MSC Crociere: lanciati quattro nuovi pacchetti


Msc Crociere ha lanciato quattro nuovi pacchetti che abbinano la categoria della cabina ad una serie di servizi di livello e tariffe crescenti, dalla scelta di menu à la carte fino al servizio maggiordomo e all’utilizzo di aree esclusive.

msc-crociere-presentate-le-novita-2013-al-ttg-L-dXBzIs

 

I pacchetti, tutti commissionabili, saranno disponibili dal 23 settembre per partenze dal 18 ottobre.

Fonte: Travel Quotidiano

Maggiori dettagli verrano rilasciati a breve

 

09/09/2014  ore 17.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

Annunci

“Crociere fantasma”: in 400 i raggirati a Palermo


E’ stato un brutto risveglio per ben 400 persone raggirate da un tour operator che ha venduto “crociere fantasma” a prezzi bassi incassando circa 80 mila euro.

Avevano acquistato la vacanza certi di passare le vacanze in luoghi esotici ad un prezzo davvero concorrenziale ma invece si son trovati vittime di un raggiro: hanno versato senza pensieri l’acconto di 130 euro per una crociera fantasma con Costa Luminosa nel mar Baltico, una delle tante offerte del tour operator.

COstaLuminosa[1]

 

Un viaggio di una settimana, tutto compreso, al prezzo di 700 euro per gli adulti, 200 per i bambini, volo compreso, anche se qualcuno ha addirittura consegnato ben 11 mila euro per raggiungere l’ America.

Ma come si son potute fidare ben 400 persone? Stavolta la fregatura è arrivata tramite il semplice passaparola e qualche e-mail da parte dell’organizzatrice.

Costa_Luminosa_28129

 

«Abbiamo prenotato a novembre dell’anno scorso – dice l’avvocato Alessandra Pastorello – poi non abbiamo avuto più notizie. Abbiamo chiesto notizie alla Costa ma non ne sapevano nulla».

Il legale ha ovviamente presentato una denuncia alla magistratura.

AGGIORNAMENTO

Emergono altri particolari della truffa: intanto a commetterla sarebbe una donna, ex impiegata in una delle agenzie di viaggio più conosciute in città, e forse è stato proprio questo particolare a far finire nella rete così tante persone.

Tra i truffati figurano persino funzionari di polizia, carabinieri, ma anche avvocati e commercianti molto conosciuti.

849623-truffa

Le loro storie sono state rese note dai rispettivi avvocati che hanno ovviamento aperto una denuncia nei confronti della donna.

C’è anche chi, oltre alla denuncia, ha pensato di iniziare da solo la caccia alla tour operator e si è presentato persino sotto casa sua.

Tra i truffati c’è chi, come Peppe Cuti, titolare di una catena di gelaterie famosa in città, ha perso quasi duemila euro per la crociera nel nord Europa e per quella di natale ai Caraibi.

Il giorno ultimo per consegnare la caparra di 130 euro per il nord Europa era il 28 luglio, saremmo partiti il 16 agosto – racconta l’esercente – e invece proprio a fine luglio con una mail siamo stati informati che per motivi personali e tecnici la crociera era stata annullata.

Siamo andati su tutte le furie. La signora ci aveva anche incontrato in alcune riunioni in cui aveva spiegato come organizzarci per le escursioni nelle varie tappe e aveva illustrato i pacchetti per i beveraggi. Ci eravamo incontrati nell’enoteca Picone“.

totò-truffatori

Foto di scena del film “Totò truffa” nel quale Totò mise in vendita la Fontana di Trevi

Tutto a quanto pare è cominciato nel 2013, quando chi è riuscito effettivamente a partire a cifre ridicole, ha raccontato agli amici e col passaparola la voce si è sparsa subito!

Siamo caduti nella rete – racconta un’altra vittima, Antonio Lipari, titolare di una tabaccheria in città – perché altri amici effettivamente erano già partiti con i pacchetti organizzati da lei e tutto era andato bene. Ci siamo fidati“.

Ma appena si è scoperto che non esisteva alcuna crociera prenotata a loro nome – il tutto è avvenuto per caso quando qualcuno ha chiamato per avere alcuni dettagli la Costa Crociere – la signora è letteralmente sparita dalla circolazione, non senza lasciar detto “Cercherò di ridarvi i soldi“.

