Queen Mary 2 porterà a “casa” un carico speciale, per non dimenticare


Quando la Queen Mary 2, di Cunard Line, arriverà a Southampton mercoledì 8 ottobre, porterà a “casa” un carico molto speciale: l’ultimo sacchetto di sabbia dai cimiteri della Prima Guerra Mondiale in Belgio, contenente del suolo, che andrà a creare il Fiandre Memorial Garden.

Queen_Mary_2_05_KMJ

L’arrivo di questo carico speciale, e il suo successivo viaggio verso The Guards Museum di Londra, segna il culmine di un progetto iniziato tanti anni fa, quando nacque l’idea di realizzare un Memorial Garden con la terra, proveniente da ogni campo di battaglia nelle Fiandre, dove i soldati dei sette reggimenti della divisione Household morirono, durante la 1° guerra mondiale.

Questo progetto è unico quanto raro: il Commonwealth War Graves Commission mai in precedenza aveva permesso niente del genere.

E’ molto significativo il fatto che i 70 sacchetti di terra che creeranno il Memorial Garden siano stati raccolti nell’estate del 2013 dai bambini inglesi e belgi di 140 scuole, nell’ambito di un progetto che ha visto all’opera circa 1.000 scolari.

I rappresentanti dei due paesi, Sua Altezza Reale il Duca di Edimburgo e Sua Altezza Reale il Principe Laurent del Belgio, hanno partecipato ad una cerimonia presso la Porta di Menin a Ypres, l’11 novembre 2013: in questa cerimonia son stati raccolti tutti i sacchi che sono stati trasportati poi in Inghilterra.

Il progetto del Flanders Fields Memorial Gardens

Il progetto del Flanders Fields Memorial Gardens

 

Il viaggio che hanno affrontato è stato particolare ed in fondo affascinate in tutto il suo evolversi: a bordo di una fregata, dal Belgio al Tamigi, i sacchi di sabbia sono stati poi spostati su di un carro porta-cannoni, accompagnati dalla scorta armata dei King’s Troop RHA, sino a Wellington Barracks.

Per l’apertura del Fiandre Memorial Garden, prevista a novembre, dovrebbe essere presente anche Sua Maestà la Regina.

L’ultimo sacchetto invece sarà preso dal Cimitero di Ypres e, sotto la Porta di Menin, sarà consegnato al capitano Kevin Oprey, Master of Queen Mary 2, per poi essere portato a bordo della nave a Zeebrugge domani,  5 ottobre, dove potrà ricevere gli omaggi dei 2.600 passeggeri della nave.

A bordo, il 6 ottobre, sarà anche preparata una cena commemorativa alla presenza di Andrew Wallis, curatore del Museo delle Guardie, che terrà una conferenza su questo progetto.

I reali alla commemorazione alla Porta di Menin a Ypres

I reali alla commemorazione alla Porta di Menin a Ypres

Noi di The Guards Museum siamo entusiasti di lavorare con Cunard nel trasporto di questa ultimo sacchetto verso la sua ultima dimora a Wellington Barracks” ha dichiarato Wallis “Al sacrificio fatto dalle Guardie nella Grande Guerra fanno eco le enormi perdite subite dall’equipaggio e dai passeggeri della Cunard, quindi speriamo che tutti a bordo di Queen Mary 2 possano condividere questo momento di ricordo e commemorazione.”

Dopo essere stato salutato dai fuochi d’artificio all’arrivo a Southampton l’8 ottobre, il capitano Oprey presenterà il sacchetto di sabbia al Sindaco di Southampton, che è anche l’ammiraglio del Porto.

I soldati e i veicoli militari del 17°PM Regiment accoglieranno il sacchetto che poi “riposerà” presso la Sala civica del comune di Southampton tutta la notte, prima di proseguire il suo ultimo viaggio il giorno successivo verso la stazione centrale di Southampton, dove alle 13.00 partirà per Londra Waterloo.

E finalmente, al suo arrivo, questo sacchetto di sabbia che ha tanto da raccontare, troverà il suo riposo finale al The Guards Museum e al Memorial Garden.

The Guards Museum

The Guards Museum

David Dingle, presidente della Cunard Line ha rilasciato questa dichiarazione : “Siamo onorati di giocare un piccolo ruolo in un progetto utile e stimolante. Il centenario dell’inizio della Prima Guerra Mondiale è un momento per tutti noi di Cunard particolare, ci fa riflettere sui sacrifici di quella generazione immensamente coraggioso e altruista, ma anche ricordare le 20 navi Cunard perse a causa di un’azione nemica in quel conflitto terribile. Lo ricorderemo per sempre“.

 

04/10/2014  ore 14.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Carnival Corporation: David Dingle nuovo CEO UK


Carnival Corporation & plc ha nominato David Dingle a presidente di Carnival UK , e David Noyes , attualmente nelle operazioni di EVP, è stato promosso al ruolo di amministratore delegato, con responsabilità operativa per i marchi basati  P&O CruisesCunard Line in UK.

