La Spezia, Lega Nord: allo stato dei fatti nessun giovamento alla città


Marisa Granello, segretario della sezione della Spezia della Lega Nord, ci va giù duro nell’affrontare il problema e si sfoga attraverso il “themeditelegraph” «Con le crociere i posti di lavoro alla Spezia non sono aumentati. Non ci sono state ricadute effettive in città. Anzi, possiamo dire che La Spezia non si giovi più di tanto del nuovo business».

«È passato ormai del tempo da quando è iniziato il movimento delle crociere nella nostra città – ha osservato – e adesso si può iniziare a fare un primo bilancio. Francamente non ho notato quello slancio in avanti che tutti auspicavamo. Anzi. I turisti, quasi l’80% di essi, sbarcano e poi vanno diretti verso le città d’arte della Toscana mentre alla Spezia resta poco, pochissimo. L’unica ricaduta che abbiamo sono le visite al Centro Commerciale della Terrazze all’Antoniana».

++ COLLISIONE COSTA CLASSICA CON NAVE CARICO, FERITI ++

«Non c’è alcuna vena polemica – osserva – tutt’altro. Vuole dire che se si organizza qualcosa che abbia ricadute dirette sulla città alla fine funziona. Perchè solo lì?».

In che modo allora ci si deve muoverre e quali sono i passi necessari per cambiare rotta? «Servono dei pacchetti diretti per la città – ha risposto – inoltre è necessario anche un nuovo inquadramento del Terminal Crociere.

Nel bancone riservato al Consorzio Discover sono messe bene in evidenza tutte le gite giornaliere verso Firenze, Lucca e Pisa mentre i crocieristi che vogliono rimanere in città ricevono informazioni sommarie sui musei presenti alla Spezia, sulle Cinque Terre Lerici o Porto Venere.

crociere-spezia

Senza dimenticare che i depliant sono vecchi e l’inglese utilizzato dagli operatori è sommario».

Per la segretaria è necessario anche un cambiamento, un nuovo inquadramento, al terminal crociere, tutt’altro che accogliente «È spoglio – puntualizza – e alla fine l’unico riferimento per i turisti sono i tassisti.

Perché non rendere di nuovo operative quelle due strutture che sono fuori dalla stazione?

Ma non solo: mi chiedo perché non vengano presi in considerazione dei pacchetti turistici con operatori locali come il Consorzio Marittimo Cinque Terre e Golfo dei Poeti?».

04/08/2014  ore 12.10
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...