Nasce una nuova Cruise Line cinese?


Ctrip starebbe entrando nel settore delle crociere per la prossima stagione crocieristica 2014/2015 in Asia, secondo fonti di alcuni media cinesi.

ctrip

Ctrip è una grande agenzia cinese di viaggi online che vende il 10% di tutte le crociere ai passeggeri cinesi.

A questo punto si unirebbero ai rivali locali HNA Cruises e Bohai Ferry.

Una fonte vicina alla società ha riferito alla Cruise Industry News che Ctrip è alla ricerca di una nave di medie dimensioni, che possa trasportare circa 2.000 passeggeri.

ctrip-anglais

La società con sede a Shanghai, è quotata al NASDAQ e ha registrato un utile lordo di 660 milioni dollari l’anno scorso.

I risultati finanziari del 2° trimestre saranno diffusi il 30 luglio, e proprio in questa data ci dovrebbe essere l’annuncio di un ingresso nel business delle crociere.

 

21/07/2014  ore 23.30
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

Costa Concordia: è ufficiale, partenza mercoledì


AGGIORNAMENTO DELLE 17:15

Lo spostamento del relitto della Costa Concordia è ufficialmente rinviato.

C_4_articolo_2058517__ImageGallery__imageGalleryItem_4_image

L’ultimo viaggio della nave è ora previsto per mercoledì, a causa del rallentamento delle operazioni di rigalleggiamento.

La decisione, ha spiegato il capo della protezione civile Franco Gabrielli, in seguito a “una valutazione prudenziale“.

Nessun problema meteo in quanto in caso di maltempo la Concordia viaggerà vicino alla costa.

C_4_articolo_2058517__ImageGallery__imageGalleryItem_14_image

Il ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, spiega “monitoreremo ora per ora gli sversamenti e, nelle 152 miglia dal Giglio a Genova, la Concordia sarà preceduta da una nave che vigilerà sulla sicurezza ambientale“.

C_4_articolo_2058517__ImageGallery__imageGalleryItem_15_image

Siamo certi di arrivare a Genova domenica” assicura invece l’ad di Costa, Michael Thamm, durante una conferenza stampa all’isola del Giglio.

21/07/2014  ore 17.25
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”
 

MSC Crociere: con la partnership con Chicco…la crociera si fa baby


MSC Crociere e Chicco, insieme portano la felicità in vacanza, per una crociera a misura di “baby”: due brand che rappresentano un’eccellenza italiana nel mondo, hanno unito la loro expertise per dare vita a iniziative e servizi dedicati alla famiglia.

Il progetto della partnership nasce proprio dall’importanza e dal valore che le due aziende danno alla famiglia.

MSC e Chicco, infatti, hanno lavorato congiuntamente per una vacanza adatta anche ai nuclei familiari con bimbi molto piccoli: ricca di stimoli, divertimento e relax, e fatta di momenti magici da vivere tutti insieme, senza le piccole preoccupazioni quotidiane.
Tutto è stato pensato per supportare i genitori a gestire la pappa, la nanna, il cambio e ogni altra esigenza del bambino, con semplicità.

Immagine

Tranquillità, svago e cura del dettaglio per rendere perfetta la vacanza a bordo di tutte le navi della flotta MSC Crociere: grazie al contributo dell’Osservatorio Chicco, il centro ricerche Chicco dedicato alla conoscenza del bambino e dei suoi bisogni psico-fisici, emotivi e sociali, sono stati infatti attivati tutti i servizi più importanti per offrire una vacanza “a misura di baby”.

“Iniziamo con entusiasmo un percorso comune con Chicco, azienda dinamica e con una spiccata predisposizione nel saper fondere un approccio innovativo con l’esperienza e la tradizione –
dichiara Gianni Onorato, CEO di MSC Crociere – Con questa nuova intesa MSC Crociere aggiunge un altro tassello essenziale nell’ottica di un miglioramento costante e perseverante in termini di servizi di elevata qualità rivolti alle famiglie, target sempre più affezionato e presente a bordo anche grazie alla presenza di iniziative dedicate. Offriamo vacanze tailor made adatte a un pubblico di tutte le età in virtù anche della nostra naturale vocazione all’ospitalità. Chicco avrà un ruolo essenziale anche nel futuro della compagnia considerato che a bordo delle navi attualmente in costruzione questa collaborazione assumerà forme ancora più innovative”.

FA_animation_81

Tra le tante novità, c’è un Mini Club, riservato ai più piccini (sotto i 3 anni),  che offre loro la possibilità di giocare, con i propri genitori e con altri piccoli coetanei provenienti da tutto il mondo, con i giochi Chicco, studiati appositamente per la fascia d’età 0-3 anni.
Lo staff di animazione di MSC Crociere sarà a disposizione dei genitori per suggerire loro i giochi più adatti, le attività da realizzare insieme, ma anche per supervisionare i piccoli ospiti qualora i genitori volessero ritagliarsi qualche ora di relax.


