Carnival Magic: 2 passeggeri in quarantena per rischio Ebola


Due passeggeri a bordo della Carnival Magic sono stati messi in quarantena nella loro cabina dopo che aver scoperto che uno dei passeggeri ha lavorato nel Texas Health Presbyterian Hospital, come supervisore di laboratorio, e potrebbe aver maneggiato campioni clinici del paziente contagiato da Ebola a Dallas.

carnival-magic

 

La situazione non appare molto chiara, anche perchè non c’è alcuna prova che il passeggero abbia in effetti potuto avere qualsiasi contatto con i campioni del paziente infettato e soprattutto non esiste nessuna prova che anche maneggiando i campioni questi possano averlo infettato: ma la paura è talmente grande che per precauzione la Carnival ha provveduto ad isolare le due persone nella propria cabina.
Carnival ha dichiarato che la donna messa in quarantena non ha mostrato alcun sintomo del virus e il CDC( Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie) sostiene con forza che il rischio di contagio è davvero molto basso.

In questo momento, l’ospite rimane in isolamento a bordo della nave e non è considerato un rischio per eventuali ospiti o per l’equipaggio. E’ importante ribadire che il passeggero non ha sintomi ed è stato isolato per eccesso di cautela“.

Carnival Magic

Comunicato ufficiale Carnival Cruise Line

La donna si è imbarcata dal porto di Galveston, in  Texas, Domenica, quindi prima che il CDC aggiornasse i requisiti per il monitoraggio attivo di tutti coloro che possono essere stati esposti al virus.

Mettendo in atto il protocollo, la CDC ha contattato mercoledì la Carnival che ha individuato il passeggero a bordo di Carnival Magic: la stessa passeggera ha confermato che ha seguito per sua stessa sicurezza gli auto-controlli, per verificare se avesse febbre o altri sintomi, senza riscontrare assolutamente nulla; considerando che il tutto sarebbe accaduto il 6 di ottobre, se davvero avesse contratto Ebola, i sintomi si sarebbero già dovuti manifestare.

La Carnival Magic ieri ha fatto una sosta in Belize e gli ospiti sono stati liberi di sbarcare, a parte i due in quarantena, anche perchè il Paese non avrebbe in alcun modo concesso il permesso per motivi sanitari.

ccl-magic

Il comunicato del Belize recita : “Il governo del Belize ha deciso di non concedere agli Stati Uniti nessuna assitenza per l’evacuazione dei passeggeri attraverso l’aeroporto internazionale di Phillip Goldson.

Il GOB ​​rassicura il pubblico che il passeggero non ha potuto sbarcare in Belize e sebbene i rapporti con gli USA rimangano attivi, il governo intende garantire la sicurezza dei propri abitanti rifiutando il trasporto da un aeroporto del Paese“.

Intanto Carnival rassicura che nessuna delle navi della flotta fa itinerari nei luoghi in cui i casi di Ebola si moltiplicano e che impedisce di imbarcarsi a tutti quei passeggeri che provengano da Liberia, Sierra Leone e Guinea.
La Carnival Magic terminerà la sua crociera il 19 ottobre ritornando nel suo home-port di Galveston, Texas.

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

17/10/2014  ore 18.30
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

 

Concordia, finalmente il via libera ai lavori!


Finalmente è arrivata la comunicazione ufficiale da parte del Consorzio Ship Recycling all’Autorità portuale di Genova dell’inizio dei lavori di alleggerimento sul relitto della Concordia.

Come precedentemente riferito, la 1° fase dei lavori consisterà nella “rimozione dei materiali presenti a bordo per il conseguente conferimento agli impianti di smaltimento e di recupero”, con una tabella lavori che rimane confermata.

Concordia a Genova

Il via libera ai lavori è stato reso possibile dalla conclusione dell’iter autorizzativo e dopo aver terminato le operazioni di messa in sicurezza delle aree di lavoro, di installazione degli impianti di cantiere e di adeguamento dell’ormeggio perchè possa affrontare anche l’inverno in tutta serenità.

Nella stessa giornata di ieri il presidente dell’Autorità portuale, Luigi Merlo, aveva reso noto che le ultime certificazioni necessarie sono state ottenuta dalle società che dovranno procedere allo smantellamento.
Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

17/10/2014  ore 00.30
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Replica di Royal Caribbean alla multa dell’Antitrust


La Royal Caribbean, a seguito della notizia della multa di 150.000 euro comminata dall’Antitrust, Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, replica con un comunicato.

antitrust-AGCM

Royal Caribbean International persegue l’impegno di assicurare che i propri prezzi offerti on – line siano chiari e il sito sia di facile utilizzo per gli utenti .

Ci auguriamo che le ulteriori misure che la Compagnia ha adottato su segnalazione del Garante migliorino ulteriormente l’esperienza on – line, garantendo piena trasparenza ai consumatori”.

La sanzione commi nata a RCL Cruises Ltd trading come Royal Caribbean International dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato – sottolinea la compagnia – è ultima in ordine cronologico rispetto a quelle dei principali operatori del mercato italiano.

Il Garante ha posto sotto osservazione negli ultimi anni l’intero settore del turismo considerandolo poco trasparente nella rappresentazione dei prezzi e ciò ha portato al sanzionamento dei principali operatori di e-commerce, dal trasporto aereo alle crociere” .

royal caribbean

Tra le grandi compagnie crocierist iche in Italia – precisa la compagnia –  Royal Caribbean è quella che più recentemente ha fatto il suo ingresso nel settore della vendita online di crociere e si è adeguata alla prassi di mercato presentando i prezzi sul proprio sito , con la stessa logica degli altri operatori , ed in particolare sul proprio motore di prenotazione online , adattando lo a quello già presente sul mercato italiano.

Royal Caribbean, a fronte dei rilievi mossi dal Garante nella sua prima comunicazione del 7 gennaio 2014, si è immediatamente attivata per modificare il sito ed il motore di prenotazione online apportando modifiche alla rappresentazione dei prezzi, alle condizioni generali di vendita e alle offerte relative ai bambini, giungendo entro la fine del mese stesso a meglio specificare queste ultime.

Nel mese di luglio 2014 Royal Caribbean ha poi rinnovato il motore di prenotazione: un importante investimento con l’obiettivo di accogliere tutte le indicazioni dettate dal Garante“.

 

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

17/10/2014  ore 00.20
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.