Fincantieri potrebbe costruire le prime navi di lusso Made in China


La Cina è il primo costruttore di navi del mondo, e starebbe considerando di realizzare la sua prima nave da crociera di lusso*: ciò sarebbe possibile grazie alla collaborazione con Carnival Corp e Fincantieri, per un operazione che punta ad espandere il turismo domestico, già preso di mira da tutte le compagnie crocieristiche mondiale quale mercato in nuova crescita.

Un cantiere navale della CSSC

Un cantiere navale della CSSC

Lo riferisce la Reuters, indicando anche un fatto concreto e cioè la firma di Carnival di un memorandum of understanding con China State Shipbuilding Corporation (CSSC), quotata attraverso China CSSC Holdings alla borsa di Shanghai, e che prevede la possibile creazione di una joint venture e che includerebbe anche Fincantieri.

Il mercato crocieristico cinese può contare su presunti 4.5 milioni di futuri passeggeri entro il 2020, sostiene il governo (e per la verità lo sostengono anche tutte quelle compagnie – vedi Carnival e Royal Caribbean – che in Asia hanno spostato parte della flotta): la Cina ha una classe media in forte crescita che cerca nuove opzioni per le proprie vacanze.

Logo China State Shipbuilding Corporation (CSSC)

Il settore cantieristico in Cina, aveva effettuato nel 2010 il sorpasso alla Corea del Sud: tuttavia anche per questa parte del mondo i venti della crisi si son fatti sentire e il governo è dovuto intervenire con sussidi per incoraggiare, ad esempio, le società marittime all’acquisto di nuove navi.

 

*ne avevamo già parlato a fine agosto, ma si trattava di indiscrezioni

 

15/10/2014  ore 10.50
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

 

Annunci

Crociere: prima nave Made in China


Hu Wenming, presidente del cantiere CSSC (China State Shipbuilding Corporation), ha annunciato di essere nella lista dei costruttori che costruiranno la prima nave interamente Made in China.

China-COSCO-Orders-Four-VLCCs

Cantiere Cssc

«Il mercato della Cina ha bisogno di più di una sola nave da crociera di lusso e costruire con successo la prima unità è di estrema importanza» ha sottolineato Hu:  ormai il mercato crocieristico asiatico è in espansione e la Cina è il mercato in più rapida crescita nella regione, come sanno benissimo tutte le maggiori compagnie di crociera che hanno tutte messo in campo le proprie nave in nuove rotte verso questa regione dove hanno trovato un terreno vergine e fertilissimo.

images (1)

Hu Wenming, presidente del cantiere CSSC

Si stima che entro il 2020 i viaggiatori da crociera cinesi possano arrivare al 50% dei crocieristi globali, “il che rende ancora più importante per la Cina, possedere il know how per costruire le proprie navi da crociera” sostiene Hu.

Il piano per la costruzione della nave da crociera cinese realizzato da CSSC è supportato dal locale ministero dell’Industria e dell’Information Technology (MIIT) e dal governo della città di Shanghai.

SU Bo, vice ministro del MIIT, è ottimista nella crescita a lungo termine del mercato delle crociere in Cina e sostiene fermamente la costruzione di navi da crociera col marchio CSSC.

images

Logo CSSC

I passeggeri asiatici è stato dimostrato che pure avendo meno giorni a disposizione da dedicare alle vacanze, rispetto agli europei e agli americani, a bordo, tuttavia non badano a spese e si concedono sfizi costosi.

Ovvio quindi che le compagnie crocieristiche non abbiano esitato a cercare nuovi “orizzonti” per i propri affari, spaziando dall’Asia all’Australia e Nuova Zelanda, anche questi fertili zone per le crociere: Royal Caribbean e Celebrity per esempio, hanno piazzato alcune navi “stanziali”  in questa zona.

24/08/2014  ore 15.30
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.