La nuova Oasis of the Seas emerge dal dry-dock


Dopo 14 giorni di dry-dock, Oasis of the Seas, di Royal Caribbean International, si mostra al pubblico con tutte le sue nuove caratteristiche, su cui spiccano tra le altre un nuovo rivoluzionario sistema Internet ad alta velocità da far invidia alle connessioni “terrestri” e l’aggiunta di un nuovo sistema di ristorazione oltre a nuove sale da pranzo che sostituiranno la sala da pranzo principale (a partire da marzo).

630x355

Le stesse “rivoluzioni” che riceverà la gemella, la Allure of the Seas, a maggio: le due sorelle sono le navi più grandi del mondo, con le loro 225.282 tonnellate e la capienza di 5400 passeggeri.

Ma vediamo nei dettagli le nuove caratteristiche di bordo:

  •  Il nuovo Wi-Fi

Royal Caribbean ha collaborato con O3b, una società specializzata nelle connessioni remote. La connettività che i clienti possono ora trovare a bordo di Oasis è stata descritta dal Presidente RCCL, Richard Fain, come la ” banda internet più veloce di ogni altra nave da crociera di ogni altra compagnia crocieristica al mondo

La società ha rivelato che i costi dei pacchetti saranno più o meno comparabili con quelli precedentemente offerti, ma con una fruibilità assolutamente superiore: sarà possibile visionare video senza problemi, controllare la posta elettronica, condiviodere le immagini delle vostre vacanze e tantissimo altro ancora, anche nel bel mezzo dell’Oceano, laddove connettersi con i sistemi tradizionali vi costerebbe un botto di soldi!

 Il nuovo Royal iQ

Il nuovo Royal iQ

Grazie alla connettività notevolmente superiore, il nuovo Royal iQ permetterà di prenotare i posti nei ristoranti di specialità, di prenotare le escursioni a terra, gli appuntamenti nella spa di bordo: sarà possibile sia scaricare una App appositamente creata sul vostro dispositivo oppure tramite le stazioni interattive iQ disposte in tanti punti della nave.

Royal iQ funzionerà anche come una sorta di calendario, che vi può fornire immediatamente il programma della giornata o , se desiderate, di connettervi coi vostri cari rimasti a casa per far sapere loro come va la crociera.

 

  • Le nuove opzioni ristorative

Royal Caribbean ha annunciato il nuovo programma Dinamic Dining sulla nuova creatura Quantum of the Seas, che entra in servizio nel mese di novembre.

Dinamic Dining sarà presente anche su Oasis of the Seas, che ha 20 ristoranti ora, a partire dal 14 marzo: nel frattempo si continuerà con il tradizionale pranzo, anche se il ristorante principale è stato rinnovato.

American Icon Grill

American Icon Grill

I tre piani della sala da pranzo principale su Oasis sono stati sostituiti con tre ristoranti gratuiti:

  1. American Icon Grill, che offrirà il meglio dei cibi regionali
  2. Seta, che avrà un menu pan-asiatico
  3. Il The Grande, un elegante ristorante dove ogni notte è una notte formale.

La nave dispone di quattro ristoranti di specialità:

  1. Izumi Hibachi & Sushi, che serve piatti della cucina giapponese, il sushi, e un menu completo teppanyaki
  2. Sabor Taqueria & Tequila Bar, un ristorante messicano
  3. Wonderland Imaginative Cuisine, che utilizzerà tecniche culinarie all’avanguardia
  4. Coastal Kitchen, un ristorante mediterraneo esclusivo per gli ospiti delle suites e i membri del programma Pinnacle.

Oasis of the Seas mantiene ancora i ristoranti Giovanni’s Table, 150 Central Park e il Vintage Wine Bar.

150 Central Park

150 Central Park

  • Le nuove grandiose suites

La nave è stata dotata di 10 nuove suite con vista sull’AquaTheater e sul Boardwalk.

In particolare, si tratta di due Royal Suites, sei Grand Suite e due Royal Family Suites, che possono ospitare fino a sei persone.

Inoltre per chi prenota le suite sono inclusi nuovi servizi, come una zona lounge esclusiva, una zona solarium privata con aree salotto ombreggiate e servizio privato, e il già citato ristorante Coastal Kitchen, che sarà aperto per colazione, pranzo e cena.

