Civitavecchia, crocieristi in fuga sul treno in fiamme in galleria


Locomotore di un treno in fiamme in galleria poco dopo Civitavecchia, nel pomeriggio di mercoledì, ha creato il panico tra i crocieristi a bordo : l’incendio per fortuna non ha provocato feriti, solo due contusi nella ressa.

Lo riferiscono i Vigili del Fuoco della Capitale.

Il locomotore non sarebbe delle Ferrovie dello Stato: il convoglio alimentato a diesel è di una compagnia privata che l’ha noleggiato per effettuare il servizio crocieristi dalla stazione di San Pietro a Roma fino a Civitavecchia.

Stazione_Civitavecchia

 

Rimangono da stabilire le cause, ancora ignote: per il momento l’unico dato certo è che le fiamme si sono sprigionate dalla seconda carrozza di coda, all’interno della galleria La Trincea che collega Civitavecchia al porto.

Il panico è dilagato tra i passeggeri che tuttavia sono stati fatti immediatamente scendere e si son messi in salvo: nella ressa si contano per fortuna solo due contusi che, secondo la Polfer, hanno però rifiutato le cure.

I Vigili del Fuoco son dovuti intervenire con sei squadre e il traffico dei treni in transito è stato ridotto dalle FS che sta valutando l’impatto sulla circolazione ferroviaria.

 

21/08/2014  ore 17.40
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Papua Nuova Guinea: aumento del traffico crocieristico


La Papua Nuova Guinea sta vivendo un aumento del traffico crocieristico, proveniente soprattutto dalle navi del gruppo Carnival Corporation, da quando la nazione ha iniziato a puntare sul turismo.

2a23a-vanuatu_landscape_6

Heni Dembis, coordinatore del Tourism Promotion Authority, ufficio pianificazione, ha riferito ai media la sua soddisfazione in merito:  “Con molto lavoro e sostegno da parte del governo nel promuovere il turismo crocieristico in questo paese, ora vediamo i benefici del turismo crocieristico“.

Papua Nuova Guinea è così varia, con culture affascinanti, persone che parlano quasi 800 lingue, foresta pluviale, vergini e incontaminate spiagge di sabbia bianca“.

130111035

Bisogna ammettere che il governo ha lavorato nella giusta direzione, per esempio rendendo più facili gli scali da crociera, facilitando vari regolamenti, tra cui visti d’ingresso, e offrendo uno sconto del 50% sulle tasse del pilota.

Recentemente si sono anche completati i lavori per i nuovi moli nella provincia di Milne Bay, esattamente a Alotau, Kaibola e Kitava.
Dembis ha ammesso che il lavoro è stato duro e lungo: infatti ha cominciato, con la Carnival in Australia, dal 2011, ma tutto il lavoro è servito a sviluppare il mercato delle navi da crociera, che ha visto il suo primo attracco a fine 2013 con la Pacific Dawn.

400413_detail

Abbiamo sviluppato strutture come un’estensione del molo ad Alotau – continua Dembis –  che corrispondesse agli standard delle navi Carnival, abbiamo in costruzione nuovi moli a Kitava e Kaibola, abbiamo incentivato e potenziato i servizi pubblici in Alotau, i marciapiedi, e tutto ciò che erano le aspettative di Carnival“.

Nel febbraio P & O aggiungerà altre due porti in Papua Nuova Guinea: Kavieng e Madang, portando così a sette i porti di scalo.

 

21/08/2014  ore 16.30
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

China Cruise Conference: più porti presenti e inaugurazione nuovo Tianjin Training Center di Royal Caribbean


La nona edizione dell’Asia Cruise Conference si svolgerà il prossimo ottobre a Tianjin, in Cina, dal 15 al 17.

timu-EN

L’Asia diventà così in questa due giorni il fulcro di tutte le compagnie di crociera che qui avranno modo di confrontarsi: saranno infatti presenti i Presidenti e CEO delle compagnie crocieristiche più grandi del mondo, come :

  • Il Presidente e CEO  di Carnival Corporation, Arnold Donald
  • Il Presidente e COO di Royal Caribbean Cruises, Adam Goldstein
  • Rappresentanti della Meyer Werft, Germania
  • Il Presidente Siaw della Singapore Cruise Center
  • Ms. Long dall’Okinawa Convention & Visitors Bureau (OCVB) di Okinawa, Giappone,
  • un nutrito gruppo di rappresentanti di vari porti turistici cinesi.

