Schettino, Cassazione: causa di licenziamento rimane a Genova


E’ stata bocciata dalle Sezioni Unite Civili della Cassazione, la richiesta della difesa di Francesco Schettino di spostare la causa di licenziamento dal Tribunale di Genova, dove è stata promossa dalla Costa, al Tribunale territorialmente amico di Torre Annunziata.

Secondo la Suprema Corte la causa deve svolgersi a Genova perché è qui che è stata iscritta per la prima volta dalla Costa il 18 ottobre 2012, mentre Schettino si è attivato contro il licenziamento solo successivamente, il 26 novembre 2012, inoltrando al tribunale campano la richiesta di essere reintegrato al lavoro e risarcito con quasi 14mila euro al mese fino alla ripresa del servizio.

francesco-schettino-costa-concordia_980x571

Preso atto della «litispendenza*» della medesima causa di lavoro presso i magistrati di Genova, i giudici di Torre Annunziata avevano «cancellato dal ruolo» la causa azionata da Schettino con ordinanza dell’8 febbraio 2013.

La decisione era stata contestata dal comandante licenziato con ricorso in Cassazione e la VI sezione civile, la cosiddetta sezione `filtro´, aveva passato le carte alle Sezioni Unite per la delicatezza delle questioni da affrontare visto che si tratta di una delle prime applicazioni della legge Fornero sul licenziamento per giusta causa.

Ma gli ermellini non sono entrati nel merito della causa e della nuova normativa e si sono limitati a rilevare che «pur nella sussistenza di una situazione nella quale la litispendenza sia stata dichiarata con riferimento a un processo promosso con il rito della legge Fornero da parte del datore di lavoro, non è consentito a questa Corte di legittimità di esaminare, in sede di regolamento di competenza, profili di ammissibilità del ricorso attinenti al giudizio dinanzi al giudice preventivamente adito».

COSTA CONCORDIA: SCHETTINO IN AULA PER TERZO GIORNO UDIENZA

Tenuto conto «delle novità e complessità delle questioni affrontate» la Cassazione, pur rigettando il ricorso di Schettino, ha suddiviso le spese del procedimento a metà tra il comandante licenziato e il datore di lavoro.

Adesso la causa di lavoro può riprendere il suo corso a Genova.

 

* La litispendenza patologica si verifica qualora vi sia pendenza di due o più azioni identiche esercitate dinanzi a due giudici diversi. Due azioni sono identiche allorché presentano medesimi soggetti (attore e convenuto), petitum (oggetto della domanda) e causa petendi (titolo giustificativo della domanda).

 

Fonte: ilsecoloxix.it

01/08/2014  ore 12.50
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...