 

14/10/2014  ore 22.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Oasis of the Seas: il gigante dei mari in dry-dock – foto e video


Dopo cinque anni ininterrotti di crociere la più grande nave del mondo (insieme alla sorella gemella Allure of the Seas più lunga di soli 5 cm), la Oasis of the Seas di Royal Caribbean è entrata in dry-dock per i suoi 12 giorni in cui si “rifarà il look“.

1620469_739297876106664_7621907970411295244_n

La Oasis of the Seas non riceverà solo interventi di routine, ma la nave verrà preparata ad un cambiamento nelle zone pranzo che saranno adattate per il nuovo programma “Dynamic Dining” che comincerà ad essere proposto da marzo 2015.

10624844_739297906106661_3806485548920975741_n

Quando la nave riprenderà a navigare tornerà al suo home-port, Port Everglades, nel quale arriverà il 27 ottobre 2014.

Nuovi show di Broadway verranno proposti come intrattenimento: si metterà in scena il famosissimo ed acclamato musical CATS, una delle produzioni più amate di Broadway, che sostituirà Hairspray.

La Oasis riprenderà quindi le sue crociere tra i Caraibi Orientali ed Occidentali.

10665723_739297856106666_4988459071215682365_n

Nel Mediterraneo sarà presente invece per la prima volta la sorella gemella, la Allure of the Seas.

 

Photocredit: Royal Caribbean International

03/10/2014 ore 22.30
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Oasis of the Seas arriva a Napoli il 16 settembre


La “Oasis of the Seas” della Royal Caribbean, la nave da crociera più grande del mondo, arriverà il 16 settembre nel Terminal della Stazione Marittima.

Numeri da record per la nave più grande al mondo, insieme alla sorella Allure of the Seas: lunghezza di 360 metri, larghezza di 47 metri sulla linea di galleggiamento e una stazza di 225.000 tonnellate che le consentono di trasportare fino a 6000 passeggeri.

1708ship-front_3009361a

Una nave del genere deve essere accolta in un porto che abbia precisi requisiti e il Terminal Crociere di Napoli ha dovuto sostenere costosi investimenti per adattare le proprie banchine a questa speciale classe di navi.

Napoli avrà la fortuna di accogliere questa meraviglia dei mari il 16 di settembre, con l’intenzione di mantenere tale destinazione anche in futuro: il trend positivo del comparto crociere nel Mediterraneo (+24%), ha spinto la Royal Caribbean a programmare su Napoli un approdo settimanale fisso, dal maggio ad ottobre del 2015, con la nave gemella Allure of the Seas.

Oasis of the Seas

Oasis of the Seas

Il 16 settembre sarà l’occasione per i manager della Royal Caribbean di incontrare le massime autorità cittadine, a cominciare dal Sindaco Luigi de Magistris, per presentare la nave e le sue caratteristiche, mentre gli ospiti potranno godere delle meraviglie della città di Napoli e dei suoi dintorni, ricchi di storia antica e di bellezze naturalistiche.

 

06/09/2014  ore 12.40
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Top 10 delle navi da crociera più grandi al mondo


Eccovi la lista delle più grandi navi da crociera al mondo in servizio, aggiornata, elenco stilato sulla base della stazza lorda.

 

-1) Al primo posto in cima alla classifica è la Allure of the Seas, di Royal Caribbean International: ha una stazza lorda di 225.282 GT, una lunghezza  di 362 metri e risulta più lunga di soli 5 cm rispetto alla soralla gemella Oasis of the Seas!

Può trasportare un massimo di 6296 passeggeri ed è del 2010.

 

RCL-ALLURE

Allure of the Seas

 

 

-2) Al secondo posto troviamo la gemella della Allure, la Oasis of the Seas che perde il suo primato solo per 5 miseri cm, che la sorella vanta, secondo il cantiere, a causa della temperatura dell’acciaio in lavorazione in una nave grande come questa.

I numeri sono identici a quelli della sorella gemella, tranne per l’anno di costruzione che è il 2009.

 

Oasis of the Seas

Oasis of the Seas

 

-3) Al terzo posto la Norwegian Epic, di Norwegian Cruise Line: la nave vanta una stazza di 155.873 GT, è lunga 329 metri e può trasportare 5.183 passeggeri a pieno carico ed è stata costruita nel 2010.

