Tempesta Cristobal si trasforma in uragano di categoria 1


La terza tempesta, della stagione degli uragani atlantici, la tempesta tropicale Cristobal, è diventata un uragano di categoria 1.

144201

Secondo l’ultimo bollettino del National Hurricane Center, l’uragano Cristobal ha una velocità massima sostenuta del vento di 120 kmh (75 miglia all’ora) e si sta muovendo a nord a 20 kmh (12 mph), circa 950 km (590 miglia)  a sud ovest delle Bermuda.

Alle Bermuda è intanto in vigore un avviso di tempesta tropicale: qui si prevedono forti piogge e venti forti quando l’uragano passerà sull’isola Mercoledì.

Al momento pare che l’uragano si tenga al di fuori delle coste statunitensi, tuttavia ben 4 compagnie crocieristiche hanno modificato per precauzione i propri itinerari.

Come tempesta tropicale, Cristobal ha già investito Domenica scorsa parti delle Bahamas e delle isole Turks e Caicos, sferzandole con forti venti e pioggie: come tempesta non ha risparmiato nemmeno l’isola caraibica condivisa da Haiti e Repubblica Dominicana.

Il Centro Nazionale Uragani che fa capo al NOAA, ieri sera ha comunicato ufficialmente il passaggio della tempesta da tempesta tropicale a uragano di stato 1, cioè secondo la  scala Saffir-Simpson, con venti tra 119 e  153 kmh (74-95 miglia all’ora).

145408W_sm

 

Modifiche agli itinerari al momento disponibili*

 

Carnival Cruise Lines

  • Carnival Liberty : L’ordine del percorso del Liberty è stata riorganizzato. Tutto il percorso è confermato, solo in un ordine diverso.
  • Carnival Pride : La nave farà scalo a Port Canaveral, invece di Grand Turk, il 27 agosto e Nassau invece di Half Moon Cay il 28 agosto.

 

Celebrity Cruises

  • Celebrity Summit : La nave sta sostituendo l’intero itinerario Bermuda per Port Canaveral (27 agosto) e Nassau (28 agosto).

 

Norwegian Cruise Line

  • Norwegian Breakaway : Norwegian Cruise Line ha cancellato il suo itinerario alle Bermuda, deviazioni previste per Port Canaveral (27 agosto) e Nassau (28 agosto).

 

27/08/2014  ore 19.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Carnival Corporation: 70 milioni di dollari nel nuovo terminal crociere ad Haiti


Carnival Corporation, il più grande operatore al mondo nel settore delle crociere, ha firmato alcuni giorni fa un accordo con il governo haitiano per realizzare un mega terminal crociere nell’isola di Tortuga,  a nord delle coste di Haiti.

carnival-pride-bahamas-susan

L’investimento prevede un investimento da parte di Carnival che si aggira sui 70 milioni di dollari ed «è il più grande mai effettuato dall’industria delle crociere nell’isola» ha spiegato David Candib, vice president, Development & Operations di Carnival.

Dopo il completamento, preventivato nel 2015, del nuovo terminal di Puerta Plata nella Repubblica Dominicana, il terminal crociere di Haiti permetterà alla compagnia un ulteriore posizionamento favorevole ai Caraibi.

 

20/08/2014  ore 14.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Royal Caribbean: incontro con i dirigenti del Turismo di Haiti


Il vice presidente delle operazioni internazionali per il turismo di Royal Caribbean, John Weis, ha incontrato il Ministro del Turismo di Haiti, insieme ad altri funzionari di Haiti, per valutare i progressi compiuti dal MTIC (Minister of Tourism and Creative Industries ) nello sviluppo del turismo nel paese.

549512_10151167597591397_448607413_n

 

Haiti è alla ricerca di modi per attirare più passeggeri delle crociere Royal Caribbean, che fanno scalo già a Labadee*, anche in altri luoghi turistici nelle vicinanze. Tra questi la Cittadella Henry e il Palazzo di Sans Souci.

Weis ha visitato il molo che si trova nella baia di Acul (recentemente costruito dal MTIC) dove i passeggeri Royal Caribbean farebbero una sosta prima di raggiungere la Citadelle.

Inoltre ha partecipato alla riunione Dieudonne Luma, direttore regionale Nord del MTIC, Jean Bernard Simonet, direttore generale dell’Agenzia della Citadelle, e Konrad Shutt, presidente dell’Associazione Turistica del Nord di Haiti (ATH-Nord), che hanno visitato la destinazione nel nord del paese.

LAB_01

*Labadee è il complesso turistico privato di Royal Caribbean che Haiti affitta alla compagnia di navi da crociera.