Costa Concordia: ultimi aggiornamenti


“Progressi costanti”: abbiamo il “totale controllo del mezzo” e dunque “siamo tranquilli e fiduciosi”.

I tecnici responsabili del rigalleggiamento della Concordia dopo le difficoltà e i ritardi accumulati,  ribadiscono che le operazioni stanno procedendo come auspicato e nelle prossime ore inizierà l’ultima fase, vale a dire la riemersione della nave vera e propria per poi pensare alla partenza.

slide_358328_3978874_compressed

Ci resta da collegare una sola catena – ha spiegato l’ingegner Franco Porcellacchia – e tre cavi. Nel momento in cui avremmo finito con l’ultimo cassone di poppa, che è già immerso, ci resterà solo un cassone a prua“.

Fino a  questo momento la Costa Concordia è emersa di 4,15 metri: a breve sarà interamente fuori dall’acqua anche il ponte 5.

Si auspica che entro domattina si finirà di collegare i cassoni e si potrà cominciare a pompare aria all’interno per far emergere i ponti 4 e 3 e far risalire la nave di altri 10-11 metri.

Le cose non sono cambiate – ha detto Porcellacchia a proposito dei tempi di “partenza” – lunedì sembra che le condizioni meteo non siano delle migliori e dunque è ipotizzabile la partenza martedì. Per quanto ci riguarda, noi puntiamo comunque ad essere pronti già per lunedì“.

IMG_3542_d0.jpg_1171891105

Dunque potrebbe essere davvero martedì il giorno della partenza del gigante dei mari.
Tra le difficoltà due catene con anelli che pesano 300 chili l’uno e che, anche a causa del maestrale che da tre giorni soffia sul Giglio, non vogliono saperne di passare sotto lo scafo per poi essere collegate ai tre cassoni rimanenti.

Insomma, inconvenienti che hanno impatto zero sull’intero progetto ma che, inevitabilmente, stanno ritardando le operazioni successive.

I problemi, sottolinea non a caso il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli , “non hanno la benché minima incidenza sul progetto complessivo e sulla stabilizzazione della nave“.

Quindi  tra domenica e lunedì la nave sarà riemersa di quegli altri 15 metri che mancano per riportarla al livello di galleggiamento previsto, secondo i programmi stabiliti: ma il meteo purtroppo non pare prevedere niente di buono.

Allo stato – afferma Gabrielli – è previsto un peggioramento meteo. Le condizioni attese non sono proprio positive”. I dati verranno affinati nelle prossime ore, perché nessuna previsione è davvero affidabile oltre le 72 ore, ma un elemento è già evidente. Ed è, conferma Gabrielli, “il combinato disposto tra le problematiche tecniche e il peggioramento meteo“. “Lunedì resta il nostro obiettivo, ma non escludiamo che possa essere martedì la giornata della partenza“.

45115-rigalleggiamento-della-costa-concordia

Noi abbiamo una finestra temporale ipotizzata, anche sulla base delle statistiche, che va dal 13 luglio all’8 agosto. Ma è evidente che non immaginiamo minimamente di doverla utilizzare tutta“.

In quanto alle “lamentele” del ministro francese Ségolène Royal, tutti i protagonisti assicurano che il viaggio verrà fatto nella massima sicurezza e con tutti gli accorgimenti dal punto di vista ambientale.

Anche noi siamo gelosi dei nostri mari, come i cugini francesi. Ma si sa che tra cugini ci sono frizioni. In ogni caso, dal nostro punto di vista non c’è nulla che possa suscitare preoccupazioni, anche perché tutte le risposte chieste dal ministro sono in una copiosissima documentazione che lo Stato ha prodotto, comprese centinaia di prescrizioni per Costa. Dunque sono convinto che tutto rientrerà“.

concordia_countdown070714

Intanto, nell’attesa del giorno della partenza, all’Isola del Giglio le cose procedono come al solito, tra normalità e curiosi che fanno le ultime foto con lo sfondo della nave e il sindaco Sergio Ortelli puntualizza che “il nostro punto di vista è sempre lo stesso la nave deve essere portata via il prima possibile e nella massima sicurezza“.

18/07/2014  ore 22.00

“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

Annunci

Costa concordia: VIDEO degli interni durante il 2° sopralluogo dei magistrati


Sulla pagina dell’Ansa è stato pubblicato oggi un video inedito: il relitto visto dall’interno per la prima volta.