“E’ con altrettanto entusiasmo che abbiamo accolto la proposta di collaborazione di MSC Crociere, un partner e un progetto nel quale abbiamo ritrovato i nostri stessi valori e la stessa nostra attenzione alla famiglia.-
commenta Claudio De Conto, CEO del Gruppo Artsana – Siamo contenti e orgogliosi di aver messo a disposizione la nostra esperienza per costruire, insieme a MSC Crociere, una vacanza a bordo adatta a bambini da 0-3 anni. Lo abbiamo fatto con i nostri prodotti ma prima di tutto con la nostra expertise, frutto di un continuo confronto con gli esperti del mondo dell’infanzia (medici, associazioni, istituzioni) ma soprattutto con mamme e papà, i più sensibili osservatori delle necessità dei loro piccoli. Un prezioso know how che abbiamo condiviso con MSC Crociere perché da più di 50 anni lavoriamo per il sorriso più contagioso che c’è: quello dei bambini…e quale sorriso più bello di quello vissuto in vacanza, insieme alla propria famiglia?

logo msc
E per chi ha dimenticato qualcosa a casa, c’è sempre la possibilità di trovare ciò che serve a bordo. MSC Crociere ha, infatti, previsto una selezione di prodotti Chicco nei corner presenti a bordo di tutte le navi della flotta con l’essenziale per i più piccoli in modo da provvedere anche all’emergenza dell’ultimo minuto.
La compagnia mette, inoltre, a disposizione passeggini di cortesia, scalda biberon e zaini per le escursioni con i propri bambini, così da rendere la crociera in famiglia un piacere per tutti.


Questi sono solo alcuni dei tanti servizi: le navi MSC Crociere saranno le prime a fornire la guida “Baby giramondo”, un vero e proprio vademecum per la vacanza a bordo con i più piccoli. All’interno della guida, tante utili informazioni sulle iniziative proposte dal mini club, spunti di gioco, menu pensati ad hoc per i bimbi e suggerimenti sulle escursioni più indicate in occasione delle diverse tappe della crociera. A partire dalla prossima stagione saranno presenti menu studiati appositamente dai nutrizionisti dell’Osservatorio Chicco per i più piccoli.  

Chicco Logo

Una partnership a 360° quella tra MSC Crociere e Chicco, con focus su divertimento e qualità ma che consente anche un bel risparmio alle famiglie che sceglieranno una vacanza MSC: per tutti i possessori di Baby Card Chicco è, infatti, previsto uno sconto speciale di 150 euro a cabina sulla tariffa crociera. Inoltre, tutti i croceristi MSC con bambini da 0 a 3 anni riceveranno un buono di 20 euro da spendere all’interno dei Negozi Chicco.

La collaborazione MSC Crociere e Chicco è destinata anche ad arricchirsi con nuovi spazi che saranno allestiti a bordo delle navi di classe Lirica protagoniste nei prossimi mesi del “Programma Rinascimento” e del piano di potenziamento della flotta che prevede 2 nuove navi costruite dai cantieri navali STX France e 2 da Fincantieri.

La crociera MSC, già perfetta per una vacanza in famiglia, da oggi lo è ancora di più, anche con bimbi molto piccoli, grazie alla combinazione dell’esperienza di MSC nel mondo, delle vacanze in crociera e alla conoscenza di Chicco nell’universo del bambino.

Comunicato stampa

21/07/2014  ore 16.20

Costa Concordia: le FOTO prima e dopo e ultime notizie


115439655-7893dc48-fc41-40ff-a592-ec7a8334ab87

All’Isola del Giglio le ore trascorrono tutte nell’attesa di vedere la nave scomparire all’orizzonte.

Si fanno due conti di quello che sarà l’ultimo viaggio della nave : 190 miglia, 370 chilometri percorsi al rallentatore, due miglia e mezzo come velocità di crociera.

La sfida è enorme non soltanto per gli ingegneri, ma anche per l’armatore che ha bisogno di un attracco perfetto a Genova per questioni di mercato e di immagine, perchè questo colosso possa aiutare a far risalire la compagnia dal punto più basso in cui è precipitato dopo il naufragio del 13 gennaio 2012, costato 32 morti, e ricordi indelebili nelle menti di ogni persona a bordo quella sera e non solo.

115439694-ae430da2-acdf-4d01-b5f1-b0472cbbb66c

Quando la Costa Concordia prenderà il largo sarà salutata dalle sirene delle navi e dalle campane delle chiese dell’isola.

Una liberazione ma anche uno straziante addio.

Le operazioni per lasciare il Giglio dovrebbero iniziare domani mattina alle 8.30, per una durata stimata tra le 4 e le 6 ore.

La  Concordia sarà scortata da un convoglio di navi fino a Genova, a capo di tutti il rimorchiatore olandese Blizzard affiancato dal Resolve Earl, proveniente dalle Vanuatu.

I rimorchiatori Garibaldo e Red wolf saranno di scorta e con funzioni antincendio.

Per il monitoraggio ambientale saranno impiegati il rimorchiatore Afon Cefni, la nave per recupero sversamenti armonia e la ‘gemella’ Ievoli white, l’acqua azzurra per il recupero di materiali.

