Abu Dhabi rivela il design del nuovo porto crociere di Port Zayed


Il TradeArabia rende noto che l’Abu Dhabi Ports Company (ADPC) e l’Abu Dhabi Tourism & Culture Authority (TCA Abu Dhabi), hanno presentato ieri il progetto di quello che diventerà il prossimo grande punto di riferimento per il turismo crocieristico nella regione del Golfo Persico: il nuovo terminal crociere di Port Zayed.

Il nuovo terminal crociere di Port Zayed

Il nuovo terminal crociere di Port Zayed

Ornamenti tradizionali arabi, colori e forme combinate con elementi architettonici moderni, definiscono lo stile distintivo del nuovo edificio che celebra il patrimonio culturale degli Emirati Arabi Uniti e rende omaggio alla sua lunga storia marittima.

Particolare il design del tetto dell’edificio, che prende spunto dall’albero nazionale degli Emirati Arabi Uniti, il Ghaf.

Le travi in ​​legno all’interno dell’edifici, invece, prendono ispirazione dalle imbarcazioni tradizionali, i dhow a vela degli Emirati Arabi Uniti.

Coprendo 8.000 metri quadrati, il nuovo edificio comprenderà tutte le strutture fondamentali per i passeggeri, nonché un piano rialzato con negozi di souvenir, ristoranti, strutture per uffici e sale d’attesa per il personale di bordo.

Il nuovo terminal crociere di Port Zayed

Il nuovo terminal crociere di Port Zayed

Sarà caratterizzato da servizi di informazione turistica e posti di controllo ai passaporti di frontiera, per garantire che il processo della dogana sia regolare e tempestivo.

Il nuovo terminal, che sarà in grado di gestire tre navi da crociera contemporaneamente, è già iniziato a sorgere, con un calendario di completamento previsto per il 2016.

uae-61644

 

All’inizio di quest’anno, gli Emirati Arabi Uniti hanno annunciato un nuovo visto di ingresso multiplo che renderà i viaggi turistici tra gli Emirati Arabi Uniti e i paesi limitrofi notevolmente più facili.

ADPC ei suoi partner (TCA Abu Dhabi, Dubai e Oman) ha istituito il “Cruise Arabia” alla fine del 2013, come un’iniziativa che promuove la regione del Golfo come una destinazione turistica attraente e i partner agiscono unitamente per rendere l’esperienza di crociera per i turisti e il personale di crociera il più confortevole possibile ” ha dichiarato il Capitano Mohamed Juma Al Shamisi, CEO ADPC “Il nostro investimento, in un edificio del terminal crociere di qualità superiore e più grande, farà sì che Abu Dhabi sia più disponibile su un numero crescente di itinerari crocieristici. Questo ci rende molto orgogliosi e desiderosi di garantire che questo importante settore sia completamente soddisfatto e incoraggiato“.

capitano Mohamed Juma Al Shamisi, CEO ADPC

capitano Mohamed Juma Al Shamisi, CEO ADPC

Il Capitano Mohamed Juma Al Shamisi aggiunge ancora che il “turismo da crociera di Abu Dhabi ha un enorme potenziale e lo sviluppo del turismo nell’Emirato è uno dei pilastri fondamentali del Abu Dhabi Economic Vision 2030, un piano per diversificare l’economia e ridurre la dipendenza dal petrolio e dal gas. ”

E’ la dimostrazione di quanto crediamo in questo progetto” ha detto il Sultano Al Dhaheri, Acting Executive Director Tourism, TCA Abu Dhabi “Da parte nostra stiamo intensificando la promozione di questo particolare settore industriale con il lancio imminente di una sezione dedicata al turismo crocieristico sul nostro sito visitabudhabi.ae, con risorse destinate al settore online e la creazione di escursioni a terra altamente differenziate che non possono che promuovere al meglio le crociere nell’intero Golfo Persico, con Abu Dhabi sia come home port che come porto di scalo“.

Sultan Al Dhaheri, TCA Abu Dhabi, Acting Executive Director

Sultan Al Dhaheri, TCA Abu Dhabi, Acting Executive Director

In aggiunta ai servizi di crociera, ADPC recentemente ha introdotto un programma di fidelizzazione per le navi da crociera che fanno scalo al Zayed Port, rendendo il soggiorno per le navi da crociera a Port Zayed ancora più attraente.

