Norwegian Epic: visita nave, un’occasione unica – foto/video


La Norwegian Epic ad oggi è la terza nave più grande al mondo, senza considerare le navi non ancora pronte al debutto.

Se dovessimo trovarle una classe di appartenenza faremo fatica, perchè Norwegian Epic è completamente diversa dalle altre!

10665891_863558103654654_7982763811489209027_n

Può trasportare 4.100 ospiti, offre 24 proposte ristorative, 20 bar e saloni, un casinò che si estende in lunghezza, un centro benessere e una sala fitnes davvero enorme, una parete di arrampicata, una discoteca all’aperto e 3 scivoli enormi nell’AquaPark, 6 piste da bowling, esperienze d’intrattenimento esclusive con gli spettacoli dei Blue Man Group, il Cirque Dreams and Dinner, The Second City Comedy Troupe,  un complkesso sportivo di due piani, un complesso residenziale esclusivo, The Haven, che ha un ristorante, un bar e una sala lounge privata oltre ad un accesso piscina riservato solo a chi qui alloggia: insomma questa nave è veramente Epic!!!

20140903_113222_HDR

 

Tutte queste meraviglie le abbiamo provate di persona durante la visita nave: abbiamo visto quanto la nave sebbene enorme, sia costruita in modo da non dare mai l’impressione di quanta gente ci sia a bordo, ogni ristorante e salone non è mai enorme, l’atmosfera è molto soft ed elegante, lontana dai “bagliori” tipici di altre navi.

20140903_114656_HDR

Ristorazione

A bordo della Norwegian Epic, gli ospiti hanno una varietà impressionante di punti di ristoro tra cui scegliere e , a parte pochissime eccezioni, non è richiesta alcuna etichetta nell’abbigliamento.

Tuttavia per il decoro e buona educazione la compagnia fornisce alcune indicazioni utili nella brochure quotidiana Freestyle Daily: nel Garden Cafè bisogna entrare almeno in copricostume e maglietta con scarpe ai piedi; per cena abbiagliamento casual ma senza magliette sbracciate dappertutto tranne al Manhattan e al ristorante Le Bistro dove le indicazioni parlano di camicia con colletto, pantaloni o jeans eleganti, scarpe chiuse per gli uomini e pantaloni e jeans ( puliti, non strappati, non slavati, non bucati nè che scendano sui fianchi), vestiti e top per le donne, non son consentiti cappellini con visiera in questi ristoranti.

10390000_10204732925345337_8150833152648892867_n

All’interno della nave ci sono dei monitor sparsi un pò ovunque che vi mostrano le proposte ristorative divise per orari: verde significa che in quella fascia oraria non è previsto afflusso massimo o ci sono ancora posti liberi o si può ancora prenotare; pallino rosso significa che è tutto occupato o prenotato; pallino grigio che stanno per finire le prenotazioni e che se volete cenare dovete sbrigarvi a prenotare.

Esiste anche una app, iConcierge, con la quale si può gestire il tutto senza nessuno sforzo.

Vediamo ora i ristoranti inclusi nel prezzo della crociera e nei quali potete cenare o pranzare liberamente:

  • Atrium Cafè
  • Courtyard Grill
  • Garden Cafè
  • O’Sheehan’s Neighborhood bar&grill
  • Spice H2O
  • studio lounge*
  • ristorante principale Taste
  • The Great Outdoorslounge
  • the Haven Restaurant e the Heaven Lounge**
  • the Manhattan Room
  • servizio in cabina 24/24***

* esclusivamente per gli ospiti degli Studios

** esclusivamente per gli ospiti del The Haven

*** dalle 00.00 alle 05.00 è previsto un supplemento notturno attualmente di 3.95 dollari americani.

10599426_1524486037788270_3415014687186228003_n

Questo invece l’elenco delle ristorazioni in cui viene chiesto un supplemento (mai eccessivo, ci risulta max 35 dollari americani):

  • Cagney’s steakhouse
  • Chef’s Table
  • Ristorante italiano La Cucina
  • Ristorante francese Le Bistro
  • Moderno Churrascaria
  • consegna pizza 24/24
  • Shanghai’s
  • Shanghai’s noodle bar
  • Spiegel Tent
  • Teppanyaki
  • Wasabi

FB_20140906_19_27_31_Saved_Picture

La Norwegian Epic è tutto divertimento: battezzata da Reba McEntire, questa nave ha una grande attenzione per l’intrattenimento.

