Concordia: per Costa vince l’ipotesi Genova


La demolizione della Costa Concordia, la nave naufragata oltre due anni fa all’Isola del Giglio, si avvicina sempre di più a Genova. Questo il risultato dell’ennesima convulsa giornata fatta di dichiarazioni e prese di posizione su e giù per l’Italia.

img1024-700_dettaglio2_Gianluca-Galletti-imago

Il ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti

Il ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, ieri è stato categorico: «La Concordia deve essere smantellata in Italia. Dalla tragedia, avvenuta nei nostri mari con danni ambientali e vittime, devono esserci opportunità economiche per il nostro Paese».

Gli ha fatto eco il capo della Protezione Civile, il prefetto Franco Gabrielli, intervenendo alla Commissione Ambiente della Camera: «Allo stato per lo smantellamento della Concordia rimangono due ipotesi, quella italiana e quella turca. Noi auspichiamo che sia un porto italiano».

 franco-gabrielli-478x350

 Il prefetto Franco Gabrielli

Certo, Gabrielli ha messo le mani avanti: «Non scandalizziamoci se la nave venisse portata in Turchia, che ha presentato l’offerta economicamente più conveniente, 40 milioni di dollari, compreso l’utilizzo del Vanguard per lo spostamento, rispetto ai 200 di Civitavecchia, assolutamente fuori mercato».

Ma la sua è stata poco più di un’ipotesi di scuola, nonostante abbia ricordato che da 25 anni portiamo in Turchia a demolire persino le nostre navi militari.

Si sa, infatti, che le demolizioni in Turchia costano meno anche perché non sono proprio un esempio di rispetto dell’ambiente e di tutela dei lavoratori.

image

Un nuovo scandalo o un incidente su questo fronte sarebbe devastante per l’immagine di Costa Crociere. Questo il gruppo armatoriale controllato dal colosso americano Carnival, che insieme alle società assicuratrici ha sborsato sinora 1,1 miliardi di euro dietro alla Concordia, lo sa bene: la differenza di 60 milioni fra la Turchia e i porti italiani, non vale certo il rischio.

Resterebbero, dunque, Piombino e Genova, entrambe con un costo intorno ai 100 milioni. Per raggiungere lo scalo toscano, che comunque non sarà pronto con i dragaggi e le infrastrutture prima dell’autunno, basta una giornata di navigazione al traino dei rimorchiatori. Per il capoluogo ligure, invece, occorrono cinque giorni di navigazione.

«Il problema di Piombino, però – lo ha sottolineato proprio Gabrielli – è che non ha il bacino».

costa-concordia-italy-ship

Una struttura indispensabile per mettere in secca lo scafo e svuotarlo in sicurezza, senza pericoli di inquinamento, delle tonnellate di acque putride che impestano il ventre della Concordia.

E questo, nonostante il tentativo del presidente della Toscana, Enrico Rossi, di arrivare a fine settembre per rimettere in gioco Piombino, taglia la testa al toro.

 Enrico-Rossi-presidente-Regione-Toscana

Il presidente della Toscana, Enrico Rossi

Dunque, alla fine, non rimane che Genova, dove i cantieri Mariotti e San Giorgio, con il supporto dell’Autorità portuale, hanno ormai predisposto nei minimi dettagli un piano operativo, che recepisce indicazioni e osservazioni fatte dai tecnici del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Costa, riferiscono fonti della partita, avrebbe già dato il proprio ok. Un summit fra armatore, assicurazioni, Commissario, ministeri e Regione Toscana, a cui compete lo smaltimento del «rifiuto speciale» Concordia, è previsto dopo Pasqua.

L’annuncio della destinazione finale della nave avverrà a inizio maggio.  

Fonte: La Stampa

Msc Crociere: a Pasqua 175 mila passeggeri!


Roma, 18 apr 2014 – Tutto esaurito a bordo delle navi MSC Crociere che, in occasione del ”super ponte” tra Pasqua, 25 aprile e 1°maggio, movimenteranno piu’ di 175.000 passeggeri in 10 porti italiani: Ancona, Bari, Civitavecchia, Genova, Napoli, La Spezia, Messina, Palermo, Trapani e Venezia.

1653776_10152334147571327_1509998100290260099_n

 

A toccare i porti italiani – si legge in una nota – saranno ben otto navi della flotta della Compagnia, mentre le altre 4 unita’ navigheranno tra Caraibi, Nord Europa e Sud Africa.

