Punto di accoglienza crocieristi: è nel patto firmato tra Porto Spezia-Parco delle Cinque Terre


Un centro di accoglienza per i crocieristi e azioni comuni per rendere la visita alle Cinque Terre più sostenibile da un punto di vista ambientale, spiegando la fragilità e la tipicità del territorio, come il mantenimento dei terrazzamenti e dei muretti a secco tipici della riviera spezzina.

E’ il frutto dell’accordo, firmato tra l’Autorità portuale della Spezia e il Parco nazionale delle Cinque Terre.

7ecb8b781a1eaccf5a726defce583c5c

In base alla convenzione, il Parco e l’Autorità Portuale istituiranno presso il ‘Punto di accoglienza crocieristi‘, un point informativo sulla particolarità della Cinque Terre.

A sua volta, il Parco metterà a disposizione dell’Ap, per una gestione delle rispettive attività promozionali, uno spazio presso la Stazione ferroviaria della Spezia, facendosi carico del personale appositamente formato per la gestione.

Tra gli impegni presi dai due enti anche quello di organizzare congiuntamente almeno un evento internazionale all’anno.

Un importante accordo che, per la prima volta, unisce due mondi diversi, che affrontano tematiche legate all’ambiente e alla gestione del turismo – spiega il presidente del Parco Nazionale, Vittorio Alessandro – La sfida del Parco nazionale delle Cinque Terre è quella di permettere ai visitatori di entrare nel paesaggio e non passare, semplicemente, attraverso i suoi borghi e i suoi sentieri“.

Liberty_of_the_Seas_La_Spezia_(_Royal_Caribbean_International)

Una sinergia per coniugare la valorizzazione e la salvaguardia di un territorio che possiede caratteristiche particolari che lo hanno reso famoso nel mondo, con l’obiettivo di ottenere un turismo più consapevole non solo della sua bellezza, ma anche della sua fragilità – ha aggiunto il presidente dell’Ap, Lorenzo Forcieri – Sono certo che riusciremo a promuovere una corretta fruizione delle bellezze delle Cinque Terre da parte dei crocieristi“.

 

05/08/2014  ore 15.05
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...