Sea Princess: crociera annullata a causa di problemi tecnici


Secondo guaio in una settimana per Sea Princess: dopo l’epidemia di Norovirus a bordo ora problemi tecnici la costringono al fermo e alla cancellazione di una crociera.

Princess Cruises informa che la crociera di Brisbane è stata annullata per consentire di affrontare “problemi tecnici” che causano la perdita di velocità della nave.

186111-dbd90fc4-3bdc-11e4-b4eb-3aaea0238ac5

Photocredit: Jordan Shields

Perth Now, quotidiano australiano, riporta che i passeggeri a bordo della nave da crociera rinominata dopo l’episodio di Norovirus “Pandemic Princess“, sono rimasti scioccati quando la compagnia ha dato l’annuncio della crociera odierna.

La compagnia Princess Cruises è stata dunque costretta a far trasferire la sua nave in bacino di carenaggio a causa di problemi tecnici, scatenando la delusione dei suoi 1900 passeggeri.

Fate caso che la nave era appena partita per il suo giro, appena ieri: si trattava di un giro della durata di 14 giorni che è terminato stamattina alle 9.00 locali circa.

Il Sunday Times riferiva appena ieri che almeno 400 passeggeri contagiati erano stati sbarcati ieri, tutti con i sintomi del Norovirus.

Il portavoce Carnival in Australia, David Jones, che è responsabile per la Sea Princess, ha dichiarato che stanno affrontando i problemi tecnici occorsi alla nave che hanno causato la perdita di velocità e ha altresì chiarito che “tutti gli ospiti riceveranno un rimborso completo dei biglietti della crociera annullata ed un futuro credito di bordo pari al 100%“.

772469-9d5ef328-3b03-11e4-a72c-a150e1dd0b7b

Il fermo prolungato è dovuto a quanto pare, al fatto che siano stati rilevati altri problemi, motori da controllare e problemi di fumo eccessivo.

Disagi ovviamente a raffica per i passeggeri che si son trovati a terra in porto: la compagnia informa che sta fornendo tutta l’assistenza necessaria, anche per la prenotazione dei voli di rientro in patria.

 

14/09/2014  ore 22.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

 

Carnival Corporation: David Dingle nuovo CEO UK


Carnival Corporation & plc ha nominato David Dingle a presidente di Carnival UK , e David Noyes , attualmente nelle operazioni di EVP, è stato promosso al ruolo di amministratore delegato, con responsabilità operativa per i marchi basati  P&O CruisesCunard Line in UK.

Arnold W. Donald Carnival Corp.

Arnold W. Donald

Dingle e Noyes diventeranno operativi nelle nuove mansioni dal 1 ° ottobre e saranno il braccio destro del  presidente e CEO di Carnival Corporation & plc  in Gran Bretagna.

Questa mossa ci consente di rafforzare ulteriormente la nostra leadership globale nel mercato, di fondamentale importanza nel Regno Unito, ma anche di promuoverci all’interno per sfruttare le competenze, l’esperienza e le capacità del nostro team esecutivo” ha dichiarato Arnold W. Donald.

Dingle, che divenne amministratore delegato nel 2007, è entrato a far parte di P&O Cruises a Londra nel 1978, dove, dopo aver ricoperto una serie di posizioni commerciali, è diventato amministratore delegato nel 2000.

David Dingle

David Dingle

Al momento della fusione di P&O Princess Cruises plc e della Carnival Corporation nell’aprile 2003 , è diventato amministratore delegato di Carnival UK.

Noyes si è invece unito a Carnival UK nel 2011, nella sua attuale posizione. Prima di entrare in Carnival, ha lavorato nel settore dei viaggi del Regno Unito per 25 anni, principalmente con British Airways , dove era responsabile per tutto il mondo per il funzionamento del servizio clienti di BA, e ultimamente con Gray Dawes Travel  come CEO.

