“Crociere fantasma”: in 400 i raggirati a Palermo


E’ stato un brutto risveglio per ben 400 persone raggirate da un tour operator che ha venduto “crociere fantasma” a prezzi bassi incassando circa 80 mila euro.

Avevano acquistato la vacanza certi di passare le vacanze in luoghi esotici ad un prezzo davvero concorrenziale ma invece si son trovati vittime di un raggiro: hanno versato senza pensieri l’acconto di 130 euro per una crociera fantasma con Costa Luminosa nel mar Baltico, una delle tante offerte del tour operator.

COstaLuminosa[1]

 

Un viaggio di una settimana, tutto compreso, al prezzo di 700 euro per gli adulti, 200 per i bambini, volo compreso, anche se qualcuno ha addirittura consegnato ben 11 mila euro per raggiungere l’ America.

Ma come si son potute fidare ben 400 persone? Stavolta la fregatura è arrivata tramite il semplice passaparola e qualche e-mail da parte dell’organizzatrice.

Costa_Luminosa_28129

 

«Abbiamo prenotato a novembre dell’anno scorso – dice l’avvocato Alessandra Pastorello – poi non abbiamo avuto più notizie. Abbiamo chiesto notizie alla Costa ma non ne sapevano nulla».

Il legale ha ovviamente presentato una denuncia alla magistratura.

AGGIORNAMENTO

Emergono altri particolari della truffa: intanto a commetterla sarebbe una donna, ex impiegata in una delle agenzie di viaggio più conosciute in città, e forse è stato proprio questo particolare a far finire nella rete così tante persone.

Tra i truffati figurano persino funzionari di polizia, carabinieri, ma anche avvocati e commercianti molto conosciuti.

849623-truffa

Le loro storie sono state rese note dai rispettivi avvocati che hanno ovviamento aperto una denuncia nei confronti della donna.

C’è anche chi, oltre alla denuncia, ha pensato di iniziare da solo la caccia alla tour operator e si è presentato persino sotto casa sua.

Tra i truffati c’è chi, come Peppe Cuti, titolare di una catena di gelaterie famosa in città, ha perso quasi duemila euro per la crociera nel nord Europa e per quella di natale ai Caraibi.

Il giorno ultimo per consegnare la caparra di 130 euro per il nord Europa era il 28 luglio, saremmo partiti il 16 agosto – racconta l’esercente – e invece proprio a fine luglio con una mail siamo stati informati che per motivi personali e tecnici la crociera era stata annullata.

Siamo andati su tutte le furie. La signora ci aveva anche incontrato in alcune riunioni in cui aveva spiegato come organizzarci per le escursioni nelle varie tappe e aveva illustrato i pacchetti per i beveraggi. Ci eravamo incontrati nell’enoteca Picone“.

totò-truffatori

Foto di scena del film “Totò truffa” nel quale Totò mise in vendita la Fontana di Trevi

Tutto a quanto pare è cominciato nel 2013, quando chi è riuscito effettivamente a partire a cifre ridicole, ha raccontato agli amici e col passaparola la voce si è sparsa subito!

Siamo caduti nella rete – racconta un’altra vittima, Antonio Lipari, titolare di una tabaccheria in città – perché altri amici effettivamente erano già partiti con i pacchetti organizzati da lei e tutto era andato bene. Ci siamo fidati“.

Ma appena si è scoperto che non esisteva alcuna crociera prenotata a loro nome – il tutto è avvenuto per caso quando qualcuno ha chiamato per avere alcuni dettagli la Costa Crociere – la signora è letteralmente sparita dalla circolazione, non senza lasciar detto “Cercherò di ridarvi i soldi“.

Ma a quanto pare la truffa era già stata segnalata nel 2013 su Facebook, dove l’associazione “Autotutela agenti di viaggio” aveva pubblicato un avviso dal titolo “Attenzione,attenzione, attenzione.Chiunque avesse notizie su di lei è pregato di farcele pervenire“.

Il riferimento era ovviamente alla falsa agente di viaggi ma con tutta evidenza nessuno dei 400 truffati aveva letto il messaggio, cadendo così nella rete: proprio leggendo sul Facebook dell’Associazione si scopre che evidentemente il giro era molto più esteso della sola città di Palermo e i raggiri quindi si allargano a macchia d’olio.

28847_404825926252578_1440935021_n

Come diciamo sempre: diffidate dei prezzi troppo bassi e controllate sempre da quale fonte vi arrivano e se online esistono recensioni negative su quel determinato tour operator o sull’agenzia di riferimento. Questo un minimo dovrebbe tutelarvi. Perchè in questi casi purtroppo, pur avendo ragione da vendere e vincendo anche davanti al tribunale, spesso si rimane a bocca asciutta in quanto il malloppo a voi tolto è presto speso o sparisce non si sa come e risulta poi impossibile riaverlo indietro!!

Occhio quindi alle promozioni eccessive o perlomeno..controllate sempre!

30/08/2014  ore 16.50
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...