 

Queste le principali attrazioni della regione:

  • Saadiyat Island
  • Ferrari World Abu Dhabi
  • Yas Island
  • vasta gamma di tour nel deserto
  • escursioni a terra di Abu Dhabi
  • siti culturali unici come la Sheikh Zayed Grand Mosque, l’Emirates Palace, siti del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO dell’emirato di Al Ain e, nel prossimo futuro, il Louvre Abu Dhabi, il Zayed National Museum e il Guggenheim Abu Dhabi Cultural District Saadiyat

Da registrare inoltre che l’arrivo dei passeggeri da crociera ad Abu Dhabi è aumentato di cinque volte, da quando ha avuto inizio cioè nel 2007, con gli arrivi attesi in questa stagione che raggiungeranno i 200.000 passeggeri da 95 approdi di diverse navi.

 

18/09/2014  ore 15.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Nuove regole sui visti per trasformare il turismo crocieristico di Dubai


A Dubai il settore crociere sarà trasformato da una nuova legge per portare a visti per ingressi multipli: lo riferisce un alto ufficiale del turismo dell’emirato.

DUBAI_marina-JLT

Hamad bin Mejren, direttore esecutivo del turismo d’affari presso il Dipartimento del Turismo Commercio e Marketing  di Dubai (DTCM), ha dichiarato che le recenti modifiche normative potranno anche incrementare ulteriormente il turismo medico in Dubai.

Una nuova sentenza negli Emirati Arabi Uniti, che è entrata in vigore il 1 ° agosto, permette l’ingresso negli emirati per i passeggeri delle navi da crociera, grazie ad un nuovo permesso di turismo d’entrata multiplo ma anche una serie di nuovi permessi di ingresso per i turisti medici ed i loro accompagnatori.

Ciò renderà più facili i viaggi tra Emirati Arabi Uniti e i paesi vicini  per i viaggiatori che hanno bisogno di fare più fermate sia per via aerea, che marittima o terrestre.

dubai1

Il nuovo permesso turistico per ingressi multipli per i passeggeri da crociera costa AED200 ($ 54).

Questo annuncio del nuovo sistema di visti avrà un impatto incoraggiante e positivo sulla capacità di attrazione di Dubai come destinazione per i visitatori stranieri che hanno intenzione di fare un viaggio dentro e fuori degli Emirati Arabi Uniti .

“L’annuncio avrà un impatto significativo sul turismo da crociera nel Golfo Arabico, ed è stato ricevuto molto bene dai nostri partner nel settore delle crociere” riferisce Bin Mejren “Dubai , essendo l’unico home-port per molte linee di crociera internazionali in questa regione, avrà il vantaggio di semplificare le procedure di visto per i passeggeri che richiedono più permessi d’ingresso e ridurrà i costi per ciascun passeggero e stimolerà ulteriormente la crescita del settore.

“Questo significa che i visitatori possono ora arrivare all’ Aeroporto Internazionale di Dubai o al Dubai World Central, fare una crociera da Mina Rashid ad altri emirati e nei paesi limitrofi e ritorno nuovamente a Dubai, utilizzando lo stesso visto, piuttosto che dover sostenere ulteriori spese, perdite di tempo per ottenere due o tre visti separati“.
Dubai Miracle Garden

Reazioni positive alla decisone sono arrivati da Abu Dhabi, Dubai, Qatar, Oman e Ras Al-Khaimah, tuttiimpegnati in piani di espansione che consentirebbero alla regione di accrescere la sua quota di mercato nel lucrativo mondo delle crociere.

A dicembre inoltre, i responsabili del turismo di Oman, Abu Dhabi e Dubai hanno anche annunciato una nuova partnership per promuovere il turismo crocieristico nella regione del Golfo.

Il Ministero del Turismo dell’Oman (Oman Tourism), l’ Authority del Turismo e della Cultura di Abu Dhabi (TCA Abu Dhabi) e il Dipartimento del Turismo, Commercio e Marketing (DTCM) hanno unito le forze nel tentativo di aumentare il numero di turisti da crociera e per aumentare la conoscenza della regione del Golfo come destinazione di crociera.

Palm-Jumeirah-copy1-620x3101

Nel mese di marzo, la più grande società di crociere al mondo, Royal Caribbean International, ha annunciato l’intenzione di tornare nel Golfo nell’ inverno 2015-16, dopo aver cancellato la regione lo scorso anno: in calendario 16 partenze andata e ritorno dal dicembre 2015 fino al marzo 2016.

