Le Lyrial varata oggi in Fincantieri

le Lyrial © Filippo Vinardi © Finantieri

La Lyrial, la nuova nave della Ponant, è stata varata oggi in Fincantieri, e verrà consegnata al marchio di lusso francese nella primavera del 2015.

Alla cerimonia hanno partecipato Jean-Emmanuel Sauvée, CEO di Ponant, Véronique Saade, Deputy CEO della società e, per Fincantieri, il direttore del cantiere di Ancona Giovanni Stecconi.

Le Soleal di Ponant

Le Soleal di Ponant, gemella di Le Lyrial

 

Madrina del varo è stata Gohagan Virginia, moglie di Thomas P. Gohagan, CEO di Thomas P. Gohagan & Company, un’agenzia di viaggi a Chicago.

Questa è la quarta nave della serie di navi, consegnata dal 2010 sempre nei cantieri italiani.

La nave ha circa 11.000 tonnellate di stazza lorda, è lunga 142 metri e può ospitare 260 passeggeri in 122 cabine.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Photocredits: © Filippo Vinardi © Finantieri 

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

23/10/2014  ore 23.14
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Costa Diadema: consegna questo fine settimana


Il 25 ottobre, la Costa Diadema sarà ufficialmente consegnata alla Costa Crociere presso i Fincantieri di Marghera (Venezia)alla presenza dell’Amministratore Delegato di Costa Crociere, Michael Thamm e dell’Amministratore Delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono.

Successivamente, esattamente il 30 ottobre la nave salperà da Marghera e raggiungerà Trieste , da cui il 1 novembre prenderà il via la sua crociera di “Vernissage” .

costa-diadema

L’arrivo nel porto di Trieste, il 31 ottobre, sarà un’occasione di festa per tutta la città, con la festa organizzata sulla nave ed i fuochi d’artificio, che brilleranno sopra la splendida cornice di una Trieste in notturna.

Gli ospiti, che hanno prenotato il loro posto nella crociera di “Vernissage“, partiranno da Trieste il 1 ° novembre e vivranno un’esperienza unica: saranno infatti i primi ospiti della nave, la nuova ammiraglia della flotta, orgoglio italiano, e avranno la possibilità di scoprire per primi le sue nuove funzionalità e servizi.

Potranno godere del panorama dalla splendida passeggiata sul ponte cinque – una vera e propria “terrazza all’italiana“- che si estende per oltre 500 metri, o, ancora, rilassarsi in uno dei numerosi bar e ristoranti, con vista sul mare.

La crociera di Vernissage toccherà Dubrovnik (Croazia), Corfù (Grecia), Malta e Napoli (6 novembre), prima di raggiungere Genova, la città sede di Costa Crociere, designata ad ospitare il suo battesimo.

Costa Diadema

Il 7 novembre il gran finale della manifestazione sarà uno spettacolo di luci e fuochi d’artificio che illumineranno il cielo di Genova, mentre l’8 novembre partirà alla volta di Savona, il porto dove la crociera inaugurale avrà inizio la sera dello stesso giorno.

Il primo approdo a Savona di Costa Diadema coinciderà anche l‘inaugurazione ufficiale del secondo terminale del Palacrociere, costruito da Costa con un investimento complessivo di 9 milioni di euro.

Dopo Savona, Costa Diadema si dirigerà verso Marsiglia (9 novembre), Barcellona (10 novembre), Palma di Maiorca (11 novembre), Napoli (13 novembre) e La Spezia (14 novembre): questi i porti dove Costa Diadema attraccherà durante suo itinerario di 7 giorni, dall’8 novembre fino alla fine della stagione estiva 2015.

 

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

Photocredit immagine di copertina: Liveboat

23/10/2014  ore 22.40
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Le 40 truffe più usate al mondo: attenti crocieristi! Infografica

truffe in viaggio

Il turista è il perfetto “pollo” per le truffe quando visita un destinazione in un Paese che non conosce.

A suo svantaggio giocano:

  • le barriere linguistiche
  • un ambiente non familiare
  • le differenze culturali

Tutto ciò porta i viaggiatori a porre la loro fiducia nella gente incrociata casualmente nel luogo che si visita per chiedere spesso solo un’informazione semplice.

Ma una cosa che si impara, spesso a propie spese, è che dare la propria fiducia incondizionata a chi si ha davanti, a volte può essere devastante.

I più bravi truffatori vi sfilano i soldi prima ancora che voi vi rendiate conto di cosa vi stia succedendo e nelle maniere più fantasiose che abbiate mai visto: o distogliendo la vostra attenzione, grazie ad un complice, o offrendo informazioni gratuite per poi pretendere il pagamento dopo, per esempio.

Justtheflight  ha compilato una lista delle 40 truffe che vi aiuteranno sulla vostra prossima visita a una destinazione estera: anche se devo dire che molte di quelle che sono indicate come truffe più comuni nel nostro Paese sono un pò troppo ..esagerate, voi che dite?

tourist-scams

 

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

23/10/2014  ore 15.30
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

In crociera con i neonati: consigli pratici!


