Concordia: per smaltimento tetto 100 mln


Il club di assicurazioni che copre Costa ha fissato il tetto per la copertura delle spese di demolizione a 100 milioni .

Anche alla luce di questo se prevarrà la destinazione italiana, è facile pensare che la Concordia arrivi a Genova dove, come afferma la Confindustria locale ci sono anche professionalità e competenze.

a5680895ee1386b1aefe8ee7fc83a58c-146-U200252610205Q6E-U200258466117LIE-290x448@IlSecoloXIX-Nazionale-kSeD--645x400@MediTelegraphWEB

 

Contro Genova c’è il viaggio, 5 giorni, ma non pare un problema se il rigalleggiamento dovesse avvenire senza problemi.

A Genova i cantieri Mariotti e San Giorgio, insieme all’Autorità portuale hanno già redatto nei minimi particolari l’operazione.

La Concordia arriverebbe nel porto di Voltri, nel ponente genovese, dove entrerà di prua senza fare manovre.

2012011502154001682

 

La nave verrà svuotata degli arredi per farla risalire da un pescaggio di 18 metri a quello di 15.

Poi lo scafo verrà trainato all’interno del porto verso levante fino all’aerea dell’ex superbacino dove sarà tagliata a fette orizzontali.

Circa due anni di lavoro, occupando circa 300 persone. 

 

Fonte: Ansa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...