Sono immagini inedite quelle diffuse in un video dello scorso 27 febbraio, durante il secondo sopralluogo dei magistrati sulla Costa Concordia, per esaminare il generatore di emergenza che non funzionò la sera dell’incidente.

Nella nave si vedono gli uffici di Schettino, con le carte nautiche e il diario di bordo che l’acqua del mare ha mandato al macero.

Ma c’è anche la plancia di comando. Legno marcio e apparecchiature arruginite che contrastano con quella parte degli interni che invece non è mai stata sommersa: da una parte il lusso che prima c’era dappertutto, dall’altra il disastro dopo il naufragio.

Video esclusivo visita dei magistrati a bordo della Costa Concordia

Msc Book: nasce il portale vendite per le agenzie


Sarà pronto in autunno Msc Book, il nuovo sito di prenotazioni dedicato alle agenzie.

La piattaforma, svelata in anteprima a Milano e creata insieme a Deloitte, ha comportato un lavoro di due anni e un investimento per il gruppo di 7 milioni di euro.

Sarà a disposizione di tutti i 46 mercati in cui opera il vettore, in 9 lingue diverse.

Themecruise

 

“È uno strumento fondamentale che mettiamo in mano ai partner – ha detto il country manager Leonardo Massa – che senz’altro farà incrementare le vendite”. 

Le novità rispetto al passato saranno molte: tra queste, la possibilità di prenotare in soli 4 step e scegliere visivamente il ponte e la cabina preferiti, fornire preventivi veloci, confrontare anche tre opzioni diverse sullo stesso schermo e gestire la fatturazione.

“Inoltre, il nuovo portale permetterà a ogni agenzia di accedere a uno storico delle proprie vendite, suddivise anche per destinazione o per classe di nave” ha spiegato l’e-commerce manager Nello Prudente.

DSC_0123-bis

Questa funzione ha una valenza commerciale enorme. In un attimo si vede il segmento su cui l’agenzia è più debole e si può, così, organizzare insieme una campagna specifica per risollevare quel target” ha aggiunto.

I 30 promotori della rete vendita italiana assisteranno i partner che lo richiederanno per imparare ad usare Msc Book.

Ma, a prima vista, la flessibilità e la ricchezza di informazioni ne fanno uno strumento semplice da usare, al pari dei principali siti di prenotazione non solo b2b, ma direttamente rivolti al consumer.

 

Fonte: ttgitalia.com

Royal Caribbean: incontro con i dirigenti del Turismo di Haiti


Il vice presidente delle operazioni internazionali per il turismo di Royal Caribbean, John Weis, ha incontrato il Ministro del Turismo di Haiti, insieme ad altri funzionari di Haiti, per valutare i progressi compiuti dal MTIC (Minister of Tourism and Creative Industries ) nello sviluppo del turismo nel paese.

549512_10151167597591397_448607413_n

 

Haiti è alla ricerca di modi per attirare più passeggeri delle crociere Royal Caribbean, che fanno scalo già a Labadee*, anche in altri luoghi turistici nelle vicinanze. Tra questi la Cittadella Henry e il Palazzo di Sans Souci.

Weis ha visitato il molo che si trova nella baia di Acul (recentemente costruito dal MTIC) dove i passeggeri Royal Caribbean farebbero una sosta prima di raggiungere la Citadelle.

Inoltre ha partecipato alla riunione Dieudonne Luma, direttore regionale Nord del MTIC, Jean Bernard Simonet, direttore generale dell’Agenzia della Citadelle, e Konrad Shutt, presidente dell’Associazione Turistica del Nord di Haiti (ATH-Nord), che hanno visitato la destinazione nel nord del paese.

LAB_01

*Labadee è il complesso turistico privato di Royal Caribbean che Haiti affitta alla compagnia di navi da crociera.

Crystal Cruise: crociera attraverso il mitico Passaggio a Nord Ovest!


Crystal Cruises introdurrà tra le sue crociere un nuovo viaggio di spedizione che attraversa l’Oceano Artico attraverso il mitico Passaggio a Nord Ovest (500 miglia, 804 km a nord del Circolo Polare Artico).

rotta_passaggioNW

Crystal seguirà insomma le orme di Ponant e Hapag-Lloyd.

La crociera Crystal passerà attraverso 1450 km di maestosi corsi d’acqua allineati con spettacolari ghiacciai, imponenti fiordi e vasti paesaggi incontaminati lontano dalla civiltà tradizionale e il turismo, a nord del continente del Canada.

