In crociera con i neonati: consigli pratici!


Mio figlio è troppo piccolo per affrontare una vacanza in crociera?

E’ una delle tante domande che ci si fa quando si programma una crociera con al seguito neonato sotto l’anno d’età.

in crociera coi neonati

Anche la Disney Cruise Line, l’ultima compagnia che permetteva l’imbarco dai 3 mesi in sù, si è allineata alle altre compagnie, consentendo i viaggi sulle proprie navi, dal 1° gennaio 2015, solo ai bimbi che abbiano compiuto i sei mesi d’età.

Ma non è l’unico cambiamento perchè tutto dipende anche dagli itinerari: infatti se la crociera comprende le isole Hawaii o il passaggio del Canale di Panama, il limite viene portato ad un anno d’età.

Disney non ha rivelato il motivo per cui ha deciso questo cambiamento, ma ha solo riferito che è parte della sua politica di allineamento con le altre compagnie di crociera.

Questa modifica è coerente con i limiti di età di altri operatori nel settore crocieristico” ha commentato la compagnia.

Ovviamente la decisione ha scatenato i commenti nei forum, tra chi è d’accordo e chi invece è contro, da chi legge il provvedimento come uno svantaggio e una potenziale perdita di reddito per la Compagnia e chi invece dichiara che sotto i 6 mesi per un bimbo è assurdo affrontare una crociera, non è un ambiente a loro favorevole.

in crociera coi neonati

Quello che è sempre più vero è che le stesse Compagnie si stanno attrezzando in tutti i modi per rendere le proprie navi il più possibile “baby friendly”: vedi le varie collaborazioni, ultima quella della MSC Crociere, con marchi storicamente amici dei bambini.

Aree appositamente attrezzate per rendere la permanenza a bordo il più piacevole possibile sia per i bimbi che per i genitori.

Ci sono anche Compagnie che al loro interno hanno l’area per bimbi sotto i due anni separati, con comode culle e baby-sitter a disposizione in orari stabiliti (come quelli in cui i genitori magari vorrebbero godersi un’escursione) o con “Nanny” disponibili anche nelle cabine (a pagamento) quando necessario. Il personale è super qualificato e potrete rilassarvi nella sicurezza che il vostro bimbo è in buone mani. Informatevi sempre se la Compagnia che avete scelto prevede questa possibilità.

Ma se anche vorrete tenere il vostro bimbo con voi e portarlo in escursione non ci son problemi, quasi tutte le compagnie prevedono un servizio di noleggio passeggino, in modo da non aver ulteriore, soprattutto ingombrante, bagaglio durante il viaggio.

Attenzione naturalmente a non lasciarlo nel corridoio, spesso stretto: ciò impedirebbe la libera circolazione delle persone con mobilità ridotta, che utilizzano carrozine o speciali apparecchi per muoversi che richiedono spazio e la presenza di un ingombro può essere d’intralcio, mentre basta chiuderlo per essere ospitato in cabina senza nessun problema.

in crociera coi neonati

In cabina vi aspetta una comoda culla da viaggio sistemata accanto al vostro letto e in ristorante anche il seggiolone per il tavolo: mi raccomando ricordate all’atto della prenotazione del viaggio di richiederli sempre!

Per quanto riguarda la loro pappa nessun problema: ai sei mesi in genere un bimbo comincia con gli omogeneizzati e le pappe e la domanda che i genitori si fanno è se devono portarsi una valigia solo per le pappe di una settimana.

Se il vostro bimbo non ha problemi di intolleranze particolari con il latte la maggior parte delle mamme va tranquilla con il latte fornito a bordo (fate presente al maitre in ristorante o presso i vari bar sparsi per la nave e non avrete mai un minimo problema a chiederne un pò o a farlo riscaldare).

