Maurizio Salvi, MSC Crociere, premiato “Migliore interprete della comunicazione integrata”


Maurizio SalviDirettore Relazioni Esterne di MSC Crociere, è stato premiato nell’ambito del 19esimo “Premio Penisola Sorrentina – Arturo Esposito”  come “Migliore interprete della comunicazione integrata”.

Maurizio-Salvi-MSC-Crociere-2

 

Tra gli altri premiati, M. Masi (Tg2) e Nicola Piovani ( Premio Oscar per La Vita è Bella). 

Maurizio Salvi ha ricevuto il premio con la seguente motivazione: 

Ha integrato con abilità i vari livelli di comunicazione scegliendo, per ogni tipo di messaggio, mezzi di comunicazione online, offline e on air.

Ciò gli ha permesso di raggiungere un’ottima copertura e di ottenere un effetto moltiplicatore della visibilità della Compagnia.

Attraverso la comunicazione di prodotto, corporate ed economico/finanziaria, Salvi ha saputo valorizzare il brand “MSC Crociere” e ha fatto conoscere il prodotto in tutte le sue sfaccettature.

A Salvi si riconosce inoltre l’eccellente abilità nel gestire situazioni di crisi, con velocità, trasparenza e professionalità nel fornire a tutti i media riscontri tempestivi e puntuali, trasformando potenziali situazioni negative in opportunità di comunicazione.

Infine, grazie alla collaborazione del suo team, ha enfatizzato efficacemente l’impegno della Compagnia a livello CSR sottolineandone gli aspetti green e le azioni di sostenibilità”. 

noname (3)

Chiamato sul palco a ritirare il premio dal giornalista e scrittore Magdi Cristiano Allam, Maurizio Salvi ha affermato: “Il prestigio legato al Premio Penisola Sorrentina è dato dall’efficace lavoro svolto da Mario Esposito negli anni e dalla preziosa caratura dei nomi chiamati sul palco in questi giorni, quali simboli dell’eccellenza nei campi della comunicazione e della cultura.

Sono orgoglioso di vedere il mio operato accostato a tali personalità, un traguardo raggiunto grazie alla fiducia accordatami in questi 6 anni da MSC Crociere, una realtà protagonista di una crescita inarrestabile e capace di offrire continui spunti di comunicazione attraverso grandi eventi, conferenze, incontri e attività di comunicazione rivolte a ogni target.

Per questa ragione non posso che ringraziare prima di tutto l’armatore, il top management, il mio team ma anche tutti i colleghi che lavorano nella Compagnia e che con grande passione e professionalità contribuiscono ogni giorno al raggiungimento degli obiettivi comuni”. 

Logo-Premio-Penisola-Sorrentina-Arturo-Esposito

Fondata nel 1996, la kermesse è una rassegna nazionale di eventi e spettacoli che coinvolge personaggi di primissimo piano appartenenti al mondo del giornalismo, della musica e della cultura.

L’evento per l’alto valore istituzionale è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. 

·        Chi è Maurizio Salvi 
Maurizio Salvi dal 2008 è Direttore Relazioni Esterne di MSC Crociere. Nato a Napoli nel 1967, Salvi è giornalista pubblicista e si occupa di relazioni pubbliche da circa 20 anni.

Laureato in Giurisprudenza e in Scienze della Comunicazione con indirizzo Politico Aziendale e un Master in Management e Gestione Economica Finanziaria d’Impresa, ha inizialmente collaborato con alcune agenzie di comunicazione e, nel ’95, è entrato nell’Ufficio Relazioni Esterne di Telecom Italia, dove ha gestito e coordinato l’Ufficio Stampa, i Rapporti Istituzionali e l’Advertising, in diverse regioni del territorio italiano.

maurizio-salvi-di-msc-croci

 

È socio professionista Ferpi sin dal 1998 e da maggio 2013 è anche Vice Presidente Sezione Turismo dell’Unione Industriali di Napoli.

A luglio 2013 si aggiudica come Comunicatore dell’anno 2013 il Premio Ischia internazionale di giornalismo. Nel 2014 fa parte della giuria ed è segretario generale Premio Ischia Comunicatore dell’anno.Parallelamente alla sua attività, tiene testimonianze e docenze su tematiche di comunicazione corporate e brand presso master, università e scuole di specializzazione. 


Comunicato stampa

 

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

27/10/2014  ore 19.00


 

La MS Rotterdam inaugura la stagione di Abu Dhabi


L’Abu Dhabi Ports Company (ADPC) Zayed Port ha accolto la prima nave da crociera della stagione 2014/2015.

Image2

La MS Rotterdam, attraccata Sabato, dà decisamente il via alla nuova stagione che vedrà 93 navi e 220.000 passeggeri in visita ad Abu Dhabi.

Gary Lemke,EVP Ports, ha salutato la nave e i suoi passeggeri e ha dato anche il benvenuto ai 40 professionisti del turismo che erano stati invitati al terminal crociere per vedere le strutture e sono stati ospitati a bordo per un lungo tour della MS Rotterdam.

Il tour li aiuterà a consigliare i loro clienti ma soprattutto ha loro offerto un’occasione per sperimentare il lusso e l’emozione di una vacanza in crociera.

Gary Lemke ha poi dichiarato: “Siamo lieti di dare il benvenuto all’ MS Rotterdam, ai passeggeri di Abu Dhabi e ai rappresentanti del commercio di viaggio presenti nel terminal.