La barca a vela Kidan dovrà monitorare i cetacei grazie  a una strumentazione satellitare per il rilievo e la trasmissione di dati relativi alla presenza degli animali.

Completano il ‘gruppo’  la nave Fourcault, dotata di elicottero, per l’alloggiamento dei tecnici (33 cabine e 52 posti, dotata di elicottero), la motobarca di supporto k4, il pontone con gru Ciclope trainato dal rimorchiatore Franco p, il rimorchiatore Voe Earl.

A bordo della Concordia, durante il viaggio, non potranno essere presenti più di 12 persone contemporaneamente.

115439862-cbd593a6-a155-409b-a377-eb9d26bb41f4

Photocredit: firenze.repubblica.it

Nelle foto di CHIARA ORGANTINI le immagini pubblicate prima su Twitter degli oggetti riemersi al Giglio, provenienti dal relitto:

Il giubbotto salvagente ritrovato sott’acqua.

121706919-c29a6540-50f5-40f3-9dff-0f18355ee00c

Il capello del soccorritore.

121707058-e296e16c-fe9a-4775-a4a0-51ad951f6597

I pantaloncini del crocerista.

121706958-3fa16628-45e0-45a7-a75a-46a34f4bc0e1

 

21/07/2014  ore 15.45
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”
 

Costa Concordia: la partenza in forse per martedì – prua emersa FOTO


Costa Concordia potrebbe lasciare il Giglio mercoledì.

Isola del Giglio - Costa Concordia - la situazione nella prima m

Si stanno tenendo riunioni di controllo per valutare la situazione, coinvolgendo tutte le parti in causa: il problema è il forte vento e le condizioni meteorologiche peggiori delle attese, che stanno facendo riflettere sull’opportunità di un rinvio rispetto alla data di domani, annunciata come ufficiale nei giorni scorsi.

Quello che a pelle si respira è la sensazione che si cerchi di partire comunque domani, per non “perdere il treno” della finestra di bel tempo che dovrebbe caratterizzare l’alto Tirreno fino a sabato.

Isola del Giglio - Costa Concordia - la situazione nella prima m

Il fatto che la notte scorsa ci sia stato uno slittamento di qualche ora dei lavori,  ritardo provocato dal vento forte che ha rallentato le operazioni delle imbarcazioni al lavoro attorno alla Concordia, riapre tuttavia il dibattito.

Ufficialmente il piano annunciato dal capo della Protezione civile Franco Gabrielli  è confermato tuttavia il fattore meteo è sempre sul tavolo. Oltretutto alla situazione meteo si aggiungono anche i ritardi sui lavori nel relitto, che non sono ancora terminati.

Ma la Micoperi rassicura in merito: «C’è qualche lavoro da finire, sono rifiniture, che possono essere terminate in giornata o in nottata» riferisce Sergio Girotto, project manager per Micoperi, parlando della Concordia.

Isola del Giglio - Costa Concordia - la situazione nella prima m

 

Girotto però ha alimentato le voci sullo slittamento spiegando che ancora non c’è una data ufficiale per la partenza del relitto. «Il tempo è buono – ha aggiunto – ed è in miglioramento».

Intanto la Costa Concordia è ormai riemersa di 11 metri col ponte 4 interamente fuori dall’acqua, ma ancora mancano tre metri che debbono riemergere e c’è ancora da fissare uno dei cassoni di poppa che consentono il rigalleggiamento.

Intanto al Vte si lavora già per accoglierla e rimetterla in piedi, pronta ad affrontare all’inizio dell’anno l’ultima passerella da vecchia diva fino alla Foce: dopo un’inversione di rotta, la Concordia sarà accolta dove un tempo sorgeva il Superbacino galleggiante.

Isola del Giglio - Costa Concordia - la situazione nella prima m

E da lì, decapitata fino a spianarla e ridurla al solo scafo, sarà adagiata pancia a terra per la demolizione finale che si concluderà alla vigilia dell’estate 2016.

Dopo le polemiche dei giorni scorsi inoltre, si aggiunge un aggiornamento da parte del Ministro francese Segolene Royal, che schiererà la marina francese che schiererà un’imbarcazione specializzata in assistenza e risposta all’inquinamento, che sarà «incaricata di sorvegliare il convoglio al momento del passaggio a largo delle coste dell’Alta Corsica».

Isola del Giglio - Costa Concordia - la situazione nella prima m

 

Il Ministro tra l’altro sarà «presente a bordo dell’imbarcazione» e «in collegamento con il Ministro della Difesa, Jean-Yves Le Drian».

Il Ministro francese rinfocola la polemica dicendosi «dispiaciuta che le autorità francesi e gli enti locali non siano stati avvertiti prima sull’itinerario (della Costa Concordia), che passa a quasi 20 chilometri da Cap Corse, uno spazio eccezionale in cui esiste un belprogetto di creazione di un parco naturale marino».

Isola del Giglio - Costa Concordia - la situazione nella prima m

 

21/07/2014  ore 14.45
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”