David Noyes

David Noyes

Elaine Holt si unirà Carnival UK il 1 ottobre in sostituzione di David Noyes come operativo EVP a seguito di una carriera nel settore ferroviario, stradale e delle linee aeree. Ha condotto una serie di programmi come presidente esecutivo della East Coast Mainline e prima ancora come amministratore delegato di First Capital Connect. Più di recente era direttore non esecutivo della Highways Agency.

Elaine Holt

Elaine Holt

 

14/09/2014  ore 14.30
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Cagliari: ieri in porto la Voyager, si attendono Aida e Royal Caribbean


Sono stati 500 i crocieristi che nella mattinata di ieri hanno invaso Cagliari, sbarcati per una visita in città e nelle vicinanze dalla nave Voyager della compagnia Voyages of Discovery.

timthumb

Cagliari risulta una delle tappe del giro del Mediterraneo della nave: ma per il capoluogo è stato solo un piccolo antipasto in vista dell’inasione, al prossima domenica, quando al molo Ichnusa attraccheranno in contemporanea la Adventure of the Seas della Royal Caribbean, dalle 13 alle 20, e l’Aida blu della Aida Cruises, dalle 8 alle 18.

Un totale di circa cinquemila turisti in giro per la città e per il sud Sardegna: dopo un luglio ed agosto piuttosto fiacchi, finalmente riprendono gli attracchi e alcuni sono di un certo spessore, con un buon numero di passeggeri.

10352329_10152698659712500_195186458635334958_n

Photocredit: Autoservizi Mereu

Dopo l’annuncio della Aida Cruises coi suoi 16 attracchi e i circa 40.000 passeggeri movimentati, si aggiunge la notizia che Costa Crociere finalmente faccia ritorno in città nel 2015 e che addirittura Cagliari sarà homeporting: ciò permetterà agli isolani di potersi imbarcare direttamente e comodamente dal porto di Cagliari, risparmiando e non poco sui collegamenti aerei fin qui necessari.

14/09/2014  ore 02.50
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

M/S Serenissima: membro della crew overboard!


Il giornale greco “e-nautilia” ha pubblicato la notizia che un membro dell’equipaggio della M/S Serenissima di Serenissima Cruises, sia finito fuori bordo.

Si tratterebbe di una ragazza di 23 anni, uno dei 48 membri dell’equipaggio di bordo della nave da crociera.

1208031200serenissima

La nave era salpata dal porto di Rodi ed è attraccata alle 7.30 di ieri mattina nel porto cretese di Agios Nikolaos, nella costa settentrionale dell’isola di Creta.

La Capitaneria di Porto locale è stata informata appena la nave ha attraccato in porto e sotto la direzione della Guardia Costiera sono iniziate le ricerche: la ragazza sarebbe finita in mare tra Karpathos e il Golfo di Mirabello.

 AGGIORNAMENTO del 25/10/2014 ore 15.50 

I risultati delle analisi del DNA che sono stati consegnati ai genitori Dennis Markoska confermano che il corpo della ragazza che è stato trovato nelle acque del Mar Egeo appartiene al membro della crew finito overboard il 14 settembtre scorso.

Dennis è stata vista l’ultima volta il 13 del mese scorso a bordo della M/V “Serenisima”, la nave su cui stava lavorando e che stava navigando verso Creta in Grecia.

L’inchiesta è in corso e per il momento non ci sono notizie sulle cause della morte: l’unico particolare che è trapelato è che non ci sarebbero segni di violenza sul cadavere.

Dennis Markoska

Il motivo per cui tutta la vicenda è apparsa un mistero è il fatto che non sia stata trovata la sim nel telefono della giovane: inoltre l’ultima volta in cui è stata avvistata è stato proprio sul ponte esterno e a detta dei testimoni la ragazza aveva con sè il suo telefonino; ecco perchè rimangono i dubbi che qualcuno a bordo possa averle fatto del male.

Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

14/09/2014  ore 02.30
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.