MSC Crociere: il “Programma Rinascimento” entra nel vivo


Il D-Day per MSC Armonia sarà il 10 settembre 2014: infatti nei cantieri navali di Palermo sarà sottoposta all’emozionante inserimento della nuova sezione centrale tra i due tronconi di prua e poppa.

???????????????????????

Entrerà dunque nel vivo il “Programma Rinascimento” che riguarda le 4 navi di classe Lirica.

La prima delle 4 navi che verrà letteralmente tagliata in due e a cui sarà inserito il nuovo troncone della nuova sezione centrale tra prua e poppa, sarà proprio MSC Armonia, arrivata già nella giornata di ieri a Palermo.

Il termine dei lavori è previsto per i primi giorni di novembre, quando la nave prenderà nuovamente il largo alla volta di Genova per iniziare da lì la crociera inaugurale che partirà il 19 novembre verso le isole Canarie.

Armonia_Rinascimento_1-2

A seguire nei lavori saranno nell’ordine:

  • MSC Sinfonia che entrerà in bacino il 12 gennaio del prossimo anno
  • MSC Opera i cui lavori son previsti a maggio
  • MSC Lirica a cui toccherebbe invece l’ultimo turno, a fine agosto 2015 .

 

01/09/2014  ore 17.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.
 
Annunci

Norwegian Cruise Line: si tratta l’acquisizione di Prestige Cruises per 3 miliardi di dollari


Norwegian Cruise Line Holdings NCHL.O, terzo maggiore operatore di crociere al mondo, è in trattativa avanzate per acquisire la Prestige Cruises, per un valore di circa 3 miliardi di dollari: lo riferiscono, secondo Reuters, fonti molto vicine all’azienda.

Prestige Cruises è controllata dal fondo Apollo Global Management, che a sua volta possiede anche il 20% di Norwegian Cruise.

Prestige_Cruise_Holdings

I marchi che opera Prestige Cruise

Un’operazione che aprirebbe le porte alle navi da crociera di lusso e la porterebbe a competere con la concorrenza di Royal Caribbean Cruises e Carnival. In aggiunta salirebbe a una capitalizzazione di 6,8 miliardi di dollari.

L’accordo, a colloqui ancora in corso, potrebbe essere annunciato ufficialmente in settimana, ma non si conosce alcun particolare perchè i negoziati non sono pubblici.

Sia Norwegian Cruise che Prestige Cruises, attraverso i loro rappresentanti, non hanno risposto alle richieste di commento.

Norwegian_Pearl

Con sede a Miami, la NCL opera con 13 navi da crociera in percorsi tra Nord America, il Mediterraneo, il Baltico, l’America Centrale e i Caraibi. Aveva un fatturato di 2,57 miliardi dollari nel 2013, in crescita del 13 per cento dal 2012.

Prestige Cruises, anche con sede a Miami, opera con i marchi del superlusso Oceania e Regent, che insieme hanno otto navi da crociera in viaggio verso la Scandinavia, la Russia, il Mediterraneo, Nord America, Asia, Africa e Sud America, ha registrato un fatturato di $ 1,2 miliardi nel 2013, in crescita del 6 per cento rispetto all’anno precedente.

Il settore delle crociere da 29 miliardi dollari sicuramente beneficerà dei nuovi clienti della zona asiatica, nuovo mercato appettibilissimo e ricercato da tutte le maggiori compagnie che nella zona stanno trasferendo le loro navi più belle, compresa Royal con la sua nuovissima Quantum of the Seas, che dopo l’inaugurazione verrà posizionata proprio in Asia.

Seven-Seas-Explorer-ceri2

Nella gara rientrerebbe dunque anche Norwegian con la nuova capitalizzazione di 6,8 miliardi di dollari.

01/09/2014  ore 16.30
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Matrimonio in crociera: i nostri consigli


Ammettetelo: sposarsi in crociera è il sogno di tante di voi lettrici! Chi ama questo mondo sa di cosa parlo e sa anche che non è per nulla impossibile o difficile organizzare un matrimonio a bordo!

420x317_SPOSI_MSC

Ci sono agenzie e tour operator specializzati proprio nell’organizzare al meglio il giorno più importante della vostra vita: offrono pacchetti completi così che voi non dobbiate preoccuparvi di nulla e vi godiate al meglio la giornata!

Se la passione per le crociere è nata grazie a Love Boat, non potete non affidarvi alla Princess Cruises – compagnia di cui facevano parte le navi su cui son stati girati gli episodi della fortunata serie – leader nel settore delle crociere e l’unico a fornire una cerimonia con valore legale alle Bermuda.