Il perfetto incastro generato dai ponti primaverili – agevolato anche dalla Pasqua alta – ha portato molti italiani ad approfittare per prendersi una sosta dal lavoro scegliendo di partire a bordo di una delle navi MSC Crociere per rigenerarsi in attesa delle vacanze estive.

1797525_290572504440915_602529948947871543_n

Un fully booked reso possibile anche grazie alle vantaggiose tariffe tailor made pensate dalla Compagnia per le differenti esigenze di viaggio, oltre a un’offerta flessibile accessibile a tutti e che va incontro ai gusti dei passeggeri di tutte le eta’.

Fra gli itinerari proposti nel ”super ponte” spicca l’inaugurazione di un affascinante progetto a bordo di MSC Lirica, che per tutta l’estate diventa La Nave della Scoperta.

1014052_10152333947341327_6335971725651627364_n

 

L’elegante e moderna unita’ della flotta dal 19 aprile fino al 27 settembre partira’ ogni settimana verso le mete piu’ suggestive del Mediterraneo occidentale per viaggi all’insegna della conoscenza e dell’avventura dedicati a grandi e piccini.

A bordo un team di esperti divulgatori scientifici che accompagnera’ gli appassionati e i curiosi di biologia, storia e astronomia attraverso momenti di incontri, osservazione ed esperimenti, sia durante la navigazione, sia durante le escursioni a terra.

1926934_10152333679426327_7397520568322870086_n

 

A Pasqua e Pasquetta le navi della flotta MSC Crociere posizionate nel Mediterraneo offriranno menu pregiati grazie alle creazioni degli chef dei ristoranti di bordo, come consueto teatri di raffinate degustazioni di una vasta gamma di prelibatezze culinarie e ricette internazionali.

10246341_10152329400491327_3093013916203817986_n

 

Qualche esempio? La proposta a bordo delle navi MSC impegnate negli itinerari del Mediterraneo, ovvero: le ammiraglie MSC Splendida, MSC Preziosa e MSC Fantasia e le ”sorelline” MSC Lirica, MSC Musica e MSC Orchestra.

Se avete la curiosità di sapere cosa si mangerà a bordo il giorno di Pasqua e di Pasquetta ecco i menù comunicati da MSC:

*La Cena di Gala Pasquale

Si inizia con gli antipasti e con una delicata Composizione di pesce spada affumicato e falde di pomodoro appassite al timo, o gustosi Veli di tacchino cotto al miele di acacia e paprica dolce. In alternativa triangoli di sfoglia croccante ai semi di papavero con flan di carciofi serviti con zabaione al pecorino.

Grande qualità legata anche alla selezione di zuppe, sarà possibile scegliere tra Crema di piselli servita con filetti di sogliola cotti pochè e gocce di yogurt magro e il doppio ristretto di pollo e capelli d’Angelo, con verdurine di stagione e prezzemolo.

Dopo le zuppe spazio ai primi. Lo chef presenterà Mezzelune di spinaci con burromaggiorana fresca e pomodorini grigliati e il risotto di biete e capesante arrostite profumate all’arancia.

A seguire Scaloppa di salmone gratinata al burro e timo, oppure Suprema di faraona ripiena ai funghi su cremoso di patate e ristretto del suo sugo al pepe nero; ovviamente saranno inserite nel menu anche le Costolette di agnello, con croccante doratura al timo con fondo ai semi di senape, punte di asparagi saltate al burro e patate novelle. Chiude la pregiata selezione una Quiche di verdure primaverili, con ovetto glassato alla salsa mornay.

Poi spazio ai dolci, naturalmente non mancherà la tradizionale Colomba pasquale o la Pastiera napoletana e una speciale Torta al cioccolato creata per l’occasione.

*A Pasquetta faranno il loro ingresso a tavola altre prelibatezze, alcune tradizionali, come la Torta Pasqualina e spazio alla fantasia al momento del Controfiletto di manzo cotto rosè, e i Cannelloni gratinati al forno ripieni con salmone e asparagi.

Tanti altri piatti saranno creati ad hoc, per andare incontro ai gusti di tutti, come le Mezzemaniche di broccoletti al ragù di rana pescatrice e basilico e lo Stufato d’anatra in salsa al vino Marsala o il Filetto di orata in salsa aromatica, con tempenade di olive e capperi, su letto di taccole al burro. Chiude la “sfilata di capolavori in cucina il Cosciotto di agnello servito con gratin di patate al lardo e timo fresco. Per i vegetariani è stata pensata una Tempura di verdure miste e tofu.