Mio figlio è troppo piccolo per affrontare una vacanza in crociera?

E’ una delle tante domande che ci si fa quando si programma una crociera con al seguito neonato sotto l’anno d’età.

in crociera coi neonati

Anche la Disney Cruise Line, l’ultima compagnia che permetteva l’imbarco dai 3 mesi in sù, si è allineata alle altre compagnie, consentendo i viaggi sulle proprie navi, dal 1° gennaio 2015, solo ai bimbi che abbiano compiuto i sei mesi d’età.

Ma non è l’unico cambiamento perchè tutto dipende anche dagli itinerari: infatti se la crociera comprende le isole Hawaii o il passaggio del Canale di Panama, il limite viene portato ad un anno d’età.

Disney non ha rivelato il motivo per cui ha deciso questo cambiamento, ma ha solo riferito che è parte della sua politica di allineamento con le altre compagnie di crociera.

Questa modifica è coerente con i limiti di età di altri operatori nel settore crocieristico” ha commentato la compagnia.

Ovviamente la decisione ha scatenato i commenti nei forum, tra chi è d’accordo e chi invece è contro, da chi legge il provvedimento come uno svantaggio e una potenziale perdita di reddito per la Compagnia e chi invece dichiara che sotto i 6 mesi per un bimbo è assurdo affrontare una crociera, non è un ambiente a loro favorevole.

in crociera coi neonati

Quello che è sempre più vero è che le stesse Compagnie si stanno attrezzando in tutti i modi per rendere le proprie navi il più possibile “baby friendly”: vedi le varie collaborazioni, ultima quella della MSC Crociere, con marchi storicamente amici dei bambini.

Aree appositamente attrezzate per rendere la permanenza a bordo il più piacevole possibile sia per i bimbi che per i genitori.

Ci sono anche Compagnie che al loro interno hanno l’area per bimbi sotto i due anni separati, con comode culle e baby-sitter a disposizione in orari stabiliti (come quelli in cui i genitori magari vorrebbero godersi un’escursione) o con “Nanny” disponibili anche nelle cabine (a pagamento) quando necessario. Il personale è super qualificato e potrete rilassarvi nella sicurezza che il vostro bimbo è in buone mani. Informatevi sempre se la Compagnia che avete scelto prevede questa possibilità.

Ma se anche vorrete tenere il vostro bimbo con voi e portarlo in escursione non ci son problemi, quasi tutte le compagnie prevedono un servizio di noleggio passeggino, in modo da non aver ulteriore, soprattutto ingombrante, bagaglio durante il viaggio.

Attenzione naturalmente a non lasciarlo nel corridoio, spesso stretto: ciò impedirebbe la libera circolazione delle persone con mobilità ridotta, che utilizzano carrozine o speciali apparecchi per muoversi che richiedono spazio e la presenza di un ingombro può essere d’intralcio, mentre basta chiuderlo per essere ospitato in cabina senza nessun problema.

in crociera coi neonati

In cabina vi aspetta una comoda culla da viaggio sistemata accanto al vostro letto e in ristorante anche il seggiolone per il tavolo: mi raccomando ricordate all’atto della prenotazione del viaggio di richiederli sempre!

Per quanto riguarda la loro pappa nessun problema: ai sei mesi in genere un bimbo comincia con gli omogeneizzati e le pappe e la domanda che i genitori si fanno è se devono portarsi una valigia solo per le pappe di una settimana.

Se il vostro bimbo non ha problemi di intolleranze particolari con il latte la maggior parte delle mamme va tranquilla con il latte fornito a bordo (fate presente al maitre in ristorante o presso i vari bar sparsi per la nave e non avrete mai un minimo problema a chiederne un pò o a farlo riscaldare).

Per le pappe al buffet o al ristorante troverete sempre a disposizione passati di verdure o minestrine o yougurt, mentre è possibile che non siano disponibili gli omogeineizzati (una minima scorta magari è meglio portarla o se fate scalo e prevedete di scendere a terra, una piccola puntata per le urgenze si può fare in qualche market): se nn volete portarli dietro per questioni di peso valigie è possibile comunque organizzarsi con ciò che si ha a disposizione (per esempio ordinando pesce bollito e sminuzzandolo o , per la frutta, ordinando la macedonia si può schiacciarla con la forchetta etc).Dipende sempre dall’età e dalle abitudini dei propri bimbi.

in crociera coi neonati

 

Quello che invece vi suggerisco di portare in valigia è invece una scatola dei suoi biscotti preferiti, utili anche da sciogliere nel latte per una merenda d’urgenza o per la sua colazione. A volte è utile portarsi dietro anche delle bustine di camomilla o di tisane di finocchio solubili, utilissime sciolte nel biberon, e davvero di poco ingombro in valigia.