Arnold W. Donald Carnival Corp.

Arnold W. Donald

Dingle e Noyes diventeranno operativi nelle nuove mansioni dal 1 ° ottobre e saranno il braccio destro del  presidente e CEO di Carnival Corporation & plc  in Gran Bretagna.

Questa mossa ci consente di rafforzare ulteriormente la nostra leadership globale nel mercato, di fondamentale importanza nel Regno Unito, ma anche di promuoverci all’interno per sfruttare le competenze, l’esperienza e le capacità del nostro team esecutivo” ha dichiarato Arnold W. Donald.

Dingle, che divenne amministratore delegato nel 2007, è entrato a far parte di P&O Cruises a Londra nel 1978, dove, dopo aver ricoperto una serie di posizioni commerciali, è diventato amministratore delegato nel 2000.

David Dingle

David Dingle

Al momento della fusione di P&O Princess Cruises plc e della Carnival Corporation nell’aprile 2003 , è diventato amministratore delegato di Carnival UK.

Noyes si è invece unito a Carnival UK nel 2011, nella sua attuale posizione. Prima di entrare in Carnival, ha lavorato nel settore dei viaggi del Regno Unito per 25 anni, principalmente con British Airways , dove era responsabile per tutto il mondo per il funzionamento del servizio clienti di BA, e ultimamente con Gray Dawes Travel  come CEO.

David Noyes

David Noyes

Elaine Holt si unirà Carnival UK il 1 ottobre in sostituzione di David Noyes come operativo EVP a seguito di una carriera nel settore ferroviario, stradale e delle linee aeree. Ha condotto una serie di programmi come presidente esecutivo della East Coast Mainline e prima ancora come amministratore delegato di First Capital Connect. Più di recente era direttore non esecutivo della Highways Agency.

Elaine Holt

Elaine Holt

 

14/09/2014  ore 14.30
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Cunard supporta Sting e il suo “The Last Ship”


Cunard supporterà nientemeno che Sting, con la presentazione dei suoi ultimi brani e del nuovo musical di Broadway, The Last Ship, che verrà messo in scena il 24 e il 25 Aprile del 2015 a Tyneside: tutto ciò sosterrà il Sage Gateshead, nel suo 10° compleanno.

logo

 

Ispirato e ambientato nella città natale di Sting, Wallsend, “The Last Ship” racconta una storia universale e molto personale del cantante, che riesce a far rieccheggiare anche le esperienze di chi lavora nei cantieri lungo Wear, Clyde, Mersey o qualsiasi porto del Nord.

L’opera era originariamente stata studiata con musicisti locali e attori del Newcastle Live Theatre – prima del suo debutto imminente a Broadway – ma per Sting non c’è mai stato alcun dubbio che le canzoni dell’opera dovessero essere eseguite per un pubblico del nord est.

Sting

Photocredit: Frank Ockenfels

 

David Dingle, CEO di Cunard Line, ha dichiarato: “Siamo felici che nel 2015, per il 175° anniversario Cunard, saremo in grado di ricordare che due delle nostre navi più famose sono state create sul Tyne, attraverso questo spettacolo.

“The Last Ship” ha canzoni che vanno al cuore delle industrie di costruzione navale di questo paese e riflettono il patrimonio fiero di Cunard con il nord est.

Questa grande collaborazione ha visto fondere navi leggendarie come il Mauretania e il Carpathia, costruite presso Swan Hunter sul Tyne e che hanno servito Cunard per molti anni“.

I biglietti saranno messi in vendita al grande pubblico lunedì 1 settembre a partire dalle 10 del mattino presso il sito www.sagegateshead.com e anche presso la biglietteria di Sage Gateshead, disponibile allo 0191 443 4661.

 

27/08/2014  ore 20.20
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Top 10 delle navi da crociera più grandi al mondo


Eccovi la lista delle più grandi navi da crociera al mondo in servizio, aggiornata, elenco stilato sulla base della stazza lorda.

 

-1) Al primo posto in cima alla classifica è la Allure of the Seas, di Royal Caribbean International: ha una stazza lorda di 225.282 GT, una lunghezza  di 362 metri e risulta più lunga di soli 5 cm rispetto alla soralla gemella Oasis of the Seas!

Può trasportare un massimo di 6296 passeggeri ed è del 2010.

 

RCL-ALLURE

Allure of the Seas

 

 

-2) Al secondo posto troviamo la gemella della Allure, la Oasis of the Seas che perde il suo primato solo per 5 miseri cm, che la sorella vanta, secondo il cantiere, a causa della temperatura dell’acciaio in lavorazione in una nave grande come questa.

I numeri sono identici a quelli della sorella gemella, tranne per l’anno di costruzione che è il 2009.

 

Oasis of the Seas

Oasis of the Seas

 

-3) Al terzo posto la Norwegian Epic, di Norwegian Cruise Line: la nave vanta una stazza di 155.873 GT, è lunga 329 metri e può trasportare 5.183 passeggeri a pieno carico ed è stata costruita nel 2010.

