Voyager Cruises: a Sanremo, il primo sbarco della stagione


A Sanremo la stagione delle crociere è iniziata ieri, con l’arrivo in rada della «Voyager Cruises» e dei suoi circa 560 ospiti inglesi. Ad accoglierli, oltre al solito stand delle informazioni turistiche del luogo, anche due pullman: uno con destinazione Dolceacqua e e l’altro Montecarlo.

3LM83FCG2104-kz1B-U1030713679027aaF-568x320@LaStampa.it

Simone Baggioli, consigliere comunale, fautore dell’”operazione crociere” :

«Grazie anche alla splendida giornata, quasi tutti i 560 passeggeri sono scesi a terra per visitare città e i dintorni: 80 hanno prenotato una visita nella città vecchia, divisi in due gruppi che ho accompagnato anche io.

Una corriera ne ha portati 40 a Dolceacqua e altrettanti a Montecarlo.

I primi sono arrivati a mezzogiorno, gli altri alle 14: fino alle 16 hanno avuto il tempo per fare un giro a Sanremo, dove la maggior parte dei croceristi è rimasta, prima di risalire sulla nave.

Circa 500, comunque, hanno visitato la nostra città: sono rimasti entusiasti della Pigna e dell’accoglienza.

Oltre ai vantaggi economici, sono importanti i ritorni sotto il profilo turistico e di immagine per Sanremo. Ringrazio le compagnie marittime Hugo Trumpy, l’agenzia Viale di Imperia e la Med Yacht Services».

Ha collaborato anche la Capitaneria di Porto.

mv Voyager arrives in Portsmouth.

 «In questa operazione è importante anche il contributo di Sanremo Promotion, Confcommercio e della Provincia, che ci ha fornito il materiale promozionale anche con le bellezze del territorio.

Se una piccola parte dei turisti ha scelto di fare un’escursione nell’entroterra o a Montecarlo non vedo che male ci sia. Sono liberi di scegliere, come succede in tutte le crociere del mondo.

Comunque, sono partiti e arrivati a Sanremo, facendo anche tappa nei negozi e negli esercizi».

Tuttavia le due escursioni fuori città hanno generato non poche polemiche in città tra gli esercenti che operano a pochi passi dal punto di sbarco dei tender, a Porto Vecchio.

«Questi croceristi non si sono visti – dice Marco Ventimiglia, titolare di un ristorante a piazza Bresca, sollevando la  polemica anche su Facebook – Mi hanno detto che c’erano dei pullman che li aspettavano, con la scritta Montecarlo: visto che via Matteotti è pedonale e nella Pigna i pullman non riescono a salire, dove li hanno portati? Una iniziativa che poteva essere buona è diventata una cosa che fa arrabbiare tutti».

Come in ogni porto di sbarco dunque, non mancano le polemiche di tutti quegli esercenti che rimangono “fuori” dall’itinerario previsto e studiato da compagnie e amministrazioni locali e da chi non considera questi sbarchi utili al turismo in quanto non si può definire turismo uno sbarco mordi e fuggi di mezza giornata (fatto comunque comune a praticamente tutte le compagnie che anche in città molto più grosse, come ad esempio Barcellona, rimangono in porto appena 4 ore!).

 

 

Photocredit: LaStampa

 

26/04/2014 ore 00.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...