La Norwegian Epic ha fatto debuttare sul mare per la prima volta i The Blue Man Group, che ogni giorno incantano il pubblico con il loro pluripremiato spettacolo al Teatro Epic, con uno show che è un mix tra musica techno, giochi di luce, commedia, dipinti e festa scatenata; per non parlare dei Legends In Concert, uno show tributo di lunghissima data in cui i migliori imitatori del mondo si esibiscono rendendo omaggio con perfomance live ad icone del pop, come Michael Jackson, Lady Gaga, Adele, Tina Turner..

Da non perdere lo spettacolo al Fats Cats Jazz& Blues Club dove si può ascoltare del buon jazz live, performance R&B di vincitori di premi Grammy.

Lifetstyle

Norwegian Cruise Line è la prima compagni ad avere introdotto il concetto di “Freestyle Cruising” e a bordo si vive ogni secondo questa atmosfera di totale libertà, senza orari fissi, senza troppi pensieri.

A bordo non perdetevi assolutamente:

  • Moderno Churrascaria : Per gli amanti della carne in tutto il mondo, questo ristorante offre un incredibile (e illimitata) gamma di carni. Basta girare la card sul tavolo sul verde e i camerieri vi riempiranno il piatto ogni volta che vorretet sempre e solo al prezzo prefissato ma ricordatevi che dovete mangiare ogni cosa che avete nel piatto!!
  • Le bibite free al buffet: abbiamo tastato di persona; acqua finalmente che non sà di sale, succhi di frutta Nestlè in diverse declinazioni (ottimo quello ai frutti di bosco!!) tutto sempre a portata di mano e soprattutto free!
  • Gli Acquascivoli : per la prima volta abbiamo sentito durante la visita nave un fischietto nella zona piscian: c’è sempre un addetto che dalla sua posizione riesce a tenere d’occhio tutta la piscina, fischiando appena qualche bambino o adolescente scalmanato fà qualche gesto che lo possa mettere in pericolo o recare disturbo agli altri: finalmente direi!!!
  • Il Blue Man Group : Scopri il mondo intrigante e comico di tre uomini armati blu con marshmallow, un cannone, e vernice colorata. E ‘uno spettacolo davvero esilarante ed emozionante da non perdere.

10649737_1524485984454942_8038296892831924669_n

Da notare che esistono delle regole seguite scupolosamente:

  • Le sdraio sui vari ponti: a titolo di cortesia per non dire di fronte alla maleducazione di tante persone) per gli altri ospiti è vietato riservare sdraio e sedie o lettini. Se una sedia viene lasciata incustodita per più di 30 minuti gli articoli saranno rimossi e consegnati al servizio desk…anche qui: era ORA!!!!
  • Coprifuoco: alle 01.00 tutti gli ospiti di età uguale od inferiore ai 17 anni devono lasciare i locali pubblici e tornare in cabina a meno che non partecipino attivamente ad una attività o siano accompagnati da un genitore.
  • Politica sugli alcolici: gli ospiti di età inferiore ai 21 anni (secondo le leggi americane) non possono bere alcolici nè possono esserli serviti a meno che non ci sia un’autorizzazione precisa da parte dei genitori.
  • Politica sul fumo: l’utilizzo delle sigarette elettroniche è sottoposto alle stesse regole delle sigarette normali: si può fumare solo nei ponti aperti e solo nel lato indicato (ve ne accorgete perchè i posacenere sono ben distribuiti su quel lato). Vietato fumare in cabina.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Considerazioni finali

Considero questa nave perfetta per me: elegante, con regole ben precise che finalmente vengono seguite per il buon vivere comune, ricca di attività, ricca di spettacoli unici, dove è davvero impossibile non divertirsi!

Una nave davvero a misura d’uomo pur essendo un gigante dei mari.

DA PROVARE!

Il Video Ufficiale racchiude in sè molte delle emozioni che abbiamo provato a bordo!

Compositing video: Salvatore Scuotto alias DeepAce NCM

Photocredit: Pino Mazzia, Valeria Angel, Salvatore Scuotto

I Crazy Cruises ringraziano il partner viaggi Crociere Più per l’opportunità della visita nave e Luisa Napolitano, Admin del gruppo chiuso di Fb. Grazie di cuore da tutti noi!

