Napoli al Seatrade Med di Barcellona con lo slogan “Naples the Great Beauty”


Lo slogan scelto dal porto di Napoli al 10mo Seatrade Med di Barcellona ripropone la formula del titolo del film vincitore dell’Oscar, di Paolo Sorrentino: sarà infatti “Naples the Great Beauty” lo slogan scelto per il suo stand.

Schermata-2014-09-11-alle-10.13.12-914x735

Il Seatrade Med di Barcellona è una delle fiere internazionali del settore crocieristico più importanti al mondo: subito dopo il Seatrade di Miami è qui che si concentrano ogni due anni tutti gli affari e le novità presentate in anteprima mondiale, del mondo delle crociere.

L’evento sarà al solito intriso di conferenze: domani si dibatterà sul tema “Lo stado dell’industria crocieristica nel Mediterraneo” e vi parteciperanno figure di primo piano tra cui

  • l’amministratore delegato di Carnival, David Dingle
  • Michael Thamm per Costa Crociere
  • Adam Goldstein, presidente di Royal Caribbean

Seatrade-Med-Cruise-Convention-2014-Barcellona-Spagna

Si partirà dalla questione di base: la crescita del Mediterraneo come seconda destinazione crocieristica al mondo nonostante la crisi di alcuni paesi del Sud Europa e l’instabilità politica dei Paesi della sponda sud del Mediterrano, e si arriverà alle previsioni sul mercato, tenendo conto del proliferare di destinazioni offerte, delle nuove navi e dei nuovi porti.

Il porto di Napoli sarà quindi presente con la propria offerta in uno stand dell’Autorità Portuale che condividerà con il Terminal Napoli, il Comune e la Regione Campania: una collaborazione tra le istituzioni e la società concessionaria della Stazione Marittima che proprio domani ospiterà la nave da crociera più grande del mondo, la Oasis of the Seas.

 

15/09/2014  ore 14.20
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Civitavecchia: lunedì ospiterà 14 navi da crociera


Per far fronte all’eccezionale evento di lunedì 15 settembre, che vede in arrivo al porto ben 14 navi da crociera, compresa la nave più grande al mondo, la Oasis of the Seas (che da sola trasporta più di 6.000 passeggeri), il Comando di Polizia Locale rende noto che ha disposto il divieto di sosta con rimozione dei veicoli in sosta presso il parcheggio tra Via Prato del Turco e Porta Tarquinia: tutto ciò si rende necessario per consentire l’accesso e la sosta dei veicoli adibiti al trasporto dei croceristi in transito di Port Mobility – Royal Bus – A.R.G.O. s.r.l..

PORTO NAVE DA CROCIERA

Photocredit: Tino Romano

In città son previsti circa 30.000 passeggeri, tra chi rimarrà in giro in città e chi invece proseguirà verso Roma.

Il divieto rimarrà in vigore dalle ore 6 e fino alle ore 20 sull’intera area del parcheggio e comporterà l’obbligo per l’Autorità Portuale di apporre la relativa segnaletica e predisporre strutture materiali e personale adatto all’applicazione dell’ordinanza.

Photocredit: Tino Romano

 

AGGIORNAMENTO: abbiamo verificato e ci risultano in partenza e in arrivo solo le navi da crociera che vedete nella foto sottostante.

Immagine

Ci chiediamo se non siano sbagliate le informazioni a riguardo pubblicate nel sito ufficiale di Porti di Roma oppure se ci sfugge qualcosa del comunicato che ribadisce l’arrivo di 30.000 presenze di crocieristi con 14 navi in arrivo domani 15 settembre, con tanto di divieti di sosta.

In attesa di verificare di persona domani (seguiremo in diretta l’arrivo di Oasis of the Seas e saremo a bordo grazie a Crociere Più) e di verificare la veridicità delle fonti giornalistiche locali che hanno emanato il comunicato della Polizia Locale , vi invitiamo a prendere con le pinze le info riguardanti le 14 navi in porto.

13/09/2014  ore 15.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Cagliari passa l’esame di Aida Cruises: attese 16 navi da crociere impreviste


Aida Cruises ha deciso, dopo uno scalo di prova la settimana scorsa, ha “promosso” Cagliari e il suo porto portando 16 delle sue navi nel capoluogo sardo nei prossimi mesi: arriveranno così circa 40.000 crocieristi inattesi.

aida_blu

Ciò a causa della situazione geopolitica in Nord Africa, in continuo cambiamento, che ha costretto la Aida Cruises ad un cambio di programma, scegliendo i “vicini” porti sardi.

La compagnia dedicherà al capoluogo sardo due navi: l’AIDAmar e l’AIDAblu.

Primo scalo previsto per lunedì prossimo, mentre per i prossimi l’Autorità Portuale pubblicherà nei prossimi giorni il calendario completo.

I nuovi attracchi sono frutto dei fruttuosi contatti arrivati dal Seatrade Cruise Shipping di Miami (tenutosi lo scorso marzo) dove l’Autorità Portuale ha stabilito e rafforzato i contatti con i più importanti armatori del settore e che si concluderà al Seatrade Med di Barcellona dal 16 al 18 settembre, dove  l’Autorità Portuale di Cagliari parteciperà con uno stand.

aida mar

 

 

Un’occasione da non perdere per la città di Cagliari che, a causa della sua centralità nel Mediterraneo, può realmente diventare tappa fissa dopo la complessa situazione dello scacchiere geopolitico dei paesi che nel Mediterraneo si affacciano.