Per le pappe al buffet o al ristorante troverete sempre a disposizione passati di verdure o minestrine o yougurt, mentre è possibile che non siano disponibili gli omogeineizzati (una minima scorta magari è meglio portarla o se fate scalo e prevedete di scendere a terra, una piccola puntata per le urgenze si può fare in qualche market): se nn volete portarli dietro per questioni di peso valigie è possibile comunque organizzarsi con ciò che si ha a disposizione (per esempio ordinando pesce bollito e sminuzzandolo o , per la frutta, ordinando la macedonia si può schiacciarla con la forchetta etc).Dipende sempre dall’età e dalle abitudini dei propri bimbi.

in crociera coi neonati

 

Quello che invece vi suggerisco di portare in valigia è invece una scatola dei suoi biscotti preferiti, utili anche da sciogliere nel latte per una merenda d’urgenza o per la sua colazione. A volte è utile portarsi dietro anche delle bustine di camomilla o di tisane di finocchio solubili, utilissime sciolte nel biberon, e davvero di poco ingombro in valigia.

A disposizione anche il servizio di room service che vi permetterà la mattina di poter far arrivare comodamente in cabina l’acqua calda per il latte artificiale o del latte caldo: in genere il servizio per questi servizi per i bimbi è gratuito.

Ricordate infine che non è possibile portare alimenti a bordo da casa, per motivi di disposizioni igienico-sanitarie: se il vostro bimbo ha esigenze particolari, come ad esempio se è celiaco, al momento della prenotazione fatelo presente perchè a bordo ci sono tranquillamente menù studiati appositamente per questi problemi.

Una cosa da tenere in considerazione è la scelta stessa della cabina: in quelle interne spesso non c’è l’effettivo spazio per inserire più lettini da viaggio ed effettivamente anche solo con un singolo letto lo spazio si riduce di tantissimo; scegliete quindi una cabina almeno con balcone, per essere sicuri di potervi godere in tutta tranquillità anche il tempo (poco) che passerete in crociera.

in crociera coi neonati

Dunque ricapitolando, anche viaggiare in crociera con un bimbo sotto l’anno di età si può fare: il fatto di essere in un hotel a 5 stelle agevola alquanto, il personale verso i bimbi è super professionale e gentile, vi verranno sempre incontro per quanto possibile; quello che dovete fare è assolutamente non dimenticare all’atto della prenotazione di richiedere la culla, il seggiolone e il passeggino, in modo da trovarli subito disponibili a bordo ed evitarvi tanti mal di testa avanti ed indietro alla Reception, dove potrebbero anche dirvi che non ve ne sono disponibili perchè tutti occupati.

Se il vostro bimbo non ha esigenze particolari in linea di massima a bordo troverete tutto ciò che vi serve: al limite fate una minima scorta di latte in polvere, dei suoi biscotti preferiti, di alcuni omogeneizzati per le urgenze. Ricordate che potete comunque scendere a terra e comprare ciò che vi serve in qualsiasi market.

Un appunto: non dimenticate mai di pagare all’atto della prenotazione l’assicurazione di viaggio e premunitevi di chiedere se è compresa e in che limiti l’assicurazione medica: ricordate che il conto medico a bordo è salatissimo e va sempre regolato a bordo (per questo motivo richiedete sempre un foglio come la visita è stata effettuata e tenetela d’acconto perchè poi sarà indispensabile per avere indietro i soldi).

Partite serene/i perchè a bordo vi troverete sicuramente benissimo e lo stesso sarà per i vostri bimbi: una crociera è sempre un’esperienza bellissima e viverla serenamente coi propri bimbi sicuramente è il non plus ultra per un genitore.

 

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

23/10/2014  ore 14.30
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.
Annunci

Crociere: eccesso di prudenza la linea delle compagnia sull’Ebola. L’elenco delle cancellazioni


L’Ebola continua a mietere vittime in Africa occidentale e diverse compagnie di crociera hanno cambiato i loro itinerari nella zona, in ciò che descrivono come “eccesso di prudenza o abbondanza di cautela“.

01-ebola_acrossafrica_140414

C’è da specificare che i tre paesi colpiti dall’epidemia e cioè Liberia, Guinea e Sierra Leone, non sono mai stati nei percorsi crocieristici, tuttavia le compagnie hanno ritenuto necessario cancellare anche le fermate in quei paesi che si affacciano sulle principali aree di focolai o per paesi come il Senegal, che ha avuto almeno un caso confermato di Ebola.

Ne abbiamo già parlati ieri ma oggi vediamo con più precisione quali sono le compagnie e le navi interessate ai cambiamenti.