71d2c74572_arnold-adam

La Cina Cruise Shipping e il Cruise International Expo (CCS) accoglierà più porti rispetto alle precedenti edizioni e ha deciso anche che negli stessi giorni terrà la cerimonia di consegna delle chiavi del Tianjin Training Center di Royal Caribbean.

Dopo l’apertura del nuovo centro di formazione a Tianjin, Royal Caribbean e i funzionari di governo festeggeranno con una grande cerimonia l’ inaugurazione.

E per la prima volta, la China Cruise and Yacht Industry Association (CCYIA), aprirà un dialogo con i dirigenti portuali provenienti da tutta l’Asia, perchè possano interfacciarsi con i funzionari del governo cinese, nonché con le compagnie di crociera.

Secondo una dichiarazione rilasciata dal CCYIA, il China National Cruise Tourism Development Plan sarà presentato alla fiera e sarà aperto ai commenti pubblici. E ‘stato commissionato dal China National Tourism Administration.

HBN Henna

HBN Henna

A Tianjin saranno inoltre presenti gli opratori locali come HNA e Bohai Ferry, quest’ultima è la compagnia che ha comprato da Costa Crociere la Voyager.

Ctrip, nel frattempo, prosegue i suoi piani di acquisizione di una nave da crociera e sicuramente ne farà annuncio pubblico ben prima di ottobre.

 

21/08/2014  ore 16.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Costa Concordia: nessuna traccia di Russel Rebello


Le ricerche del cameriere indiano saranno presto sospese: Russel Rebello è ultimo disperso del naufragio della Costa Concordia.

Le ricerche subacquee hanno dato esito negativo sia all’interno della cabina di Russel che nelle sue vicinanze ma erano poi state sospese a causa della poca sicurezza in cui stavano operando gli addetti ai lavori.

esp-russell-rebello-costa-concordia

Russel Rebello

Una volta tolto anche l’ultimo dubbio e cioè che il cameriere non sia rientrato in cabina, son continuate le ricerche sui ponti emersi, in particolare il tre e quattro, anche attraverso lo spostamento di tutti gli arredi e i materiali di bordo.

Siamo vicini a una fase di sospensione delle ricerche fino a quando non cambieranno le condizioni di assetto della nave perché tutto quello che c’era da vedere e da spostare è stato fatto” ha detto il comandante della capitaneria di porto Vincenzo Melone.

A questo punto – ha spiegato l’ammiraglio – c’è la necessità del cantiere di partire con i lavori di smantellamento. Questo consentirà anche a noi di intervenire riprendendo le ricerche in un secondo momento”.

Per quanto riguarda i lavori di smantellamento della Costa Concordia , l’ammiraglio precisa “Non abbiamo ancora una data certa perché la fase preparatoria per mettere tutto in sicurezza sta richiedendo più tempo del previsto”.
21/08/2014  ore 12.30
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

P&O Aurora: ecco i dettagli del piano di restyling -foto-


Come anticipato sul nostro blog, Aurora diventerà la prima nave della flotta P & O Cruises a ricevere il nuovo design della livrea durante il restyling multi-milionario, circa £ 26.000.000, questo inverno.

Oltre a ricevere il nuovo design-look con una versione contemporanea della Union Jack sulla sua prua e nuovi comignoli con i disegni dei raggi del sole, Aurora subirà una revisione interna, con nuovi ristoranti e aggiornamenti ai club per bambini.

Tutte le cabine riceveranno anche nuovi complementi d’arredo e TV a schermo piatto.

Aurora

Al ristorante Medina arriva il pranzo libero 

Una presentazione nuova e migliorata dei piatti sarà introdotto al Medina Restaurant, come pranzo libero.

Ci saranno inoltre più tavoli per due messi a disposizione,  e i piatti curati dallo Chef Marco Pierre White saranno serviti in occasione di eventi di gala.

