Crociere: eccesso di prudenza la linea delle compagnia sull’Ebola. L’elenco delle cancellazioni


L’Ebola continua a mietere vittime in Africa occidentale e diverse compagnie di crociera hanno cambiato i loro itinerari nella zona, in ciò che descrivono come “eccesso di prudenza o abbondanza di cautela“.

01-ebola_acrossafrica_140414

C’è da specificare che i tre paesi colpiti dall’epidemia e cioè Liberia, Guinea e Sierra Leone, non sono mai stati nei percorsi crocieristici, tuttavia le compagnie hanno ritenuto necessario cancellare anche le fermate in quei paesi che si affacciano sulle principali aree di focolai o per paesi come il Senegal, che ha avuto almeno un caso confermato di Ebola.

Ne abbiamo già parlati ieri ma oggi vediamo con più precisione quali sono le compagnie e le navi interessate ai cambiamenti.

3872195

*Holland America Line ha già avvertito i passeggeri della Rotterdam, che si accinge ad affrontare una crociera di 35 giorni, l’itinerario denominato “African Explorer”, che parte da Città del Capo, in Sud Africa e arriva a Southampton, nel Regno Unito, il 15 novembre.

Dei 3 porti di scalo originariamente previsti in Ghana, Gambia e Senegal saranno sostituiti con:

  • Un pernottamento supplementare a Città del Capo
  • Un pernottamento supplementare a Mindelo, Ilha de Sao Vicente, Capo Verde
  • Una chiamata in aggiunta al porto di Tangeri, Marocco.

Seven-Seas-Mariner

*Regent Seven Seas Cruises ha annullato una fermata al porto di Dakar, in Senegal per la Seven Seas Mariner , sostituendolo con una fermata a Santa Cruz de Tenerife nelle Isole Canarie, oltre ad una fermata per il 19 ottobre a Lanzarote, nelle Isole Canarie.

Sulla questione Regent ha dichiarato che “abbiamo sempre posto la sicurezza e il comfort dei nostri ospiti come priorità e abbiamo cambiato l’itinerario per rispondere a tutte le preoccupazioni dei nostri clienti”.

Sojourn-Dover21-1024x682

*L’itinerario di 39 giorni “La Condamine to the Cape” di Seabourn Sojourn prevedeva visite in Senegal e in Gambia ma la compagnia, la Seabourn Cruise Line ha rimosso entrambe le fermate in programma e li ha sostituiti con Malaga e Cadice (Siviglia), in Spagna .

Altri aggiornamenti della situazione verranno pubblicati in base alle comunicazione da parte delle compagnie, che ripetiamo ancora una volta, stanno agendo con eccesso di prudenza, in quanto nei porti di sbarco previsti in Africa, non sono compresi i Paesi che hanno casi di Ebola conclamati.

 

08/10/2014  ore 15.20
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Crystal Cruises annuncia la cancellazione di 6 date per Bangkok


Crystal Cruises ha cancellato sei approdi a Bangkok fino Gennaio 2015 dopo che il governo degli Stati Uniti ha emesso un avviso di allerta viaggio in seguito ad agitazione politica.

Tuttavia, la Crystal continua a programmare le visite ai porti tailandesi di Koh Samui il 26 marzo con Crystal Serenity e Phuket il 7 dicembre con Crystal Symphony.
Grand-Palace-Bangkok

La Compagnia ha pubblicato la notizia degli annullamenti sul suo sito web il 29 gennaio dopo che il Dipartimento di Stato americano ha emesso un avviso di allerta viaggio il 19 Gennaio, mettendo in guardia i suoi concittadini dal pericolo di disordini che era strettamente correlato alle elezioni parlamentari del 2 febbraio.

Wat-Phra-Kheo-bangkok

L’elezione si è svolta senza episodi di violenza, anche se a circa un quinto delle persone che tentavano di votare, è stato impedito di raggiungere il proprio seggio di voto.

Gli ultimi rapporti delle agenzie indicano che c’è una graduale diminuzione delle proteste vicino a Bangkok, che però hanno convinto i leader della stesse proteste di spostarle in altre tre diverse località . Il 1 ° febbraio la Reuters ha riferito uno scontro a fuoco in uno dei siti di protesta.

Tuttavia, il governatore della TAT ( Tourism Authority of Thailand ) ha riferito che le destinazioni tailandesi al di fuori di Bangkok sono”perfettamente normali”.

the-grand-palace-bangkok-bangkok-thailand+1152_12903680760-tpfil02aw-6477

A causa della recente instabilità politica e sociale nell’area metropolitana di Bangkok, abbiamo rivisto i nostri 2.014 itinerari per evitare la zona, che avrebbero creato problemi di sicurezza ”  ha sostenuto la Compagnia nel suo annuncio. “Il governo thailandese ha dichiarato lo stato di 60 giorni di emergenza e il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha emesso un avviso di allerta viaggio.

Data la violenza imprevedibile e in crescita, abbiamo ritenuto prudente prendere questa decisione ora, e consigliamo ai nostri clienti di informarsi il prima possibile sui cambiamenti. Assicuriamo che in nessun caso metteremo a rischio la sicurezza dell’equipaggio e dei nostri ospiti solo per mantenere un itinerario pubblicato. Come sempre, la sicurezza dei nostri ospiti e dell’equipaggio è di fondamentale importanza per Crystal Cruises ”

Le cancellazioni di Bangkok hanno riguardato la Crystal Serenity nelle partenze del 22 febbraio  e del 10 marzo.

JAI-TH01086

Su quest’ultima partenza, il programma di terra, pre-crociera inclusa, inizierà ora a Singapore, invece di Bangkok.

Sono state invece eliminate le partenze di Crystal Symphony del 26 marzo, 7 dicembre, 21 dicembre e 5 gennaio.

Inoltre, anche se mesi di distanza, abbiamo cambiato sino all’inizio del 2015 l’itinerario  programmato per  Bangkok, siamo consapevoli che molti ospiti stiano rivedendo le loro prenotazioni sia per le crociere che per i voli ad esse abbinate “, ha precisato Crystal Cruises, aggiungendo che saranno pubblicati aggiornamenti sul suo sito web, se necessario.