3872195

*Holland America Line ha già avvertito i passeggeri della Rotterdam, che si accinge ad affrontare una crociera di 35 giorni, l’itinerario denominato “African Explorer”, che parte da Città del Capo, in Sud Africa e arriva a Southampton, nel Regno Unito, il 15 novembre.

Dei 3 porti di scalo originariamente previsti in Ghana, Gambia e Senegal saranno sostituiti con:

  • Un pernottamento supplementare a Città del Capo
  • Un pernottamento supplementare a Mindelo, Ilha de Sao Vicente, Capo Verde
  • Una chiamata in aggiunta al porto di Tangeri, Marocco.

Seven-Seas-Mariner

*Regent Seven Seas Cruises ha annullato una fermata al porto di Dakar, in Senegal per la Seven Seas Mariner , sostituendolo con una fermata a Santa Cruz de Tenerife nelle Isole Canarie, oltre ad una fermata per il 19 ottobre a Lanzarote, nelle Isole Canarie.

Sulla questione Regent ha dichiarato che “abbiamo sempre posto la sicurezza e il comfort dei nostri ospiti come priorità e abbiamo cambiato l’itinerario per rispondere a tutte le preoccupazioni dei nostri clienti”.

Sojourn-Dover21-1024x682

*L’itinerario di 39 giorni “La Condamine to the Cape” di Seabourn Sojourn prevedeva visite in Senegal e in Gambia ma la compagnia, la Seabourn Cruise Line ha rimosso entrambe le fermate in programma e li ha sostituiti con Malaga e Cadice (Siviglia), in Spagna .

Altri aggiornamenti della situazione verranno pubblicati in base alle comunicazione da parte delle compagnie, che ripetiamo ancora una volta, stanno agendo con eccesso di prudenza, in quanto nei porti di sbarco previsti in Africa, non sono compresi i Paesi che hanno casi di Ebola conclamati.

 

08/10/2014  ore 15.20
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Cambi di rotta per varie compagnie causa Uragano Odile


L’uragano Odile, classificato di categoria tre, ha infuriato sul Pacifico la scorsa settimana e ha causato danni ingenti in Messico, in modo particolare a Cabo San Lucas.

606x340_280980

Odile segna l’infelice record come l’uragano più forte nella Bassa California del Sud: le raffiche di vento hanno raggiunto i 201.17 km/h (125 mph).

danni_ueragano_odile_5

Coral Princess di Princess Cruises salterà la sua fermata a Cabo San Lucas, prevista per il 26 settembre, e la nave si recherà in sostituzione a Puerto Vallarta.

image

Anche Carnival Cruise Line, Norwegian Cruise Line e Hollande America stanno valutando se spostare o meno la fermata a Cabo prevista nei prossimi giorni, dati gli enormi danni alle strutture: la situazione è in divenire e le stesse compagnie si stanno attivando per avvisare i propri ospiti, tramite le agenzie di viaggio, se ci saranno itinerari alternativi o se sarà deciso di fermarsi comunque.

Hurricane Odile in Mexico

News in aggiornamento..

20/09/2014  ore 17.00

Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Cabanas in crociera: come trovare privacy, tranquillità e ottimo servizio


Quante volte a bordo della vostra nave da crociera preferita avete cercato una comoda poltrona e non l’avete trovata??

O perchè occupata da asciugamani o perchè proprio non c’era uno spillo di spazio libero?

Quasi sempre ammettetelo! Per non parlare del chiasso, del problema della privacy, della tranquillità… ci sarebbe da scrivere un romanzo!!

Nautica-Cabanas-1-2

Immaginate di avere comodi lettoni imbottiti a vostra disposizione, uno spazio silenzioso e rilassante, senza urla, solo per adulti, con steward pronti a offrirvi bevande, cibo da gourmet, asciugamani freschi se fa caldo o il vostro cocktail preferito?? Ci mettete la firma?

Lo sapevate che alcune compagnie di crociera su alcune navi è possibile usufruire di comode cabine private -le famose cabanas – a pagamento, ovviamente ?

img_4286

Nonostante abbiano il loro prezzo, sono in tanti ad usufruire di questa oasi di pace, ottima non solo per la privacy appunto ma soprattutto per il servizio 5*: rispetto al rumoroso ed affollato ponte piscian è proprio tutta un’altra vita!