La cerimonia avviene secondo le leggi di Bermuda e il documento legale di nozze verrà spedito dopo la crociera agli sposi dal Registro Civile di Bermuda: a questo punto per essere legale in Italia occorre trascrivere  il documento di nozze tramite il consolato.

Matrimonio-Crociera

Una cosa che dovete assolutamente sapere è che , al contrario di quello che vi fanno credere nei film, i matrimoni celebrati sulle navi non sono legalmente validi: vengono officiati generalmente dal caputano che in caso vi troviate senza due testimoni, può all’occorrenza trovarne due per voi.

Come specificato sopra solo alle Bermuda può essere considerato valido se trascritto secondo le regole.

Per esempio se vi sposate con una cerimonia nel territorio(mare) delle Maldive, anche se officiata a bordo di una nave italiana, il matrimonio non è valido, poichè il matrimonio civile non è previsto dai regolamenti e non può essere nemmeno trascritto perchè è una cerimonia puramente simbolica.

In effetti al di fuori di ciò che vi abbiamo descritto sopra, se proprio non volete rinunciare ad officiare a bordo e non possiate considerare la scelta di Princess Cruises e delle Bermuda, vi consigliamo di sposarvi civilmente a terra e poi di rinnovare le promesse a bordo: sarà ugualmente romantico e da favola, come lo desideravate, specialmente se la festa la prevedete in questa occasione e il matrimonio civile a terra è solo una formalità burocratica!

carnival-weddings

L’organizzazione dell’evento è studiata in ogni particolare da ogni compagnia di crociera, che ha dei pacchetti matrimonio a bordo per tutte le tasche e per tutti i gusti!

Loro pensano a fotografo, location, decorazioni, musiche (anche dal vivo non solo registrazioni) etc etc.

Persino la torta e il bouquet coordinati, non sono impossibili anzi!!E le bottoniere per lo sposo e i testimoni..niente è lasciato al caso!

Anche chi vuole solo qualcosa di veloce trova il pacchetto adatto: economico ma comprensivo dell’essenziale, cioè  bouquet, fiore all’occhiello per lo sposo, torta, una bottiglia di champagne per brindare e servizio fotografico.

I prezzi variano davvero tanto, perchè tutto dipende da cosa richiedete: più è particolare la richiesta più ovviamente si deve essere pronti ad aprire il portafoglio!

Royal-Caribbean

Pesa nel conto anche il numero di invitati: tuttavia un pacchetto base può partire dai 400 euro in su, quindi alla portata di tutti direi!

E a bordo troverete estetista e parrucchiera a disposizione e tante altre comodità da usufruire in due durante tutta la crociera, in un pacchetto croctruito appositamente per rendere una favola il vostro matrimonio!

Ovviamente avete cerimonia e viaggio di nozze tutto in uno e come comodità non è male no? E rende davvero speciale questo giorno!

Non ci resta dunque che augurarvi buon matrimonio a bordo 🙂

 

25/08/2014  ore 23.50
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.
 

Nuove regole sui visti per trasformare il turismo crocieristico di Dubai


A Dubai il settore crociere sarà trasformato da una nuova legge per portare a visti per ingressi multipli: lo riferisce un alto ufficiale del turismo dell’emirato.

DUBAI_marina-JLT

Hamad bin Mejren, direttore esecutivo del turismo d’affari presso il Dipartimento del Turismo Commercio e Marketing  di Dubai (DTCM), ha dichiarato che le recenti modifiche normative potranno anche incrementare ulteriormente il turismo medico in Dubai.

Una nuova sentenza negli Emirati Arabi Uniti, che è entrata in vigore il 1 ° agosto, permette l’ingresso negli emirati per i passeggeri delle navi da crociera, grazie ad un nuovo permesso di turismo d’entrata multiplo ma anche una serie di nuovi permessi di ingresso per i turisti medici ed i loro accompagnatori.

Ciò renderà più facili i viaggi tra Emirati Arabi Uniti e i paesi vicini  per i viaggiatori che hanno bisogno di fare più fermate sia per via aerea, che marittima o terrestre.

dubai1

Il nuovo permesso turistico per ingressi multipli per i passeggeri da crociera costa AED200 ($ 54).

Questo annuncio del nuovo sistema di visti avrà un impatto incoraggiante e positivo sulla capacità di attrazione di Dubai come destinazione per i visitatori stranieri che hanno intenzione di fare un viaggio dentro e fuori degli Emirati Arabi Uniti .