 

AIDA Cruises è una compagnia crocieristica tedesca. Originalmente fondata dalla Deutsche Seereederei la compagnia entra nella industria delle crociere negli anni sessanta.

Oggi, la AIDA Crociere è controllata da Costa Crociere e, insieme ad altre 10 compagnie, fa parte della Carnival Corporation, ed è orientata verso il mercato dei paesi di lingua tedesca.

 

06/09/2014  ore 11.20
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Punto di accoglienza crocieristi: è nel patto firmato tra Porto Spezia-Parco delle Cinque Terre


Un centro di accoglienza per i crocieristi e azioni comuni per rendere la visita alle Cinque Terre più sostenibile da un punto di vista ambientale, spiegando la fragilità e la tipicità del territorio, come il mantenimento dei terrazzamenti e dei muretti a secco tipici della riviera spezzina.

E’ il frutto dell’accordo, firmato tra l’Autorità portuale della Spezia e il Parco nazionale delle Cinque Terre.

7ecb8b781a1eaccf5a726defce583c5c

In base alla convenzione, il Parco e l’Autorità Portuale istituiranno presso il ‘Punto di accoglienza crocieristi‘, un point informativo sulla particolarità della Cinque Terre.

A sua volta, il Parco metterà a disposizione dell’Ap, per una gestione delle rispettive attività promozionali, uno spazio presso la Stazione ferroviaria della Spezia, facendosi carico del personale appositamente formato per la gestione.

Tra gli impegni presi dai due enti anche quello di organizzare congiuntamente almeno un evento internazionale all’anno.

Un importante accordo che, per la prima volta, unisce due mondi diversi, che affrontano tematiche legate all’ambiente e alla gestione del turismo – spiega il presidente del Parco Nazionale, Vittorio Alessandro – La sfida del Parco nazionale delle Cinque Terre è quella di permettere ai visitatori di entrare nel paesaggio e non passare, semplicemente, attraverso i suoi borghi e i suoi sentieri“.

Liberty_of_the_Seas_La_Spezia_(_Royal_Caribbean_International)

Una sinergia per coniugare la valorizzazione e la salvaguardia di un territorio che possiede caratteristiche particolari che lo hanno reso famoso nel mondo, con l’obiettivo di ottenere un turismo più consapevole non solo della sua bellezza, ma anche della sua fragilità – ha aggiunto il presidente dell’Ap, Lorenzo Forcieri – Sono certo che riusciremo a promuovere una corretta fruizione delle bellezze delle Cinque Terre da parte dei crocieristi“.

 

05/08/2014  ore 15.05
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

AidaVita: home port a Olbia, in partenza 400 tedeschi


E’ attraccata stamattina, intorno alle 11, con provenienza da Palma di Maiorca, la nave da crociera Aida Vita, approdata all’Isola Bianca per un imbarco record di crocieristi in arrivo dalla Germania.

La nave, che  ha quest’anno già previsto in calendario ben 13 approdi, oggi ne aggiungerà uno extra perimbarcare una comitiva di 413 tedeschi, per poi proseguire il suo tour nel Mediterraneo.

72ca15047a78e7b4a322422f38badf4b_XL

Il gruppo organizzato, infatti, raggiungerà la città in aereo e si imbarcherà, in diversi momenti della giornata: la nave infatti sosterà in porto fino alle 22, orario previsto dalla compagnia per la partenza verso Ajaccio.

L’attracco di oggi si appresta a diventare il primo esperimento di vero e proprio home port, con connessione aeroporto-porto e l’attivazione di inedite procedure di imbarco: inedito per una compagnia straniera, a parte i turn around di Msc e Costa che, dal 2010, hanno permesso a migliaia di sardi di imbarcarsi e sbarcare ad Olbia per una sette notti nel Mediterraneo.

1299337088056_dd66eebe152c99084a84878b51e8ddbe

L’organizzazione sottobordo di accoglienza dei passeggeri, con appositi stand per il check-in, info point e attività di intrattenimento, sarà curata dalla stessa compagnia di crociera.

Mentre invece Autorità portuale e Sinergest metteranno a disposizione i bus navetta gratuiti per i passeggeri che, in attesa della partenza delle 22, vorranno fermarsi qualche ora in città per un giro di shopping.

porto_di_olbia_via_sanciu_arriva_martello_il_decreto_di_nomina_firmato_da_lupi-0-0-394167

 

Nunzio Martello

 

Quello di domani è sicuramente il primo imbarco record di crocieristi dal porto di Olbia – spiega Nunzio Martello, Commissario straordinario dell’Autorità portuale del Nord Sardegna – un primo esperimento di home port per il nostro scalo. Rispetto al passato, siamo chiamati a ricevere oltre 400 passeggeri stranieri che arriveranno in giornata in città grazie ai numerosi collegamenti aerei attivi sulla Germania. Un sistema, quello aereo-nave da crociera che, se curato con particolare attenzione, potrebbe dar vita ad una nuova ed importantissima forma di economia per il territorio“.