Ma a quanto pare la truffa era già stata segnalata nel 2013 su Facebook, dove l’associazione “Autotutela agenti di viaggio” aveva pubblicato un avviso dal titolo “Attenzione,attenzione, attenzione.Chiunque avesse notizie su di lei è pregato di farcele pervenire“.

Il riferimento era ovviamente alla falsa agente di viaggi ma con tutta evidenza nessuno dei 400 truffati aveva letto il messaggio, cadendo così nella rete: proprio leggendo sul Facebook dell’Associazione si scopre che evidentemente il giro era molto più esteso della sola città di Palermo e i raggiri quindi si allargano a macchia d’olio.

28847_404825926252578_1440935021_n

Come diciamo sempre: diffidate dei prezzi troppo bassi e controllate sempre da quale fonte vi arrivano e se online esistono recensioni negative su quel determinato tour operator o sull’agenzia di riferimento. Questo un minimo dovrebbe tutelarvi. Perchè in questi casi purtroppo, pur avendo ragione da vendere e vincendo anche davanti al tribunale, spesso si rimane a bocca asciutta in quanto il malloppo a voi tolto è presto speso o sparisce non si sa come e risulta poi impossibile riaverlo indietro!!

Occhio quindi alle promozioni eccessive o perlomeno..controllate sempre!

30/08/2014  ore 16.50
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Matrimonio in crociera: i nostri consigli


Ammettetelo: sposarsi in crociera è il sogno di tante di voi lettrici! Chi ama questo mondo sa di cosa parlo e sa anche che non è per nulla impossibile o difficile organizzare un matrimonio a bordo!

420x317_SPOSI_MSC

Ci sono agenzie e tour operator specializzati proprio nell’organizzare al meglio il giorno più importante della vostra vita: offrono pacchetti completi così che voi non dobbiate preoccuparvi di nulla e vi godiate al meglio la giornata!

Se la passione per le crociere è nata grazie a Love Boat, non potete non affidarvi alla Princess Cruises – compagnia di cui facevano parte le navi su cui son stati girati gli episodi della fortunata serie – leader nel settore delle crociere e l’unico a fornire una cerimonia con valore legale alle Bermuda.

La cerimonia avviene secondo le leggi di Bermuda e il documento legale di nozze verrà spedito dopo la crociera agli sposi dal Registro Civile di Bermuda: a questo punto per essere legale in Italia occorre trascrivere  il documento di nozze tramite il consolato.

Matrimonio-Crociera

Una cosa che dovete assolutamente sapere è che , al contrario di quello che vi fanno credere nei film, i matrimoni celebrati sulle navi non sono legalmente validi: vengono officiati generalmente dal caputano che in caso vi troviate senza due testimoni, può all’occorrenza trovarne due per voi.

Come specificato sopra solo alle Bermuda può essere considerato valido se trascritto secondo le regole.

Per esempio se vi sposate con una cerimonia nel territorio(mare) delle Maldive, anche se officiata a bordo di una nave italiana, il matrimonio non è valido, poichè il matrimonio civile non è previsto dai regolamenti e non può essere nemmeno trascritto perchè è una cerimonia puramente simbolica.

In effetti al di fuori di ciò che vi abbiamo descritto sopra, se proprio non volete rinunciare ad officiare a bordo e non possiate considerare la scelta di Princess Cruises e delle Bermuda, vi consigliamo di sposarvi civilmente a terra e poi di rinnovare le promesse a bordo: sarà ugualmente romantico e da favola, come lo desideravate, specialmente se la festa la prevedete in questa occasione e il matrimonio civile a terra è solo una formalità burocratica!

carnival-weddings

L’organizzazione dell’evento è studiata in ogni particolare da ogni compagnia di crociera, che ha dei pacchetti matrimonio a bordo per tutte le tasche e per tutti i gusti!

Loro pensano a fotografo, location, decorazioni, musiche (anche dal vivo non solo registrazioni) etc etc.

Persino la torta e il bouquet coordinati, non sono impossibili anzi!!E le bottoniere per lo sposo e i testimoni..niente è lasciato al caso!

Anche chi vuole solo qualcosa di veloce trova il pacchetto adatto: economico ma comprensivo dell’essenziale, cioè  bouquet, fiore all’occhiello per lo sposo, torta, una bottiglia di champagne per brindare e servizio fotografico.

I prezzi variano davvero tanto, perchè tutto dipende da cosa richiedete: più è particolare la richiesta più ovviamente si deve essere pronti ad aprire il portafoglio!