Di seguito un elenco di alcune compagnie che offrono questo servizio e il loro costo.

 

  • Celebrity Silhouette e Celebrity Reflection

Celebrity Cruises offre otto Alcove sia su Celebrity Silhouette che su Celebrity Reflection.

Queste cabine private non si trovano a bordo piscina, ma affacciano sul The Lawn Club, uno spazio pubblico con un mezzo acro di morbido e verde prato inglese.

celebrity_silhouette_alcoves (1)

Il costo è di 73.00 € circa (99$)  per un giorno se ci si trova in porto o 110 € circa (149$) se si è in navigazione: è previsto uno sconto del 20% se si prenota per l’intera crociera.

Celebrity Silhouette.  Interior feature photos. Lawn Club cabana

Le Alcove sono dotate di illuminazione ambient mood lighting, frutta fresca, ventilatori portatili, asciugamani freschi, quattro bottiglie di acqua e l’uso tutto il giorno di un iPad carico di musica, film, giochi e riviste.

Le Alcove dispongono di connessione Wi-Fi a pagamento.

fri-image-4

Tutto ciò che non è compreso è fornito comunque ma con prezzi à la carte. Ad esempio, il “Bistro on Five Picnic” per 37 € circa (50$) comprende pâté di campagna con cetriolini e cracker, insalata di cavolo, un sandwich country di pollo pesto mozzarella pane, spiedino di frutta , cheesecake, lecca-lecca al cocco dacquoise e una bottiglia di vino.

 

  • Sanctuary, Lotus Spa e Retreat Cabanas su Royal e Regal Princess

Princess Cruises offre tre opzioni cabana private​​, solo su Royal e Regal Princess.

royalprincess-retreatcabana1-copy-592x444

Qui è presente una piscina solo per adulti, ci sono cabanas a bordo piscina a partire da 37 € ( 50$)  per una mezza giornata.

Se di desidera sperimentare una esperienza ancora più lussuosa esperienza, The Sanctuary, offre due opzioni cabanas:

– Sanctuary Cabanas

– Lotus Spa.

Royal-Princess-The-Sanctuary

Le Cabanas del Sanctuary sono eleganti, con televisione con riduzione del rumore grazie alle cuffie senza fili, divani imbottiti, vestaglia e pantofole, un cocktail di benvenuto e snack come noci e frutta.

Hanno anche un mini-bar rifornito con acque e bibite, oltre a una scelta di bevande alcoliche, compresa la birra o vino. Le Cabanas Sanctuary variano come prezzo e partono da 103€ (140$) per mezza giornata.

Le più lussuose Cabanas Lotus Spa sono dotate di una zona-trattamento con due lettini da massaggio, così come un televisore, sedie imbottite e vedute sulla parte anteriore della nave. Gli ospiti che prenoteranno queste Cabanas possono anche prenotare pacchetti termali personalizzati che variano in prezzo da 230€ a 2220€ ( da 320$ a 3.000$).

source

Il pacchetto top è la “Royal Indulgence”  per quattro persone, dalle  08:00 alle 20:00, che comprende massaggi al corpo e al viso tutto il giorno, cibo gourmet tra cui caviale, servizio di maggiordomo, e una bottiglia di champagne Dom Perignon.

Coloro che vogliono concedersi il lusso di una cabanas, ma non il pacchetto a quattro cifre, possono ordinare una Cabana Picnic, prezzo da 30€ (40$ ) per due. Questo picnic potrebbe includere una bottiglia di vino premium, antipasti, panini artigianali, pizza e dolci (cambia spesso).

 

  • Eurodam, Nieuw Amsterdam e Noordam

Holland America Line offre cabine private a bordo piscina su tre navi, la Noordam, la Nieuw Amsterdam e la Eurodam, in zone tranquille sul ponte 11. Si chiama The Retreat sulla Eurodam e la Noordam, e Cabana Club a bordo della Nieuw Amsterdam.

nacabana

Le aree private offrono 12 cabanas sulla Eurodam e la Nieuw Amsterdam e 15 su Noordam. Ogni nave ha un capanno utilizzato per le cure termali. Eurodam e Nieuw Amsterdam hanno anche il Lido Cabanas vicino alla piscina ( con sette cabanas su Nieuw Amsterdam e otto sulla Eurodam).

