Il traghetto contro gli scogli a Corfù: manovra sbagliata?


La magistratura greca sta lavorando all’ipotesi che dietro l’incidente al traghetto Europalink avvenuto la scorsa notte al largo di Corfù, ci sia un’errata manovra e ha aperto due inchieste.

Photocredit: Ansa

I passeggeri hanno riferito subito di un boato e dell’apertura di uno squarcio nella finacata del traghetto Europalink della Minoan Lines (Grimaldi).

Secondo indiscrezioni non confermate però dalle autorità, il comandante e la guardia – cioè il personale di comando in turno – si trovano in stato di fermo a Kerkyra, il porto di Corfù.

Le ipotesi prese al vaglio in effetti sono due: o la nave ha evitato un’altra imbarcazione o ha trovato davanti un ostacolo, sbagliando in ogni caso le manovre e finendo contro gli scogli.

Il traghetto, lungo 214 metri e largo 30, con 46 tonnellate di stazza, trasportava 797 passeggeri e 70 membri dell’equipaggio e per fortuna nessuno è rimasto ferito e soprattutto la nave è rimasta in galleggiamento e ha potuto così raggiungere il porto.

Una volta arrivati a terra i passeggeri sono stati trasbordati sul traghetto Cruise Olympia e arriveranno ad Ancona questa sera intorno alle 20.

Da domani l’Europalink, che fa servizio lungo la rotta Igoumenitsa-Ancona-Trieste, verrà sostituita da una seconda nave messa a disposizione dalla Grimaldi, il Catania.

E’ la seconda volta che l’Europalink ha un incidente: il 4 gennaio dell’anno scorso, un’elica si era staccata improvvisamente dallo scafo ed era finita contro una fiancata. Era accaduto al largo di Brindisi.

22/09/2014  ore 13.30
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Traghetto urta scogli a Corfù, paura per 800 passeggeri


Tanta paura ma nessun ferito fra i 797 passeggeri del traghetto Europalink, in navigazione da Igoumenitsa ad Ancona e Trieste, svegliati alle 2 della notte scorsa da un boato seguito da un forte scossone: la nave era finita contro uno scoglio o un tratto di fondale troppo basso, a poca distanza dall’isola greca di Corfù.

download

 

Secondo le prime informazioni raccolte presso la Capitaneria di porto di Ancona, dopo la ‘botta’ il traghetto della Minoan Lines (Gruppo Grimaldi), iscritto al compartimento marittimo di Palermo, avrebbe ruotato su se stesso, ma il comandante è riuscito a manovrarlo senza altri danni fino al porto di Kerkyra, dove si trova tutt’ora, in linea di galleggiamento.

Sulle cause dell’incidente le autorità marittime greche hanno aperto un’inchiesta, e accertamenti saranno svolti anche dal Rina, il Registro italiano navale.

L’impatto con lo scoglio ha aperto uno squarcio su una delle fiancate dell’Europalink, lunga 214 metri e larga 30, per una stazza lorda di circa 46 mila tonnellate. Si tratta di uno dei più grossi ro-ro in navigazione in Europa.

Minoan_Lines_Europalink-e1365499113840

 

A bordo, oltre ai 70 uomini dell’equipaggio, c’erano tanti turisti, italiani e stranieri, ma anche cittadini dei Balcani che viaggiano per lavoro lungo la linea Igoumenitsa-Ancona-Trieste.

20140921_79070_2

Nonostante a bordo ci fossero tra le 1.500 e le 2.000 persone (le fonti ufficiali parlano di 760 passeggeri, ndr), non ci sono state scene di panico, anche perché la nave è riuscita ad arrivare in porto da sola in circa mezz’ora. Tutta l’operazione si è svolta in maniera ordinata: ci hanno subito dato i salvagente e fatto andare sul ponte, e una volta arrivati al porto di Corfù, molto vicino a dove è avvenuto l’incidente, ci hanno fatti scendere e ci hanno portati in hotel“.

20140921_79070_4

L’equipaggio, però, non ha spiegato ai passeggeri cos’era accaduto: “Nessuno ci ha detto nulla ma noi avevamo capito benissimo cos’era successo, perché avevamo sentito il rumore della nave che urtava contro lo scoglio. Poi l’autista del nostro pullman ci ha confermato tutto” afferma un passeggero.

La Grimaldi ha dirottato tutti i passeggeri sulla Cruise Olympia, salpata da Patrasso e attesa nel porto marchigiano dopo le 17 di domani.

images

 

Ad Ancona imbarcherà le 60 persone che sarebbero dovute partire questa sera alla volta di Trieste.

Dopo la crisi degli anni scorsi, il traffico di passeggeri da e per la Grecia che si imbarcano dal porto di Ancona è tornato a crescere: lo scalo ha registrato 230.500 transiti negli ultimi sei mesi, stando ai dati forniti dall’Autorità portuale dorica.

Fonte: Ansa, Resto del Carlino, il Messaggero
21/09/2014  ore 22.20

 

Princess Cruise: incidente al bus, un morto


Un autobus passeggeri della Princess si è ribaltato sulla  questo venerdì uccidendo un dipendente malese della Princess Cruise e ferendone altri 2.

I tre erano gli unici sul bus al momento dell’incidente secondo l’Alaska State Troopers, gli agenti della polizia di stato accorsi subito dopo l’incidente per eseguire i rilievi di rito.