 

16/08/2014  ore 14.55
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

 

 

Costa Crociere: presentato il nuovo catalogo


Costa Crociere presenta il nuovo catalogo 2015/16 , durante la crociera per la  21ª edizione de “I Protagonisti del Mare”, l’appuntamento annuale dedicato ai 1700 agenti di viaggio partner provenienti da Europa, Asia e Africa :  si tratterà di 18 mesi di crociere (da novembre 2014 ad aprile 2016) già disponibili per la prenotazione nelle Agenzie di Viaggio o direttamente sul sito web http://www.costacrociere.it.

logo_Costa_Crociere

Tutte le novità dell’offerta costa saranno presenti in catalogo, con 553 crociere, 261 destinazioni, 137 itinerari e 60 porti di imbarco nel mondo. Tra i nuovi itinerari e destinazione più amate dagli ospiti, c’è l’imbarazzo della scelta: Caraibi, Mar Mediterraneo e Nord Europa,  tre nuovi Giri del Mondo,  crociere negli Emirati Arabi Uniti e Oman, Sud America ed Estremo Oriente.

Ovviamente occhi puntati sulla nuova ammiraglia, Costa Diadema (132.500 tonnellate di stazza e 1.862 cabine), che sarà battezzata a Genova il 7 novembre 2014. Costa Diadema sarà la “Regina del Mediterraneo” di Costa Crociere: intanto permetterà durante il suo itinerario di visitare in un’unica vacanza Firenze e Napoli, due tra le città d’arte italiane più amate e poi, per tutta la stagione invernale 2014/15 e quella estiva 2015, la nuova ammiraglia partirà da Savona e farà scalo ogni settimana a Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Napoli e La Spezia, visitando tutti porti del Mediterraneo occidentale più cari ai crocieristi.

catalogo costa crociere 2014 2015

Non va dimenticata la nuova esperienza Costa neoCollection,  ideata per gustare pienamente il piacere della vacanza da vivere in maniera lenta, godendosi il massimo da una crociera. Da dicembre 2014 Costa Classica entrerà a far parte di Costa neoCollection con il nome di Costa neoClassica, per proporre, insieme a Costa neoRomantica e Costa neoRiviera, crociere verso mete inedite, di grande interesse naturale e culturale, non raggiungibili dalle navi più grandi, tra cui anche gioielli dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, e il lancio di nuovi itinerari nell’Oceano Indiano.

Siamo molto orgogliosi di presentare questa nuova edizione del catalogo ai nostri partner – ha dichiarato Michael Thamm, CEO di Costa Crociere Spa – Grazie a loro possiamo continuare a crescere e innovare, offrendo ai nostri ospiti non solo la possibilità di andare in vacanza, ma anche di vivere un sogno. Quest’anno abbiamo tante novità da condividere con i nostri partner. Tra queste anche Costa Diadema, la nostra nuova ammiraglia che sarà ambasciatrice itinerante del ‘Made in Italy’ nel mondo.

catalogo costa crociere 2014 2015

Il nuovo catalogo è composto da 4 sezioni:

  • la prima è dedicata alla scoperta della vacanza in crociera;
  • la seconda alle caratteristiche distintive dell’offerta Costa sia a bordo, sia a terra (benessere, relax, intrattenimento, gastronomia, escursioni, ecc.);
  • la terza è dedicata agli itinerari, con link ai vari servizi come le escursioni;
  • la quarta alle informazioni commerciali.

Inoltre l’impostazione grafica è stata semplificata per dar maggiore spazio alle emozioni attraverso le immagini e permettere agli ospiti di “sognare” una vacanza Costa.

Costa-Crociere giro del mondo 2014 2015

Si ripeterà anche quest’anno la formula dei contributi visivi di chi ha trascorso con Costa una vacanza, facendo diventare gli ospiti a bordo i veri protagonisti del catalogo. Moltissimi infatti i contributi di chi ha già trascorso una vacanza con Costa e ha voluto condividere le emozioni e le sensazioni vissute in crociera tramite i canali social, dalla pagina ufficiale di Facebook al canale Instagram,da Millions of memories a Costa Cruise Tips.

Il catalogo inoltre, grazie ai QR code, offre la possibilità di accedere a contenuti multimediali, tramite il proprio smartphone o tablet, a varie sezioni del sito Costa e “MyCosta Mobile”, una nuova applicazione per smartphone e tablet che permette agli ospiti Costa di chattare e telefonare a bordo delle navi della flotta senza costi e limiti di tempo.

costa-crociere (1)

I nuovi itinerari intanto saranno i seguenti: 

