Costa Crociere: nuova nave all’orizzonte?


Fincantieri si è detta pronta a costruire un’altra nave per Costa Crociere: la notizia è trapelata durante la consegna alla compagnia della nuova ammiraglia, la Costa Diadema.

Michael Thamm

Michael Thamm

Noi l’avevamo anticipato in un articolo ripreso dal Il Secolo XIX, in cui si ipotizzava una nuova nave non gemella della Diadema ma bensì un nuovo progetto, che potesse star dietro ai nuovi progetti dei competitors come MSC Crociere e il suo progetto Seaside.

Secondo indiscrezioni, riportate dai media nazionali, la nuova unità sarà la più grande mai commissionata nella storia di Costa Crociere , e con numeri niente male, con una stazza lorda di circa 170mila tonnellate quindi ben più grande di Diadema che si ferma alle 132mila tonnellate di stazza lorda.

La consegna sarebbe prevista per il 2019 mentre il cantiere di costruzione parrebbe essere lo stabilimento dFincantieri i Monfalcone, l’unico in grado di realizzare un gigante di queste dimensioni.

La conferma dell’ordine è attesa per fine anno, quindi occorre aspettare ancora un paio di mesi: ad una domanda ben precisa di un giornalista ieri, proprio sull’esistenza già di un progetto di una nuova nave, Michael Thamm, CEO di Costa Crociere, ha risposto che “c’è sempre una nuova nave da fare per il brand Costa, dipende da spirito ed energia che Fincantieri metterà per lavorare ancora”.

Costa Diadema

Se badate bene alle date inoltre, c’è un’altra coincidenza che parrebbe collimare con questa ipotesi: gli stabilimenti Fincantieri sono occupati sino al 2018 coi progetti di MSC Crociere e subito dopo sarebbero a disposizione.

Ma anche se dovesse arrivare un’altra commessa negli stabilimenti italiani, probabilmente Fincantieri non avrebbe problemi a realizzare la nuova nave addirittura a Saint-Nazaire, la cui proprietà è in mano alla società sudcoreana Stx Offshore & Shipbuilding e che potrebbe passare di mano proprio alla compagnia italiana, sempre secondo indiscrezioni: lo stabilimento è sul mercato ed inoltre, grazie ad un investimento di 70 milioni di euro, anche all’avanguardia, con al suo interno una gru a cavalletto da 1.400 tonnellate di portata, unica in Europa, capace di essere utile in caso di costruzione di navi da crociera tra le più grandi del mondo.

Un’operazione che porterebbe Fincantieri a diventare il primo gruppo a livello europeo e sicuramente concorrenziale nel mondo, ma che potrebbe essere stoppata dal parere vincolante da parte dell’Autorità Antitrust dell’Unione Europea.

Giuseppe Bono

Giuseppe Bono

L’AD Bono ha comunque fatto intendere senza mezzi termini che ormai Fincantieri è pronta a queste sfide perchè “bisogna soddisfare le richieste di qualità e prezzo del cliente. Penso che in questo noi siamo i più bravi di tutti” anche se per essere i numeri uno “deve esserlo però anche il sistema Paese. E proprio questo deve diventare più veloce ed efficace per permettere a noi di continuare ad essere vincenti.

Non chiedo soldi ma solo una maggiore collaborazione da parte di tutti per superare quelle difficoltà che in Italia si prospettano con troppa frequenza».

Dunque non rimane che aspettare l’atteso annuncio a fine anno: sarebbe la spinta in più che dimostrerebbe che la compagnia ha definitivamente superato il momento Concordia per guardare dritto al futuro.

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

26/10/2014  ore 22.30
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Costa Crociere: corsi di formazione che danno lavoro

cruise staff Costa Crociere

Nuove opportunità di lavoro a bordo delle navi di Costa Crociere Spa.

cruise staff Costa Crociere

Martedì 28 ottobre, alle 17, nella sala convegni del Centro per l’impiego, l’orientamento e la formazione di Pesaro (via Luca della Robbia 4) verranno presentati al pubblico due corsi di formazione, completamente gratuiti per i partecipanti, per le figure di

  • Animatore di bordo – Cruise Staff
  • Addetto ricevimento – Guest Service

promossi da Regione Marche e Provincia di Pesaro e Urbino in collaborazione con Costa Crociere, ad occupazione garantita per almeno il 60% degli allievi formati.

A fornire maggiori informazioni saranno due rappresentanti di Costa Crociere (la “Training consultant” Donatella Leone e il “Responsabile ricerca e selezione del personale” Matteo Savio) e il responsabile del Centro per l’impiego di Pesaro Claudio Andreani.

