“Crociere fantasma”: in 400 i raggirati a Palermo


E’ stato un brutto risveglio per ben 400 persone raggirate da un tour operator che ha venduto “crociere fantasma” a prezzi bassi incassando circa 80 mila euro.

Avevano acquistato la vacanza certi di passare le vacanze in luoghi esotici ad un prezzo davvero concorrenziale ma invece si son trovati vittime di un raggiro: hanno versato senza pensieri l’acconto di 130 euro per una crociera fantasma con Costa Luminosa nel mar Baltico, una delle tante offerte del tour operator.

COstaLuminosa[1]

 

Un viaggio di una settimana, tutto compreso, al prezzo di 700 euro per gli adulti, 200 per i bambini, volo compreso, anche se qualcuno ha addirittura consegnato ben 11 mila euro per raggiungere l’ America.

Ma come si son potute fidare ben 400 persone? Stavolta la fregatura è arrivata tramite il semplice passaparola e qualche e-mail da parte dell’organizzatrice.

Costa_Luminosa_28129

 

«Abbiamo prenotato a novembre dell’anno scorso – dice l’avvocato Alessandra Pastorello – poi non abbiamo avuto più notizie. Abbiamo chiesto notizie alla Costa ma non ne sapevano nulla».

Il legale ha ovviamente presentato una denuncia alla magistratura.

AGGIORNAMENTO

Emergono altri particolari della truffa: intanto a commetterla sarebbe una donna, ex impiegata in una delle agenzie di viaggio più conosciute in città, e forse è stato proprio questo particolare a far finire nella rete così tante persone.

Tra i truffati figurano persino funzionari di polizia, carabinieri, ma anche avvocati e commercianti molto conosciuti.

849623-truffa

Le loro storie sono state rese note dai rispettivi avvocati che hanno ovviamento aperto una denuncia nei confronti della donna.

C’è anche chi, oltre alla denuncia, ha pensato di iniziare da solo la caccia alla tour operator e si è presentato persino sotto casa sua.

Tra i truffati c’è chi, come Peppe Cuti, titolare di una catena di gelaterie famosa in città, ha perso quasi duemila euro per la crociera nel nord Europa e per quella di natale ai Caraibi.

Il giorno ultimo per consegnare la caparra di 130 euro per il nord Europa era il 28 luglio, saremmo partiti il 16 agosto – racconta l’esercente – e invece proprio a fine luglio con una mail siamo stati informati che per motivi personali e tecnici la crociera era stata annullata.

Siamo andati su tutte le furie. La signora ci aveva anche incontrato in alcune riunioni in cui aveva spiegato come organizzarci per le escursioni nelle varie tappe e aveva illustrato i pacchetti per i beveraggi. Ci eravamo incontrati nell’enoteca Picone“.

totò-truffatori

Foto di scena del film “Totò truffa” nel quale Totò mise in vendita la Fontana di Trevi

Tutto a quanto pare è cominciato nel 2013, quando chi è riuscito effettivamente a partire a cifre ridicole, ha raccontato agli amici e col passaparola la voce si è sparsa subito!

Siamo caduti nella rete – racconta un’altra vittima, Antonio Lipari, titolare di una tabaccheria in città – perché altri amici effettivamente erano già partiti con i pacchetti organizzati da lei e tutto era andato bene. Ci siamo fidati“.

Ma appena si è scoperto che non esisteva alcuna crociera prenotata a loro nome – il tutto è avvenuto per caso quando qualcuno ha chiamato per avere alcuni dettagli la Costa Crociere – la signora è letteralmente sparita dalla circolazione, non senza lasciar detto “Cercherò di ridarvi i soldi“.

Ma a quanto pare la truffa era già stata segnalata nel 2013 su Facebook, dove l’associazione “Autotutela agenti di viaggio” aveva pubblicato un avviso dal titolo “Attenzione,attenzione, attenzione.Chiunque avesse notizie su di lei è pregato di farcele pervenire“.

Il riferimento era ovviamente alla falsa agente di viaggi ma con tutta evidenza nessuno dei 400 truffati aveva letto il messaggio, cadendo così nella rete: proprio leggendo sul Facebook dell’Associazione si scopre che evidentemente il giro era molto più esteso della sola città di Palermo e i raggiri quindi si allargano a macchia d’olio.

