Porto di Genova: calano crociere ma aumenta traffico traghetti


L’amministratore delegato di Stazioni Marittime, Edoardo Monzani, fa il punto della situazione del porto di Genova: il traffico crociere è in diminuzione nonostante l’arrivo di P&O e al contrario, aumenta il movimento traghetti.

In effetti lo scenario è sensibilmente mutato rispetto allo scorso anno – dice Monzani – Nei primi otto mesi dell’anno, da gennaio ad agosto, le crociere hanno subito una flessione del 23 per cento, e i passeggeri sono stati in totale 527mila. Nello stesso periodo del 2013 era 690mila“.

A rinunciare a Genova son state le navi di Pullmantur e di Royal Caribbean e all’appello mancano circa 163mila passeggeri: senza contare una nave spostata da MSC crociere da Genova a La Spezia.

CROCIERE: GENOVA IN FESTA, MSC INAUGURA LA SUA PREZIOSA

 

E’ arrivata la P&O cruises, compagnia che fa capo al gruppo Carnival (come Costa), ma purtroppo il suo arrivo non bilancia affatto la situazione: a fine anno è così previsto un numero che si aggira sui 200.000 passeggeri in meno.

Pare dunque lontana la cifra di un milione di passeggeri toccata per la prima volta nel 2013: la speranza è che accada di nuovo nel 2015 grazie a nche a delle specifiche iniziative che verranno messe in campo.

Il dato positivo è che quest’anno sono aumentati i passeggeri home port e diminuiti i transiti. Così se la flessione dal punto di vista dei numeri è al momento del 23 per cento, quella dei ricavi è del dieci” aggiunge Monzani.

Come dicevamo, al contrario il settore traghetti è in ripresa: “Complessivamente Genova in questi primi otto mesi dell’anno è cresciuta del 3,3 per cento – spiega l’amministratore delegato di Stazioni Marittime – Abbiamo avuto ottime performance di Cin-Tirrenia, cresciuta dell’11 per cento e anche di Moby, del 5, mentre Gnv ha fatto finora registrare una flessione contenuta del 3. Dal punto di vista dei numeri, il milione e 296mila passeggeri dei traghetti del 2013 è diventato a fine agosto 2014 un milione e 339mila, con un saldo positivo di oltre quarantamila unità“.

Costa Crociere: nel Cda di Stazioni Marittime Genova-merlo-560x256

Vediamo come andrà a concludersi l’anno – aggiunge Monzani – Ma non prevediamo grandi scrolloni rispetto ai primi otto mesi. Qualche segnale positivo è evidente sul fronte dei traghetti che quest’anno ha registrato una novità assoluta, vale a dire la nave per l’Algeria, che ha fatto quattro toccate.

Confidiamo di aumentare e se possibile di allargare anche il mercato, visto che questi scali sono stati utilizzati soltanto da passeggeri algerini che tornavano a casa o si spostavano, mentre sarebbe interessante riuscire a dare anche una sponda al turismo.

Altrettanto inequivocabile è la frenata nelle crociere, ma si sa che questo è un settore un po’ ballerino e che le navi si spostano secondo i piani delle compagnie. L’obiettivo del milione di passeggeri, raggiunto nel 2013, quest’anno non sarà centrato.

Ma confidiamo che già nel 2015 si possa tornare ai livelli dello scorso anno. Le iniziative, al proposito, non mancano“.

 

08/09/2014  ore 17.20
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...