CabanaClub

Le Cabana includono lettini di lusso e un tavolo, una zona soggiorno separata nel Cabana Club e The Retreat, un sei di asciugamani e accappatoi, ventilatori portatili, Evian, acqua in bottiglia refrigerata, un cesto di frutta e un bicchiere di spumante.

Gli ospiti delle Cabana possono ordinare cibo, come il gelato e condimenti nel pomeriggio e fragole immerse nel cioccolato nel tardo pomeriggio.

cabana-1

Le cabanas Retreat costano 33€  (45$) per una giornata quando ci si ferma in porto e 55€ (75$) quando si è in navigazione, per due adulti e due bambini fino a 16 anni.

Le cabanas Lido costano rispettivamente 22€ e 37€ (30 e 50$).

630x355

Anche su queste navi è possibile prenotare il pacchetto per l’intera durata della crociera: ad esempio una cabana Retreat costa 221€ (299$) per un massimo di sette giorni.

 

  • Oceania Cruises

Sulla Insigna e sulla Regatta di Oceania Cruises, freschissime di dry-dock, gli ospiti possono noleggiare una delle otto cabine private sul ponte 11:  ciascuno offre una splendida vista sul mare, un tetto retrattile per chi non desidera l’ombra, tende bianche che si possono tirare per la privacy, un divano letto con morbido materassino per due, ed i servizi di un addetto che è a disposizione per portarvi la vostra bevanda preferita, asciugamani freschi e altri lussi.

Oceania_Regatta

Se si desidera un massaggio, grazie alla professionalità degli addetti del Canyon Ranch SpaClub sul ponte 9, si può tranquillamente ottenere.

Costo dell’utilizzo del lettino delle cabanas: 74€ circa (100$).

  • Costa Crociere

Sulla nuova ammiraglia Diadema, che prenderà il mare a novembre, sappiamo che sulla passeggiata lungomare ci saranno Cabanas ma ancora ovviamente non è dato sapere se il loro utilizzo è gratuito o meno.

wpid-IMG_20130517_090616

Su neoRomantica le Cabanas circondano la piscina e rendono il Lido un’oasi di relax, invitante e affascinante, dove sorseggiare cocktails e aperitivi e trascorrere piacevoli momenti in compagnia, tutto in maniera completamente gratuita (a parte ciò che si beve o si mangia).

image

 

Insomma: le Cabanas sono un bel lusso per chi in crociera cerca solo la tranquillità e le coccole, ovunque, si pagano.

In alcuni casi il prezzo vale davvero la pena in altri no. In ogni caso sono una vera e propria Oasi di relax, dove potersi abbandonare, almeno per un giorno, a piccoli lussi altrimenti solo sognati! E ogni tanto coccolarsi non fa male!

 

13/06/2014  ore 19.30
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

Crociera: pro e contro di questo tipo di vacanza


Se c’è una cosa di cui si dibatte da sempre nei vari social sui forum arrivando quasi ad accappigliarsi è il parlare di vacanza in crociera.

Perchè accappigliarsi direte voi?Già in effetti pare che discutere in modo sano stia diventando una chimera soprattutto sui diversi social.

00_Crociera_638-365_resize

Tutto nasce dallo scontro tra due diverse “tifoserie”: quella pro e quella contro la crociera.

C’è chi la difende strenuamente, sostenendo questa o quella compagnia e chi invece la odia profondamente, per vari motivi uno fra tanti le file per salire dal rientro delle escursioni o il fatto che si passi pochissimo tempo in porto e quindi esplorare una grande città (come ad esempio Barcellona che di certo non si può girare in poche ore tanto è ricca di cose da visitare) diventa davvero difficile.

_i268592

Da parte nostra, amanti è vero delle crociere di qualsiasi compagnia siano, amanti della vita da crocierista, cercheremo comunque di essere il più possibile obiettivi e di sviscerare pro e contro in egual maniera, in modo che siate voi, indecisi dell’ultimo minuto o semplici lettori curiosi, a decidere se la crociera sia in effetti il vostro tipo di vacanza ideale.

