Costa Concordia: ristorante “vista Concordia”, ossia come far soldi con una tragedia


Scatta la polemica furiosa su Facebook dopo che un utente pubblica le foto di un invito a guardare la Costa Concordia attraccata al porto di Pra’ dalla terrazza di un ristorante di Pegli.

Quel che è certo è che sia ai residenti che a chi si ritrova a guardare l’immagine da internet, non è andata proprio giù l’iniziativa, perlomeno di dubbio gusto!, del ristorante-pizzeria della Vetta sulle alture di Pegli di pubblicizzare con un volantino la propria veranda panoramica vista relitto.

10557334_1463485360587369_348930111833653888_n

«Seduti ad un comodo tavolino potrete fotografare quel zoppo gigante del mare» questa la frase che ha fatto infuriare il popolo del social network.

Poca sensibilità, questa la critica principale e la più riferibile, soprattutto in considerazione del fatto che il manifestino era accompagnato da un “Eccezionale” scritto a caratteri cubitali gialli nell’intestazione.

10377264_10202440915360385_6698140638751685232_n

 

«Senza parole» , «Confermo, non mi vedranno più» alcuni dei commenti piccati e più gentili: uno sciacallaggio che non è nè il primo e, pensiamo, non sarà nemmeno l’ultimo; in questi giorni e nei due anni ala Giglio se ne sono viste di tutti colori: la campana che sparisce, oggetti rivenduti su E-Bay, case e camere d’albergo affittate a prezzi astronomici, ristoranti senza un posto libero in un periodo dell’anno in cui in genere non si vede un’anima e con prezzi tutt’altro che economici…

concordia affitto-2

I titolari del ristorante si son detti dispiaciuti di come la loro iniziativa sia stata recepita : «Era una pubblicità, non era nostra intenzione mancare di rispetto a nessuno – spiega Michele Camiciotto, marito della titolare del locale – meno che mai alle famiglie delle vittime. Abbiamo fatto girare questo volantino soltanto per far sapere, a chi arrivava da fuori città e non ci conosce, che c’era la possibilità di visuale anche dal nostro ristorante, proprio sulla nave. Qualunque altro significato – conclude – è stato travisato».

A voi le considerazioni..per noi appassionati di questo mondo le nostre non sarebbero davvero carine da riferire.

 

28/07/2014  ore 15.20
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

P&O Australia rivela i nomi delle nuove navi, scelti dai suoi fans: Aria ed Eden


Hanno spulciato tra più di 30.000 proposte provenienti da tutta l’Australia e la Nuova Zelanda, e alla fine la P & O Cruises oggi ha rivelato, in un modo davvero particolare, i nomi delle nuove due unità della flotta: i nomi scelti sono Pacific Aria e del Pacifico Eden e sono stati svelati tracciando il simbolo e il nome sulla sabbia.

10553575_10152494266206187_1810146025151782198_n

 

E’ stata esattamente l’artista ventiquattrenne di Port Macquarie , Chloe Dickey, a svelare i nomi in un spettacolare murale di 20 metri di larghezza rastrellato nelle sabbie dorate della Bondi Beach di Sydney, con decine di spettatori che guardavano incuriositi.

I disegni sulla sabbia riflettono secondo P&O Cruises lo spirito allegro dei suoi ospiti in crociera.

Il nome Eden è stato suggerito da Nikki Smith, di Bentley Park, Cairns, ed è stato scelto per il senso di pace e le immagini paradisiache che il nome evocava. In una felice coincidenza, Eden è anche un porto regionale presente negli ultimi itinerari della linea di crociera.

email_p_o_cruises_unveils_pacific_aria_and_pacific_eden_on_bondi_beach_19ruq7n-19ruq7s

Aria invece è stato suggerito da Katie Luxa da Canning Vale, Perth, ed è stato scelto perchè trasmetteva un senso di bellezza, grandezza ed evasione – tutte parole che potrebbero essere utilizzate per descrivere una meravigliosa vacanza al mare.

Ann Sherry, CEO di Carnival Australia, che opera per P & O Cruises, ha dichiarato che trova i nomi Pacific Aria e Pacific Eden siano nomi freschi, vivaci e contemporanei che riescono a catturare l’essenza delle crociere P&O.

Con sfumature eteree e celesti, abbiamo pensato che Aria e Eden evocacano lo spirito delle nostre vacanze in crociera, che offrono la possibilità di sfuggire al mondo di tutti i giorni rendendoci felici e beati.” ha detto Ann Sherry “I due nomi hanno davvero catturare il senso della parola crociera e lo stato d’animo che pervade centinaia di migliaia di australiani che vivono questa esperienza sulle nostre navi ogni anno.”

art-PandO-Ship-Names-620x349

Chloe ha creato il murale in un’ora circa, tenendo continuamente d’occhio le maree.

Non capita tutti i giorni di ottenere la possibilità di rivelare i nomi di due nuove navi che navigheranno proprio qui in Australia, così abbiamo voluto farlo in un modo tipicamente australiano, in uno dei luoghi più rappresentativi del paese” continua la Sherry “Chloe ha un talento incredibile ed è stato un piacere scoprire il suo lavoro e portarla a Sydney per creare quell’immagine che riteniamo possano catturare l’immaginazione in Australia.

Più del 93% dei suggerimenti dei fans si era soffermato su “Pacific”, coerente con l’attuale flotta di P & O Cruises – Pacific Down, Pacific Jewel e Pacific Pearl – tant’è che la linea di crociera ha deciso di mantenere il prefisso in tutte le sue navi.

Ann Sherry ha inoltre riferito della straordinaria partecipazione su Facebook del concorso.