Royal-Caribbean

Pesa nel conto anche il numero di invitati: tuttavia un pacchetto base può partire dai 400 euro in su, quindi alla portata di tutti direi!

E a bordo troverete estetista e parrucchiera a disposizione e tante altre comodità da usufruire in due durante tutta la crociera, in un pacchetto croctruito appositamente per rendere una favola il vostro matrimonio!

Ovviamente avete cerimonia e viaggio di nozze tutto in uno e come comodità non è male no? E rende davvero speciale questo giorno!

Non ci resta dunque che augurarvi buon matrimonio a bordo 🙂

 

25/08/2014  ore 23.50
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.
 

Pecora Verde: escursioni in crociera ma che siano…#fuoridalgregge!


Quando abbiamo visto per la prima volta l’immagine di Pecora Verde ci siamo chiesti: ma che c’entra una pecora verde con il mondo delle crociere? Cosa mai potrà fare da collegamento tra una pecora e una nave?

La nostra curiosità è stata soddisfatta nel momento in cui abbiamo conosciuto la gentilissima Elena Pasquini, responsabile Marketing di pecoraverde.com che ci ha spiegato cosa rappresenta questa curiosissima novità: da chiacchiera nasce chiacchiera e alla fine abbiamo deciso di intervistarli per conoscerli in maniera più approfondita!

pecoraverde-hashtag copia

Crazy Cruises: cos’è e cosa rappresenta Pecora Verde?

Pecora VerdePecoraverde nasce dopo 3 anni di progettualità dalla volontà di 4dmc: un italiano, un greco, uno spagnolo e un arabo, un Team operativo e un’agenzia di comunicazione.

Tutti attivi da anni nel settore crocieristico e tutti con la volontà di vedere i clienti tornare finalmente soddisfatti dalle loro escursioni.

Pecora Verde è, infatti, una giovane e dinamica start up, specializzata in escursioni, che si pone come obiettivo quello di far vivere ai propri clienti un’escursione di altissima qualità con la certezza che trasformerà il loro viaggio in un ricordo speciale.

Il mercato di riferimento è quello dei crocieristi nel quale pecoraverde.com si posiziona come la prima vera valida alternativa di qualità alle escursioni organizzate dalle compagnie crocieristiche.

Su www.pecoraverde.com,  presso le principali agenzie di viaggio on e off line che distribuiscono il prodotto è però possibile anche acquistare le escursioni per non crocieristi, i tour e visite guidate alla scoperta delle principali località di vacanza.

Punta di diamante dell’offerta sono invece i Servizi Speciali, le escursioni cucite su misura sulle esigenze di ogni singolo viaggiatore.

 

Crazy Cruises : Chi fa parte attiva del team?

Pecora Verde: Il Team Pecora Verde è composto da circa 15 persone, tutte con un importante bagaglio di esperienze nel settore crocieristico e della comunicazione, accumunati dalla volontà di valorizzare il proprio lavoro e le loro passioni per creare un nuovo modo di intendere il viaggio, un vero e proprio modo di essere e di pensare.

Questo per offrire a tutti i viaggiatori un prodotto di altissima qualità al giusto prezzo e comunicarlo con quell’irriverenza e spensieratezza che si addice al clima di una vacanza ma che pare essere così distante dal settore Travel.

Pecoraverde.com è sì una giovane start up ma la struttura è quella multinazionale che vanta al suo interno: un Team Operation & Product che si occupa di gestire con gli operatori locali le escursioni per avere un controllo verticale sul prodotto; un Team IT che cura il sito internet, completamente costruito a mano e un Team Marketing & Digital per la gestione della strategia comunicativa on e off line e che supervisiona la creazione e produzione di tutto il materiale creativo, un ufficio commerciale che si occupa di diffondere la filosofia #fuoridalgregge tra tutte le principali agenzie di viaggio on e offline.

Il tutto rigorosamente in house, per un controllo totale.

 

map

Crazy Cruises: come mai avete scelto questo nome curioso?

Pecora Verde: Per porre l’accento sulla nostra volontà di essere diversi, distinguersi dalla massa e creare la prima community social del settore Travel, una community di viaggiatori che condivide la stessa filosofia di viaggio.

 

Crazy Cruises: qual è il vostro punto di forza?

Pecora Verde: Il nostro essere #fuoridalgregge che si declina in tutto, dal prodotto alla comunicazione, ai rapporti con i partner.