I due corsi, finanziati con il contributo del Fondo sociale europeo, formeranno personale di bordo da inserire nell’organico di Costa Crociere Spa.

Quello per “Animatore di bordo” formerà 20 figure professionali in grado di supportare tutte le attività di intrattenimento, specializzando nelle tecniche di animazione ed ambientazione scenica, mentre il corso per “Addetto ricevimento” formerà altre 20 figure professionali specializzate nell’ambito dell’accoglienza e dell’assistenza alla clientela.

ricercapersonale_main

Entrambi i corsi sono rivolti a disoccupati e/o inoccupati e/o lavoratori in mobilità con priorità per i residenti o domiciliati nelle Marche.

E’ necessario essere iscritti al Centro per l’impiego di competenza, essere in possesso di diploma quinquennale o laurea ed è richiesta buona conoscenza della lingua inglese e di una seconda lingua (tedesco, francese o spagnolo).

Le lezioni (300 ore), si terranno da dicembre a febbraio al Centro per l’impiego, l’orientamento e la formazione di Pesaro, con alcune trasferte per le attività pratiche.

E’ previsto un esame finale con rilascio di attestato di specializzazione.

La scadenza per le iscrizioni è fissata al 12 novembre.

Info:

  • l.molinari@provincia.ps.it
  • tel. 0721.3592802 – 3592966 – 3592932
  • http://www.provincialavoro.it
  • facebook: formazionelavoroPU
  • numero verde 840.000.676

 

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

26/10/2014  ore 15.30
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Costa Diadema è ufficialmente parte della flotta Costa Crociere. La cronaca della cerimonia

Costa Diadema

La Costa Diadema è stata presentata oggi nello stabilimento Fincantieri di Marghera, alla presenza di Giuseppe Bono, amministratore delegato di Fincantieri, del sottosegretario di Stato Cosimo Maria Ferri, dell’amministratore delegato esecutivo di Costa Crociere Michael Thamm, del comandante di Costa Diadema Massimo Garbarino e di varie altre mestranze.

Costa Diadema

Costa Diadema Teatro

E’ la nave più grande mai costruita battente bandiera italiana. La ‘regina del Mediterraneo‘ è  lunga 306 metri, 1.862 cabine per un massimo di poco meno di 5.000 passeggeri e 1.250 unità d’equipaggio.

La nave offre ai suoi ospiti 3 piscine, 4 ascensori panoramici, un cinema 4D, un simulatore di F1, un teatro su tre piani, una discoteca su 2 piani, 1.100 metri quadri di negozi, una palestra, una Spa, un acquascivolo.

Al ponte 5 è stata ricavata una passeggiata di 500 metri affacciata sul mare.

Due anni di lavoro negli stabilimenti Fincantieri di Marghera e 550 milioni di euro di investimento per costruirla.

Micahel Thamm

Michael Thamm

Ad apertura della presentazione, che si è svolta nel teatro di Costa Diadema, dopo un video di presentazione, ha preso la parola Giuseppe Bono, che si è immediatamente tolto alcuni sassolini dalle scarpe scagliandosi contro i media ( in modo particolare verso una trasmissione, Report, che recentemente ha mandato in onda un servizio che avrebbe messo in luce alcune magagne dell’azienda): Bono ha con forza messo in evidenza l’eccellenza italiana, ringraziando tutti coloro che hanno partecipato alla costruzione della Regina del Mediterraneo, da chi l’ha disegnata a chi l’ha poi praticamente costruita, dagli ingegneri agli operari, che alla fine hanno presentato alla Costa una nave costruita in 18 mesi, una nave tecnologicamente avanzata, la più grande mai costruita nei cantieri italiani e battente bandiera italiana.

Per Bono è inutile guardare al passato ma bisogna guardare al futuro “e l’esempio – ha detto – è questa nave che è il meglio del meglio e l’orgoglio della nostra industria. Certo, ci sono sempre i limiti dell’uomole automobili vengono costruite per essere sicure, ma poi c’è sempre qualcuno che le fa sbattere”.

Poi Bono ha precisato che “l’accordo con la Cina è per costruire navi lì ma per i cinesi. La presenza di Fincantieri in Cina è dovuta al fatto che loro non sono in grado di costruire navi, noi le faremo ma non trasferiremo a loro il nostro know how. Sappiamo che se i cinesi vogliono costruire navi sicuramente non subito ma tra 10 anni possono arrivare a farle, quindi essere su quel mercato per noi è un vantaggio per essere sempre un passo avanti agli altri”.

