabor Taqueria & Tequila Bar, un ristorante messicano
  3. Wonderland Imaginative Cuisine, che utilizzerà tecniche culinarie all’avanguardia
  4. Coastal Kitchen, un ristorante mediterraneo esclusivo per gli ospiti delle suites e i membri del programma Pinnacle.

Oasis of the Seas mantiene ancora i ristoranti Giovanni’s Table, 150 Central Park e il Vintage Wine Bar.

150 Central Park

150 Central Park

  • Le nuove grandiose suites

La nave è stata dotata di 10 nuove suite con vista sull’AquaTheater e sul Boardwalk.

In particolare, si tratta di due Royal Suites, sei Grand Suite e due Royal Family Suites, che possono ospitare fino a sei persone.

Inoltre per chi prenota le suite sono inclusi nuovi servizi, come una zona lounge esclusiva, una zona solarium privata con aree salotto ombreggiate e servizio privato, e il già citato ristorante Coastal Kitchen, che sarà aperto per colazione, pranzo e cena.

 

14/10/2014  ore 22.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.