Rifacimento del Sidewalk Café 

Il Sidewalk Café diventerà più chiaro e brillante, con un menu informale tra cui hamburger, piadine, hot dog e pizze appena sfornate oltre all’introduzione del Costa Coffee.

I passeggeri a colazione o a pranzo possono fare affidamento al punto Grab & Go, con una vasta scelta di snack caldi e freddi alla mattina e panini all’ora di pranzo.

Una nuova location per la sala libreria

Una nuova biblioteca sarà saggiunta alla sala studio cyb@ al Deck 13.

Adiacente al tanto amato Crow’s Nest , fornirà l’occasione perfetta per prendere un libro e rilassarsi con vista panoramica.

Il Crow’s Nest  servirà anche caffè Costa  e snack leggeri, e lo rende una scelta meravigliosa per un tranquillo pomeriggio al mare.

Pagina5

The Reef ristrutturato

Il Club per Bambini “Reef” sarà ristrutturato e rinominato:

– Splashers per le età 2-4 anni.

– Surfers per le età 5-8 anni.

– Scuba per le età 9-12 anni.

– H2O per adolescenti (come nella foto).

Aurora Refit 2014 - Panoramica -7

Sindhu

Le esperienze che riguardano l’arte culinaria di Aurora sono al centro del suo nuovo look.

Il ristorante fusion indiano Sindhu, disegnato dalla stella Michelin Chef Atul Kochhar, sostituirà lo spazio libreria attuale sul ponte 8, e la parte superiore dell’atrio per la sera serve una cucina raffinata.

I Menu a firma Atul Kochhar verranno aggiornati con il solito delizioso mix di autentici piatti indiani con un moderno piglio britannico.

Durante il giorno la zona fornirà posti a sedere supplementare per il Raffles Bar, che servirà Costa Coffee e spuntini leggeri.

Aurora Refit 2014 - Panoramica -8

La Glass House sostituisce il Café Bordeaux

La zona precedentemente adibita al Café Bordeaux sarà rinnovata con una nuova tavolozza dei colori e con nuove cantine dei vini, compresi quelli selezionati da Olly Smith.

Oltre ad un nuovissimo menu di cibo e di vino, ci sarà anche una sala privata per degustazioni e cene.

I vini saranno serviti tramite una macchina Enomatic.

Aurora Refit 2014 - Panoramica -9

Ampia ristrutturazione del buffet

L’arredamento del buffet sarà rinfrescato e risulterà raffinato, con uno schema di colore più chiaro, più luminoso, che comprende opere d’arte di ispirazione nautica.

Oltre ad un aumento di più tavoli per due, i camerieri serviranno tè e caffè ai tavoli nelle ore di punta.

La sera il menù Pennant Grill corrente verrà sostituito dal menu Beach House, che nelle serate informali offrirà una vasta scelta – come bistecche e frutti di mare da gustare in una posizione panoramica – e presto diventarà uno standard in tutta la flotta.

Aurora Refit 2014 - Panoramica -13

Il Casino diventa Brodie’s

La ristrutturazione trasformerà l’intera area in un open space, in linea con il tema del nuovo Brodie’s.

Ci saranno nuovi mobili nella zona bar, nuovi schermi per mostrare lo sport e un’area palcoscenico migliore per l’intrattenimento, con musica dal vivo e quiz.

Il  direttore marketing di P & O Cruises, Christopher Edgington, ha dichiarato che “E’ un investimento enorme. Fa tutto parte del nostro continuo impegno per garantire il miglioramento continuo delle nostre navi e la coerenza tra la flotta “.

Sia Ventura che Arcadia sono state sottoposte ad enormi refit multi-milionari  l’anno scorso e Aurora è la prossima; nel 2015 toccherà ad Azura“.

Il refit di Aurora si svolgerà dal 29 novembre e il 18 dicembre 2014, dopodichè la nave partirà per la sua crociera di Natale e Capodanno e successivamente solcherà i mari del Sud America e affronterà il Pacifico nell’itinerario della crociera del giro del mondo, in partenza l’8 Gennaio 2015.

 

Info e foto ufficiali della compagnia 

 

21/08/2014  ore 11.40
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