Siamo stati travolti dal volume di suggerimenti arrivati da australiani e neozelandesi, che hanno voluto mettere la loro impronta sulle ultime navi, che ci auguriamo possano essere amate così come il resto della nostra flotta“.

10544317_691708757532026_6140476011244063423_n

Le voci più comuni suggeriti erano riferite a gemme come Diamante, Zaffiro e Opale, con più di 500 suggerimenti. Australiani e neozelandesi ha anche mostrato la loro creatività proponendo nomi come Ozzie e Straya, Kiri Te Kawana, le sorelle Minogue Kylie e Dannii così come Dinky Di e Blinky Bill.

 

 

Le vincitrici hanno vinto ciascuna una crociera per due persone durante il viaggio inaugurale delle navi e saranno invitate a partecipare alla celebrazione di denominazione delle rispettive navi.

Pacific Eden e Pacific Aria debutteranno in Australia nel novembre del prossimo anno, permettendo alla flotta della linea di crociera di stabilire un record di cinque navi che navigano tutto l’anno in Australia e Nuova Zelanda.

Gli itinerari delle navi saranno annunciati nelle prossime settimane.

 

11/07/2014 ore 19.45
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

MSC Crociere: a We Are Social la strategia sui network 2.0


MSC Crociere annuncia la partnership con We Are Social, un accordo ad effetto immediato per sviluppare la propria strategia sui social media.

we_are_social_italy

 

MSC Crociere collaborerà direttamente con We Are Social Italia per rafforzare la propria strategia editoriale sui social media così da posizionarsi al centro delle conversazioni con i componenti delle proprie community in tutto il mondo.

We Are Social attiverà il proprio team di 450 specialisti divisi tra 8 uffici in diversi Paesi: una struttura che permetterà al gruppo di definire e coordinare un approccio creativo in linea con i diversi bisogni dei mercati.

images

«Questa nuova partnership con We Are Social testimonia un ulteriore sforzo per coinvolgere le diverse community online di viaggiatori, in un modo nuovo, non accessibile al marketing tradizionale. Questa è la prova della fiducia di MSC Crociere nei social media e della volontà del gruppo di continuare ad investire in questa direzione», ha dichiarato Luca Catzola, chief marketing officer di MSC Crociere.

«Di certo produrremo contenuti di massima qualità su tutti i nostri canali, così da continuare sulla strada di un luminoso futuro», ha aggiunto David Arcifa, corporate social media manager di MSC Crociere.

420x236_news_msc_divina_crociere_mediterraneo

I social media ricoprono già un ruolo chiave nelle modalità di relazione tra MSC Crociere, i viaggiatori e gli amanti delle crociere. Questo approccio è stato dimostrato anche dall’utilizzo di un hashtag dedicato, #MedWayOfLife, con oltre 2,4 fan su Facebook, 5 milioni di visualizzazioni su YouTube, 80.000 followers su Twitter e un base di follower Instagram in forte ascesa.

Gabriele Cucinella, Stefano Maggi e Ottavio Nava, cofondatori e managing director di We Are Social Italia hanno commentato: «I brand si rendono conto ogni giorno di più dell’importanza di un coordinamento strategico e creativo riguardo le proprie attività social. La collaborazione con MSC Crociere rappresenta un altro passo avanti in questa direzione, per evolvere insieme il modo di pensare social dell’azienda».

 

Fonte: engage.it

 29/04/2014  ore 23.00

Royal Caribbean: out sistema prenotazione nuova stagione Australia e Sud Pacifico


Royal Caribbean annuncia sulla sua pagina Facebook che sfortuatamente non sarà possibile prima di una settimana e non oggi come annunciato, prenotare le crociere 2015/2016 relative agli itinerari in Australia, Nuova Zelanda e Sud Pacifico, a causa di problemi tecnici.

voyager-of-the-seas

Scusandosi con al sua clientela , La Royal specifica che preferisce aprire le vendite in tutta sicurezza e quindi non prima di una settimana, dandone comunque annuncio nei suoi canali ufficiali.

28/04/2014  ore 14.00
Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.

Crystal Serenity colpita da un’onda anomala, nessun ferito


Crystal Cruises annuncia sulla sua pagina Facebook che la Crystal Serenity stamane sarebbe stata colpita da un’onda anomala mentre la nave si trovava lungo la rotta verso Monte Carlo.

Sarebbero finite in frantumi tre finestre della sala da pranzo, con moquette intrisa d’acqua.

L’episodio sarebbe comunque accaduto nel pieno della notte e quindi nessun ospite era presente in sala al momento dell’incidente: il personale ha lavorato alacremente  dato che la sala è stata disponibile poi per il turno serale; alcuni ospiti avrebbero riferito che se non fosse stato per poche parti di moquette ancora bagnate e pochi tavoli “chiusi” al pubblico, non ci sarebbe accorti di niente.

La colazione e il pranzo sono state servite nelle altre sale The Lido Cafe, Tastes, The Trident Grill e The Bistro e quindi nessun disservizio per gli ospiti a bordo.

La Crystal Serenity sta effettuando una crociera di  13 giorni nel Mediterraneo, navigando da Southampton a Roma e ospita a bordo 1070 passeggeri.

26383

Fortunatamente, nessuno è rimasto ferito. Abbiamo iniziato subito le riparazioni e la sala da pranzo , la Crystal Dining Room, dovrebbe essere aperta per cena.

Ringraziamo il nostro meraviglioso equipaggio per aver gestito il tutto in maniera agevole e veloce”.

 

Fonte: Fb della Compagnia

 

26/04/2014 ore 18.50
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.