A disposizione anche il servizio di room service che vi permetterà la mattina di poter far arrivare comodamente in cabina l’acqua calda per il latte artificiale o del latte caldo: in genere il servizio per questi servizi per i bimbi è gratuito.

Ricordate infine che non è possibile portare alimenti a bordo da casa, per motivi di disposizioni igienico-sanitarie: se il vostro bimbo ha esigenze particolari, come ad esempio se è celiaco, al momento della prenotazione fatelo presente perchè a bordo ci sono tranquillamente menù studiati appositamente per questi problemi.

Una cosa da tenere in considerazione è la scelta stessa della cabina: in quelle interne spesso non c’è l’effettivo spazio per inserire più lettini da viaggio ed effettivamente anche solo con un singolo letto lo spazio si riduce di tantissimo; scegliete quindi una cabina almeno con balcone, per essere sicuri di potervi godere in tutta tranquillità anche il tempo (poco) che passerete in crociera.

in crociera coi neonati

Dunque ricapitolando, anche viaggiare in crociera con un bimbo sotto l’anno di età si può fare: il fatto di essere in un hotel a 5 stelle agevola alquanto, il personale verso i bimbi è super professionale e gentile, vi verranno sempre incontro per quanto possibile; quello che dovete fare è assolutamente non dimenticare all’atto della prenotazione di richiedere la culla, il seggiolone e il passeggino, in modo da trovarli subito disponibili a bordo ed evitarvi tanti mal di testa avanti ed indietro alla Reception, dove potrebbero anche dirvi che non ve ne sono disponibili perchè tutti occupati.

Se il vostro bimbo non ha esigenze particolari in linea di massima a bordo troverete tutto ciò che vi serve: al limite fate una minima scorta di latte in polvere, dei suoi biscotti preferiti, di alcuni omogeneizzati per le urgenze. Ricordate che potete comunque scendere a terra e comprare ciò che vi serve in qualsiasi market.

Un appunto: non dimenticate mai di pagare all’atto della prenotazione l’assicurazione di viaggio e premunitevi di chiedere se è compresa e in che limiti l’assicurazione medica: ricordate che il conto medico a bordo è salatissimo e va sempre regolato a bordo (per questo motivo richiedete sempre un foglio come la visita è stata effettuata e tenetela d’acconto perchè poi sarà indispensabile per avere indietro i soldi).

Partite serene/i perchè a bordo vi troverete sicuramente benissimo e lo stesso sarà per i vostri bimbi: una crociera è sempre un’esperienza bellissima e viverla serenamente coi propri bimbi sicuramente è il non plus ultra per un genitore.

 

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

23/10/2014  ore 14.30
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

“Crociera del ballo” su Costa Luminosa


Costa Crociere propone per il mese di novembre le “crociere del ballo” a bordo di Costa Luminosa, uno straordinario appuntamento per gli amanti di tutti i tipi di ballo, dal liscio, alla salsa, dal valzer allo swing.

costa luminosa 1

Costa Luminosa, dal 2 al 27 novembre 2014, permetterà ai propri ospiti di imbarcarsi sia a Savona sia a Civitavecchia, per vivere sei giorni di crociera verso Spagna e Francia tra travolgenti ritmi musicali e tanto divertimento.

Maestri di ballo pluripremiati e certificati renderanno la vacanza unica offrendo lezioni collettive sulle note dei balli più coinvolgenti e celebri: liscio, tango, rock’n’roll, salsa, merengue, cha cha cha, bachata, rumba, swing, valzer e tanto altro. Sarà inoltre possibile ricevere lezioni private a pagamento.

Sei giorni di crociera a ritmo di musica anche nell’intrattenimento a bordo. Un ricchissimo programma di eventi con suggestive serate a tema: “Un salto nel Far West”, “Club Latino”, “Una noche en Buenos Aires” e “In the mood”. Ogni sera un ritmo diverso tra country, balli latini, tango e rock’n’roll, durante le quali le coppie di ballerini si esibiranno in performance e dimostrazioni. Non mancheranno inoltre le gare di ballo a coppie con giuria tecnica e appuntamenti speciali con musica dal vivo, per ballare negli spettacolari ambienti di Costa Luminosa.

crociere del ballo a bordo di Costa Luminosa

L’itinerario di sei giorni “Crociere del ballo”, disponibile fino al 27 novembre 2014 a bordo di Costa Luminosa, permetterà agli ospiti di imbarcarsi sia a Savona sia a Civitavecchia prima di raggiungere Barcellona, dove si potranno visitare i monumenti più significativi della città catalana come la collina di Montjuic o il Barrio Gotico, e successivamente Marsiglia, la più antica città francese.

Maggiori info presso la tua agenzia di viaggio di fiducia o presso il sito ufficiale della Compagnia

Comunicato stampa

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

23/10/2014  ore 12.30