Bono cede poi il posto all’amministratore delegato esecutivo di Costa Crociere, Michael Thamm, che dopo il saluto in italiano alla platea, ha continuato in inglese, spiegando quanto la Costa sia orgogliosa di questa nave, del lavoro eccellente svolto da Fincantieri e dalle sue maestranze tutte.

Per Michael Thamm “noi con le nostre navi abbiamo cominciato per primi a fare crociere in Cina e siamo il leader di questo mercato in quel Paese. Abbiamo due navi da crociera per i passeggeri cinesi ma presto porteremo una terza nave perchè stiamo crescendo ancora in quel mercato. Andando lì – ha concluso – c‘è l’obbligo come in Italia ed in qualsiasi altro Paese di produrre dando occupazione ed anche noi lo stiamo facendo”.

Thamm chiude augurando al comandante Massimo Garbarino e a tutto il suo equipaggio buon mare.

Costa Diadema

Costa Diadema buffet

All’intervento di Michael Thamm segue quello del sottosegretario di Stato Cosimo Maria Ferri, che ringrazia Bono e la sua squadra, tutti i professionisti che hanno reso grande Fincantieri.

Noi siamo fieri di rappresentare il governo italiano, mi occupo di giustizia..questo governo sta puntando con forza al binomio giustizia-economia, dobbiamo necessariamente dare al Paese una giustizia che funziona ma che dia respiro e ridia energia alle imprese con una legislazione piu efficace e piu semplice, che faccia ripartire il sistema Paese.

Fincantieri ci ha abituato all’eccellenza, in tutti i campi, eccellenza del Paese di cui dobbiamo essere fieri.

Dobbiamo credere nel futuro, nel settore cantieristico che crea posti di lavoro; Fincantieri ha creato nel mondo 21.000 posti di lavoro, 7500 in Italia.

Dobbiamo pensare a nuove politiche industriali con nuove prospettive: confronto è la parola d’ordine“.

Successivamente è il momento più emozionante della cerimonia: il cambio bandiera dal costruttore all’armatore.

Costa Diadema

Costa Diadema

Il comandante Massimo Garbarino e il direttore dello stabilimento Fincantieri di Marghera l’ingegner antonio Quintano raggiungono il palco e assistono, sulle note del rondo veneziano in onore della citta di Venezia e dell’inno nazionale italiano, al cambio di bandiera.

E’ un momento cruciale perchè segna l’ufficialità della manifestazione: Costa Diadema è ufficialmente parte della flotta Costa Crociere.

Subito dopo il cambio bandiera, l’ingegner consegna al comandante da parte dell ingegnere Quintano consegna al comandante Garbarino l’ampolla contenente l’acqua del momento del varo della Diadema, come buon auspicio per la nave.

La manifestazione ha poi termine con la presentazione al pubblico presente in teatro di un assaggio degli spettacoli che potranno trovare a bordo della Diadema, in particolare dello spettaccolo “Let’s Dance“, un pout-pourrì di vari genere, ben miscelati tra loro, che spazia dalla musica latina alla musica irlandese, con i ballerini in piedi su speciali piattaforme mobili contenenti un velo d’acqua nel quale i ballerini danzano sulle note della musica tradizionale irlandese. Molto d’impatto.

Costa Diadema

Costa Diadema

La cerimonia è così giunta al termine: Costa Diadema ora è attesa per la crociera di Vernissage il 1° novembre, che farà scalo a Dubrovnik, Corfù, Malta, Napoli e infine a Genova, dove, il 7 novembre, avrà luogo la cerimonia di Battesimo.

Subito dopo, Costa Diadema partirà da Savona, l’8 novembre, per tre crociere inaugurali di 7 giorni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Photocredits: Ansa, Repubblica, Fincantieri

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

In aggiornamento…

25/10/2014  ore 13.10
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Costa Diadema: presentazione in diretta streaming!


Costa Diadema verrà presentata ufficialmente oggi alla Compagnia.

Il progetto ha coinvolto circa 1.000 lavoratori nei cantieri, oltre ad altri 2.500 dipendenti dell’indotto e circa 400 fornitori a contratto, la maggior parte dei quali sono aziende italiane, impegnate nell’allestimento degli interni della nave da crociera.

costa-crociere-costa-diadema-salone

Costa Diadema è la dodicesima nave costruita in Italia da Fincantieri per la compagnia Costa Crociere, con un investimento totale di oltre 5 miliardi di euro.

