Il nuovo standard delle crociere? 4.000 passeggeri…come minimo


Secondo i dati a disposizione delle navi che usciranno presto dai cantieri navali di mezzo mondo (per fortuna Fincantieri ha di nuovo la sua parte in merito), il nuovo standard crocieristico si aggira su navi da crociera che trasportano almeno 4.000 passeggeri: la tendenza a quanto pare è meno lunghezza ma più larghezza, favorendo in questo modo l’attracco della nave in qualsiasi porto e non in quelli appositamente attrezzati per le mega-navi della Royal( vedi Oasis e sorelle), ancora troppo pochi.

CruiseColumn_table_18Ago_14

 

Info-graphic credit: thecruisepeople

Uno standard che permette alle compagnie di guadagnare perchè:

  • aumenta la base pagante di passeggeri
  • paga meno tasse portuali per l’attracco di una nave di dimensioni enormi
  • può aumentare i porti d’attracco proprio grazie alle dimensioni “ridotte”

Sono stati gli ordini di ulteriori navi da parte di MSC Crociere e Norwegian Cruise Line, a far arrivare a quota 17 il numero delle navi da crociera con oltre 4.000 passeggeri, a conferma che, le navi di queste dimensioni, siano ormai lo standard delle nuove navi premium, superando le, oramai datate, navi da 3.600 pax della precedente Indipendence of the Seas, Royal Princess, Carnival Breeze, navi Costa e simili.

Un aumento di circa 6.800 passeggeri per 17 navi future: a partenza ovviamente!

Vediamo insieme i nuovi ordinativi in tal senso:

  • La classe Breakaway Plus di Ncl è leggermente più ampia e conterrà un ponte supplementare rispetto alla Norwegian Breakaway e Getaway.

La Escape sarà consegnata nel 2015 e la Bliss nel 2017 mentre le prossime due, appena ordinate, sono in consegna nel 2018 e nel 2019.

Norwegian-Escape-Norwegian-Bliss-Norwegian-Cruise-Line

  • Royal Caribbean International prende in consegna la Quantum of the Seas questo autunno e la Anthem nel 2015, mentre per la  terza nave della stessa classe è stata fissata la consegna nel 2016.

Ulteriori ordini per Royal Caribbean, al momento, prevedono due navi da 5.400 passeggeri, e sono di classe Oasis.

 

Photocredit: CIN

quantum of the seas

quantum of the seas

  • Le nuove navi MSC Crociere, è vero che son più corte di lunghezza ma sono però più larghe, con una passeggiata interna e un posizionamento dei motori a centro nave.

In ordinazione sono due navi, una per ogni classe, con consegna nel 2017,  mentre il 2018 vedrà la consegna di un’unità di fabbricazione italiana, Fincantieri, e nel 2019 una di fabbricazione francese, STX.

Le opzioni finora sono per due ulteriori unità di costruzione francese, STX, e una nave di costruzione italiana, Fincantieri.

MSC_20_May 2014_sea02

  • Carnival Vista è in consegna nel 2016 e lancerà il nuovo design per Carnival Cruise Lines:  saranno navi ancora più grandi.

La Vista è il nuovo mistero della cantieristica, ancora si conoscono pochissimi dettagli della nave.

First-Steel-Cut-on-Carnival-Vista3

  • Il mercato Premium nel frattempo ha in ordine le navi da 2.850 pax di classe Solstice, di Celebrity Cruises ( quasi un miraggio oserei dire nel panorama: più grande di Costa Serena in tutto, trasporta ben 1000 passeggeri in meno, per un ottimo , e le nuove navi da 2.660 pax di classe Pinnacle, Holland America Line, la prima delle quali è in consegna a fine 2015.

Qui nascono le chiacchiere “da bar”: secondo tanti esperti del settore Holland America potrebbe avere delle difficoltà a spiegare come sistemerà, si fa per dire, la nuova nave, che in teoria dovrebbe avere un quarto di posti in piu’ rispetto alla nave da 2.104 pax Nieuw Amsterdam.

Una lotta con i posti passeggeri che deve far fronte necessariamente alla domanda del settore vacanza in crociera che è in costante aumento verso tutte le compagnie, che siano “economiche” o di lusso.

La vacanza in crociera è ormai “sdoganata” e il piacere di visitare più posti in una settimana è il suo nuovo mantra.

 

19/08/2014  ore 12.40
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...