In occasione della Pasqua MSC Crociere porterà a bordo anche una fantastica offerta beverage. Una ricca selezione di vini, dove protagoniste saranno alcune delle migliori etichette italiane come Pinot grigio, Sauvignon, Barbaresco e Chianti solo per citarne alcune accompagnate dai migliori champagne francesi e lo spumante Ferrari. Al bar sarà disponibile una grande novità, ovvero il “Cocktail di Pasqua”, denominato Rainbow, preparato con Rum, Vodka, Gin, Pesca Grappa, Blue Curacao, succo di limone e Granatina. Un mix esplosivo che nei suoi colori “arcobaleno” ricorda proprio l’uovo di Pasqua. Dessert del giorno una gustosa specialità, il Tulipano Croccante, con crema al mascarpone e amarene sciroppate, oltre le immancabili uova di cioccolato, che verranno imbarcate e utilizzate nei principali ristoranti sia come decorazione, che per le attività di animazione per bambini.

Tra queste:

Doremi Live Talent Easter Show: in cui i partecipanti saranno protagonisti di divertenti spettacoli a squadre. Doremi Pool Easter Game: evento in piscina dove si assisterà a giochi, balli e sfilate speciali. MSC Easter Kids Parade: sfilata in maschera a teatro con registrazione di un video che vedrà fra i protagonisti la mascotte DOREMI e tutti i bambini. MSC kids show: produzione show con ballerina e artisti.

Doremi Chef Easter Edition: corso di cucina per bambini realizzati dai pasticcieri di bordo. Easter Arts and Crafts. Caccia al Tesoro, dal titolo “Dov’è il coniglio?.”

Questi alcuni itinerari per i Ponti Primaverili:

MSC LIRICA – Itinerario Italia, Francia (Marsiglia, Tunisia (Tunisi), Malta – 7 notti- – Partenze da Genova (19 aprile), Trapani ( 24 aprile), Civitavecchia (25 aprile), La Spezia (26 aprile). Quote a partire da 390 euro, escluse quote di iscrizione e assicurazione obbligatoria.

MSC ORCHESTRA – Itinerario: Italia, Spagna (Barcellona, Malaga), Portogallo (Lisbona), Marocco (Casablanca) – 7 notti. Partenze da Genova (15 e 23 aprile). Quote a partire da 449 euro, escluse quote di iscrizione e assicurazione obbligatoria.

MSC SPLENDIDA – Itinerario Italia, Tunisia (Tunisi), Spagna (Barcellona), Francia (Marsiglia) – 7 notti. Partenze da Genova (20 e 27 aprile), Napoli (14, 21 e 28 aprile), Messina (15 , 22, 29 aprile). Quote a partire da 520 euro, escluse quota di iscrizione e assicurazione obbligatoria.

MSC MUSICA – Itinerario: Italia, Tunisia, Spagna (Palma di Maiorca, Valencia), Francia (Villefranche sur Mer) – 7 notti. Partenza da Genova (19 e 26 aprile), Civitavecchia (20 e 27 aprile), Palermo (21 e 28 aprile). Quote a partire da 349 euro, escluse quote di iscrizione e assicurazione obbligatoria.

MSC PREZIOSA – Itinerario: Italia, Grecia (Katakolon), Turchia (Izmir, Istanbul), Croazia (Dubrovnik) – 7 notti. Partenza da Venezia (19 e 26 aprile), Bari (20 e 27 aprile). Quote a partire da 580 euro, escluse quote di iscrizione e assicurazione obbligatoria.

MSC FANTASIA – Itinerario: Italia, Grecia ( Katakolon, Santorini, Pireo, Corfù), Croazia (Dubrovnik) – 7 notti. Partenza da Venezia (20 e 27 aprile), Bari (21 e 28 aprile). Quote a partire da 449 euro, escluse quote di iscrizione e assicurazione.

MSC MAGNIFICA – Itinerario: Olanda (Amsterdam), Germania (Amburgo), Regno Unito (Edimburgo, New Castle, Dover), Francia (Le Havre), St Peter Port, Belgio (Zeebrugge) – 9 notti. Partenza da Amsterdam (20 e 29 aprile). Quote a partire da 749 euro(compresi voli dall’Italia), escluse quote di iscrizione e assicurazione obbligatoria.

MSC DIVINA – Itinerario: USA (Miami), St. Maarten, Virgin Islands (British), Bahamas – 7 notti. Partenza da Miami (19 aprile). Costo a partire da 295 euro (solo crociera) esclusa iscrizione e assicurazione. Quote a partire 900 euro (compresi voli dall’Italia soggetti a riconferma), escluse quote di iscrizione e assicurazione obbligatoria.

 

Fonte: MSC Crociere, ASCA