28847_404825926252578_1440935021_n

Come diciamo sempre: diffidate dei prezzi troppo bassi e controllate sempre da quale fonte vi arrivano e se online esistono recensioni negative su quel determinato tour operator o sull’agenzia di riferimento. Questo un minimo dovrebbe tutelarvi. Perchè in questi casi purtroppo, pur avendo ragione da vendere e vincendo anche davanti al tribunale, spesso si rimane a bocca asciutta in quanto il malloppo a voi tolto è presto speso o sparisce non si sa come e risulta poi impossibile riaverlo indietro!!

Occhio quindi alle promozioni eccessive o perlomeno..controllate sempre!

30/08/2014  ore 16.50
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

Concordia: entro una settimana al via lavori smantellamento, tante le richieste di riutilizzo materiali


Un vertice in Prefettura, chiesto dall’Autorità portuale, si è svolto giovedì a Genova: è servito a raggiungere l’intesa tra tutte le parti in causa, Autorità portuale in primis, oltre a imprese, sindacati, Regione, Capitaneria di porto e Asl; si è trovato l’accordo sui migliori strumenti per la sicurezza sul lavoro, il massimo coordinamento tra le parti in causa e i più efficaci controlli delle autorità preposte con l’obiettivo di rafforzare l’efficacia delle operazioni per affrontare il cantiere della Concordia con la massima sicurezza.

++ Concordia: trovato un teschio sul relitto ++

È stato convenuto di istituire un osservatorio permanente presso il Comitato di Igiene e Sicurezza settore Riparazioni Navali dell’Autorità portuale, con il coinvolgimento di tutte le parti, che si riunirà periodicamente o su richiesta dei suoi componenti e uditori.

Intanto ormai è deciso di far iniziare i lavori di smantellamento entro una settiman, utili per l’alleggerimento dello scafo che precede lo spostamento del relitto ai cantieri di Riparazioni Navali dove verrà demolito.

Concordia: in scafo relitto sommozzatori Gos e speleo Vvf

A spiegarlo, a margine dell’incontro sulla sicurezza dei lavoratori in Prefettura, il presidente dei Cantieri Mariotti, Marco Bisagno.

«Io credo che entro i primi mesi dell’anno prossimo la nave potrà essere alleggerita e trasferita in cantiere» ha spiegato Bisagno sottolineando che ora si è «in una situazione un po’ precaria, con la nave ormeggiata in banchina e ogni operazione deve esser svolta con le chiatte.

La nostra attenzione, quindi, è quella di fare il più presto possibile per portare la nave a Riparazioni Navali.

Penso che i tempi potranno essere rispettati, non ci sono urgenze ma è nostro intendimento concludere i lavori secondo quanto stabilito».

Le associazioni di volontariato nel frattempo hanno fatto richiesta di riutilizzo dei materiali ancora riutilizzabili della Concordia: il problema principale è lo stato di conservazione che fa temere che la maggior parte di esse debbano essere sì riciclate ma non riutilizzate.

concordia

Oltrettutto ci sarebbero procedure di sicurezza ambientale da valutare e normative da seguire per cui la situazione non è così semplice come si potrebbe pensare.

A spiegare la situazione ci ha pensato l’ad della San Giorgio del Porto, Ferdinando Garrè, capofila con Saipem, del consorzio proprietario della Costa Concordia.

«Stiamo cercando di raccogliere le cose ma, purtroppo c’è pochissima roba recuperabile.

Il materiale che uscirà dalla nave sarà riciclato all’80% ma riciclare vuole dire separare i materiali e non trovare pezzi che possano essere riutilizzati.

Quelli saranno molto pochi perché le condizioni sono abbastanza disastrate.

Ci sono anche gli aspetti normativi per quanto riguarda i rifiuti che non possono essere dati in maniera così banale.

C’è tutta una procedura che deve essere seguita».

Concordia lascia Isola del Giglio: già percorse 50 miglia

Garrè ha anche ribadito l’impegno del Consorzio a fare in modo di minimizzare il fenomeno della vendita dei cimeli di Concordia «con un marchio che ricorda un avvenimento drammatico. Questo è l’impegno che abbiamo e non è un impegno semplice» ha terminato Garrè.