 

Norwegian Epic

Norwegian Epic

 

-4) Al quarto, quinto e sesto posto (in ordine di anno di costruzione) troviamo tre navi identiche in ogni numero, della Royal Caribbean International: sono la Freedom of the Seas ( 2006 ), la Liberty of the Seas ( 2007 ) e la Indipendence of the Seas ( 2008 ); vantano una stazza di 154.407 GT, sono lunghe 339 metri e possono trasportare un massimo di 4.375

 

Freedom of the Seas

Freedom of the Seas

 

-5) Liberty of the Seas

 

 

Liberty of the Seas

Liberty of the Seas

 

 

-6) Indipendence of the Seas

 

Indipendence of the Seas

Indipendence of the Seas

 

-7) Al settimo posto la Queen Mary 2, di Cunard Line: ha una stazza di 148.528 GT, è lunga 345 metri e può trasportare un massimo di 3.090 passeggeri. Nella linea ricorda un transatlantico che ricorda molto i transatlantici del primo Novecento, sebbene sia modernissima.

 

Queen_Mary_2_05_KMJ

Queen Mary 2

 

-8) All’ottavo posto troviamo la Norwegian Breakaway di Norwegian Cruise Line, del 2013: ha una stazza di 146.600 GT, è lunga 326 metri e può trasportare massimo 3.988 passeggeri su base doppia.

 

Norwegian Breakaway

Norwegian Breakaway

 

-9) Al nono posto la Norwegian Getaway, del 2014, di Norwegian Cruise Line: stazza di 145.655 GT, lunghezza di 326 metri e 3.910 passeggeri massimi su base doppia.

 

Norwegian Getaway

Norwegian Getaway

 

-10) Al decimo posto della top 10 sta la Royal Princess della Princess Cruises: vanta una stazza di 142.714 GT, è lunga 330 metri e può trasportare un massimo di 4.100 passeggeri.

 

Royal Princess

Royal Princess

 

20/08/2014  ore 15.50
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Queen Victoria pronta per un refit milionario


Queen Victoria, nave della Cunard Line, entrerà nel cantiere Blohm & Voss, di Amburgo, nel mese di gennaio 2015 per refit di svariati milioni.

QueenVictoria

Dopo il successo del recente refit di Queen Elizabeth nello stesso cantiere , il rinnovo della Queen Victoria comprenderà nove cabine singole, per la prima volta nella storia della nave, ricavate da parte del casinò della nave.

Si procedrà inoltre col rinnovo di tutti i tessuti e nelle cabine si inseriranno grandi TV a schermo piatto (da 32″ in su), mentre nel ristorante informale Lido della nave, i camerieri potranno servire bevande calde a tutti i pasti.

1345202012

Come sulla Queen Elizabeth , saranno erette tende da sole sulla zona aperta vicino alla piscina di poppa Lido e su entrambi i lati della Upper Terrace in zona Grill, per offrire agli ospiti più ombra sul ponte.

Anche la zona shopping subirà cambiamenti, con l’introduzione di nuovi negozi di gioielleria e di orologi preziosi e un cambio di illuminazione e di layout, il tutto per garantire un confort maggiore durante gli acquisti.

Angus Struthers, direttore della Cunard ha dichiataro che “il refit multi-milionario di Queen Victoria, una nave amatissima dai clienti, assicurerà a questa nave di rimanere in condizioni ottimali per la sua crociera del mondo nel 2015 e di guardare in avanti ancora per tanti anni“.

Uno dei cuscinetti delle unità di propulsione della nave (previst per dicembre 2015 ma anticipato in questa occasione) verrà sostituito, permettendo in tutta sicurezza il viaggio intorno al mondo che si svolgerà a partire dal 20 gennaio 2015.

qv_atri_lr

Tutto ciò comporterà l’annullamento di due partenze della Queen Victoria, tra cui una crociera di 12 notti alle Canarie dal 3 al 15 gennaio e un breve viaggio di cinque notti ad Amsterdam e Cherbourg dal 15 al 20 gennaio il 2015.

I passeggeri ed i loro agenti di viaggio sono stati informati e per scusarsi dell’inconveniente verrà concesso un futuro credito di £ 100 ( 125 euro,175 dollari al cambio attuale) a persona a tutti i passeggeri interessati che possono essere utilizzati in combinazione con qualsiasi alternativa di prenotazione con Cunard per le crociere in partenza entro i prossimi due anni (prima del 3 Gennaio 2017).

QV_Spa

I rimborsi completi di tutte le somme versate saranno disponibili anche se i passeggeri ritengono di non voler effettuare nessuna riprenotazione alternativa con Cunard.

Angus Struthers ha aggiunto “Da una parte ci dispiace di dover annullare le due crociere, ma dall’altra saremo lieti di accogliere tutti coloro che ssaliranno a bordo di una nave Cunard nel prossimo futuro, magari su Queen Victoria o Queen Elizabeth , entrambe fresche e rinnovate da questo imponente refit“.

14/08/2014  ore 13.00

Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.