 

Norwegian Epic

Norwegian Epic

 

-4) Al quarto, quinto e sesto posto (in ordine di anno di costruzione) troviamo tre navi identiche in ogni numero, della Royal Caribbean International: sono la Freedom of the Seas ( 2006 ), la Liberty of the Seas ( 2007 ) e la Indipendence of the Seas ( 2008 ); vantano una stazza di 154.407 GT, sono lunghe 339 metri e possono trasportare un massimo di 4.375

 

Freedom of the Seas

Freedom of the Seas

 

-5) Liberty of the Seas

 

 

Liberty of the Seas

Liberty of the Seas

 

 

-6) Indipendence of the Seas

 

Indipendence of the Seas

Indipendence of the Seas

 

-7) Al settimo posto la Queen Mary 2, di Cunard Line: ha una stazza di 148.528 GT, è lunga 345 metri e può trasportare un massimo di 3.090 passeggeri. Nella linea ricorda un transatlantico che ricorda molto i transatlantici del primo Novecento, sebbene sia modernissima.

 

Queen_Mary_2_05_KMJ

Queen Mary 2

 

-8) All’ottavo posto troviamo la Norwegian Breakaway di Norwegian Cruise Line, del 2013: ha una stazza di 146.600 GT, è lunga 326 metri e può trasportare massimo 3.988 passeggeri su base doppia.

 

Norwegian Breakaway

Norwegian Breakaway

 

-9) Al nono posto la Norwegian Getaway, del 2014, di Norwegian Cruise Line: stazza di 145.655 GT, lunghezza di 326 metri e 3.910 passeggeri massimi su base doppia.

 

Norwegian Getaway

Norwegian Getaway

 

-10) Al decimo posto della top 10 sta la Royal Princess della Princess Cruises: vanta una stazza di 142.714 GT, è lunga 330 metri e può trasportare un massimo di 4.100 passeggeri.

 

Royal Princess

Royal Princess

 

20/08/2014  ore 15.50
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Allure of the Seas: 6 consigli semi-seri per la sopravvivenza sulla nave da crociera più grande al mondo!


1708ship-front_3009361a

Photocredit: telegraph.co.uk

E’ proprio la Allure of the Seas la nave da crociera più grande al mondo: record strappato per soli 5 cm alla sorella gemella Oasis of the Seas.

Allure_of_the_Seas_2012-01-12

Come potete vedere dall’infografica, la nave ha una capienza di ben 6360 passeggeri e di 2.200 membri dell’equipaggio per un totale di 8560 persone a bordo!

Per farvi rendere conto della grandezza di questa nave basti pensare che è lunga quanto 5 Boeing 747 messi in fila o che è leggermente più lunga della USS Nimitz (lunga ben 333 metri!)!

Al suo interno una vasta scelta di ristoranti, ben 25, diversi per specialità servite, di alta cucina o tradizionali o etnici, a pagamento o compresi nel prezzo, la scelta è solo vostra!

Tutta questa marea di gente è servita da 24 ascensori che hanno il loro bel daffare a portare avanti e indietro per la nave, specie negli orari di punta, gli ospiti a bordo!

ALLURE1

In una nave così grande poetet star sicuri che non incontrerete così facilmente sempre le stese facce anzi: se avete l’occasione di fare amicizia a bordo, non dimenticate di chiedere il numero di cabina, altrimente è veramente dura sperare nel colpo di fortuna di riincontrali per caso!

Tuttavia Royal Caribbean International, che aveva già investito £ 1.400.000.000 nella Oasis of the Seas, sapeva cosa stava facendo: la nave da crociera ha 17 ponte a disposizione dei passeggeri, ma sebbene sia davvero enorme è tutto ben posizionato e perfettamente studiato, un vero miracolo di ingegneria e design moderno, dalle proporzioni perfette.

Sulla nave tutto è studiato a puntino, dalle scialuppe di salvataggio che possono contenere ben 370 passeggeri ciascuna, alla pista da jogging situata al ponte 5 che si estende per quasi mezzo chilometro, dalla pista di pattinaggio su ghiaccio, al simulatore di onde (doppio) alla poppa della nave che ospita un teatro all’aperto, dove artisti (direi fuori di testa!) affrontano i doppi trampolini da 17.5 metri d’altezza lanciandosi nella piscina sottostante, tra musica, giochi di luce e zampilli vari.

allure-of-the-seas-cruise-ship

Quando sali su una nave del genere ti aspetti una mischia diabolica ma stranamente non è così: tutto pare gestito al millimetro, le procedure di imbarco riducono al minimo il fastidio e i 2.200 membri dell’equipaggio non esitano a dare una mano.

