TUI Cruises: nominato il nuovo CEO


TUI Cruises ha nominato Wybcke Meier come CEO a partire dal 1 ottobre 2014, assumendo la responsabilità per la flotta Mein Schiff.

La 45enne prenderà il posto di Richard J. Vogel, che ha deciso di intraprendere una nuova sfida imprenditoriale al di fuori dell’azienda.

edb_248598

Meier è attualmente amministratore delegato di Windrose Finest Viaggi e OFT.

In precedenza ha lavorato per il tour operator Oger Tours nel periodo 2002-2010, dove il suo ultimo incarico è stato direttore marketing e vendite e membro del consiglio.

Questo esperto agente di viaggio ha iniziato la sua carriera alla Fischer Reisen, dove ha ricoperto diverse posizioni prima di diventare responsabile marketing e vendite.

Tui

 

Nel 2000, Meier è entrata nel canale di shopping di viaggi con sede ad Amburgo, Via 1 – Schoner Reisen come responsabile vendite.

A partire da questo autunno, il TUI Cruises senior management sarà composto da Wybcke Meier e dal CFO Frank Kuhlmann.

 

16/06/2014  ore 23.10
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

 

Annunci

Seabourn: firmato accordo con UNESCO


Seabourn ha firmato un accordo con l’UNESCO (United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization) in un’alleanza unica per aiutare a proteggere Patrimonio dell’Umanità.

YACHTS-OF-SEABOURN

La partnership è stata creata per promuovere un più ampio sostegno alla comprensione, nel settore dei viaggi e tra i viaggiatori, della missione dell’UNESCO di individuare, tutelare e promuovere le caratteristiche culturali e naturali di tutto il mondo.

Seabourn, come parte di questo accordo pluriennale, si è impegnato a raccogliere $ 1 milione per l’UNESCO.

unesco-logo 10

Per gli ospiti di Seabourn, questa alleanza significherà profonda conoscenza e informazioni dietro le quinte su siti e progetti attuali e futuri del Patrimonio Mondiale.

Personale con particolare conoscenza del patrimonio mondiale salirà sulle navi Seabourn e coinvolgerà gli ospiti a bordo e nelle escursioni a terra.

Inoltre, le tariffe per le escursioni facoltative Seabourn che includono tappe o luoghi appartenenti all’UNESCO, includeranno una piccola donazione al Fondo del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

La società creerà un World Heritage Discovery Tours in una serie di porti in tutto il mondo.

13180674173_cbc5ff9cff_z

Seabourn è orgogliosa di essere partner di UNESCO per promuovere e sostenere il turismo sostenibile“, ha detto Richard D. Meadows, presidente Seabourn  Attraverso questa partnership ci siamo impegnati a fornire ai nostri ospiti un più profondo apprezzamento e la comprensione dei numerosi siti del Patrimonio Mondiale che visitiamo in tutto il mondo e per l’importante lavoro che UNESCO sta facendo“.

1299578546

Irina Bokova, Direttore Generale dell’UNESCO, ha commentato: “Con questa partnership UNESCO e Seabourn veramente dimostrano il nostro impegno comune per la salvaguardia del patrimonio mondiale, promuovendo un turismo sostenibile in queste destinazioni. La partnership ci permette di raggiungere il pubblico in viaggio con il nostro messaggio di conservazione, che ha una portata universale ed è così importante per il dialogo e la comprensione reciproca, necessari per coltivare una cultura di pace “.

Seabourn-cruises-AboutUs-header_v4_042312

Seabourn, anno dopo anno, offre ai propri ospiti l’occasione di visitare luoghi incantevoli, veri e propri tesori, come il complesso del tempio di Borobudur a Java, le rovine di Pompei ed Ercolano in Italia, e il Taj Mahal ad Agra, India.

600w-SeabournPride-CruiseShip

Tutte destinazioni Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

Sin dalla sua fondazione, Seabourn ha sempre inserito, e visitato, centinaia di destinazioni Patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO e attualmente comprende oltre 150 siti designati nei suoi itinerari.

Ora aiuterà anche a sostenere gli sforzi dell’UNESCO per ampliare, promuovere e preservare queste preziose risorse globali per le future generazioni di viaggiatori.

 

16/06/2014  ore 22.50
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

 

Compagnie du Ponant: crescita record del 50%


Compagnie du Ponant, la linea da crociera di lusso francese, ha annunciato una crescita record del 50% nel periodo gennaio-maggio 2014 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Il mese di maggio è stato particolarmente eccezionale con più di 2.200 passeggeri prenotati.

1232809-1606172

Dopo una forte crescita nel 2013, con un fatturato top di € 100.000.000 per 20.000 passeggeri, e il lancio di una quarta nave, Le Soleal, il 2014 sembra destinato a essere un altro anno molto promettente: il numero delle prenotazioni nei primi cinque mesi ha accelerato , in crescita del 50% anno su anno “, ha detto la società in un comunicato.