I PRO :

1) Viaggiare in crociera permette di poter osservare la terraferma da un altro punto di vista.Non so voi ma quando si sta sul ponte di una nave e si osserva la linea di costa tutto appare più affascinate e diverso e la “voglia” di esplorare diventa una spinta davvero forte.

2) La crociera, quale che sia l’itinerario, in una sola settimana vi permette di visitare, seppure in maniera non esaustiva, molte città.

3) Essere su un hotel a 5* è la motivazione che spinge la maggior parte delle persone a scegliere una crociere: essere serviti e riveriti ha sempre il suo fascino in quella che dovrebbe essere la vostra settimana di relax e divertimento.Dall’animazione agli spettacoli di bordo, dal personale sempre sorridente al mangiare 5*, tutto diventa affascinante.

4) Se odiate viaggiare in aereo, la crociera è ciò che fa per voi. Se avete paura delle condizioni del mare, scegliete una nave più grande, dotata di stabilizzatori..a meno di non esser sfortunati e di trovare mare davvero molto mosso, non sentirete praticamente nulla.

5) Avere la possibilità di usufruire di un servizio escursioni che ha testato e ritestato ciò che si intende visitare, è la molla che fa scegliere questa vacanza. Scegliere l’escursione della compagnia vi permette di avere compreso nel prezzo il trasporto, il mangiare se si sta fuori più di 4/5 ore, una guida specializzata, ingressi musei compresi.E se ci sono ritardi per varie cause potete star sicuri che la nave vi aspetta in porto, cosa non prevista nel caso di escursione fai-da -te (si ha una tolleranza molto bassa per i ritardi, anche per una questione di prezzo di attracco in banchina della nave).

celebrity 2

6) I patiti delle crociere fanno spesso itinerari simili, per poter avere la possibilità di ritornare in città precedentemente visitate: in questo modo è possibile dividersi la visita in diverse zone di una stessa città e vedere con calma ciò che si vuole (vedi Barcellona ad es.).

7) Il vantaggio di ogni crociera è il fatto di poter scegliere ciò che si vuole fare: si può decidere di scendere in porto o di viversi la nave quasi vuota e di poter usufruire magari proprio per quel motivo, di sconti fortissimi nella Spa di bordo o presso i saloni di bellezza o presso i negozi o semplicemente di godersi la piscina in santa pace.

8) Ci sono posti davvero molto molto difficili da raggiungere se non in nave, come ad esempio i fiordi norvegesi o i ghiacciai dell’Antartide. In nave, e con ogni comodità aggiungiamo noi, è invece molto più semplice e nella stagione giusta , davvero molto confortevole.

9) Potrete sperimentare una cucina a 5* in quasi tutte le compagnie di crociera. Ormai tutte le nuove navi hanno a bordo un ristorante di specialità di qualche Chef stellato o famoso per essere un personaggio TV o comunque riconosciuto Masterchef: è davvero una gioia per gli occhi e per il palato poter assaporare a pranzo e a cena di autentiche specialità. Molto spesso poi i cuochi di bordo propongono menù che si rifanno alla tradizione culinaria inerente al porto che si sta visitando.Questo dà il modo di poter in qualche modo “entrare” più in contatto con la cultura del luogo.

10) Per chi viaggia con bambini la crociera è una vera manna dal cielo. Si spende molto di meno di un villaggio turistico e a bordo ormai ci sono aree a loro dedicate, addirittura divisi per fasce d’età. Ci sono molte compagnie che si stanno attrezzando anche con aree per i minori di due anni, con nidi dedicati e nanny specializzate, così come compagnie che hanno sale attrezzate per poter aggregare ragazzi sino a 18 anni d’età, divisi in fasce che vanno dai 4 ai 6, dai 6 ai 10/11, dagli 11 ai 16 e dai 16 ai 18.In questo modo ognuno troverà degli interessi e dei compagni di gioco di pari età e di certo non ci si potrà annoiare, con party dedicati e con attività ludiche studiate ad hoc per loro.