Essere #fuoridalgregge vuol dire soprattutto aver cura dei dettagli: proporre itinerari nuovi e particolari e i tour standard rivisti e ottimizzati, ingaggiare solo guide locali autorizzate che raccontano le chicche nascoste di una località solo come chi ci vive sa fare, utilizzare mezzi di ultima generazione, ricreare un’atmosfera rilassata e familiare e studiare ogni minimo particolare comunicativo, sia grafico che di linguaggio, per trasmettere al meglio la filosofia aziendale.

Siamo #fuoridalgregge nel trattamento che riserviamo a tutti i nostri partner: rispetto e collaborazione sono i nostri principali fondamentali, i capisaldi della nostra idea di business.

BrjhhlVCYAEwsq1

Crazy Cruises: il vostro motto?

Pecora Verde: Il nostro manifesto: la libertà è nel poter scegliere, non accontentatevi delle solite escursioni, siate curiosi, attenti e originali, siate Pecore Verdi!

 

Crazy Cruises: dove siete operativi? dove si trova la vostra sede?

Pecora Verde: Uno dei vantaggi di essere una start up e non essere inseriti nei macchinosi meccanismi delle grandi  multinazionali è la rapidità di reazione che abbiamo alle richieste del mercato.

Attualmente abbiamo in vendita circa 120 escursioni nei principali porti e nelle principali località di vacanza.

Per quanto riguarda l’universo crocieristi, le nostre escursioni sono abbinabili a tutte le crociere delle principali compagnie e copriamo gli itinerari del Mediterraneo, degli Emirati Arabi e Oman e delle Capitali del Nord Europa… ma, come accennato, il nostro prodotto è in continua evoluzione e le sorprese sono all’ordine del giorno.

La nostra sede legale e operativa si trova a Milano, la città migliore a nostro avviso in Italia per fare business.

Nelle località delle nostre escursioni si trovano invece i nostri partner locali, che garantiscono e certificano le nostre escursioni.

twizzy

 

Crazy Cruises: le vostre escursioni in cosa si distinguono da quelle offerte dalle compagnie di crociera?

Pecora Verde: Noi non vogliamo chiamare i nostri clienti ospiti con la O maiuscola e poi trattarli come “polli in batteria” offrendo loro un prodotto di bassa qualità venduto a prezzi spropositati.

Noi vogliamo farli sentire parte di una famiglia, di una community.

Vendiamo loro solo le escursioni che anche noi vorremmo poter fare durante una nostra vacanza.

Mostriamo loro tutti gli angoli nascosti delle varie tappe della loro crociera, accompagnati dalle migliori guide locali e in gruppi piccoli che viaggiano solo su mezzi di ultima generazione.

Non li rapiamo in negozi di tappeti, da noi lo shopping è bandito salvo che non sia meta dell’escursione stessa, perché il nostro obiettivo e far scoprire a tutti crocieristi le caratteristiche che rendono ogni porto speciale e #fuoridalgregge, non pensando unicamente al risultato economico.

Non chiediamo minimi di partecipanti, perché siamo convinti che tutte le Pecore Verdi abbiano il diritto di vivere un’esperienza #fuoridalgregge e facciamo pagare loro il giusto, un prezzo vero in cui sono inclusi i pasti e gli ingressi alle attrazioni, se previsti, che risulta essere circa il 30% più basso di quello delle compagnie di navigazione.

 

Crazy Cruises:  quali sono le vostre aspettative o la vostra meta allo stato attuale?

Pecora Verde: Mantenere il tasso di crescita attuale, che è a doppia cifra mensile sia in termini di clienti sia di fatturato ma soprattutto continuare veder tornare i nostri clienti sempre più soddisfatti dalle loro escursioni.

Vogliamo continuare a rispettare la promise fatta, espanderci su nuovi mercati e allargare la nostra offerta in termini di prodotto.

Bq1hqQwIAAALPGw

Crazy Cruises: avete trovato collaborazione o avete avuto qualche problema con le compagnie crocieristiche?

Pecora Verde: Beh, voi che ne dite? Forse collaborazione non è il termine più appropriato.

Aldilà delle difficoltà operative nel reperire fornitori di servizi in alcune aree causa “inviti” a non collaborare con noi pena la rescissione del contratto in essere, mesi fa abbiamo anche ricevuto alcune lettere formali da una delle principali compagnie crocieristiche italiane con accuse infondate nella quale ci chiedevano di interrompere la nostra attività.