 

30/08/2014  ore 15.30
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

 

AidaBlu a sorpresa al porto di Cagliari


La situazione geopolitica in Nord Africa in continuo cambiamento ha costretto la AidaBlu ad un cambio di programma, scegliendo i “vicini” porti sardi: ecco quindi che ieri mattina 2500 ospiti della nave hanno invaso il capoluogo della Sardegna, inaspettati e ben accetti.

aida_blu

E proprio a causa dell’aggravarsi della situazione nei porti africani che si affacciano nel Mediterraneo potrebbero portare altre sorprese al molo Ichnusa: la città di Cagliari si dice pronta ad accogliere i crocieristi.

I passeggeri della AidaBlu sono prevalentemente tedeschi e hanno girato la città e il sud Sardegna e le sue meraviglie, a bordo di ben 12 pullman: chi è rimasto in città ha potuto girare in lungo e in largo tra shopping e monumenti, mentre il resto della “truppa” si è divisa tra visite alle Cantine Argiolas, alle rovine romane di Nora e a Maracalagonis.

10540907_10152660980907500_6663860411630947868_n

Secondo il calendario ufficiale degli attracchi, il prossimo è previsto per martedì 9 settembre, quando la lussuosissima “Tere Moana” della compagnia Paul Gauguin Cruises, arriverà al molo Ichnusa: al netto di ulteriori cambi di programma in favore del porto sardo.

 

30/08/2014  ore 14.40.
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche”.

 

Gioco Viaggi propone il “Luxury food & wine” con Seabourn


Gioco Viaggi propone un’esclusiva Luxury food & wine cruise  a bordo di Seabourn, della durata di 11 notti e in partenza il 30 ottobre.

Le tappe previste saranno a Monte Carlo, La Joliette (Marsiglia), St. Tropez, Santa Margherita, Livorno, Ajaccio, La Valletta, Messina, Sorrento, Civitavecchia.

600w-SeabournOdyssey-CruiseShip

Nominata “Best Culinary Cruise Line” dalla rivista Saveur, Seabourn propone una crociera a tema enogastronomico con esperti del settore presenti a bordo per un viaggio itinerante alla scoperta dei vitigni più prestigiosi e delle mecche culinarie del nostro Mediterraneo.

Fra le attività previste,visite alle cantine locali, dimostrazioni food & wine e menu tematici realizzati dal team di chef provenienti da Francia e Italia, shopping con lo chef in Provenza, Toscana e Sicilia, degustazioni giornaliere di cibi e vini locali a bordo, eventi e cene di gala.

Ocean View Suite da  3 mila 699 euro.

 

Fonte: travelquotidiano

29/08/2014  ore 17.10
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

 

Celebrity Cruises: nasce Celebrity Explorations


Celebrity Cruises sta progettando di programmare con regolarità crociere in abbinamento a tour di lusso, con le prime tre già disponibili nel 2015.

Celebrity_Solstice_2013-02-06

 

 

Il prodotto si chiamerà Celebrity Exploration e Dondra Ritzenthaler, senior vice president of sales and trade support and services di Celebrity, spiega che “Gli agenti di viaggio guadagneranno una commissione uguale sia sulla parte relativa alla crociera, sia su quella inerente ai servizi a terra.

Siamo sempre alla ricerca di nuovi stimpoli per il mercato agenziale, che siano al contempo appetibili per la nostra clientela.

Un primo esempio è la crociera dall’Australia di Celebrity Solstice, alla quale si abbina il soggiorno di tre notti a Sydney, disponibile in gennaio.

In agosto, Celebrity offrirà un safari in Africa di cinque notti in abbinamento a una delle crociere in partenza da Southampton.

Infine, in dicembre si uniranno quattro notti di navigazione sul Rio delle Amazzoni alla crociera nel Sud America con Celebrity Infinity”.

La Ritzenthaler  ha infine sottolineato che ci sono altri tour in fase di definizione, in quanto quello di Celebrity Explorations è un progetto che avrà una durata continuativa nel tempo.

 

Fonte: Travelquotidiano

 

29/08/2014  ore 17.00
Trovi interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