 

 destinazioni-crociere 

I CONTRO:

1) Uno dei motivi principali per cui si “odiano” le crociere è il fatto che una nave racchiuda un numero molto elevato di persone (ad eccezione delle compagnie che fanno crociere su navi-boutique con un max di 500 pax ma che sono davvero costose). Gli spazi “comuni” come piscine, bar, e saloni sono spesse volte affollati ed è difficile fare un bagno in piscina senza incorrere in bambini che strillano e che utilizzano anche aree a loro non dedicate.Spesso non c’è abbastanza controllo in questo senso, soprattutto nelle compagnie a basso costo. In effetti è molto più semplice in questo caso usufruire di piscine e bar senza far fila, quando la nave è in porto e la maggior parte delle persone scende a terra in escursione.

2) Il personale di bordo spesse volte non è congruo al numero di passeggeri a bordo.Per questo motivo non c’è abbastanza controllo soprattutto nell’area piscina e idromassaggio, ma anche nei saloni e al casinò, dove i bambini scorazzano molto spesso senza controllo ( e qui la colpa mi dispiace dirlo ma è dei genitori che lasciano-come diavolo fanno a fidarsi!!- i bambini liberi di muoversi a piacimento nella nave. Ciò crea disagio a chi cerca anche solo di riposarsi sdraiato sui ponti a prendere il sole, a leggere un libro o semplicemente a godersi un buon cocktail o a fare una nuotata in piscina. A volte la penuria di personale a bordo costringe a turni massacranti la crew di bordo e d è possibile che un cabinista possa vedersi aumentato il numero di cabine da riordinare, con conseguente meno tempo da dedicare ad ognuna di esse..e qualche volta proprio qui nascono i problemi, con cabine sporche e non presentabili.

3) Non è una vacanza adatta a chi ama passare ore e ore a scoprire una città, perdendo anche il senso del tempo. In crociera ci sono orari ben precisi per le escursioni e se non si usufruisce di quelle delle compagnie il pericolo è di non arrivare in tempo all’imbarco.a questo punto è tutto a spese del viaggiatore raggiungere il porto successivo.

4) Il crocierista è il turista da spennare per eccellenza.Per questo motivo in molti porti di sbarco si viene assaliti da venditori di ogni genere, da taxisti con mezzi anteguerra, da prezzi decisamente più alti del normale. Sta ad ognuno di noi stare sempre attenti e all’erta: nei porti cosidetti “a rischio” non muoversi mai da soli o in coppia ma sempre in piccoli gruppi; sarà più difficile essere rapinati o peggio. La cronaca è piena di episodi del genere ma molto spesso dipende dal viaggiatore stesso: non si va mai soli in zone a rischio o ci si perde in zone molto lontane dal porto senza essersi assicurati un mezzo idoneo per il rientro. Mai sfoggiare gioielli o orologio preziosi, mai tirare fuori un portafogli pieno di soldi. Portate dietro sempre il necessario e al limite una carta di credito. Sarà possibile utilizzarla dappetutto ormai ed evita i costi esorbitanti del cambio moneta, oltre ad attirare molto meno l’attenzione di malintenzionati.

5) Se c’è una cosa che costa in crociera sono le escursioni : molto spesso i prezzi son davvero esorbitanti e senza apparente motivo. Facendo i conti di trasporto, guida e ingresso eventuale a musei o parchi, spesso la differenza con i prezzi della compagnia arrivano al triplo. Documentatevi dunque prima di prenotare, ormai su internet potrete trovare ogni valida alternativa se proprio non volete farvi spennare o volete risparmiare.Basta solo stare attenti agli orari di rientro, come già ampiamente detto in precedenza.Per le località dove i luoghi d’interesse sono a pochi passi dal porto non vale la pena certamente spendere tanto.Ve le consigliamo caldamente invece in caso di lunghe traferte (come ad esempio per le escursioni nella valle del Nilo) o di luoghi a “rischio” di qualsiasi genere (ad esempio in Israele).