Photocredit: Tim Whitney

L’incidente è avvenuto al miglio 173, nei pressi di Hurricane Gulch.

L’autista del bus è stato identificato come il venticinquenne Brian Lanning di Trapper Creek e le sue ferite non sono gravi e non è considerato in pericolo di vita.

Il nome del passeggero ucciso nello schianto non è ancora stato identificato, si sa solamente che è un dipendente malese della compagnia.

L’autobus si stava dirigendo in direzione nord, lungo il Parco Nazionale di Denali, dal Monte McKinley Wilderness Lodge al Princess Wilderness Lodge quando l’autobus si è ribaltato: secondo gli State Troopers la causa è stata probabilmente l’alta velocità del veicolo.

L’incidente è avvenuto a circa 200 miglia a sud di Fairbanks, in Alaska.

Princess Wilderness Lodge

Princess Wilderness Lodge

Julie Benson, un portavoce per le Princess Cruises ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“All’inizio di questa mattina un pullman della Princess è stato coinvolto in un incidente stradale sulla Parks Highway.

Gli unici passeggeri a bordo del pullman erano 2 dipendenti del Monte McKinley Princess Wilderness Lodge, oltre al conducente.

E’ con grande tristezza che confermiamo che abbiamo perso uno dei nostri colleghi nell’incidente.

Gli altri due occupanti hanno riportato ferite e sono ricoverati in ospedale.

Abbiamo attivato il nostro Care Team e lavoreremo con le famiglie dei nostri dipendenti per assicurarci di fare tutto il possibile per fornire assistenza durante questo periodo molto difficile.

 

Lo Staff di Crazy Cruise è vicino alla famiglia del dipendente che ha purtroppo perso la vita nell’incidente e rimane vicino ai feriti ricoverati ancora in ospedale.

 

07/09/2014  ore 13.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

A-Rosa Mia: 150.000 € di danni per incidente sul Danubio, cancellate 2 crociere


Sono stati stimati in circa € 150.000 i danni alla nave A-Rosa Mia, gestita da A-Rosa Flussschiff, la linea di crociere fluviali con sede a Rostock , in Germania .

In questo momento la nave si trova in riparazione per i gravi danni subiti dopo aver colpito un  ponte pedonale sul Danubio: l’incidente è avvenuto domenica 10 Agosto, alle 04.20, mentre A-Rosa Mia stava per lasciare le chiuse di Jochenstein, nel comune Untergriesbach, al confine tra Austria e Germania, nei pressi di Passau.

A-ROSA-mia-schiff11

 

L’incidente non ha avuto feriti, nè tra i passeggeri nè tra i membri dell’equipaggio anche se per precauzione la nave è stata fatta evacuare. In totale la nave stava trasportando 192 passeggeri.

Mentra la nave è in dock a Linz, in Austria, la compagnia ha deciso di cancellate le prossime 2 crociere previste, dato che la nave non potrà essere riconsegnata prima del 25 Agosto: per questo motivo tutti gli ospiti delle crociere annullate sono stati direttamente avvisati e alcuni di loro potranno effettuare la loro crociera sulla A-Rosa Bella.

Le indagini del dipartimento di Polizia della Bavaria hanno accertato che si sia trattato di un errore umano: il capitano ucraino della nave avrebbe dimenticato di abbassare la timoneria della nave mentre si apprestava a lasciare le chiuse, colpendo in questo modo la passerella aerea.

MS_A-Rosa_Mia

Mentre la passerella ha subito danni minimi, e i cui danni sono stati riparati nella stessa giornata di domenica, la timoneria della nave è invece stata rasa totalmente dall’impatto con la passerella creando il danno ingente al natante.

A-Rosa Mia è stata costruita dalla Neptun Werft nel 2003, è lunga 124,0 m (407 ft) e può ospitare fino a 242 passeggeri in 100 cabine, con un equipaggio di circa 100 persone.

 

18/08/2014  ore 11.30
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Msc Sinfonia: paura per bimba


Piccolo incidente nel pomeriggio di ieri,  attorno alle 14, sulla nave da crociera Msc Sinfonia in navigazione nel Mediterraneo.

Una bambina di sei anni, originaria della provincia di Ferrara, è caduta dal letto a castello in cabina procurandosi un sospetto trauma cranico.

MSC_SINFONIA_08-09-2005

La nave, che era da poco ripartita dal porto di Olbia, è dovuta tornare indietro per consentire il ricovero nell’ospedale gallurese della piccola.

La Msc Sinfonia – come riporta l’Ansa – era giunta questa mattina a Olbia e regolarmente è ripartita alle 15:30 per Salerno per proseguire la crociera.

Ma a causa dell’incidente a bordo il comandante ha deciso di rientrare nello scalo sardo giungendo alle 17.

MSC-Sinfonia-LARGE

La piccola, assieme ai genitori originari della provincia di Ferrara, è stata portata a terra e affidata alle cure del 118 che l’ha portata nell’ospedale Giovanni Paolo II per il sospetto trauma cranico, ed è stata ricoverata nel reparto di Pediatria in osservazione.

Le sue condizioni non sembrano gravi.

La nave da crociera è quindi ripartita poco dopo regolarmente per Salerno, senza la famiglia della bambina rimasta in ospedale.

20/07/2014  ore 18.20
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”