  • Da dicembre 2015 a marzo 2016 Costa Mediterranea propone crociere nei Caraibi in partenza da Miami, con scali alle Bahamas, Antille e nella Costa Maya del Messico.
  • Per quanto riguarda il Mar Mediterraneo, Costa Crociere propone 4 nuovi itinerari. Costa Fascinosa e Costa Magica offriranno crociere di 12 giorni nel Mediterraneo occidentale con lunghi scali di 2 giorni a Casablanca. A partire dalla primavrera 2015 Costa Mediterranea proporrà itinerari di una settimana con scali di oltre un giorno a Trieste, visitando mete bellissime del Mar Adriatico come Spalato, Kotor, Cefalonia, Corfù e Dubrovnik. Costa Magica porterà gli ospiti alle Isole Canarie con scali a Tenerife e Lanzarote.
  • In Nord Europa, Costa Luminosa offrirà l’opportunità di trascorrere una settimana magica nel Mar Baltico con esclusive soste di oltre un giorno a San Pietroburgo, mentre Costa Fortuna proporrà itinerari di 10 giorni tra le meraviglie dei fiordi norvegesi o due settimane tra i panorami di selvaggia bellezza dell’Islanda.
  • Costa neoCollection arricchisce la sua offerta grazie a di Costa neoClassica. Durante la stagione invernale Costa neoClassica offrirà esclusivi itinerari nell’Oceano Indiano; la novità principale per l’estate 2015 sarà la formula volo+crociera da Istanbul verso le più belle isole greche.
  • Per gli amanti delle più originali delle avventure, Costa Crociere propone tre Giri del Mondo, con partenze a gennaio e settembre 2015 e gennaio 2016.

 

Fonte: Costa Crociere

Sir Richard Branson cerca finanziatori per una nuova compagnia di crociere


Sir Richard Branson, imprenditore britannico fondatore del Virgin Group ( a cui fanno capo la compagnia aerea Virgin Atlantic Airlines, i viaggi nello spazio, l’etichetta di musica, negozi, cellulari e decine di altri aziende), è alla ricerca di 1,7 milioni di dollari di finanziamento negli Emirati Arabi Uniti e ad Abu Dabhi per creare una nuova compagnia di crociere.

104_1richard_branson_2

Anche se è un progetto che non è nuovo per lui, Richard Branson, ha preso contatto con la società di consulenza aziendale statunitense Allen & Co, per valutare in dettaglio un’ operazione che prevede l’entrata nel mercato crocieristico, con la creazione di una compagnia di crociera che secondo le prime indicazione si chiamerebbe Virgin Cruises e dovrebbe avere la sua sede negli Stati Uniti d’America.

“Stiamo cercando di creare un tipo di mercato molto diverso da quello solito delle compagnie di crociere”, ha detto Sir Richard al The National.

richard_branson_atlantic_engine

Con 1,7 milioni di dollari saranno costruite due nuove navi per operare nel Mediterraneo e nei Caraibi. La sua teoria è che il mercato delle crociere è dominato da meno di una mezza dozzina di concorrenti e quindi c’è assolutamente l’opportunità di fare un prodotto fresco e adatto al tipo di mercato a cui si vorrebbe rivolgere.

Se tutto va come previsto, Virgin Cruises potrebbe essere operativa già nel 2019, con sede a Miami, capitale storica delle crociere. “Vorremmo offrire maggiori opportunità per il tempo libero e l’intrattenimento a bordo, rendendo la nave più attraente per un mercato più giovane. Ed inoltre crediamo di poter dare il ‘ toque’ Virgin, nelle cabine, nelle strutture ricreative e di ristorazione”, ha detto un portavoce.

Virgin America Virgin Galantic aircraft at SFO Airport

Rumors lo danno in trattative con Abu Dhabi per il progetto, ma lui ha rifiutato di identificare i potenziali partner.

Il 63enne fondatore di Virgin ha sempre avuto un interesse nel settore crocieristico.

“Quando avevo 20 pensavo ad una nave a una nave da crociera per gli under 20, quando ne avevo 30 ad una per giovani con meno di 30 anni”, ha detto.

Sir Richard, che è coinvolto con il governo di Abu Dhabi e il gruppo di investimento Aabar nel settore spaziale, cerca dunque tra i suoi partners più probabili quell’ 1,7 miliardo di $ in un mix di debito e capitale netto per l’impresa.

Close-up of Virgin's logo taken on the f

Si cercherà di costruire una flotta da crociera da zero, iniziando con la costruzione di due nuove navi per lavorare nei mercati delle crociere tradizionali nei Caraibi e nel Mediterraneo.

Il mercato delle crociere è in forte espansione, con un fatturato annuo di $ 37 miliardi, secondo gli esperti del settore Cruise Market Watch.

Sia Abu Dhabi che Dubai intanto, hanno identificato il mercato delle crociere come una possibile area di crescita del turismo. L’anno scorso, la capitale è diventata terminale permanente di navi da crociera, mentre un nuovo terminale nella regione occidentale è stato annunciato da funzionari del Turismo di Abu Dhabi e dalla Culture Authority.

Nel frattempo, Dubai ha potenziato le strutture di Port Rashid, nel tentativo di diventare il fulcro delle crociere del Golfo.