19/09/2014  ORE 15.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Concordia: «Non è più un’emergenza nazionale»


Il Consiglio dei Ministri ha sancito la chiusura dello stato di emergenza nazionale a partire dal 15 settembre: è ormai ufficiale dato che sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale le due ordinanze del Capo del Dipartimento della Protezione Civile legate alla prosecuzione delle attività legate al naufragio della Concordia in Toscana e Liguria.

++ Concordia: trovato un teschio sul relitto ++

La delibera è datata 8 agosto e individua le due Regioni quali amministrazioni ordinariamente competenti per assicurare il proseguimento delle azioni a Isola del Giglio per il completamento del progetto di ripristino ambientale e a Genova per la demolizione, lo smaltimento e il riciclo della nave.

Concordia: in scafo relitto sommozzatori Gos e speleo Vvf

Passata la prima fase nell’ordinanza si stabilisce anche che l’Osservatorio di monitoraggio opererà non più a supporto del commissario delegato del governo ma delle due Regioni; per questo, potrà essere modificato nella sua composizione, in base a provvedimenti dei due Presidenti regionali.

Le ordinanze ribadiscono anche i costi e chi debba sostenerli:

  • Costa Crociere dovrà sostenere i costi relativi ai rimborsi delle spese sostenute dai componenti dell’Osservatorio toscano e alle attività del piano di monitoraggio disposto per Isola del Giglio
  • Ship Recycling, joint venture fra Saipem e San Giorgio del Porto, incaricata delle attività di smaltimento e riciclo del relitto, sosterrà invece le spese dell’Osservatorio in Liguria.

Concordia: in scafo relitto sommozzatori Gos e speleo Vvf

Come procedono i lavori di alleggerimento su Concordia?

Si deve ancora provvedere ad eliminare arredi e suppellettili per portare il pescaggio medio da 18,5 a 15,5 metri: ciò consentirà lo spostamento dall’area portuale di Prà-Voltri a quella dei bacini di carenaggio.

E’ dunque ovvio uno slittamento di questi lavori a gennaio e non più a dicembre, dato che l’inizio è stato fissato tra fine settembre-metà ottobre.

A rallentare la tabella dei lavori le operazioni di ricerca dell’ultimo disperso ma soprattutto l’iter amministrativo del passaggia tra situazione d’emergenza gestita dalla Protezione Civile a gestione orinaria di smantellamento, oltre anche il tempo: le due trombe d’aria che si sono abbattute nell’agosto scorso sul ponente genovese, hanno messo alla prova i cavi d’ormeggio, portandoli alla massima tensione, tanto che, per sicurezza estrema, si è deciso di aumentare il numero di bitte presenti a 17 dalle 13 presenti.

19/09/2014  ore 13.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

SeatradeMed: Clia Europe punta su legami più stretti con i porti e le associazioni portuali


E’ Pierfrancesco Vago, Presidente di Clia Europe,  la piu’ grande associazione di categoria delle compagnie di crociera in Europa, a ribadire che l’industria europea delle crociere debba puntare su legami più stretti con i porti e le associazioni portuali: lo fa al Seatrade Med di Barcellona in corso in questi giorni, che raggruppa nell’evento il comparto e tutte le novità con un occhio speciale sul Mediterraneo.

Pierfrancesco Vago, Presidente di Clia Europe

Pierfrancesco Vago, Presidente di Clia Europe

La cooperazione con le associazioni dei porti è cruciale per l’intero settore, una relazione basata su interessi comuni e rispetto reciproco, a lungo termine renderà più probabile il nostro successo” dichiara nel suo intervento dove sottolinea anche che le aree chiave su cui compagnie crocieristiche, porti e destinazioni dovrebbero lavorare insieme, ad esempio nei siti “storici” come Venezia.