Questa crescita spettacolare si spiega con il successo dell’offerta di Compagnie du Ponant su entrambi i mercati francesi e internazionali e la leva finanziaria acquisita da altri due fattori:

· Un portafoglio esteso di destinazioni originali di crociera collegati con l’arrivo di una quinta nave Le Lyrial nella primavera del 2015.

Dopo aver sviluppato la propria attività in Asia, Sud America e Nord Europa, Compagnie du Ponant esplora l’Oceania per la stagione invernale 2014/2015 (Australia, Nuova Zelanda) ed è in programma l’Alaska per il 2015.
· Le prenotazioni per il 2015 sono state lanciate a metà di aprile 2014, sei mesi prima del calendario tradizionale.

soleal-compagnie-du-ponant (1)

Compagnie du Ponant ha ottenuto ottimi risultati per il primo semestre del 2014 grazie a tutti gli investimenti fatti negli ultimi due anni e implementazione di una strategia di prenotazioni. I dati corroborano la performance del nostro modello di business, dopo 25 anni di duro lavoro “, afferma Jean-Emmanuel Sauvée, amministratore delegato della Compagnie du Ponant.

P-8I Indian Navy B1 First Flight Renton WA

Per sostenere la propria espansione e soddisfare le esigenze e le aspettative delle agenzie di viaggio, l’azienda ha investito in importanti cambiamenti al suo ufficio vendite, a partire dallo scorso anno. Tra queste:

· Consolidamento delle squadre a terra e di un Call Center istituito con le promozioni nel mese di gennaio 2014. Il team internazionale ha visto anche la sua forza lavoro raddoppiata in una mossa che ha incluso la nomina di due nuovi addetti alle vendite, Geoffrey Duval per il dipartimento dell’Ile de France (regione di Parigi) e uno focalizzato sul Belgio.

croisiere-compagnie-du-ponant

· Riorganizzazione del dipartimento prenotazioni focalizzata su particolari regioni e tipi di crociere, e organico raddoppiato.

· Più personale per incrementare il team Marketing guidato da Agnès Mossina, Direttore Marketing, con tre appuntamenti di cui uno strategia digitale e un altro responsabile di Web Marketing.

Dal suo lancio nel 1988, la Compagnie du Ponant ha integrato con successo una base di clienti fedeli attratti dai suoi quattro yacht da crociera intimi, tutti battenti bandiera francese e che incarnano l’essenza di essere su un lussuoso yacht privato.

Comunicato stampa

16/06/2014  ore 22.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”

 

Costa Crociere: sinergia con Giovani Imprenditori di Confindustria Calabria


Confindustria Calabria tramite i suoi giovani Imprenditori e Costa Crociere, hanno avviato una collaborazione sinergica concretizzando un progetto di fortissimo impatto economico per il territorio regionale.
Un Road Show di quattro eventi in quattro diverse città calabresi – Crotone, Reggio Calabria, Tropea, Corigliano – sarà l’occasione per presentare questa sinergia agli operatori economici e per esporre il grande potenziale di sviluppo che l’arrivo delle navi da crociera Costa rappresenta per le economie locali.

romano_mario

 

A trarre vantaggio dall’arrivo dei croceristi saranno oltre alle località marittime dove le navi attraccano, anche tutto il territorio limitrofo, sia sulla costa sia nell’entroterra, dove sono programmate escursioni e visite guidate.

“Abbiamo una grande responsabilità, accogliere una clientela internazionale di alto livello offrendo qualità ed eccellenza, rendendo la loro crociera bella e indimenticabile. Così facendo i croceristi diventeranno ambasciatori del brand Calabria in tutto il mondo, posizionandoci come una meta turistica desiderabile e di qualità a livello internazionale” sostiene Mario Romano, Presidente Regionale dei Giovani di Confindustria Calabria.

Il flusso di croceristi è assicurato, starà poi alle agenzie di viaggio, a commercianti e imprenditori saper cogliere questa occasione offrendo prodotti e servizi all’altezza, dimostrandosi capaci di arricchire le esperienze di viaggio dei croceristi con tutto il meglio che la Calabria sa offrire. Questo può innescare – sostiene ancora Romano – un potente ritorno di immagine da sfruttare per il rilancio dell’economia regionale in un settore, quello dell’indotto del turismo da crociera, con grandi margini di crescita.

