L-3 MSI si aggiudica contratto per la classe Quantum di Royal caribbean


L-3 Marine Systems International (L-3 MSI) ha annunciato oggi l’aggiudicazione del contratto per fornire una gamma completa di sistemi di navigazione, di illuminazione e di comunicazione per le navi della classe Quantum di Royal Caribbean International.

 

Sia Quantum of the Seas che Anthem of the Seas saranno equipaggiati da L-3.

Ulrich Weinreuter, presidente di L-3 Marine Systems International sostiene che “Il design delle navi incorpora elementi ecologici e sostenibili e siamo estremamente orgogliosi di contribuire a questa grande impresa“.

Immagine

L’attrezzatura ponte per l’ultima nave include il sistema di navigazione NACOS Platinum L-3 SAM Electronics, che comprende cinque radar in banda X e S in serie, legati a 10 postazioni MULTIPILOT per la visualizzazione combinata di ARPA, radar, ECDIS, in aggiunta a quelli per il controllo dello sterzo automatico e della pianificazione del viaggio e da altre precisissime e tecnologicamente avanzate attrezzature.

Il software controlla anche i due principali azionamenti azimutali e tre eliche a tunnel.

Un altro aspetto importante del contributo sono i sistemi di illuminazione a LED, una rete di allarme generale, un sistema di sicurezza parasole, e tutto il sistema telefonico di bordo.

L-3 sfornirà anche tutto il supporto tecnologico per la sicurezza della nave, in sala macchine o per i sensori delle porte tagliafuoco per fare un esempio.

 

16/09/2014  ore 16.10
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Oasis of the Seas: foto interni


Dopo la bellissima giornata di ieri con Oasis of the Seas vissuta in diretta grazie alla nostra agenzia partner Crociere Più, eccovi altre foto, soprattutto degli interni nave, che ieri per problemi di connessione e di durata batteria (dopo tutte le fote fatte era il minimo!) non è stato possibile farvi vedere.

I numeri della Oasis of the Seas:

  • 362 metri di lunghezza
  • 47 metri di larghezza
  • 2165 membri d’equipaggio di 65 nazionalità
  • da 5.402 passeggeri e fino a 6.296 passeggeri
  • 2.700 cabine
  • 220.000 tonnellate lorde di stazza lorda
  • 18 ponti di cui 14.5 ad uso ospiti
  • 7 aree tematiche
  • un parco denominato Central Park con 12.000 piante vive
  • una Spa
  • un teatro da 1380 posti
  • una giostra artigianale
  • un simulatore di surf
  • 4 piscine
  • 10 vasche idromassaggio
  • un campo da basket e pallavolo
  • pareti di arrampicata
  • una pista da jogging
  • una pista di pattinaggio sul ghiaccio
  • una Zip-Line, una fune sospesa nel vuota che dà la possibilità di lancirasi da una parte all’altra della nave

Buona visione 🙂

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ed ecco il video di una dimostrazione di tuffi nell’Aqua Theater di Oasis.

Photocredit: Crociere Più

16/09/2014  ore 14.40
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Carnival Cruise Lines: Sarah B.Reno nuova VPE


Sarah Beth Reno, giovane ventisettenne ma veterana nel settore dei viaggi, è stato nominata Vice President of Entertainment per la sede di Miami di Carnival Cruise Lines.

 

6a00d83451b26169e2015390c0e7ca970b

Come VPE la Reno sarà responsabile di tutti gli aspetti che riguardano l’intrattenimento e la programmazione per la flotta di 24 navi della Carnival: per cui sarà responsabile dei live musical, del cabaret,  di tutte le attività ricreative per gli ospiti, dei direttori di crociera / staff di animazione e della programmazione per i giovani.

A lei è stato anche affidato il compito di trovare nuovi concetti di intrattenimento per il marchio.

La Reno inizierà il suo contratto per Carnival il 6 ottobre.

L’Entertainment è una componente chiave della esperienza di vacanza ‘Fun Ship’ e siamo fortunati ad avere persone del calibro di Sarah nel settore d’intrattenimento ad ampio raggio, che ha reso Carnival leader in questo settore” ha commentato Mark Tamis, senior vice president of guest operations di Carnival.

carnival-corp-plc-color-stacked

Prima ancora di entrare in Carnival, la Reno ha trascorso 19 anni a Miami Beach, alla Onboard Media, fornitore leader di soluzioni multimediali integrate per le crociere e per i viaggi industrie globali, tra cui gli ultimi tre anni come presidente.

Laureata in recreational management all’University of Illinois, la Reno ha nel suo curriculum lavorativo anche:

  • due anni come direttore delle attività sociali e di svago al The Plantation Club di Villa Rica
  • tre anni al Leiv Eiriksson Center, una organizzazione non-profit che offre programmi sociali ed educativi per i membri dell’equipaggio impiegati sulle navi da crociera e sulle navi da carico di base a PortMiami
  • quattro anni come coordinatore giovanile, membro dello staff di crociera e assistente del direttore di crociera in Norwegian Cruise Line

 

16/09/2014  ore 13.20
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Oasis of the Seas: tappa a Napoli


Un movimento di 15.000 crocieristi ha invaso Napoli stamattina: approdata puntualmente alle 7 l’attesissima Oasis of the Seas.

_DSF2402_672-458_resize

In porto anche la Norwegian Epic, che è comunque al momento la terza nave più grande al mondo, e la Horizon di Croiseres de France ( “costola” di Pullmantour).

10645217_10202848370556213_2836762062782656761_n 10616529_10202848358955923_2825998436707146719_n

Oggi dunque la città si gioca la sua credibilità come porta sul Mediterraneo: ecco dunque pronti i bus per le trasferte, le guide del Comune di Napoli in inglese, l’orchestrina ad accogliere i turisti a terra, i membri dell’associazione «Sii turista della tua città» che hanno regalato fiori a tutti i passeggeri e le brochure preparate ad hoc dal titolo «Live Naples – A day in the city of the sun», delle guide sulle quali i crocieristi trovano itinerari per scoprire il meglio di Napoli in poche ore, con indicazioni su come raggiungere i luoghi ma anche su come tornare in tempo al Porto per reimbarcarsi.

oasis___2_672-458_resize

In città si cerca intanto di tenere a bada il traffico, che generalmente va in tilt anche solo con il via vai di turisti che si spostano da e per le isole del Golfo: l’assessore alla promozione della città Monia Aliberti spiega che “si è cercato di lavorare su una gestione efficiente del flusso di turisti che resterà però solo 4-5 ore in città. Lo abbiamo fatto in sinergia con le attività commerciali, le associazioni ma anche curando la sicurezza e l’igiene.

I percorsi – spiega la Aliberti – saranno anche tutelati dal punto di vista della sicurezza, per dare un’immagine migliore possibile della città senza nasconderne anche i problemi”.

L’assessore Aliberti sarà presente per il saluto dei crocieristi in partenza che beneficeranno anche intorno alle 17.30, di un concerto finale di saluto, a cura dei Neapolitan Contamination.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Photocredit: PressPhoto e  N. Clemente/NapoliToday

16/09/2014  ore 12.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.