Certo: la nave fa un itinerario ai Caraibi ma considerando la sua stazza non può essere accolta da ogni porto; anche la Oasis che a breve farà tappa in Europa, dovrà avere delle tappe ben precise con porti che possano ospitarla senza problemi per evitare di stare in rada.

Ed è anche ovvio che chi vuole gustarsi i Caraibi deve scegliere un altro tipo di vacanza: primo perchè la nave fa tappa in spiagge private che sono una sorta di Disneyland con personale vestito in divisa che di locale e tradizionale ha probabilmente solo il nome, secondo perchè se si vuole davvero assaporare un pochino di cultura locale si deve per forza uscire dai percorsi stabiliti, dalle escursioni fornite dalla nave, dove inevitabilmente si finisce per essere trasportati dalle guide in negozietti “affiliati” che davvero non possono dare nemmeno idea di cosa siano usi e tradizioni locali, costruiti ad arte per far spendere i “polli” crocieristi sprovveduti.

royal caribbean new oasis class ship

Come non rimanere schiacciati da tutto quello che una meravigliosa mostruosità dei mari come questa può offrire?

Ve lo rivelo in 6 consigli semi-seri..della serie..facciamoci una risata ma sotto sotto..

  • Sia che siate appena saliti a bordo o che ci siate un paio di giorni, non angustiatevi a voler fare per forza tutto o verrete assorbiti dal vortice di vertigini che una nave del genere può dare! Vi immaginate a girar come trottole per i corridoi e con le idee confuse?
  • Se a cena o nella giornata o in escursione incontrate qualcuno che vi sta simpatico, con cui vi piacerebbe trascorrere ancora un pò di tempo insieme non esitate a chiedere il numero di cabina, perchè difficilmente lo riincontrereste per caso! E se fosse l’uomo/donna della vostra vita lo perdereste nella calca e nel vortice infernale della nave: no no no assssssolutamente chiedere il numero di cabina e se vi dà anche il numero di cellulare avete fatto bingo 😉

Allure_of_the_Seas,_Pernon_telakka,_Turku,_23.10.2010_(5)

  • Non angustiatevi se incontrate persone più belle, più magre, più fighe di voi: in mezzo a tutta quella bolgia di persone non credete che sia più semplice trovare invece chi sta messo peggio di voi (tipo la signora tutta zebrata/leopardata, fasciata con un mini-bikini che la strizza-ehm- tutta!!!)? Quindi lasciate da parte le remore e buttatevi nella mischia: conoscere nuova gente vi stimolerà a pensare meno a queste futilità!
  • Ricordatevi che sebbene la nave abbia una scelta di cibo allettante e super, voi non provenite dal terzo mondo: non eccedete, ricordatevi i trigliceridi in eccesso e se vi limiterete vi prometto-ehm- che non tornerete a casa con 10 kg di più!
  • Avete acquistato il pacchetto all-inclusive bevande? Oh Signur!! Cercate di tenere a bada i freni inibitori e ok…concedetevi un paio di cocktail ma non così tanti da tornare in cabina a quattro zampe!! Sai che figura se poi incrociate quello/a che avevate addocchiato in piscina??

Atlantis-Allure-of-the-Seas

  • Quale occasione migliore per osservare sottecchi una “varietà” così diversa di persone?? Avrete di chè raccontare agli amici al rientro, fidatevi! Che ne dite del vostro vicino di sdraio tutto tatuato o dell’uomo più grasso del mondo con cui avete condiviso l’ascensore? O della nonnetta supersexy, si fa per dire, in costume mini mini o della bellissima mamma con 5 figli intorno? Ce n’è per tutti i gusti direi..

Infine gli amici di Dorothy e gli AMICI DI BILL W: chi sono direte voi? E’ il nome in codice per distinguere la comunità lesbica/gay a bordo e i membri dell’Alcolisti Anonimi. Perchè la crociera è per tutti: se avete problemi di intolleranza alle persone non fa per voi, fidatevi! E a me , gli intolleranti cronici, stanno sinceramente come il brodino col tiramisù..non c’entrano nulla!

 

18/08/2014  ore 15.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.