“Costa Diadema è la nostra nuova ammiraglia. Stabilirà nuovi standard di qualità nell’industria delle crociere europea e rafforzerà ulteriormente la nostra leadership in Europa” ha commentato l’Amministratore Delegato di Costa Crociere S.p.A, Michael Thamm.

Giuseppe Bono, Amministratore Delegato di Fincantieri S.p.A. ha dichiarato: “Costa Diadema è la 44esima nave da crociera che consegniamo dal 2002, la 12esima per gli amici di Costa Crociere” Bono ha concluso: “L’augurio che voglio esprimere in questa giornata di festa, è che continui questa proficua collaborazione fra grandi imprese nazionali, e che essa possa essere di buon auspicio per tutto il Paese”.

Con le sue 132.500 tonnellate di stazza lorda, una lunghezza di oltre 300 metri, una larghezza di 37 metri e 1.862 cabine passeggeri, Costa Diadema sarà la nave da crociera più grande della flotta Costa.

costa-crociere-costa-diadema-gelateria-armarillo

E’ una nave all’avanguardia, che offre ampi ambienti su più livelli, affacciati sul mare e collegati da percorsi dinamici per ricreare l’atmosfera di una vivace località balneare.

L’esempio perfetto è la passeggiata esterna sul mare, al ponte 5, una vera “terrazza all’italiana”, che si estende per oltre 500 metri, in cui gli ospiti possono godersi la spettacolare vista sul mare, rilassarsi in uno dei numerosi bar e ristoranti, gustando un cocktail o per una cena romantica.

Dopo la consegna, Costa Diadema partirà da Venezia il 30 ottobre per raggiungere Trieste, da dove inizierà la “crociera di vernissage”, il 1° novembre, che farà scalo a Dubrovnik, Corfù, Malta, Napoli e infine a Genova, dove, il 7 novembre, avrà luogo la cerimonia di Battesimo.

Subito dopo, Costa Diadema partirà da Savona, l’8 novembre, per tre crociere inaugurali di 7 giorni.

L’evento è stato trasmesso anche in diretta streaming sul sito di Fincantieri a partire dalle 11:00 di oggi ,sabato 25 ottobre.

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

Comunicato aziendale

25/10/2014  ore 11.00

“Crociera del ballo” su Costa Luminosa


Costa Crociere propone per il mese di novembre le “crociere del ballo” a bordo di Costa Luminosa, uno straordinario appuntamento per gli amanti di tutti i tipi di ballo, dal liscio, alla salsa, dal valzer allo swing.

costa luminosa 1

Costa Luminosa, dal 2 al 27 novembre 2014, permetterà ai propri ospiti di imbarcarsi sia a Savona sia a Civitavecchia, per vivere sei giorni di crociera verso Spagna e Francia tra travolgenti ritmi musicali e tanto divertimento.

Maestri di ballo pluripremiati e certificati renderanno la vacanza unica offrendo lezioni collettive sulle note dei balli più coinvolgenti e celebri: liscio, tango, rock’n’roll, salsa, merengue, cha cha cha, bachata, rumba, swing, valzer e tanto altro. Sarà inoltre possibile ricevere lezioni private a pagamento.

Sei giorni di crociera a ritmo di musica anche nell’intrattenimento a bordo. Un ricchissimo programma di eventi con suggestive serate a tema: “Un salto nel Far West”, “Club Latino”, “Una noche en Buenos Aires” e “In the mood”. Ogni sera un ritmo diverso tra country, balli latini, tango e rock’n’roll, durante le quali le coppie di ballerini si esibiranno in performance e dimostrazioni. Non mancheranno inoltre le gare di ballo a coppie con giuria tecnica e appuntamenti speciali con musica dal vivo, per ballare negli spettacolari ambienti di Costa Luminosa.

crociere del ballo a bordo di Costa Luminosa

L’itinerario di sei giorni “Crociere del ballo”, disponibile fino al 27 novembre 2014 a bordo di Costa Luminosa, permetterà agli ospiti di imbarcarsi sia a Savona sia a Civitavecchia prima di raggiungere Barcellona, dove si potranno visitare i monumenti più significativi della città catalana come la collina di Montjuic o il Barrio Gotico, e successivamente Marsiglia, la più antica città francese.

Maggiori info presso la tua agenzia di viaggio di fiducia o presso il sito ufficiale della Compagnia

Comunicato stampa

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

23/10/2014  ore 12.30