Zayed Port è una destinazione che aumenta e sostiene il turismo nell’emirato.

“Quest’anno abbiamo sviluppato il prodotto crociera più che mai e ci sono stati interventi in corso sullo sviluppo del nuovo terminal crociere e c’è anche l’iniziativa Cruise Arabia che riunisce Abu Dhabi, Dubai e Oman per promuovere la regione del Golfo come una destinazione fantastica e che sta attirando grande attenzione dagli operatori del settore ma anche dai potenziali  visitatori da crociera“.

Questo primo arrivo della stagione 2014/2015 dimostra una crescente fiducia in Abu Dhabi come destinazione di crociera secondo Sultan Al Dhaheri, Acting Executive Director Tourism, dell’Abu Dhabi Tourism & Culture Authority (TCA Abu Dhabi).

L’inizio di una nuova stagione di crociera è sempre un evento molto atteso, soprattutto se è segnato dal ritorno di una nave di lusso di una delle compagnie di crociera più rispettate al mondo.

“I nostri sforzi sono puntati sul crescente interesse e la consapevolezza che Abu Dhabi possa essere porto d’espansione che offre una vasta gamma di opportunità agli ospiti.

La nostra priorità è di convincere l’industria dei viaggi e dell’ospitalità ma anche i nostri partner del settore turistico locale, che finalmente hanno capito, anche grazie al programma Cruise Arabia, l’importanza di questo tipo di turismo” ha aggiunto.

rotterdam

 

La MS Rotterdam, di Holland America Line, è una nave da crociera di medie dimensioni, in grado di ospitare 1.400 passeggeri e 600 membri dell’equipaggio.

L’itinerario prevede, dopo Abu Dhabi, che la nave raggiunga Città del Capo, Sud Africa.

La stagione di crociere 2014/2015 sarà la più attiva, con 93 scali e 220.000 passeggeri di linea previsti, con un aumento rispettivamente del 24% e del 16% , mentre la stagione 2013/2014 aveva registrato 189.709 passeggeri da crociera e 75 navi.

Un successo comunque destinato a crescere fino ai 300.000 passeggeri nella stagione 2019/2020.

 

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

27/10/2014  ore 18.15
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

MSC Crociere: GdF sequestra 33 milioni ai vertici

MSC Crociere: anche quest'anno si va al tutto esaurito per Natale e Capodanno

Il gip del tribunale di Napoli ha emesso due decreti di sequestro preventivo per equivalente, per un totale di circa 33,3 milioni di euro fra partecipazioni societarie, beni immobili e disponibilita’ finanziarie all’amministratore delegato della società ginevrina Msc Crociere s.a., Pierfrancesco Silvio Vago e al presidente della Msc Crociere spa di Napoli, Andrea Francesco Zuccarino.

Vago-Pierfrancesco

Pierfrancesco Silvio Vago

 

I decreti sono stati dati in mano alla Guardia di Finanza. “Il sequestro – spiega una nota della procura, eseguito nei confronti dell’amministratore della società ginevrina “consegue all’accertamento dell’esistenza, nella sede della Msc di Napoli, di una stabile organizzazione occulta che non ha dichiarato redditi realizzati nel territorio nazionale per circa 38 milioni di euro, cui corrispondono imposte dirette evase per oltre 10,7 milioni di euro“.

Il sequestro nei confronti del presidente del cda della società napoletana scaturisce dalla relativa verifica fiscale conclusa dal locale nucleo di polizia tributaria che ha consentito di accertare che la società, allo scopo di ridurre indebitamente i redditi da assoggettare a imposizione nel territorio italiano, ha sottofatturato le prestazione di servizio rese nei confronti della società ginevrina.

Le imposte dirette evase dalla Msc Crociere spa ammontano a oltre 22,6 milioni.

La cifra di 33,3 milioni copre fino al valore delle imposte ritenute evase, secondo quanto sottolinea il procuratore aggiunto della Repubblica, Fausto Zuccarelli.

msc-crociere-presentate-le-novita-2013-al-ttg-L-dXBzIs

 

Le investigazioni hanno consentito di accertare che nell’ottobre 2006 la Msc Crociere spa con sede a Napoli ha modificato il proprio oggetto sociale (da tour operator a intermediario dei trasporti) ‘trasferendo’ l’attività di organizzazione e vendita di pacchetti di crociere alla società ginevrina Msc Crociere S.A., ma mantenendo le stesse funzioni sino ad allora svolte con riferimento all’organizzazione e vendita di crociere nel territorio italiano“.
Presso la sede napoletana della Msc Crociere spa – sottolinea Zuccarelli – “è rimasta invariata, nonostante la modifica dell’oggetto sociale, la struttura organizzativa esistente prima della ristrutturazione del 2006 e quindi la società ha continuato ad operare – in forza di appositi contratti stipulati con la Msc Crociere S.A. di Ginevra – con gli stessi precedenti compiti gestionali e amministrativi in modo tale da risultare una vera e propria ‘sede di direzione, ossia una stabile organizzazione occulta della societa’ svizzera“.

Secondo Zuccarelli “sulla base di tali fatti, in applicazione della specifica disciplina tributaria in materia di rapporti commerciali con società controllanti estere, gli imponibili delle prestazioni di servizio in esame sono stati rivalutati al ‘valore normale’, così constatando una maggiore base imponibile ammontante complessivamente, per gli anni dal 2007 al 2012, a oltre 75 milioni di euro“.

 

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

27/10/2014  ore 14.30