pool-party2

6) Una cosa odiosa sono le file. File al risorante, file al buffet, file per salire e scendere per le escursioni, file per pagare qualche servizio o fila a fine crociere.O vi armate di pazienza oppure fate una ricerca e verificate almeno quali si possano evitare.Se odiate fare fila per il mangiare scegliete una compagnia che non ha orari rigidi per mangiare ma che offra il mangiare 24/24 o almeno 20/24. Se odiate fare la fila in piscina optate per orari insoliti, tipo dalle 5 pm in poi , quando gli stranieri vanno a cenare e i bimbi devono essere preparati per la cena serale, o quando tutti scendono a terra. Per le file d’ingresso e rientro in nave invece c’è poco da fare: o si rientra un pò in anticipo oppure ci si deve armare di pazienza, anche se il personale è in genere abbastanza veloce nei controlli. Cercate sempre di non dimenticare il vostro documento d’identità e la tessera di bordo che funge da carta d’identità passeggero, carta di debito e chiave della cabina!

7) Per chi odia rispettare alla lettera i programmi la crociera non è la vacanza ideale. In crociera, molto spesso, ogni cosa è programmata: pranzo ,cena, merenda, escursioni, orari degli spettacoli etc etc. O vi prendete del tempoe  scelgiete tra le compagnie che lasciano più libertà ai passeggeri oppure cambiate proprio indirizzo di vacanza.

8) Molto spesso, a causa dei prezzi delle tasse portuali, la compagnia scelgie dei porti secondari. Ciò provoca molto spesso disagi, dovuti al fatto che spesso sono molto lontani dal centro città o dai luoghi di interesse culturale. Ed è ovvio che i transfer in questo caso siano davvero salati. Informatevi prima di partire su ogni porto toccato e cercate su internet alternative di locomozione. State pur tranquilli che ogni porto o ogni città toccata da una crociera ha su internet ogni possibile informazione , quindi non sarà difficile trovare un taxi ad un prezzo decisamente inferiore al prezzo del transfer suggerito dalla compagnia.

9) Attenzione alle voci in più che vi ritroverete nel conto finale e che molti di voi non si aspettano , perchè non informati a  dovere. Una di questa è la quota di servizio: son pochissime le compagnie che non la applicano (come ad esempio quelle che fanno crociere superlusso all inclusive o quelle che prevedono il non pagamento delle stesse se al momento dell’imbarco lo riferite alla reception). Esse sono circa 6 o 7 euro al giorno a persona. Non dimenticate poi il 15% circa che vi verrà addebitato automaticamente ogni qualvolta acquistate qualcosa a bordo, sia un cocktail o un orologio o un vestito. A fine crociere vi potreste trovare con un bel gruzzolo da pagare che non avevate messo in conto! Se poi non pagate con carta di credito, dovrete versare ad inizio crociera circa 150 euro a testa come deposito cauzionale, che vi verrà rimborsato, se non utilizzato, nel conto finale il giorno prima del termine della crociera. Informatevi sempre su questi aspetti prima di prenotare una crociera per evitare spiacevoli sorprese finali.

10) Se non amate l’affollamento scegliete mesi di crociera inusuali o comunque itinerari non mediterranei..sono i più gettonati, perchè in genere più economici e quindi sovraffolati quasi sempre. Evitate i periodi di feste comandate: eviterete inutili mal di pancia dovuti al sovraffollamento!

04_Crociera_638-365_resize

 

Questi i nostri pro e contro…sappiamo che certamente ci sarà qualcosa che abbiamo dimenticato di dire. Fateci sapere la vostra 🙂

single-crociera

Ci sarà sicuramente chi sarà d’accordo con noi e chi no. Personalmente noi abbiamo avuto poche volte problemi, e con un pò di pazienza si son sempre risolti al meglio. La cosa più importante, e che tutti si dimenticano , è di non trasformare un piccolo problema in una questione di stato. Si rischia in questo modo di rovinarsi un’intera vacanza, magari sospirata e desiderata da tempo! Non ne vale la pena secondo noi. Soprassedete se potete, oppure cercate di trovare una soluzione senza farvi venire ma di fegato. Vedrete che alla fine una crociera è una vacanza come un’altra..non sempre va tutto come abbiamo sognato ma basta un minimo di pazienza e un pò di sana ironia, per far tornare tutto al proprio posto (salvo problemi gravi mi pare ovvio!).

welcomes

Buone vacanze in crociera 🙂

 

24/05/2014  ore 15.30
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”