Fedeli al nostro motto e al nostro obiettivo di offrire ai crocieristi una valida alternativa abbiamo risposto e giustificato la nostra attività, del tutto lecita ovviamente.

Abbiamo inoltre deciso di pubblicare la lettera (ovviamente censurata) e la nostra risposta su tutti i nostri principali canali social legandola a una promozione trade e a un’azione comunicativa.

La nostra Pecora Verde si è trasformata per qualche settimana nel Robin Hood dei crocieristi che li libera dai soprusi delle compagnie di navigazione convinto che un giorno anche gli agnelli si trasformeranno in leoni.

 

Crazy Cruises:  dove si possono trovare tutte le informazioni su Pecora Verde e le escursioni #fuoridalgregge?

Pecora Verde:  Per le informazioni ovviamente sul nostro sito, nelle principali agenzie di viaggio e su tutti i principali canali social:

http://www.pecoraverde.com

Facebook         Twitter          Google+         Instagram

 

Un esempio lampante di quanto in effetti basti poco per i giovani per lanciarsi in nuove avventure lavorative, che siano creative, originali, per le quali lavorare in maniera serena e divertente e..decisamente #fuoridalgregge!!

 

Il Team di Pecora Verde:

  • FRANCESCO ERRICO – Shepherd
  • ELENA PASQUINI – Marketing & Communication
  • SERGIO SCALA – Design & Digital
  • ALESSIO PIERUCCETTI – CTO
  • VALENTINA FIUMI – Web Developer
  • LAURA FALCETTI – Social media & Digital
  • SACHA PANARELLO – Sales Director
  • ARISTIDE GIOVANETTI – Cruise Operations
  • MARY RESTUCCIA – Product specialist
  • GIULIA GIRAFFA – Land Operations

 

Crazy Cruises-il Blog si congratula con questo gruppo di ragazzi, perchè abbiamo sempre sostenuto che uscire fuori dalle righe, pur rimboccandosi le maniche, e creare qualcosa di nuovo, sia decisamente una qualità che non può che risultare vincente!!

In bocca al lupo da tutti noi!

 

26/08/2014  ore 22.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.
E’ severamente proibito utilizzare parte o l’intero articolo senza preventiva comunicazione a Crazy Cruises-il Blog, così come utilizzare le immagine i cui crediti sono di Pecora Verde.

Costa Concordia: il Giglio ora vuole piattaforme


Il Giglio è ormai da un mese “orfano” della Costa Concordia ma la nave continua a far parlare di sè i gigliesi: accade anche in consiglio comunale dove maggioranza e opposizione sembrano aver trovato un punto d’accordo nella questione delle piattaforme.

0

Mentre un mese fa nessuno le voleva più anzi a gran voce se ne chiedeva la rimozione con un appello alla compagnia di crociera affinchè non se ne dimenticasse, ora i consiglieri insieme al sindaco Sergio Ortelli, chiedono che le sei piattaforme sottomarine che sono state il piedistallo su cui ha ruotato il relitto (tre piccole e tre grandi) non vengano smantellate.

E’ accaduto tutto nella seduta del consiglio comunale che si è tenuta in settimana: la mozione è stata approvata, con un solo astenuto.

«Non ho mai negato il valore della piattaforme — commenta ora il sindaco Ortelli — quale occasione di rilancio turistico, fermo restando e puntualizzando che nella loro gestione non si pongano limitazioni o interdizioni alla balneazione o alle attività diportistiche».

allegati_piattaforma_2_020613_3-660x330

 

Il punto è che ormai le piattaforme si sono integrate con l’ambiente sottomarino e toglierle dalla loro posizione farebbe certamente più danni: tuttavia si chiede che la zona non sia interdetta da divieti o ulteriori intrusioni per la fruizione di quello specchio di mare.

Si potrebbe però creare il rischio di andare contro il parere del ministero dell’Ambiente che non vede di buon occhio la permanenza di malta e acciaio sott’acqua.

images_phocagallery_news_cassoni_concordia050213_piattaforma3_cimolai-635x368

 

Chi invece ne trarrebbe vantaggio potrebbe essere la Costa Crociere che arriverebbe a risparmiare circa 10 milioni per le operazioni di bonifica ancora da iniziare.

Vedremo come evolverà la situazione.

 

24/08/2014  ore 23.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.