Data d’inizio il 16 Agosto 2016 a Anchorage / Seward, Alaska, per una 32 giorni da sogno, dal Pacifico all’Oceano Atlantico verso New York City.

La crociera Passaggio a Nord Ovest di Crystal offre agli ospiti l’opportunità di iniziare una nuova emozionante avventura, il tutto nella migliore esperienza di vacanza di lusso al mondo” ha detto il presidente Edie Rodriguez “Il viaggio combina avventura, grandi spazi aperti ed esperienze culturali coinvolgenti con un servizio a 6 stelle come solo Crystal è in grado di fornire“.

DSC08429

Il vice Presidente Esecutivo di Crystal, Thomas Mazloum, ha guidato la pianificazione strategica del percorso, con l’aiuto della Voyage Consulting EYOS Expeditions, fornitori di spedizioni su misura per le regioni più remote della Terra in materia di sicurezza e lusso.

Dalle operazioni con i funzionari canadesi e l’ incontro con gli anziani Inuit dell’Artico, che hanno fornito il loro sostegno, il nostro team ha trascorso quasi due anni raccogliendo diligentemente esperti di settore, informazioni, risorse e supporto per garantire un’esperienza epica che è eccezionalmente gratificante e sicura per gli ospiti e l’equipaggio, e rispettosa delle terre e culture locali ” dice Mazloum.

Durante questo viaggio, relatori illumineranno gli ospiti con informazioni riguardanti il cambiamento climatico  e su come questo abbia influito su questo passaggio. Con il recente ritiro dei ghiacci polari, il momento è giusto per noi per aprire la strada nel settore dei viaggi, come Crystal ha fatto in tutta la nostra storia di 25 anni “.

artico_ghiaccio

Tutti nuovi e migliorati gli approcci alla pianificazione degli  itinerari, le destinazioni , le offerte a bordo e, cosa non da poco,  gli standard di sicurezza con importanti cambiamenti, tra cui:

  • Un itinerario flessibile: a “sorpresa” nell’itinerario vengono inseriti dei giorni extra per consentire scali ” selvaggi” non programmati per vedere orsi polari, avvistamenti di balene, ghiacciai da non perdere , voli in elicottero panoramici, e / o cercare il meglio della fauna selvatica su consiglio di guide specializzate locali.

 

  • Nuovo arricchimento: Un team di spedizione di 14 persone esperte – tra cui una guida nativa artica, scienziati, esperti di fauna selvatica e fotografi di paesaggi – forniranno lezioni su temi come la scienza e la storia della zona , ma anche seminari e workshop, cene di accoglienza con gli ospiti, guida all’osservazione della fauna dalla nave e accompagneranno le escursioni.

 

  • Standard di sicurezza e ambientali migliorati: Crystal Serenity e la sua nave di scorta utilizzeranno combustibili a basso tenore di zolfo secondo le normative ambientali.

groenlandia
La nave di scorta porterà maggiore sicurezza e protezione ambientale, nonché personale specificamente addestrato nel suo utilizzo. Inoltre, servirà come piattaforma per un elicottero e per i gommoni e sarà presidiata da un equipaggio di grande esperienza in tutti gli aspetti per poter operare in sicurezza in questa zona unica.

La prima fermata nell’Artico canadese è prevista per la frazione di Ulukhaktok,  nei Territori del Nord-ovest, un insediamento di poche centinaia di persone sulle rive del Golfo di Amundsen, a 2250 km dal Polo Nord.

La comunità è molto contenta di vedere che l’esperienza per i passeggeri, così come i residenti, sia positiva” ha detto William Bennett, Senior Administrative Officer della frazione di Ulukhaktok.

400000000

Con la nuova crociera arriva un nuovo processo di prenotazione.

Innanzitutto, essendo così particolare come itinerario, sarà richiesto un 20% di deposito iniziale,  per garantire tutte le prenotazioni, con 500 dollari del deposito non rimborsabili.

A partire dal 17 luglio, la finestra di prenotazione iniziale sarà a disposizione soltanto degli ospiti che hanno già navigato con Crystal (ad esempio, i membri  della Crystal Society) .

I non soci potranno aggiungersi ad una lista d’attesa, e se rimangono posti, le prenotazioni di questa fetta di ospiti apriranno al pubblico il 2 settembre.

Crystal Adventures aprirà la pre-prenotazione 18 mesi prima della crociera.

 

18/07/2014  ore 15.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”