Cathay Pacific e Silversea stretta partnership con Relais & Chateaux


Si stringe la partnership tra Cathay Pacific Airways e Silversea :  ieri hanno partecipato allo showcase organizzato dalla Relais & Chateaux a Milano e poi saranno nuovamente insieme nel corso delle tappe del Gourmet Festival 2014, un viaggio gastronomico che attraverserà l’Italia per tutto il 2014.

catai

«Silversea e Relais & Châteaux rappresentano per noi i partner ideali – afferma Silvia Tagliaferri, sales & marketing manager Italia e Malta di Cathay Pacific Airways. – Con queste due icone del lusso condividiamo non soltanto valori quali la costante ricerca dell’eccellenza e l’unicità dell’esperienza, ma anche una missione: quella di realizzare i desideri di ospiti e passeggeri, portandoli a conoscere destinazioni ricche di fascino e vivere viaggi che diventino ricordi memorabili».

Intanto Silversea ha annunciato giorni fa  il lancio del nuovo Silversea Travel Journal .

image

Come parte delle celebrazioni del 20 ° anniversario nel 2014, ha dato un nuovo look al  pacchetto di documentazione , con l’obiettivo di rendere più facile viaggio. Il risultato è un nuovo e versatile diario di viaggio che consolida il tradizionale assortimento di documenti sciolti di opuscoli, portafogli, e titolari di tag bagagli.

Per i viaggi nel 2014, gli ospiti riceveranno questo comodo nuovo all-in-one diario di viaggio che contiene il biglietto di crociera, aereo, albergo e / o informazioni sul programma a terra (se organizzato attraverso Silversea ), itinerario viaggio personalizzato, scheda escursioni a terra e le altre informazioni utili.

Silversea documents

L’ elegante nuovo diario di viaggio è unico per ogni ospite e fornisce tutte le informazioni essenziali necessarie per il viaggio – tutto in un unico documento. Ed è un bel ricordo di quello che  sarà una notevole esperienza di viaggio.

Il nuovo Diario di viaggio sarà implementato in fasi successive nel corso dei primi mesi del 2014, per cui può capitare che già in questo periodo alcuni ospiti possano usufruirne.

Venezia Terminal Passeggeri, è allarme: si perderanno oltre 150.000 crocieristi


Oltre 100 passaggi in meno davanti a San Marco, “con una perdita di 100-150mila passeggeri”, precisa Sandro Trevisanato, presidente della Venezia terminal passeggeri, a cui devono essere sommati i 446 dei traghetti spostati al nuovo terminal delle autostrade del mare di Fusina.

Immagine

A poco più di un mese dall’apertura del Seatrade di Miami (durante la quale le compagnie di crociera programmeranno il 2015 ), previsto per il 10 marzo, è questo lo scenario a cui deve far fronte Venezia.

Alcune hanno già delocalizzato”, dice Trevisanato.

Per questo la Vtp, la società che gestisce il porto crocieristico,  ha presentato il ricorso al Tar chiedendo la sospensiva, che dovrà arrivare prima dell’appuntamento americano.

Il danno esiste già oggi perché le limitazioni ci portano in controtendenza rispetto agli ultimi anni in cui siamo diventati il primo home port del Mediterraneo – spiega il presidente della Vtp -. Nel 2015 la situazione diventerà drammatica perché con il limite delle 96mila tonnellate rischiamo di lasciar fuori il 60 per cento dei passeggeri con ripercussioni sull’occupazione e sull’indotto”.

L’elenco delle navi escluse quest’anno non c’è ancora, anche se le indicazioni della Capitaneria sono state abbastanza chiare: con ogni probabilità saranno escluse le navi da crociera costruite prima del 1992.

Immagine

E così le prime ripercussioni già si vedono: la Preziosa, ad esempio, il prossimo anno sarà a Genova, anziché a Venezia.

E Vtp stima per il 2014 una perdita di 82,5 milioni di spesa diretta locale e dell’indotto, con la conseguente perdita di ottocento occupati. A partire dal 2015 a rischio 260 milioni e 2550 licenziamenti.

Fonte: TTG Italia

.