images

Gli operatori economici locali sono chiamati a una tempestiva collaborazione, per avviare un rapporto strategico di medio e lungo periodo tra i promotori dell’iniziativa e i territori di riferimento. Un’occasione da non perdere per commercianti, imprenditori e agenzie di viaggio, che avranno la responsabilità di rendere le proprie città sempre più accoglienti e appetibili per i croceristi.
I giovani imprenditori di Confindustria Calabria si impegnano a garantire la riuscita del programma, sensibilizzando i propri associati e tutto il tessuto imprenditoriale ed economico ad un movimento coordinato per cogliere l’opportunità. In quest’ottica gli eventi del Road Show itinerante nelle quattro località calabresi sono l’occasione per esporre al meglio l’opportunità di crescita e sviluppo e per creare le sinergie utili per non perdere una chance di sviluppo. La ricaduta di ogni scalo sull’economia della Calabria e i benefici a livello di immagine e comunicazione in Europa possono essere enormi. Gli imprenditori locali sapranno certamente cogliere questa chance“.

9730_91840_Schiavon_136124_medium

“La Calabria con la sua straordinaria ricchezza paesaggistica e culturale ancora poco svelata al pubblico internazionale, è la destinazione ideale per il nostro nuovo prodotto di punta Costa neoCollection, sul quale stiamo investendo in termini promozionali, che propone un nuovo ritmo di viaggio con itinerari inediti, per una vacanza che sia soprattutto esperienza e scoperta – ha dichiarato Carlo Schiavon, Direttore Commerciale e Marketing per l’Italia di Costa Crociere – A partire da settembre 2014 e per tutto il 2015 la compagnia italiana effettuerà in totale 18 scali con 3 navi nei porti di Reggio Calabria, Crotone e Corigliano Calabro. In particolare Costa neoRomantica e Costa neoRiviera effettueranno in totale nove scali a Reggio Calabria, mentre Costa neoClassica farà cinque scali a Crotone e quattro a Corigliano Calabro. La definizione del programma di scali sicuramente darà un contributo alla promozione e al turismo della Calabria e genererà un ritorno sull’intera economia locale“.

 

TAPPE DEL ROAD SHOW
Martedì 17 giugno Crotone ore 18.00 – Hotel Lido degli Scogli – Viale Magna Graecia, 49
Mercoledì 18 giugno Reggio Calabria ore 18.00 – Sede Confindustria Reggio Calabria – Via Torrione, 96
Giovedì 19 giugno Tropea ore 18.00 Print Academy – Romano Arti Grafiche – Via Don Mottola
Venerdì 20 giugno Corigliano ore 18,00 – Castello di Corigliano – Piazza Guido Compagna, 1

 

Comunicato stampa

 

16/06/2014  ore 13.00

Crociere: Clia, Italia primato assoluto in Europa


L’Italia detiene il primato in Europa per contributo diretto del comparto delle crociere sull’economia, con un valore di 4,57 miliardi di euro,con una crescita del 2,5% nel 2013.

med_gallery_2049_848_286994

Lo rivela il report presentato oggi a Bruxelles da Cruise Lines International Association Europe (Clia Europe), la più grande associazione mondiale del settore delle crociere.

Seguono il primato italiano Gran Bretagna e Germania, rispettivamente con 3,12 e 3,06 miliardi di euro.

L’Italia risulta essere anche la principale destinazione crocieristica in Europa, con i port italiano che lo scorso anno sono stati capaci di ospitare circa 7 milioni di passeggeri: un dato che rappresenta il 22,4% di quello europeo con una crescita dell’11,7% rispetto al 2012.

1eb8fb620b275037c4312963888d71b7

I leader di mercato dei porti italiani nel 2013 sono stati in primis Civitavecchia, seguita da Venezia, Genova e Savona, con un totale di 2,14 milioni di passeggeri imbarcati (+2,7% sul 2012).

Questo ha comportato un aumento d’occupazione in Italia che in ogni altro paese in Europa: 102.867 posti di lavoro nel 2103, con un incremento del 3,3% rispetto all’anno precedente.

FINCANTIERI ANCONA

Anche nel settore della cantieristica, l’Italia la fà da padrona, con 12 nuovi ordini di nuove navi, per un valore complessivo di 4,3 miliardi di Euro.

Il ranking è stato stilato da Clia Europe.

 

Il 2013 – ha commentato Francesco Galietti, National Director di Clia Italia – oltre alla conferma della leadership tra le destinazioni europee, ha regalato all’Italia risultati eccellenti in termini di occupazione, ordini per la cantieristica e vitalità portuale.

GALIETTI-FRANCESCO-298x300

 

Francesco Galietti, National Director di Clia Italia

 

Il contributo economico diretto del nostro paese è infatti cresciuto del 2.5%, confermandosi il più ampio in Europa, in controtendenza rispetto ad una perdurante recessione economica. Un risultato eccellente che ci permette di guardare al futuro con ottimismo, specie se saranno confermate le stime di ripresa dell’economia nazionale per il 2014 e 2015”.

 

16/06/2014
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.”