Ma punta anche il dito contro gli scali, molto spesso non al passo con i tempi e che hanno bisogno di ammodernamenti per non rimanere indietro rispetto al passo tenuto dalle compagnie.

clia-europe

Sosteniamo in pieno il bisogno di proteggere le destinazioni e vogliamo mettere le crociere in prima linea nel turismo sostenibile” ha detto il presidente di Clia Europe, prendendo d’esempio Venezia, mentre “alcuni impianti portuali non tengono il passo con la crescita della nostra industria e sono necessari urgenti ammodernamenti” ha spiegato Vago, affermando che “Clia Europe è determinata ad impegnarsi con i diversi stakeholders a garantire che i porti, le destinazioni e l’industria delle crociere sviluppino al massimo insieme le opportunità di crescita

19/09/2014  ore 12.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Costa Diadema: design d’interni dell’architetto Joseph Farcus – foto


La nuova nave di Costa Crociere, la Costa Diadema, già etichettata la “Regina del Mediterraneo” dalla linea di crociera, è ormai prossima al battesimo che si terrà a Genova il 7 novembre.

Costa-Diadema-visual

 

La Diadema vanta il design d’interni a firma dell’architetto Joseph Farcus, che ha una lunga storia di progettazione per Carnival Cruise Lines sin dal 1980 e ha anche firmato diverse navi Costa dal 2000.

Joseph-Farcus-uno-de-los-mejores-disenadores-de-crucero1

Joseph Farcus

 

In una dichiarazione Farcus ha dichiarato che “l’intero progetto della nave si basa sul “design puro” mirato a influenzare le emozioni di ogni ospite.

La filosofia del design è sofisticata e contemporanea. Abbiamo cercato di creare progetti speciali, che colpiscano le emozioni degli ospiti e che indichino loro che navigano in un ambiente molto speciale, creato per il loro tempo libero, che li consegna alla destinazione reale, i loro sogni”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

19/09/2014  ore 01.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Bacardi Cruise competition: miglior bartender di bordo è Liisi Kutt


Il Bacardi Cruise Competition Bartender of the Year 2014  ha incoronato Liisi Kutt della Tallink Silja Line, compagnia estonecome vincitrice assoluta.

Giunto alla sua nona edizione, il concorso ha visto all’opera i migliori bartenders provenienti dalle principali linee di crociera, creatori di cocktail a base Bacardi.

 

La finale è stata disputata a Miami Beach: Liisi Kutt di solito naviga tra Tallinn e Stoccolma.

bacardi_cruise_0914_600_3

Prima di diventare bartending, ha iniziato la sua carriera come chef e poi ha solcato i mari come fotografa di bordo.

Mi piace miscelare e armonizzare i sapori per far emergere gli elementi essenziali degli alcolici e, naturalmente, mi piace introdurre i miei ospiti in nuove esperienze nel bere” ha dichiarato in un comunicato.

Il cocktail vincente della Kutt, il Summer Fairy, è una miscela di Bacardi Grand melon, Prosecco Martini , succo di mela, succo di lime fresco e semplice sciroppo.

L’ispirazione per la ricetta le è venuta davanti alla vista sulle calme acque estive del Baltico, con una perfetta colonna sonora in sottofondo della band dal vivo che suonava nel bar.

tallink liisi ktt

 

Summer Fairy racconta quel momento magico dove l’estate incontra la natura e ti ritrovi perso nel tempo“.

Venendo a competere a Miami per il Concorso Bacardi è stata un’esperienza straordinaria e arrivare a trascorrere del tempo con alcuni dei più grandi esperti di cocktail come Julio Cabrera – capo barman in uno dei migliori bar di Miami, The Regent Cocktail Club, che ha anche vinto l’ USBG 2013, una Bartender Competition, sponsorizzato da GQ Magazine e Gin Bombay Sapphire – che giudicano il mio cocktail e che hanno trascorso del tempo con me per dare una critica veramente utile, è qualcosa che non ho mai sognato.

Anche il Bacardi Global Brand Ambassador Marc Plumridge mi ha permesso di imparare molto circa le marche e le tecniche coinvolte nel fare un cocktail veramente unico e non vedo l’ora di tornare per metterle in pratica nel mio bar” ha aggiunto la Kutt.

bacardi_cruise_0914_600_8

La Kutt ha trascorso il fine settimana a Miami prima di volare a Las Vegas, per partecipare, insieme ai baristi d’elite del Nord America, ai quarti di finale del 2014 USBG, il Bartender Competition più fantasioso del mondo, sponsorizzato da GQ Magazine e Gin Bombay Sapphire.

Ricordiamo anche gli altri bravissimi finalisti:

  • per Carnival Ioana Luncean, Brian Bent e Vera Restarovic
  • per Norwegian Cruise Line,  Joeped Garrido e Allan Garcia

 

19/09/2014  ore 00.40
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.