“L’annuncio avrà un impatto significativo sul turismo da crociera nel Golfo Arabico, ed è stato ricevuto molto bene dai nostri partner nel settore delle crociere” riferisce Bin Mejren “Dubai , essendo l’unico home-port per molte linee di crociera internazionali in questa regione, avrà il vantaggio di semplificare le procedure di visto per i passeggeri che richiedono più permessi d’ingresso e ridurrà i costi per ciascun passeggero e stimolerà ulteriormente la crescita del settore.

“Questo significa che i visitatori possono ora arrivare all’ Aeroporto Internazionale di Dubai o al Dubai World Central, fare una crociera da Mina Rashid ad altri emirati e nei paesi limitrofi e ritorno nuovamente a Dubai, utilizzando lo stesso visto, piuttosto che dover sostenere ulteriori spese, perdite di tempo per ottenere due o tre visti separati“.
Dubai Miracle Garden

Reazioni positive alla decisone sono arrivati da Abu Dhabi, Dubai, Qatar, Oman e Ras Al-Khaimah, tuttiimpegnati in piani di espansione che consentirebbero alla regione di accrescere la sua quota di mercato nel lucrativo mondo delle crociere.

A dicembre inoltre, i responsabili del turismo di Oman, Abu Dhabi e Dubai hanno anche annunciato una nuova partnership per promuovere il turismo crocieristico nella regione del Golfo.

Il Ministero del Turismo dell’Oman (Oman Tourism), l’ Authority del Turismo e della Cultura di Abu Dhabi (TCA Abu Dhabi) e il Dipartimento del Turismo, Commercio e Marketing (DTCM) hanno unito le forze nel tentativo di aumentare il numero di turisti da crociera e per aumentare la conoscenza della regione del Golfo come destinazione di crociera.

Palm-Jumeirah-copy1-620x3101

Nel mese di marzo, la più grande società di crociere al mondo, Royal Caribbean International, ha annunciato l’intenzione di tornare nel Golfo nell’ inverno 2015-16, dopo aver cancellato la regione lo scorso anno: in calendario 16 partenze andata e ritorno dal dicembre 2015 fino al marzo 2016.

 

16/08/2014  ore 14.55
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

 

 

Costa Crociere: corsi di formazione gratuiti – come iscriversi


Fondazione Accademia Italiana Mercantile e Costa Crociere offrono corsi di formazione gratuiti con inserimento lavorativo per 60 hostess, pizzaioli e ship trainer.

logo_Costa_Crociere

CORSI FORMAZIONE GRATUITI LAVORO – La Fondazione Accademia Italiana Mercantile, in collaborazione con Costa Crociere, offre l’opportunità a 60 giovani inoccupati, disoccupati, o occupati con forme di contratto flessibili, di partecipare a corsi di formazione gratuiti con la successiva copertura di posti di lavoro a tempo determinato per almeno il 60% di coloro che hanno partecipato ai corsi con esito positivo.

I corsi, che sono organizzati nell’ambito del P.O. Obiettivo “Competitività regionale e occupazione FSE 2007-2013”, sono rivolti alla formazione di 20 Pizzaioli di bordo, 20 host e hostess internazionali e 20 Ship trainer, cioè responsabili delle attività formative di bordo.

REQUISITI: Per partecipare ai corsi occorre avere un età massima di 34 anni, essere inoccupati, disoccupati, occupati in CIG o con forme di contratto flessibili, avere una buona conoscenza dell’inglese (livello B1 per i pizzaioli, a livello C1 per hostess e ship trainer) e avere i titoli di studio o le esperienze lavorative pregresse specificate nei bandi relativi ai singoli corsi.

head-formazione

Photocredit: Costa Crociere

COME FARE DOMANDA – Se siete interessati ai corsi di formazione gratuiti con opportunità di lavorare sulle navi da crociera di Costa Crociere, dovete inviare la domanda di iscrizione e l’application form scaricabili dalla pagina dei corsi di formazione di Costa Crociere entro le scadenze:

– Corso per 20 Ship trainer: scadenza alle ore 16,30 del 3 settembre 2014 – Scarica il bando
– Corso per 20 International host/hostess: scadenza alle ore 16,30 dell’8 settembre 2014 – Scarica il bando
– Corso per 20 pizzaioli di bordo: scadenza alle ore 16,30 del 15 settembre 2014 – Scarica il bando

Pagina ufficiale Costa Crociere corsi disponibili.

Fonte: newsletter Centro Formazione Lavoro

 

07/08/2014  ore 13.50